Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Ambiente, Turismo & Trasporti
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 170

Ambiente, Turismo & Trasporti

Ambiente, Turismo & Trasporti (515)

Dal circolo di Taranto di Legambiente riceviamo e pubblichiamo: Nulla sembra poter scuotere la pesante cappa di colpevole silenzio che avvolge la promessa bonifica del Mar Piccolo di Taranto. Ogni tanto un accenno, una notizia di accordi di collaborazione, un riferimento agli studi in corso, a progetti e contratti e poi … più nulla: si ripiomba nella consueta estenuante attesa che accada - davvero – qualcosa. E’ come se a tanti fosse bastato il suo ormai lontano annuncio per mettersi la coscienza a posto e lavarsene le mani. Come se a nessuno interessasse davvero porsi oggi il problema del Mar Piccolo e si considerasse sufficiente decantarne le bellezze presenti nonostante il devastante inquinamento dei fondali. Anzi, col passare prima dei giorni, poi dei mesi e infine degli anni (sono quattro quelli che ormai ci separano dalla nomina di Alfio Pini, il primo Commissario alle bonifiche di Taranto), anche le dichiarazioni…
Lettera al Presidente Emiliano per un intervento finalizzato a rendere operativo lo scalo di Grottaglie. L’aeroporto di Bari Palese nel 2016 ha totalizzato un movimento pari a 4.308.128 passeggeri e quello di Brindisi 2.318.897 (quest’ultimo - 4.11% rispetto al 2015). [1] I Cittadini della Provincia di Taranto che per ogni annualità utilizzano il trasporto aereo ( 630.000) sono “costretti” a utilizzare le strutture aeroportuali di Bari e Brindisi. Considerati i voli di andata e ritorno l’aerostazione di Grottaglie/Taranto avrebbe un movimento interno di 1.300.000 passeggeri che andrebbe a classificare Taranto/Grottaglie al 13.mo posto nella graduatoria dei 53 aeroporti Italiani. Questa scellerata situazione e il perdurare di una chiusura ingiustificata, illegittima, arbitraria e priva di alcun senso logico ha un costo per il territorio Jonico di c.a. 70 milioni di €uro ai quali si aggiungono cifre altrettanto considerevoli che afferiscono le merci (cargo) che potrebbero partire/arrivare da Grottaglie. Scrivendo di “occupazione”…
Sabato, 14 Gennaio 2017 04:59

Un anno da Genitori tarantini.

Scritto da
13 gennaio del 2016: “I BAMBINI DI TARANTO VOGLIONO VIVERE”. Questo si legge su due cartelloni di 6 metri per 3 affissi in due punti della città. E’ passato giusto un anno, da quel giorno. Un anno di iniziative, prese di posizione, lettere, manifestazioni, partecipazione. I cartelloni di denuncia vennero affissi, in seguito anche a Bari, a Genova e a Roma. Ricordiamo con affetto la solidarietà del gruppo “Taranto Supporters” che volle esporre lo striscione in gradinata, durante una partita casalinga del Taranto della scorsa stagione agonistica. Ricordiamo il flash mob con i passeggini vuoti, organizzato con “Taranto Lider” e “WWF Taranto”, primo tentativo di condivisione ed unione: una giornata storica, per Taranto. Ricordiamo le affettuose parole di Massimo Ranieri che, indicando lo striscione, volle dedicare un pensiero ai bambini e alle mamme di Taranto, durante il suo spettacolo al PalaMazzola. Ricordiamo le lettere inviate al Sindaco, al Prefetto, al…
IL PRESIDENTE PRETE: "Risultato estremamente importante a supporto dell’economia portuale". ORA LA PALLA PASSA AL MINISTERO DEI TRASPORTI PER IL PROPRIO PARERE. Nel corso dellultima seduta del Comitato Portuale, si è discusso, tra gli altri argomenti, anche dell’istituzione dell’”Agenzia per la somministrazione del lavoro in porto e per la riqualificazione professionale (transhipment)” prevista dal D.L. 29 dicembre 2016, n. 243 ("Interventi urgenti per la coesione sociale e territoriale, con particolare riferimento a situazioni critiche in alcune aree del Mezzogiorno" pubblicato sullaGazzetta Ufficiale 30/12/2016, n. 304). La norma ha previsto, infatti, all’art. 4 l’istituzione, per un periodo massimo non superiore a trentasei mesi, della predetta Agenzia da parte dell’Autorità di Sistema Portuale, sentito il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con delibera del Comitato di Gestione o del Comitato Portuale operante in prorogatio le proprie funzioni. L’Agenzia, come anticipato anche dal Ministro Claudio De Vincenti nel corso dell’ultima riunione del 21…
Presentazione ufficiale questa mattina, presso l’ACI Taranto, per “Taranto mya”, il portale di Taranto e provincia. Si tratta di uno strumento fondamentale per la promozione integrata del territorio. Nel territorio tarantino, e più in generale in quello italiano, c’è un patrimonio di particolare rilievo storico, culturale, architettonico, paesaggistico che costituisce una vera e propria ricchezza, ai più sconosciuta. Il portale è la risposta ad un’esigenza ben precisa:
superare il caos informativo in cui è attualmente immerso il sistema turistico locale. Tanti sono gli “attori” che offrono singolarmente un prodotto di buon livello, spesso, però, solo una selezione di questi raggiunge il turista che sceglie cosa e come visitare veicolato da un soggetto di parte. Da qui l’esigenza di un portale che contenga tutto e dia una visione totalitaria all’utente. Taranto Mya è stato prodotto secondo un’ottica ben precisa. Deve essere di facile navigazione, con contenuti chiari e concisi e con…
Taranto è sempre stata un importante nodo viario, attraversato da flussi di pellegrini diretti verso la Terrasanta. Vi afferivano infatti cinque strade: la via Appia da Roma, la via Appia per Brindisi, la mulattiera per Bari, la via per il Salento e quella per il Bruzio. Inoltre un lungo tratto della via Francigena coincide con la via Appia (Roma-Taranto-Brindisi), considerata l’asse principale di tutte le comunicazioni dell’Impero Romano, che conservò il suo ruolo di arteria di comunicazione durante tutto il Medioevo. Insomma, basterebbe solo questo per legittimare l’inclusione di Taranto nel percorso delle vie Francigene. Ed è quanto avvenuto con l’approvazione all’unanimità della mozione che sull’argomento ha presentato il consigliere regionale Gianni Liviano; un atto che ha riequilibrato una situazione che, in principio, vedeva l’area jonica esclusa mentre veniva inserita, sempre con provvedimento approvato dal. Consiglio regionale, la provincia di Lecce fino a Santa Maria di Leuca. E la documentazione…
Venerdì 25 Novembre 2016 h. 10.00 - Camera di Commercio di Bari Corso Cavour, 2 Sala Azzurra 1° piano Si discute di “Innovazione digitale e turismo nautico” con: Assonautica Bari : Antonio Ranieri Unioncamere di Puglia: Mario Citelli SECI Consulting: Vito Di Gravina Assonautica italiana / Unioncamere Puglia: Matteo R. Dusconi (NELLA FOTO). Parteciperà il Presidente della Camera di Commercio di Bari e di Unioncamere di Puglia Alessandro Ambrosi. Durante l’incontro verrà presentato il progetto “Il network dei marina e gli approdi di Puglia. L’innovazione digitale a disposizione di nautica, turismo e territorio” promosso da Assonautica Bari con il supporto di Unioncamere Puglia.
In arrivo le erogazioni premiali per i lavoratori delle imprese del turismo. Le parti sociali hanno firmato l’intesa per detassare i premi di produttività, anche nella provincia di Taranto. Nei giorni scorsi le organizzazioni provinciali di categoria hanno siglato l’ Accordo quadro territoriale che consente alle aziende del turismo (alberghiere ed extralberghiere, ristorazione e bar, stabilimenti balneari, locali di intrattenimento e ballo, etc.) la tassazione agevolata delle erogazioni salariali legate al raggiungimento degli obiettivi di produttività, redditività e qualità nelle strutture turistiche del territorio provinciale . L’accordo è stato firmato dai rappresentanti provinciali di: Federalberghi, Angelo Basile; Fipe/Confcommercio, Francesca Intermite; Filcams - CGIL, Giovanni D’Arcangelo; Fisascat- CISL, Antonio Arcadio; Uiltucs- UIL; Sergio Notorio. Un accordo può tradursi in un doppio vantaggio: per i lavoratori-dipendenti (attraverso le erogazioni premiali) e per le aziende (con il miglioramento della qualità dell’offerta) . La legge di stabilità 2016, prevede una tassazione agevolata, con imposta…
"La Regione Puglia, dopo il caso dell'indecoroso (non riusciamo a definirlo altrimenti) decorso del bando sul turismo prima promosso e poi ritirato dalla Provincia di Taranto, ha garantito che si sarebbe fatta carico entro la fine di settembre di far uscire il “primo” bando ufficiale per rispondere alle migliaia di persone interessate che dopo essersi iscritte a Taranto, versando anche una quota di 100 euro, ora sono in attesa del rimborso. Ed ecco che il 30 settembre, ultimo giorno utile arriva la notizia che la Regione Puglia approva i bandi per l'esame di Guida e Accompagnatore turistici. Di questo bando sottolineiamo due aspetti: l'accesso con il diploma e l’obbligo di esame in almeno una lingua straniera". A intervenire sulla vicenda sono l'europarlamentare pentastellata, Rosa D'Amato, e i consiglieri regionali Cristian Casili e Rosa Barone del movimento di Beppe Grillo."Speriamo - aggiungono i tre portavoce pentastellati - che nel bando sia…
Martedì 11 ottobre l’IISS Righi di Taranto avvia un corso di formazione dieducazione ambientale per docenti. Il corso, dal titolo Ecodidattica, abbraccia anche le tematiche della cittadinanza attiva e della green economy. Alle ore 17 saranno avviate le procedure di registrazione dei corsisti mentre sul sito www.ecodidattica.it sono riportate tutte le informazioni utili per iscriversi e frequentare il corso. Il corso nasce allo scopo di formare le competenze utili e necessarie alla costituzione di una rete di scuole capaci di cooperare su un progetto comune. L’IISS Righi ha aderito agli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo sviluppo sostenibile, all’interno della quale si muovono le linee guida di Ecodidattica. Il corso di formazione utilizza una piattaforma didattica digitale interattiva e si rivolge a tutte le scuole di Taranto e provincia, dalle primarie alle secondarie superiori, senza distinzione di discipline essendo l’ecologia un ambito altamente interdisciplinare.
Pagina 29 di 37