Un’intera giornata dedicata alle tematiche di maggiore attualità, che interessano l’operato e l’attività quotidiana di chi lavora nel mondo del “condominio”. Dalla gestione del tempo ai doveri di riscossione dell’amministratore; dalla gestione delle morosità alla presenza degli animali in condominio; dalla revoca dell’amministratore al nuovo regolamento europeo sulla privacy (GDPR). Ed, ancora, si discuterà della reputazione dell’amministratore ai bonus fiscali 2018, dai profili processuali alle Adr; dalle obbligazioni parziarie alla comunione ereditaria sino alla disciplina del condhotel e i criteri di tenuta della contabilità condominiale. Una sorta di “Condominio Day”, durante il quale relazioneranno ben 14 esperti del settore e della materia, provenienti da tutta Italia. Ad organizzarlo, l’Arco, Amministratori e Revisori Contabili Condominiali, presieduto da Francesco Schena. Si terrà a Bari, sabato 19 maggio, dalle ore 8.45 alle 18, presso l’Hotel Excelsior di via Giulio Petroni 15. I lavori cominceranno con una tavola rotonda che vedrà seduti allo stesso…
Il 1 maggio del 1988 fu inaugurato l’”Ulivo”, struttura realizzata con il contributi dei tanti che credettero nel grande progetto del fondatore mons. Guglielmo Motolese. A trenta anni dall’inizio della sua attività, la Fondazione Cittadella della Carità ha voluto ricordare e festeggiare questa data con due iniziative. Ieri, lunedì 14 maggio 2018, l’arcivescovo di Taranto mons. Filippo Santoro ha presieduto una S.Messa che è stata celebrata all’aperto, nell’area antistante l’ingresso dell’Ulivo. Un appuntamento imperdibile, che ha messo al centro lo spirito fondante della Cittadella tutta, quello sguardo rivolto al fratello sofferente e quel supporto alla cura del malato, di colui che ha bisogno che qualcuno si prenda cura di lui. Erano presenti il presidente della Fondazione dott. Giuseppe Mele, accompagnato dal CdA avv. Angelo Esposito, avv. Salvatore Sibilla e dott.ssa Maria Silvestrini, il presidente del Collegio dei Revisori dott. Cosimo Damiano Latorre, il direttore generale dott. Bruno Causo, le direzioni…
Domenica 20 maggio 2018, Festa di Pentecoste, la Parrocchia dello Spirito Santo vivrà la sua festa patronale. Una delle tre solennità più importanti della fede cattolica, che richiama alla natura stessa della Chiesa; per gli Ebrei era la festa del raccolto del grano, per i cattolici è la festa in cui il Signore, attraverso l’annuncio della Parola ad ogni creatura, chiama a raccolta tutti i suoi figli sparsi sulla terra. Il programma dei festeggiamenti religiosi e civili è molto ricco e coinvolge gli abitanti del quartiere, diventando un’occasione di socializzazione. Il parroco don Martino Mastrovito sottolinea l’importanza dell’aggregazione. “Forse mai come in questi tempi abbiamo bisogno ancora una volta di chiamarci a raccolta, di sentirci uniti, soprattutto nel nostro quartiere periferico. Il territorio a cui fa riferimento la nostra parrocchia è molto vasto, ma spesso trascurato”. Per quanto riguarda il programma religioso tanti gli appuntamenti di lode al Signore: fra…
Venerdì e sabato scorsi si sono svolti a Taranto i campionati nazionali universitari di canoa e canottaggio. Un’ occasione importante per Taranto che ha avuto questo privilegio grazie alla complicità e alla collaborazione di Marina militare, università di bari e aeronautica militare. “La vista suggestiva e la particolarità della gara hanno reso ancora più suggestivo quest’evento che riveste un ruolo molto importante per il nostro territorio e per lo sviluppo del tanto agognato turismo sportivo, ma soprattutto del turismo del mare a Taranto – commenta Irene Lamanna, presidente dell’Associazione Taranto Turismo -. Questo primo evento è sintomatico per spostare il baricentro di quello che è uno sport d’élite come il canottaggio, al sud e in particolare a Taranto. È stato molto emozionante vedere il movimento di tantissimi studenti universitari italiani all’interno della base navale. Si è avuta la sensazione di vivere in una realtà universitaria. Abbiamo preso coscienza del valore…
di Andrea Loiacono Con una doppietta realizzata da Max Marsili il Taranto espugna lo stadio “ D'Angelo di Altamura” nell'incontro valido per la semifinale play-off di serie D ed accede alla finale che si giocherà in Campania contro la Cavese che ha sconfitto il Cerignola.” Mister Cazzarò conferma il 4-2-3-1 ma cambia qualcosa negli interpreti. Restano in panchina Cacciola e Corbier al posto di Bilotta e Ligotti. In difesa spazio a D'Angelo che prende il posto di Rosania. Sono oltre 400 i tifosi rossoblù al seguito della squadra. Il Taranto scende in campo con la terza maglia completamente nera con i numeri fluorescenti. Partono bene i ragazzi di Cazzarò grazie ad un paio di conclusioni di Ancora e Cazzarò che risultano imprecise. A cavallo del ventesimo minuto l'Altamura conquista due calci d'angolo. Sugli sviluppi del secondo l'arbitro il Sig. Bertini di Lucca vede un tocco di mano da parte di…
Da sabato, Palagiano ha una scuola intitolata al suo concittadino Nicola Ruffo, assassinato a Bari il 6 febbraio del 1974, a soli 44 anni, durante una rapina in una tabaccheria del centro, nel tentativo di tutelarne la proprietaria indifesa. Un solo colpo dritto al cuore, un altro colpo inferto dalla mafia barese. Il plesso in Corso Lenne dell’istituto comprensivo “G. Rodari” è stato intitolato alla sua memoria, alla presenza del governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, che, nel 2006, da sindaco, nella città di Bari, gli ha voluto intitolare anche una strada. “Oggi – ha detto Emiliano – vogliamo ricordare quanto faccia orrore il modo di fare delle mafie: sono una specie di grande tumore. Palagiano è schierata nell’antimafia sociale da tantissimi anni. Questa giornata deve servire – ha continuato Emiliano - anche a far capire ai nostri ragazzi che devono, quando è necessario, far valere i loro diritti, sì,…
Di seguito il discorso che L'arcivescovo di Taranto ,mons. Filippo Santoro, ha pronunciato nel corso della cerimonia de U Pregge con la consegna della statua di San Cataldo al sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci. Signor Sindaco, è con viva gioia che oggi condivido con Lei, per la prima volta, questa cerimonia di consegna del simulacro e delle reliquie di San Cataldo quale primo cittadino della bella Taranto. Le affido il Patrono come segno visibile di profonda fiducia, di quel bisogno di comunione civile che oggi ci manifestiamo non solo per tradizione né tantomeno per formalità, ma perché siamo fedeli ai gesti che da sempre fondano la nostra amata città. Affidarle il Santo è un atto di amore che dona continuità all’incontro di San Cataldo con la nostra terra. Le auguro Signor Sindaco di custodire sempre l’entusiasmo dell’inizio del suo mandato con il desiderio di fare, realizzare e di costruire ponti…
L’Atleta di Taranto corre con lo stendardo del Coni nazionale e punta a diventare ambasciatore dello sport. Inoltre dalla Fidal l’invito a presenziare agli Europei di atletica di Berlino 2018. La presentazione a Roma del progetto “Ikkos”, che parte dal romanzo dello scrittore tarantino Lorenzo Laporta, ha raccolto consensi ed idee progettuali concrete. Nell’ambito del convegno “Il Sogno di Olimpia tra sviluppo economico e pedagogia”, esponenti di spicco di vari settori hanno contribuito a lanciare su scala nazionale l’idea che parte dal capoluogo jonico. All’incontro, nella sala giunta del Coni, l’entusiasmo del presidente Giovanni Malagò: <<Siamo vicini a questa storia e a questo personaggio e sono felice di poter contribuire alla promozione. Complimenti a Lorenzo perché per pensare un progetto così ambizioso bisogna essere anche un po’ folli. Ma i grandi dello sport, così come nella vita, non devono essere scontati. Evviva Ikkos!>>. Un evento organizzato da Laporta in collaborazione…
Ai primi di aprile un vertice in Prefettura aveva determinato la necessità di un approfondimento maggiore circa il piano industriale di Infrataras: la multi servizi del Comune di Taranto che dovrebbe coadiuvare l’AMIU (la municipalizzata ai servizi di igiene urbana) nel servizio di raccolta differenziata. Approfondimento richiesto da Funzione Pubblica CGIL a fronte di un piano industriale che traguarda esclusivamente l’obiettivo di un anno e non fornisce – dice Lorenzo Caldaralo, segretario generale della Funzione Pubblica Taranto – informazioni precise sul futuro di questa azienda e dei lavoratori attuali (20) e quelli in arrivo da AMIU (32). Oggi la protesta si è trasferita sotto Palazzo di Città a Taranto, dove la delegazione di lavoratori e rappresentanti sindacali è stata ricevuta dall’Assessore alle partecipate del Comune, Massimiliano Motolese. Abbiamo chiarito le nostre posizioni e reiterato la richiesta di una sospensione di quel piano che a nostro avviso rimane lacunoso e troppo…
Disponibili ingenti risorse per rimettere a nuovo e in totale sicurezza le strade provinciali ioniche. Il Decreto del 16 febbraio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 100 del 5 maggio 2018, riguardante il finanziamento da parte del Mit, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di province e città metropolitane è stato approvato in tempi brevissimi. Alla provincia di Taranto sono stati destinati oltre 13 milioni di euro, 990 per l’anno 2018 e oltre due milioni e quattrocento mila euro per gli anni successivi fino al 2023. A darne notizia è il mottolese Vanni Caragnano, presidente del Comitato Strade Sicure, noto per le sue battaglie riguardanti la strada statale 100. “Ora – afferma - non ci sono più attenuanti. Il piano di riparto è stato pubblicato. Pertanto, la sicurezza stradale e il miglioramento della viabilità delle nostre provinciali non…
Pagina 1 di 325