Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Ambiente, Turismo & Trasporti
Ambiente, Turismo & Trasporti

Ambiente, Turismo & Trasporti (515)

Sull’ex Ilva, con “parere motivato” del 16 ottobre 2014, la Commissione Europea ha “richiamato l’Italia al rispetto della direttiva sull’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), ma, per tutta risposta, l’Italia ha fatto l’esatto contrario, interpretando quell’AIA come un elastico da allungare sempre di più, approvando di proroghe pretestuose e inaccettabili delle scadenze delle prescrizioni, attraverso leggi salva-Ilva e vari provvedimenti in deroga all’AIA”. Lo scrive l’associazione ambientalista Peacelink in una lettera alla direzione generale Ambiente della commissione di Bruxelles. “Tali proroghe - si sostiene - hanno avuto come effetto quello di spostare il termine dell’attuazione delle prescrizioni dal 2015 al 2017 e infine al 2023. E oggi si apprestano a prorogare oltre il 2023 in virtù delle clausole contenute nell’accordo fra Invitalia e ArcelorMittal Italia”. Nella lettera di Peacelink alla Ue si afferma che “l’Italia ha così ignorato gli adempimenti richiesti dalla Commissione Europea. E si prepara a fare ancor peggio con…
In Puglia la stagione balneare comincia sabato 15 maggio, “compatibilmente con la normativa nazionale e l'evoluzione della pandemia da covid 19”. Lo ha deciso il vicepresidente della Regione Puglia e assessore al Demanio marittimo, Raffaele Piemontese, accogliendo la proposta emersa durante il confronto sull’ordinanza balneare 2021. Piemontese ha annunciato lo stanziamento di 500 mila euro ai comuni costieri per garantire la sicurezza delle spiagge libere, che prevedano passerelle dedicate, servizi igienici con spogliatoi e docce accessibili, pavimentazione o corrimano tattile per il raggiungimento della battigia, segnaletica e mappe tattili. “Siamo alla seconda estate limitata dalle esigenze di tutelare la salute ma protesa a sprigionare le energie vitali di un settore, quello del turismo balneare, che è una delle principali voci dell'economia pugliese”, ha detto Piemontese. Sui poster affissi in prossimità delle spiagge libere e in concessione sarà stampato anche un Qr Code per poter consultare comodamente sugli smartphone la normativa…
Dopo un anno di forzato blocco causa Covid, con l’annullamento della intera programmazione 2020 che si presentava in crescita rispetto al 2019, MSC apre la stagione 2021 delle crociere nel porto di Taranto con l’attracco della Seaside il cui arrivo nel porto pugliese è calendarizzato per il 5 maggio. È la prima volta che MSC inserisce Taranto nelle sue rotte toccate negli anni passati da altri operatori croceristici, i quali hanno riconfermato gli attracchi anche per l’imminente stagione. La novità di MSC è che l’approdo a Taranto, con sosta di circa 8 ore, non offrirà ai croceristi solo escursioni a terra - sia nella città che nei dintorni - ma anche la possibilità di trascorrere un po’ di ore al mare, in spiaggia. È insolito, infatti, che una compagnia offra questa opzione in Europa e nel caso di MSC si tratta della “Marina di Taranto”, che sarà in parte riservata…
Ryanair ha annunciato oggi l’introduzione di 7 nuove rotte dalla Puglia portando l’operativo per l’estate 2021 a un totale di 68 destinazioni con oltre 314 voli settimanali. Le 7 nuove rotte sono da Bari verso Chania (2 voli a settimana), Kos (2 voli a settimana), Santorini (2 voli a settimana), Sofia (5 voli a settimana) e Zante (2 voli a settimana) e da Brindisi verso Malta (2 voli a settimana) e Rodi (2 voli a settimana), tutte attive da luglio come parte integrante dell’operativo di Ryanair per l’estate 2021 sul mercato italiano. “Mentre i programmi di implementazione delle vaccinazioni continueranno nei prossimi mesi, il traffico aereo è destinato a crescere questa estate - ha commentato Il Direttore Commerciale di Ryanair, Jason Mc Guinness - siamo lieti di annunciare sette ulteriori nuove rotte dalla Puglia". “L’annuncio del potenziamento del network internazionale di Ryanair - ha aggiunto Il Presidente di Aeroporti di…
 “Aiutateci a far emergere la verità. I dati sono stati raccolti e adesso possiamo sapere quanti metalli pesanti ci sono nel sangue di chi vive vicino alle varie Ghisal dell'Italia inquinata”. È un passo della lettera che oggi l’associazione ambientalista Peacelink ha inviato a Sabrina Ferilli, Simona Izzo e Richy Tognazzi, rispettivamente protagonista principale e ideatori della fiction in onda su Canale 5, “Svegliati amore mio”. In essa, pur senza riferimenti diretti a Taranto e ad ArcelorMittal, si parla di un’acciaieria (Ghisal il nome della fabbrica), del suo inquinamento e di una bambina ammalatasi di leucemia a causa delle emissioni. Due dipendenti di ArcelorMittal, ex Ilva, sono stati sospesi dal lavoro dall’azienda, in via disciplinare, perché hanno condiviso, sui rispettivi profili social, l’invito a vedere la fiction. Una vicenda che ha sollevato molte polemiche. L’associazione Peacelink, partendo da uno studio del 2018 commissionato per scoprire la presenza di metalli pesanti…
“Amarezza, mortificazione , rabbia. Taranto non può subire e tacere dinnanzi al comportamento della Regione nei confronti di un territorio provinciale e di una comunità che merita attenzione quanto ed anche più delle altre provincie pugliesi per il sacrificio in termini di vite umane ed oltraggio all’ambiente che per decenni ha dovuto pagare in nome del bene comune. L’aver scoperto che ancora una volta sono state sottratte alla comunità jonica risorse destinate allo sviluppo economico e sociale del territorio, mette in discussione il patto di fiducia che dovrebbe ispirare il rapporto tra cittadini ed istituzioni”. Commenta così Leonardo Giangrande, presidente provinciale di Confcommercio Taranto, la notizia del de-finanziamento della Regionale 8, la infrastruttura di collegamento viario tra Taranto/Avetrana, programmata circa un quarantennio fa e mai completata per vicende amministrative ed intoppi burocratici vari. La notizia della distrazione dei fondi -70millioni e 600mila euro- verso altri obiettivi legati alla pandemia ,…
 Comune di Taranto e Autorità di sistema portuale del Mar Ionio, porto di Taranto, annunciano congiuntamente che la compagnia MSC Crociere ha confermato oggi l’approdo a Taranto, a maggio, della nave "MSC Seaside". L’unità ha oltre 153 mila tonnellate di stazza lorda ed una capienza massima normale di circa 5300 passeggeri. Per la prima volta a Taranto dopo una serie di scali tecnici, MSC - affermano Comune e Authority - “inaugura una nuova programmazione sulla rotta tirrenico-ionica grazie ad una delle sue unità più recenti ed evolute, anche dal punto di vista ambientale, capace di garantire il massimo degli standard anti-Covid a passeggeri ed equipaggio”. “Per la prima volta - dichiarano ancora - sarà anche possibile per i passeggeri imbarcare nello stesso capoluogo ionico con evidenti ricadute positive per il sistema economico locale”. Per il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, “la rinnovata promozione territoriale, la rafforzata offerta in servizi ed…
“Il caso Taranto ha dimostrato drammaticamente come il precedente modello di sviluppo sia finito, ma allo stesso tempo rappresenta una grande opportunità per chi ha imparato la lezione e vuole cambiare passo. Per queste ragioni, collaboriamo con Arpa Puglia, un punto di riferimento per la tutela dell’ambiente nel territorio, intorno al quale potremo aggregare istituzioni, enti, imprese e associazioni che condividono gli stessi obiettivi e che hanno compreso il valore di un ecosistema fondato sull’innovazione”. Cita, a titolo di esempio, l’inquinamento causato per anni dalla grande acciaieria di Taranto e il relativo, pesante impatto ambientale, il rettore del Politecnico di Bari (Poliba), Giuseppe Cupertino, commentando l’accordo tra Politecnico e Arpa Puglia, l’Agenzia per l’ambiente della Regione Puglia. Con l’accordo, firmato oggi, Poliba e Arpa Puglia effettueranno “iniziative di ricerca di base ed applicata sugli elementi dell’ambiente fisico sui fenomeni di inquinamento, sulle condizioni generali di rischio ambientale nel corretto uso…
"La ragione ipotizzabile è che l’evento, alla fine, è risultato circoscritto ad un numero limitato di ore. Per quanto concerne le sostanze combuste, occorrerà attendere esito accertamenti ulteriori per capire che cosa è bruciato. Allo stato sembra abbia riguardato solo gli apparati tecnologici". Lo dichiara il direttore generale di Arpa Puglia, l'agenzia della Regione per l'ambiente, Vito Bruno, dopo l'incendio di ieri mattina al terzo sporgente portuale del siderurgico di Taranto di ArcelorMittal Italia. Ha preso fuoco una gru addetta al carico e scarico di materie prima dell'impresa appaltatrice Ecologica. L'operatore é riuscito a mettersi in salvo quando ha visto le fiamme. L'incendio ha sprigionato una colonna di fumo nero visibile molto bene dalla città. Questo ha sollevato allarme nei cittadini e molte proteste sui social verso ArcelorMittal Italia, tanto più che appena 24 ore prima c'era stato un incidente sul lavoro anche se senza gravi conseguenze. Un tecnico é…
Pagina 15 di 37