Torna alla guida della segreteria generale l’uscente Paolo Peluso,

Chiamati nuovamente al suo fianco i segretari Giovanni D’arcangelo, con delega all’organizzazione e alle politiche industriali, e Eva Santoro, con delega alle politiche sociali e di genere e all’immigrazione.

E’ una segreteria che ha cominciato a lavorare su una prospettiva a medio e lungo termine per il lavoro di questa provincia – dice Peluso - non dimenticando mai, però, tutte le acuzie di un territorio che rischiano di cronicizzarsi senza una adeguata attenzione ai temi del lavoro non solo industriale, ma legati alle tante opportunità integrative che vanno dal Porto all’agroindustria, passando dal turismo, senza in chiave di economia ma anche lavoro sostenibile.

Se una cosa è emersa con chiarezza dai contributi arrivati dai giovanissimi in questo congresso – dice Peluso - è che il concetto di felicità passa si dal reddito di un lavoro, ma anche dalla sua capacità di lasciarti dignità, tempo e passioni. Elementi imprescindibili per la sostenibilità, perché capaci di rendere quell’impiego non solo la cura dei bisogni ma anche il punto di partenza per una cittadinanza libera e attiva.

La segreteria che aveva dedicato il Congresso al futuro e ai giovani, si è insediata nuovamente convocando la prima riunione di coordinamento sui temi che saranno proposti e condivisi nell’ambito del Congresso regionale della CGIL che si terrà a metà novembre a Bari.

Al via la raccolta di due nuove startup innovative sulla prima piattaforma di equity crowdfunding autorizzata da Consob nel Sud Italia

 

E’ partita nei giorni scorsi la raccolta di capitali a sostegno di due startup innovative attraverso MuumLabla prima piattaforma di equity crowdfunding autorizzata da Consob nel Sud Italia (sede in Puglia). Si tratta di “Ciao Aldo” e “Hypex” che intendono rivoluzionare rispettivamente la mobilità sulle quattro ruote e la fruizione di video interattivi. Nella fattispecie Ciao Aldo offre un servizio che connette chi ha bisogno di un autista personale per fargli guidare la propria auto con driver verificati, ad una tariffa oraria di €10. Il cliente, una volta definita la propria necessità in termini orari o giornalieri, troverà sulla piattaforma i driver disponibili nella sua zona; lo schema è quello di tutte le piattaforme di condivisione, da AIRBNB a BLABLACAR. Hypex” è, invece, specializzata nello sviluppo di contenuti video che offrono delle esperienze visive coinvolgenti e realmente interattive. Si tratta di video che permettono di influenzaregli attori e di cambiarne i comportamenti, modificandonecosì il flusso narrativo.

Tramite MuumLab, che ha già all’attivo due raccolte andate a buon fine con Pronto Vet 24 (servizio di veterinari a domicilio) e Revoluce (la prima energia ricaricabile) chiunque può sostenere il lancio di startup e nuove idee sul mercato, diventando un vero e proprio azionista dell’impresa: si tratta di uno strumento finanziario che consente la raccolta di capitali attraverso internet in favore di startup e PMI innovative, fondi e holding di partecipazioni. Il portale illustra il progetto dell’offerente, che, attraverso il web, si presenta alla platea dei potenziali investitori della rete, esplicitando le informazioni inerenti al progetto stesso e il relativo traguardo monetario da raggiungere per attuarlo. L’obiettivo di raccolta viene diviso in quote a prezzo fisso, che vengono offerte agli investitori. Il progetto che raggiunge l’obiettivo di raccolta minimo viene realizzato nei termini dichiarati e gli investitori ottengono in cambio la partecipazione al capitale sociale; viceversa, viene restituita l’eventuale somma versata ai legittimi finanziatori. Per investire, basta collegarsi al sito www.muumlab.it e seguire le istruzioni.

L’equity crowdfunding e’ uno strumento con grandi potenzialità - spiega Emanuele di Palma, direttore generale di BCC San Marzano tra i primi partner della piattaforma che utilizza il web per finanziare idee, consentendo la raccolta di capitali attraverso portali come MuumLab che sono vigilati dalla Consob e fungono da intermediari tra progetti innovativi e investitori. Siamo orgogliosi della partecipazione di BCC San Marzano a questa iniziativa innovativa. L’obiettivo è quello di valorizzare progetti vincenti con una formula alternativa di finanziamento collettivo».

 

 

 

 

Operativa dal 2015, MuumLab ha rinnovato la propria compagine societaria nel 2017 tutta pugliese con la presenza di soggetti istituzionali di rilievo come BCC San Marzano, Finindustria (holding di Confindustria Taranto), Interfidi Taranto oltre alla software house Softlab a cui si aggiungono altri 4 soci. Il presidente del Consiglio di amministrazione in carica è Antonio Quarta, dottore commercialista e revisore contabile: «Abbiamo selezionato con grande entusiasmo questi due nuovi progetti da lanciare sulla piattaforma – sottolinea Quarta – perché crediamo nella sharing economy (Ciao Aldo) e nella evoluzione interattiva dei prodotti audiovisivi (Hypex), due settori in forte crescita che possono esprimere grandi opportunità per investitori flessibili, esigenti e che guardano al futuro».

Per chi ha l’automobile ma è impossibilitato a guidarla, “Ciao Aldo” fornisce un autista personale e assolutamente sicuro. Che il problema sia la patente ritirata, un trauma ortopedico, l’accompagnamento di anziani o il transfer in strutture alberghiere, “Ciao Aldo” è la risposta giusta e valida addirittura in tutta Europa: l’utente si avvale di una piattaforma che lo connette con driver verificati, a una tariffa oraria di 10 euro. L’obiettivo economico da raggiungere con la raccolta è di 200.000 euro entro i prossimi 90 giorni e la previsione della startup per il 2020 è quella di coprire, oltre all’Italia, anche Francia, Spagna, Germania e Polonia.

“Hypex” (Hyper Experience) è una startup innovativa specializzata nello sviluppo di contenuti video, che sfruttano i sensori a bordo dei dispositivi mobili per realizzare delle esperienze visive uniche, coinvolgenti e realmente interattive. Un Hypex Video non è un semplice video interattivo, non è realtà aumentata o immersiva, è una vera iper-videoesperienza, che consente all’utente di entrare fisicamente nella storia, interagendo con estrema semplicità e in maniera fluida con le riprese filmiche che scorrono sullo schermo. È l’unico video che permette di interagire con gli attori, di influenzare le loro scelte o cambiarne i comportamenti. L’offerta di video pianificata da Hypex prevede il coinvolgimento dei settori lusso e moda, automotive, food & beverage, cosmesi, sanitario, discografia, telefonia mobile, education & edutainment, cinema ed editoria (trailer), farmaceutico, agenzie di comunicazione, turismo e videogames. Insomma, l’applicazione è davvero sconfinata, tanto più che l'88% delle agenzie di comunicazione intende convertire il 20% dei propri prodotti in prodotti interattivi (fonte: Demand Gen Report) e i prodotti interattivi aumentano il livello di attenzione degli utenti del 900% (fonte: DOCEBO). L’obiettivo della raccolta è di 245.000 euro entro i prossimi 90 giorni.

Sabato 13 e Domenica 14 Ottobre 2018 presenti presso Ipercoop.

L'associazione Amici del Soccorso Sandro Biagiotti di Taranto – Lama in collaborazione con l'Associazione Nazionale Autieri d'Italia sezione di Ginosa comunica che nelle giornate di Sabato 13 e Domenica 14 Ottobre 2018 saranno presenti presso il Centro Commerciale Mongolfiera Taranto (Ipercoop Via per Montemesola km 10, 74100 Torre Rossa, Taranto TA), per la presentazione della Campagna Nazionale informativa “IO NON RISCHIO” 2018. Saremo presenti all'interno della struttura dalle ore 08.00 alle ore 20.00 con uno stand informativo e relativa distribuzione di opuscoli e gadget alla cittadinanza. Volontari formati, saranno impegnati nella sensibilizzazione della cittadinanza sulle buone pratiche di Protezione Civile in caso di calamità. Nella foto l'evento tenutosi a Taranto nel 2017 in Piazza Maria Immacolata. promosso dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.

GIOVANNI GUGLIOTTI SINDACO DI CASTELLANETA, CANDIDATO DELLA COALIZIONE

 

Il cambiamento è un'esigenza avvertita da tutto il territorio tarantino, per questo è stato facile aggregare intorno a questa prospettiva un numero così alto di amministratori, che ha riconosciuto nel sindaco di Castellaneta Giovanni Gugliotti la sintesi più efficace per garantire il buon governo della Provincia.Dopo il primo passo compiuto da alcuni consiglieri del Comune di Taranto, dopo il perfezionamento della piattaforma su cui si sarebbe mossa l’azione di discontinuità con il passato, sancita da alcuni sindaci ionici, un ampio e compatto fronte di amministratori ionici ha chiuso sul progetto che si pone in netto antagonismo rispetto agli schemi proposti da quella parte della politica locale che, a corto di idee, non ha saputo andare oltre i personalismi di questi ultimi anni.Invertendo la tendenza consolidata altrove, questo patto ha saputo cementarsi prima di trovare un nome che potesse rappresentarne le prerogative: il progetto e il programma prima dei volti, insomma, a servizio di un territorio che deve considerarsi omogeneo. Ecco perché il profilo istituzionale del “patto dei sindaci”, il loro attaccamento al territorio e la capacità d’ascolto delle comunità e dei cittadini sono i valori aggiunti della coalizione che sosterrà la candidatura di Giovanni Gugliotti, assieme al gruppo dei consiglieri tarantini, che hanno saputo riconoscere l’importanza del territorio, inteso come unicum, che in questa competizione vale più di qualsiasi appartenenza politica.Nota di merito va a coloro i quali, con grande senso di responsabilità, hanno saputo rinunciare all'eventuale candidatura per sostenere il fronte del cambiamento, anteponendo, alle legittime aspirazioni personali, il gioco di squadra a favore del territorio.Il “Patto dei Sindaci” è pronto ad accogliere con pari dignità e rappresentanza nuove adesioni e idee, coerentemente alle caratteristiche con cui lo stesso nasce, ovvero di apertura ed inclusività, patrimonio per tutti e di tutti, non solo per alcuni.Sabato prossimo, alle ore 10.00 nella Sala Resta della Cittadella delle imprese di Taranto, i sindaci e gli amministratori che sostengono la candidatura di Giovanni Gugliotti alla presidenza della Provincia, spiegheranno assieme a lui le ragioni di questa scelta e il programma di governo.

Stefania Baldassarri - Consigliere comunale di Taranto        Antonio Minò - Sindaco di Avetrana

Tony Cannone - Consigliere comunale di Taranto               Giovanni Gugliotti - Sindaco di Castellaneta

Floriana De Gennaro - Consigliere comunale di Taranto      Giuseppe Fischetti - Sindaco di Fragagnano

Cosimo Festinante - Consigliere comunale di Taranto          Angelo D'Abramo - Sindaco di Leporano

Cataldo Fuggetti - Consigliere comunale di Taranto            Gianfranco Lopane - Sindaco di Laterza

Marco Nilo - Consigliere comunale di Taranto                     Antonietta D'Oria - Sindaco di Lizzano

Mario Pulpo - Consigliere comunale di Taranto                   Alfredo Longo - Sindaco di Maruggio

Federica Simili - Consigliere comunale di Taranto               Fabrizio Quarto - Sindaco di Massafra

Massimiliano Stellato - Consigliere comunale di Taranto      Cosimo Ciura - Sindaco di Monteiasi

Giampaolo Vietri - Consigliere comunale di Taranto            Vito Punzi - Sindaco di Montemesola

                                                                                    Maria Rosaria Borracci - Sindaco di Palagianello

                                                                                    Domiziano Lasigna - Sindaco di Palagiano

    Cosimo Fabbiano - Sindaco di San Giorgio Ionico

    Luigi Cannarile - Vice Sindaco di Roccaforzata

   Giuseppe Tarantino- Sindaco di San Marzano di San Giuseppe                          

   Michele Schifone - Sindaco di Torricella

 

A soli due anni dalla partecipazione di uno studente del Liceo Aristosseno” alla Gara Nazionale delle “Olimpiadi della Fisica”, arriva per il Liceo un nuovo traguardo in ambito scientifico. La classe IH, ormai diventata  seconda, si è classificata al primo posto (in ex-equo con un’altra scuola), nella Competizione del 22 Febbraio 2018 di “Matematica Senza Frontiere” nel polo di Campobasso, a cui sono confluiti gli elaborati delle scuole di ben otto regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Molise, Puglia e Sicilia.

Tale risultato scaturisce dall’impegno degli studenti che, con perseveranza e abnegazione, hanno saputo assimilare e rielaborare gli interventi formativi della loro Prof.ssa di Matematica Battisti Rita e della Prof.ssa Tambone Maria Raffaella, Referente di Istituto del Progetto, che ha curato la preparazione degli studenti alla Gara durante un corso pomeridiano attivato dal Liceo, a cui va un particolare ringraziamento.

Ma il maggior merito per i risultati conseguiti dagli studenti, e quindi il più grande  ringraziamento, è rivolto al Dirigente Scolastico Prof. Marzo Salvatore perché è sempre pronto ad accogliere e promuovere le iniziative che mirano a stimolare e valorizzare le attitudini degli studenti, anche nelle discipline scientifiche, attraverso la partecipazione ad Olimpiadi e Competizioni accreditate dal MIUR.

 

I Carabinieri della Stazione di Taranto Nord e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Taranto hanno arrestato per tentato omicidio un 49enne, tarantino, con precedenti alle spalle di lesioni e maltrattamenti in famiglia.

Così i fatti che hanno dell'incredibile per la follia con la quale sono stati portati vanti dall'uomo che in pratica nella tarda mattinata, presso l’abitazione di residenza, aveva aggredito il figlio quattordicenne, colpendolo con un coltello da cucina (lungo circa 15 cm nella foto) e provocandogli una ferita lacerocontusa che fortunatamente non ha sortito gravi conseguenze al ragazzo. I Carabinieri sono stati subito allertati dai sanitari dell’ospedale “Moscati” dove il ragazzo era stato trasportato dallo zio, per ricevere un primo soccorso.

La follia non finisce qui. All’ora di pranzo, il 49enne, sempre all’interno dell’abitazione, in un condominio del quartiere Paolo VI°, in presenza di alcuni congiunti e parenti, improvvisamente ha prelevato dal divano la figlia di sei anni, scaraventandola in strada dal balcone dell’abitazione, posta al 3° piano, alto circa 12 metri. Un gesto totalmente folle che non ha e non può trovare alcuna giustificazione.

I Carabinieri, giunti sul luogo, hanno immediatamente soccorso la bambina richiedendo l'intervento immediato del 118 e successivamente hanno fatto irruzione all’interno dell’appartamento occupato dall’uomo, di proprietà dell’anziana madre.

I tentativi d’ingresso sono stati concitati: i Carabinieri hanno da subito constatato che il folle si era barricato da solo all’interno dell’appartamento riuscendo tuttavia ad avere accesso sfondando la porta d’ingresso. L’improvvisa irruzione dei militari ha indotto l’uomo ad opporre una strenua resistenza vinta dagli stessi anche mediante l’uso dello spray al peperoncino.

Immobilizzato, è stato dapprima fatto salire a bordo di un’auto di servizio tra centinaia di residenti inferociti che hanno tentato di linciarlo ed è stato rapidamente trasportato in caserma per condurre gli accertamenti mentre parallelamente, presso l’abitazione, sono stati avviati i rilievi ed i sopralluoghi che hanno consentito di rinvenire, repertare e sequestrare il coltello utilizzato per il ferimento del figlio quattordicenne.

Il movente sarebbe da ricondurre a reiterati litigi intercorsi con la ex compagna, già convivente e madre naturale dei due minori, dovuti alla recente separazione tra i due.

Il ragazzo ha rimediato quindici giorni di prognosi mentre la figlia di sei anni, presso l’Ospedale Ss. Annunziata, a seguito di un delicato intervento chirurgico, è ricoverata in Rianimazione in condizioni critiche; la prognosi è riservata. La bimba - recita un comunicato della ASL - resiste nonostante la TAC fatta alle 21, 45 di ieri sera evidenzi un piccolo peggioramento. Tutti i medici di ben 4 reparti, nonostante il fine turno lavoro, sono allertati e per senso di responsabilità sono tutti all'opera per salvare la vita della piccola.

L’indagato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione del Pubblico Ministero Dott.ssa Di Tursi. Dovrà rispondere oltre che di tentato omicidio anche di violenza e resistenza pubblico ufficiale.

 

Molta attenzione stanotte e domani nell’area ionica ed in tutta la Puglia per una forte perturbazione.Lenorevisioni metereologiche parlano di Allerta rossa dalla mezzanotte di oggi fino alle 14 di domani sui bacini nel Tarantino, e allerta arancione dalle 16 di oggi fino alle 14 di domani per rischio idrogeologico, idrologico per temporali ed idraulico sulla Puglia centrale adriatica, sul Salento e sulla Puglia centrale bradanica. Lo comunicano la Prefettura di Bari e la Protezione civile regionale.  Dalla prossima mezzanotte e per le successive 14 ore sono previste in Puglia precipitazioni, anche  a carattere di rovescio o temporale, su tutto il territorio regionale, con fenomeni più intensi e precipitazioni, anche abbondanti, sulle aree ioniche. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Quindi molta attenzione. A Taranto il sindaco ha disposto la chiusura di tutte le Scuole di Ordine e Grado. Anche il Presidente della Provincia  emanato una ordinanza di chiusura di tutti gli Istituti Superiori.

Pietro PRETE, segretario Provinciale Trasporti CSE-FNILT: “particolare attenzione per quei soggetti proponenti capaci di movimentare merci, condizione essenziale per il ritorno al lavoro degli operatori portuali.

"Bisogna esaminare con concretezza qualsiasi proposta provenga per assicurare lo sviluppo del Porto di Taranto prestando particolare attenzione alla capacità tecnico-operativa ed alla presenza sul mercato." È la posizione espressa dalla CSE-FNILT di Taranto in merito alle offerte di interesse pervenute per il rilancio  dell' attività portuale nel corso dell' incontro con il Presidente dell' Autorità di Sistema Portuale del Mar IonioIl segretario Provinciale dei Trasporti CSE-FNILT  Pietro PRETE ha precisato che particolare attenzione dovrà essere dedicata alla capacità dei soggetti proponenti di movimentare le merci, condizione essenziale per la ripresa del porto di Taranto con conseguente ritorno al lavoro degli operatori portuali collocati nella Taranto Port Workers Agency S.r.l , senza dimenticare anche i dipendenti delle aziende appaltatrici e dell' indotto. Una scelta oculata consentirà non solo il totale reimpiego dei lavoratori già impegnati nel porto ma sicuramente un ulteriore sviluppo dei livelli occupazionali.Particolare interesse ha destato l' offerta della Yilport Holding illustrata dal Presidente dell' Autorità di Sistema Portuale  Prof.  Avv.  Sergio Prete che ha illustrato la capacità operativa del proponente. In seguito , sarà nostra premura richiedere un nuovo incontro al Presidente per colloquiare con lo stesso degli avvenimenti che si verranno a creare con il Comitato di Gestione e con il ricorso al Tar di Lecce da parte della SET.

 

 

 I sindacati metalmeccanici Fim Cisl,

Fiom Cgil, Uilm e Usb e Ilva in amministrazione straordinaria

si stanno incontrando a Roma per avviare la procedura

degli esodi volontari dall'Ilva. Si tratta di uscite anticipate

e incentivate nel quadro dell'accordo firmato al Mise lo scorso

6 settembre tra sindacati, Ilva in amministrazione

straordinaria e Arcelor Mittal, il nuovo proprietario

dell'azienda siderurgica. L'incontro era inizialmente previsto

a Taranto giorni fa ma i sindacati hanno chiesto di farlo a

Roma per effettuare un esame congiunto e complessivo.Avvio

procedura licenziamento collettivo ex legge 223: cosi' e'

titolata la lettera che Ilva in amministrazione straordinaria

ha gia' inviato in proposito ai sindacati. Con Ilva in

amministrazione straordinaria, i sindacati discuteranno degli

esodi volontari e del ricorso alla cassa integrazione per chi

rimane in amministrazione straordinaria, invece, sara' avviato

il confronto sul nuovo assetto dell'organico di Ilva (non c'e'

ancora una data per quest'ultimo confronto). La riformulazione

scattera' dopo che la multinazionale avra' inviato la proposta

di assunzione al personale prescelto. In base all'accordo al

Mise, Mittal assumera' 10.700 addetti di cui 8.200 nel sito di

Taranto. Attualmente tutta la forza organica e' di circa 13.500

addetti di cui 10.826 a Taranto.(AGI)

Il Presidente Francesco De Marzo:”Una annata tutta da vivere”.

Ricca di ambizioni e progetti. L’attività del Circolo Tennis Taranto è ripresa a pieno ritmo: con la data del primo ottobre sono ricominciati i corsi della Scuola Tennis e le attività agonistiche. La stagione si è aperta ufficialmente nel fine settimana con un momento conviviale presso l’area eventi della struttura di via Consiglio: dirigenti e tecnici hanno incontrato atleti e genitori per comunicare gli orari di allenamento e tutti I dettagli organizzativi. Presenti il presidente del CT Taranto Francesco De Marzo, il vice presidente Enzo Sferra, “colonna” del Circolo e consigliere regionale della FederTennis e il direttore sportivo Davide Maggiore. È stata resa nota anche la composizione del nuovo consiglio direttivo, eletto pochi giorni fa: alla conferma di De Marzo e Maggiore e alla vice presidenza di Sferra si aggiungono il segretario Michele Di Campo, il tesoriere Giovanni Mollica, i consiglieri Antonio Musciacchio, Giantommaso Rossano, Marco Zito e Marina Narciso.La la presentazione si è chiusa con con le informazioni riguardanti la indicazione di tutti i tecnici della Scuola Tennis diretta da Daniele Ceraudo, tra i fiori all’occhiello dell’attività del Circolo. Fanno parte dei quadri i maestri Enrico Brescia, Davide Di Roma e Deborah Picci, gli istruttori Antonio Musciacchio, Luca Di Noi, Luigi Capilli e Alessandro Frigeri e i preparatori atletici Federico Barletta e Cristina Simeone. Fabio Luperto è il responsabile della Scuola Beach Tennis e gestisce anche la sezione paddle assieme ad Alessandro Carlucci. Pasquale Pesari è il coordinatore dell’attività fitness.

 

Pagina 1 di 336