Ambiente, Turismo & Trasporti

Ambiente, Turismo & Trasporti (209)

Fare del Mar Piccolo un parco regionale protetto? Adesso è possibile "grazie al voto favorevole del Consiglio regionale, che ringrazio tutto per la sensibilità dimostrata, con il quale la mia proposta di legge è stata approvata all'unanimità questa mattina", commenta il consigliere regionale Gianni Liviano, particolarmente soddisfatto per l'esito della votazione, anche perché, aggiunge, "adesso potrà essere convocata a stretto giro di tempo la conferenza dei servizi che dovrà mettere in piedi le procedure per l'accreditamento e l'inserimento del Mar Piccolo tra i parchi regionali pugliesi. L'approvazione della mia pdl - sottolinea il consigliere regionale tarantino - avvenuta in tempi rapidi, consentirà alla conferenza dei servizi di renderla operativa entro la fine di questa consiliatura, aspetto questo non trascurabile". Ma il ringraziamento del consigliere regionale va anche "a tutti coloro, e sono stati tanti, che hanno collaborato alla stesura". "Il Mar Piccolo di Taranto, - spiega Gianni Liviano - costituisce…
“Siamo seriamente preoccupati per la salute, la vita e il futuro dei nostri figli”. Indetta una conferenza stampa. Mentre continuano ad arrivare notizie sempre più allarmanti relative alle emissioni del siderurgico e agli effetti nefasti sulla salute dei cittadini di Taranto, assistiamo sgomenti alla presa di posizione del governo italiano che assicura la continuità produttiva di impianti pericolosi, non a norma, posti sotto sequestro penale, pur non essendo economicamente sostenibile per Mittal. Noi siamo seriamente preoccupati per la salute, per la vita e per il futuro dei nostri figli. Per questo, ormai sfiduciati della politica italiana che continua a tutelare l’interesse economico a discapito della salute pur essendo stata l’Italia condannata dalla Corte dei diritti dell’Uomo di Strasburgo il 24 gennaio 2019, abbiamo voluto mostrare con un grande manifesto tutto il nostro sostegno alla Magistratura di Taranto che si è impegnata in difesa dell’ambiente e della sicurezza sul lavoro, chiedendo…
BRINDISI. Aspettando un Halloween a Km 0. Una due giorni, venerdì 25 e sabato 26 ottobre, organizzata da Coldiretti Brindisi e Mercato Campagna Amica, per valorizzare, oltre che promuovere, il consumo di prodotti genuini di stagione e a chilometro zero, quelli che dalla terra arrivano direttamente sulle nostre tavole. I consumatori sono sempre più orientati verso il consumo di cibo sano e di frutta e verdura a km 0 per le loro proprietà salutistiche. Una tendenza, questa, che nella provincia brindisina, come in gran parte della Puglia, sta cambiando anche i criteri di scelta degli acquisti: per i consumatori la freschezza è l’elemento principale nell’acquisto, seguito dalla stagionalità e dal prezzo conveniente. Di qui, il successo del primo mercato coperto dei contadini di Campagna Amica in Puglia, inaugurato a dicembre dello scorso anno, a Brindisi in via Appia 226, un vero e proprio salone della biodiversità. Qui, nel primo food…
Si gelano ancora di più i rapporti tra l’AMAT e la CGIL, che insieme alla FILT nei giorni scorsi si era fatta portavoce di un appello proveniente dai lavoratori dell’azienda di trasporti urbani preoccupati dal grado di manutenzione ordinaria e quindi della sicurezza di alcuni mezzi. Per questa stessa ragione da oltre 15 giorni è a casa, sospeso, un RLS della FILT. A quella conferenza stampa hanno fatto seguito tre eventi che hanno contribuito a rendere il rapporto ancora più difficile: l’autocombustione di un mezzo in servizio dell’AMAT lo scorso 28 settembre, la presentazione contestuale del brand della futura holding Kima (mentre l’autobus bruciava e senza aver avviato nessun tipo di confronto sindacale), e la firma ieri dell’accordo per la contrattazione di secondo livello che vede tra gli altri sindacati anche la FILT CGIL dissenziente. In mezzo a questa sequela di eventi due lettere. Un botta e risposta tra sindacato…
Dottor Rinaldo Melucci, le sue ultime dichiarazioni, in qualità di sindaco di Taranto, sembrano remare in altra direzione rispetto al recente passato. Ne prendiamo atto con favore, qualora non si tratti, ancora una volta, di esternazioni estemporanee che non poggiano su solide considerazioni reali. Riteniamo, dunque, che lei sia in possesso di dati incontrovertibili di insopportabile gravità, talmente allarmanti da indurla a dichiarazioni di solito da lei stesso attribuite in passato a sciamani di turno. Bene, crediamo sia giunto per lei il momento di riprendere in mano quella petizione firmata da migliaia di cittadini, che le consegnammo come promotori insieme all’associazione LiberiAmo Taranto ben 11 mesi fa (protocollata il 19 ottobre 2018) e che probabilmente giace in qualche cassetto della sua scrivania. A tal proposito, intendiamo stigmatizzare il comportamento del presidente della Commissione Ambiente, Mimmo Cotugno, che, dopo avere invitato i rappresentanti delle due associazioni promotrici ad assistere ad una…
Signor Luigi Di Maio, “anche il più misero tra gli uomini ha qualcosa di prezioso, qualcosa che non può essere ceduto, messo in vendita, macchiato. E’ il nome che il proprio padre e prima ancora il nonno e le generazioni precedenti gli hanno regalato. E’, questo, un valore non negoziabile, un impegno a vivere con la schiena dritta. Perduto questo valore, si cessa di essere Uomini.” Questo le dicemmo, durante l’incontro da lei voluto, a Roma, con le associazioni tarantine, aggiungendo, in quel pomeriggio del 19 giugno 2018, che l’interesse pubblico non può prescindere da quelli che sono i diritti “fondamentali” dell’individuo (salute e salubrità dell’ambiente). Giusto quello che l’Avvocatura di Stato, da lei interpellata a riguardo, le rispose nelle proprie conclusioni, il 5 settembre dello stesso anno. Lei è andato avanti per la sua strada, calpestando i dettami costituzionali e le sue stesse promesse e macchiando il suo nome…
Lo chiedono Piero Prete Coordinatore Provinciale USB porti e Giuseppe Di Stefano RSA USB Taranto Port Workers Agency Accordata la concessione del molo Polisettoriale alla Yilport Holding occorre ora esaminare insieme al programma industriale della proponente società, il conseguente. Bisogna assicurare lo sviluppo del porto di Taranto in concomitanza della capacità operativa e alla presenza sul mercato del tredicesimo operatore mondiale. È ciò che ci auspichiamo come USB dei porti in merito alla concessione del molo polisettoriale rilasciata per la durata di 49 anni alla stessa società dall' Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio con condizione essenziale per la ripresa del porto di Taranto, del conseguente rientro al lavoro degli operatori portuali collocati nella Taranto Port Workers Agency S.r.l , dei dipendenti delle aziende appaltatrici, dell'indotto e che consentirà nei tempi dovuti non solo il totale reimpiego dei lavoratori già impegnati nel porto, ma sicuramente un ulteriore sviluppo dei…
Presentato il nuovo scalo. Presente Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia;lo scrivente, Cosimo Borraccino, Assessore regionale allo Sviluppo Economico; Antonio Mario Vasile, Vice Presidente di Aeroporti di Puglia; Donato D'Auria, Direttore Tecnico Aeroporti di Puglia ed alcuni Sindaci dei Comuni ionici (assente quello di Grottaglie) è stato illustrato come si svilupperà questa infrastruttura strategica e quale sarà il suo futuro. L’aeroporto “Marcello Arlotta” dal 2016 è stato inserito nel Piano Nazionale Aeroporti, nella categoria degli aeroporti di interesse nazionale. Questo sito - già parte integrante del programma internazionale per la produzione in loco delle fusoliere del Boeing 787 – possiede anche tutti i requisiti per diventare definitivamente la piattaforma integrata per la sperimentazione degli aeromobili a pilotaggio remoto. Ma il riassetto funzionale dell’aeroporto includerà anche i voli di linea, che andranno ad aggiungersi alle attività dell’industria aeronautica che a sua volta, alla luce del rilancio delle attività portuali di Taranto,…
L’Assessore allo sviluppo economico della Regione comunica che con Delibera di Giunta Regionale è stato approvato il Nuovo Piano Regolatore del Porto di Taranto, mediante una variante al PRG ex art. 16 della LR 56/1980 e dopo la verifica dell’avvenuto adeguamento alle prescrizioni della DGR n. 836 del 2018. La Delibera è stata assunta una volta eseguite le prescrizioni regionali sulla valutazione ambientale strategica dell’area interessata e sul rischio di incidenti rilevanti e dopo aver preso atto degli adeguamenti effettuati dal Comune di Taranto. Per quanto riguarda il tema della Valutazione Ambientale Strategica, la Sezione Autorizzazioni Ambientali ha ripercorso il quadro normativo di settore e l'iter procedimentale, sia in ordine al nuovo Piano Regolatore Portuale, sia in ordine alla Variante al PRG in argomento, concludendo che le attività tecnico-istruttorie relative risultano definitivamente compiute e che rientra nelle competenze del Comune di Taranto - in qualità di autorità procedente - il…
Il Presidente Roberto Pagliara:"stiamo ottenendo risultati eccezionalei". SONO 6 LE DESTINAZIONI PER OLTRE 7.000 POSTI VOLO A DISPOSIZIONE. 3 VOLI SU SHARM EL SHEIKH A AGOSTO. NOVITA' ASSOLUTA MARSA ALAM E GRANDE RITORNO DI BODRUM E DJERBA Sono molte le novità che il tour operator pugliese Nicolaus ha messo in campo per la stagione 2019, a sostegno dell'ormai consolidato rapporto di reciproco scambio con il territorio pugliese. Tanti i voli dedicati all'incoming Puglia da 5 anni, in partenza da Parigi, Milano Malpensa, Milano Bergamo e Verona con destinazione Brindisi, e da Parigi, Marsiglia e Mosca con destinazione Bari, a sostegno del turismo nazionale e internazionale interessato a scoprire la regione e le sue attrattive durante la stagione estiva. Nicolaus, per questa estate, ha scelto di rafforzare in maniera ancor più decisa anche le partenze da Bari per le destinazioni nelle quali sono presenti i Nicolaus Club in Grecia (Rodi, Creta), …
Pagina 1 di 15