Che succede fra il Comune di Taranto e Arcelor Mittal? Da quanto è dato leggere sul Quotidiano di oggi il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci sferra un sinistro fendente al volto della più grande azienda europea della siderurgia, quella Arcelor Mittal che già da qualche mese, precisamente da settembre/ novambre 2018, sta operando a pieno regime nella produzione di acciaio. Per il primo cittadino si sta ripetendo “Riva due La vendetta“, cioè si sta seguendo una partita già vista con gli imprenditori lombardi. In effetti il sindaco non ha tutti i torti tenuto conto e considerato che gli impegni assunti erano molto diversi e che peraltro in quattro stabilimenti del colosso siderurgico operanti in Lussemburgo l’acciaio Si produce utilizzando impianti elettrici e non a carbone come quelli di Taranto. Una bella querelle che capiremo nei prossimi mesi dove ci porterà. Sicuramente non si prevedono tempi buoni: “mala tempora currunt”. Noi auspichiamo che si lavori e si operi sempre nell’esclusivo interesse dei cittadini di Taranto e dei lavoratori dell’impianto siderurgico Tarantino. È sicuramente questo l‘unico obiettivo che si deve perseguire. 

 

Tradizione, fede e amore per la propria città. La Settimana Santa con il giovedì, il venerdì e il sabato Santo che vedono Studio 100 Tv, come da tradizione, dare ampio risalto con tre giorni di dirette che fin dal pomeriggio del giovedì uniranno le migliaia di fedeli e appassionati che, attraverso i nostri canali, potranno vivere da vicino uno dei momenti più importanti della tradizione tarantina e non soltanto. Tanti gli ospiti i quali racconteranno particolarità e significato di tutte le processioni. Inoltre, ampio spazio alle emozioni, amplificate dalle immagini delle statue e dei confratelli ed esaltate dalle rituali marce funebri.

I Riti della Settimana Santa saranno trasmessi in diretta su Studio 100 Tv, canale 15 del digitale terrestre in Puglia, in streaming sul sito www.studio100.it, utilizzando Studio 100 App scaricabile gratuitamente da Apple Store e Google Play, oppure attraverso il Video Live Facebook sulla pagina ufficiale della nostra emittente.

Studio100 guarda con grande attenzione oltre che ai riti della Settimana Santa tarantina, una delle più importanti d’Italia, anche alle manifestazioni che si svolgono in provincia e nel resto della regione con una lunga serie di servizi all’interno dei nostri notiziari. E così il giovedì Santo a partire dalle 19.30, in diretta da Francavilla Fontana, Filippo Melillo e Luca Adamo apriranno la lunga diretta di Studio 100 Tv con “I giorni del mistero” e in particolar modo il pellegrinaggio dei Pappamusci. Sempre giovedì a partire dalle 23.00 Angelo Caputo, assieme a qualificati cultori della tradizione, accenderà i riflettori sul pendio di San Domenico, in città vecchia, per l’inizio della processione della Vergine Addolorata, organizzata dalla confraternita della Maria Santissima Addolorata e che percorrerà i vicoli del borgo antico per tutta la notte. 

Altro momento toccante quello del Venerdì Santo quando, dalle ore 16.30, si attenderà l’apertura del portone della chiesa del Carmine di Taranto che avverrà alle 17.00 col “troccolante” che guiderà la processione dei Sacri Misteri. Il racconto sarà affidato al direttore Walter Baldacconi, ad Angelo Caputo e Gianni Sebastio.

Per quanto riguarda la Settimana Santa di Francavilla Fontana sarà possibile seguire la processione dei Sacri Misteri in diretta sulla pagina facebook di Studio 100 Brindisi a partire dalle 20.00 e in differita sabato 20 aprile alle ore 16 subito dopo le edizioni dei notiziari.

Infine sabato Santo, diretta a partire dalle ore 6.30, sempre con il direttore Walter Baldacconi che racconterà a tutti i telespettatori il rientro della Processione dei Misteri di Taranto, con l’attesa dei tre colpi al portone della Chiesa del Carmine con i quali il “troccolante” chiuderà la Settimana Santa Tarantina 2019. 

MI FORMO E LAVORO.

Dal 20 maggio 2019 partono i corsi targati FORMARE PUGLIA, tutti della durata di 210 ore, del programma MI FORMO E LAVORO.

Recatevi direttamente in Via Calabria n. 27/A a TARANTO (tel.: 099.330081).

È prevista una indennità per chi partecipa alle azioni formative.

È attivo il servizio per l'iscrizione ai corsi per i cittadini che abbiano già ricevuto la notifica del voucher.

Il servizio di registrazione è accessibile collegandosi al portale Sistema Puglia - pagina di "Mi Formo e Lavoro" e accedendo con le credenziali utilizzate per l'inserimento della pratica (link "Calendari Corsi").

L'iscrizione ai corsi dovrà essere effettuata esclusivamente online.

Nella stessa pagina, è inoltre disponibile il documento "Iter procedurale" che descrive come procedere per l'"Iscrizione ai Corsi".

Successo per 3-0 della squadra tarantina contro la Normanna Aversa.

 

La squadra campana sosta nella zona retrocessione della classifica, dunque facile prospettiva per il Taranto. Al termine dei tre set, la Erredi Volley, raddoppia la gioia, grazie ad una schiacciante vittoria, giunta in poco più di 60 minuti.

Il match ha visto da subito grande protagonista la squadra di casa che prende le distanze sul 16-13 e allunga il passo sul 21-15. Le azioni si susseguono con netto vantaggio per la Erredi Volley che chiude il primo set in facilità sul 25-16. 

I ventuno minuti di gioco, che chiudono il primo set, decretano il seguito della partita. La competenza degli atleti tarantini è nettamente superiore, ragion per cui sarà facile per i nostri, anche nella seconda frazione di gioco, prendere il largo sul 16-10. La Erredi Volley sfodera azioni efficaci e attacchi precisi, che permettono di conquistare il secondo set, negli stessi minuti del primo, vincendolo sul 25-17.

La squadra ospite cerca, nel terzo set, di tener testa al Taranto, ma questa, trascinata dalla voglia di chiudere il match, è inarrestabile. In campo un gioco veloce e pulito, attacchi positivi sull'onda dell'entusiasmo per una vittoria ormai prossima. I giocatori, grandissima risorsa di questa squadra, affezionati alla società e al pubblico, regalano ai presenti un vero e proprio spettacolo del volley. Mesi di allenamenti e una palpabile sinergia permettono di vincere anche questa gara. La Erredi Volley Taranto chiude set e partita sul 25-20.

Nel corso del match Narracci dà spazio anche alla panchina che scende in campo e fa bene, tra questi Mingolla, Gasbarro e Schifone. Sessantasei minuti di gioco che permettono alla Erredi Assicurazioni Taranto di difendere il secondo posto in classifica.

Vicinissimo il termine del campionato, solo due partite per la rosa tarantina che, pur restando con i piedi per terra, prosegue il suo gioco, in modo impeccabile, sognando la serie A. 

La vittoria di domenica 14 aprile riconferma il pari punti con lo Snav Massa, le due compagini si contendono un ambizioso traguardo e la Erredi Volley Taranto, probabilmente, conoscerà le sue sorti solo con l’ultima gara che vedrà ospite, nella Terra dei due Mari, la capolista EMRAFOODS GIS OTTAVIANO NA, ma prima, sarà indispensabile vincere l’ultima trasferta a Galatina.

Hanno arbitrato:

1. Tolomeo Davide

2.  Resta Giuseppe 

ERREDI Parisi 5-  Piscitelli  2-  Carofiglio 4 -  Roberti 15 - Mingolla 0– Garofalo  8-  Schifone 1  -Giosa 6 -Gasbarro 0 -   Di Sabato 8 - Nero  0

Normanna: Ardenio 2  - Vetrano 5 - Conte 0 - Mugnolo 11 -  Diouf 3 - Mastrangelo  1 -Di Vincenzo 6 – Mignone 0  - Tasholli  5

Domenica, 14 Aprile 2019 09:22

Taranto/ Trasporti: Crisi AMAT.

Scritto da

 

Zotti (FILT CGIL): “Nessuna procedura di raffreddamento senza la partecipazione dei lavoratori”

 

Apprendiamo dalla stampa di mirabolanti trovate della direzione AMAT per seguire i riti della Settimana Santa tarantina dal mare. Una idea, quella di recuperare le vie dell’acqua, che certamente fa anche grande onore alla tradizione di fede e religiosità della città, ma ancora una volta suona propagandistica a fronte di una condizione generale che invece di fa acqua da tutte le parti, con mezzi e condizioni di lavoro sempre più precarie e il taglio di circa 2 chilometri per i bus AMAT e la paventata ipotesi di esuberi per circa 70 unità. 

Così Francesco Zotti segretario Filt Taranto con delega al Trasporto pubblico locale, che dopo le preoccupanti notizie provenienti dal taglio sul livello dei servizi minimi di trasporto, interroga il Comune circa le sue responsabilità.

I 70 autisti in meno che si andrebbero a determinare in base al calcolo operato dall’AMAT Spa sono la raffigurazione plastica dell’incompetenza usata per determinare il futuro di questa importante municipalizzata – spiega Zotti – perché proprio come FILT nei diversi tavoli di confronto rimarcammo le nostre perplessità, sulla procedura amministrativa adottata per l’affidamento diretto del servizio di trasporto per dieci anni all’AMAT, in mancanza di entrate cere e che portava incertezze nell’assegnazione del servizio.

Ma il sindacato non intende arretrare neanche di un passo.

Quelle incertezze si sono concretizzate ma partendo dal presupposto che la legge nazionale garantisce la clausola sociale in caso di sostituzione del gestore e quindi la continuità occupazionale per gli autisti oggi considerati in esubero – commenta il rappresentante della FILT – c’è un dato che invece resta solido nella sua drammaticità: il prezzo che l’utenza cittadina dovrà pagare di fronte alle falle del servizio.

Cosa farà il Comune e la direzione AMAT, per il momento non è dato saperlo, ma si sa cosa farà la FILT, che al momento rigetta l’ipotesi di una procedura di “raffreddamento” e rinvia ogni decisione al prossimo incontro di contrattazione con l’azienda municipalizzata dei trasporti urbani.

La Regione, nel frattempo, nel corso dell’incontro del 3 aprile ha ricordato alle OOSS lo stanziamento di ulteriori 23milioni in Bilancio Regionale per servizi aggiuntivi proprio allo scopo di mantenere la piena occupazione nel settore.

L’azienda deve tornare a colloquiare con i suoi lavoratori – spiega Francesco Zotti – scoprirebbe che oltre ad aver investito poco sulle loro professionalità, c’è un enorme lavoro da fare sul rinnovamento del parco mezzi e sulla sicurezza. Temi – dice – che non sono avulsi dalle condizioni di minor introito già evidenziati nell’ultimo Bilancio aziendale.

 

Presso la scuola forense di Taranto, si è tenuto nei giorni scorsi un incontro sul tema : "la qualità dell'aria:soluzioni per vivere meglio  " organizzato dal l'avv. Romina Axo consigliere dell'ordine degli avvocati di Taranto con gli illustri relatori :  Dott. Michele Conversano, Direttore del Servizio di Igiene Sanità Pubblica della Asl di Taranto, Dr. Francesco Desiante Dirigente Medico Dipartimento di Prevenzione ASL Taranto, Dott. Bruno Mercinelli Odontoiatra - membro della ILMA ( Italian Life Style Medicine) " I rischi per la salute degli agenti inquinanti indoor e soluzioni" . Prezioso come sempre il contributo in tema ambientale offerto dal dr.  Michele Conversano che coadiuvato dai dottori Francesco Desiante e Bruno Mercinelli che hanno permesso alla platea di conoscere pericoli, fattori di rischio e possibili soluzioni legati all'inquinamento domestico.

 

L’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Tonia di Gregorio (nella foto) e Il Consigliere delegato al miglioramento della RD Savino Lattanzio, in una nota ricordano che “da più di un mese, il Comune di Massafra ha avviato il censimento delle utenze TARI. Questa importante attività, affidata alla ditta CONSEA, è indispensabile al fine di procedere all’attivazione e all’applicazione della TARIP, la tassa rifiuti equa e puntuale, perché consentirà ai cittadini più virtuosi di pagare meno, rispetto a coloro che non fanno la Raccolta Differenziata. L’attività di censimento permetterà, evidentemente, - sottolineano - di individuare anche situazioni irregolari da sanare, che determinano una ricaduta economica non indifferente sull’intera collettività. La maggior parte dei nostri Concittadini sta civilmente collaborando con gli addetti al censimento, manifestando grande premura e disponibilità; tuttavia, con enorme rammarico, siamo costretti a registrare un grave episodio avvenuto nei giorni scorsi. La ditta CONSEA - ricordano Di Gregorio e Lattanzio -  su incarico del Comune sta adempiendo ad un servizio di pubblica utilità, ha denunciato un episodio di aggressione verbale e fisica, subita da parte di uno dei suoi operatori, il quale, in conseguenza dell’accaduto, ha rassegnato le dimissioni dall’incarico. Nell’esprimere il nostro più totale sdegno nei confronti degli autori dell’ingiustificabile gesto, ricordiamo a tutti che non sarà tollerata alcuna forma di inciviltà e che l’episodio, già denunciato alle Autorità territorialmente competenti, non resterà privo di conseguenze. Riteniamo doveroso, inoltre - concludono- stigmatizzare ogni forma di incitazione all’odio e all’aggressività, prodotta anche attraverso i social media, da parte di chi fa della disinformazione e della denigrazione della Pubblica Amministrazione uno strumento di propaganda.

Lunedì 15 aprile p.v. alle ore 17.00 - Sala Resta Cittadella delle imprese, Viale Virgilio 152 (Taranto).  “Obiettivo Taranto – Finanziamenti ed imprese. Il sistema dei finanziamenti regionali alle imprese, misure attive e opportunità per l’area Tarantina” - incontro di formazione/informazione organizzato congiuntamente dall’Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Taranto, Valentina Tilgher e dall’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Cosimo Borraccino, con il supporto della Camera di Commercio di Taranto, che ospiterà l’evento. Durante l’incontro i Dirigenti e Funzionari di Regione Puglia illustreranno le azioni attivate nel sistema dei finanziamenti regionali rivolti alle imprese private, con l’obiettivo di incrementare le opportunità, per le realtà locali, di intercettare ed utilizzare le risorse disponibili.

Assessore Mino Borraccino: “grande soddisfazione per questo importante risultato”

 

Via libera da parte della Giunta regionale alla sottoscrizione del disciplinare finalizzato a regolare i rapporti tra la Regione Puglia e Rete Ferroviaria Italiana per la realizzazione del progetto relativo alla nuova stazione di Taranto-Nasisi, sulla linea Taranto-Brindisi, con terminal intermodale ferro-gomma. 

Si tratta di un intervento del valore complessivo di 15 milioni di euro e di grande valore strategico per tutta la provincia jonica dal momento che, come noto, la località ferroviaria di Taranto-Nasisi è oggi dotata di un solo binario e non è più abilitata a servizio viaggiatori, ma la sua posizione molto vicina al Quartiere “Paolo VI” la rende ideale per l’interscambio tra i servizi ferroviari e i numerosi servizi extraurbani su gomma. 

Per questo sarà realizzata la nuova stazione, oltre al piazzale antistante adibito anche a parcheggio che sarà necessario per garantire l’accesso dei viaggiatori in stazione. 

L’intero progetto, che sarà realizzato da RFI, è completamente finanziato a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 e rientra tra gli interventi previsti nell’ambito del “Patto per lo Sviluppo della Regione Puglia” sottoscritto con il Governo. 

Con ulteriori 7 milioni di euro, già stanziati nell’ambito dello stesso Patto, sarà possibile realizzare ulteriori interventi accessori di miglioramento della viabilità stradale esistente, che renderanno più sicuri e più efficienti i collegamenti con il nuovo terminal.

Si tratta di un progetto di ampio respiro, lungamente atteso da Taranto e da tutto il territorio jonico perché consentirà di potenziare i collegamenti ferroviari puntando sulla intermodalità ferro-gomma al fine di incentivare l’uso di mezzi alternativi all’auto privata, dal momento che la stazione Nasisi possiede l’ubicazione ottimale per assicurare una buona accessibilità dalla parte sud-orientale del territorio, grazie al sistema di viabilità cui è collegata.

Ringrazio l’Assessore ai Trasporti, Giovanni Giannini, per il lavoro di stimolo e di impulso che ha svolto per il raggiungimento di questo importante obiettivo che porterà significativi benefici per tutta la rete dei trasporti nel territorio jonico. 

 

Ora occorrerà procedere celermente con la progettazione degli interventi e con l’avvio delle opere in modo da dotare nel più breve tempo possibile la provincia di Taranto di un’altra infrastruttura importantissima per migliorare la qualità della vita dei cittadini e dare nuovo impulso alla crescita economica del territorio.

Spaccio di droga nei “Cortili”: la Polizia di Stato esegue ordinanze di custodia cautelare in carcere. 

A seguito di indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Lecce – Direzione Distrettuale Antimafia – personale della Polizia di Stato, con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine della Puglia Meridionale, nonché col supporto di unità cinofili di Bari e Brindisi, ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di 6 misure cautelari personali in carcere, disposte dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lecce nei confronti di altrettanti soggetti residenti e dimoranti in Taranto, nei quartieri Borgo e Paolo VI. 

L’ordinanza cautelare rappresenta l’epilogo di un’attività d’indagine condotta dalla Squadra Mobile della Questura sotto la direzione della D.D.A. di Lecce, avente ad oggetto un'associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti (artt. 74 e 73 D.P.R. 309/90).

I dettagli verranno resi noti nel corso della mattinata In una confeeenza stampare.

Pagina 1 di 351