NOTIZIE FLASH:
Lunedì, 13 Novembre 2017 06:08

I CINQUESTELLE DENUNCIANO IL DEGRADO DEL BOSCO DELL’ORIMINI In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

I RIFIUTI NON SPARISCONO DA SOLI, COSA SI ASPETTA?

 

Ad agosto scorso noi del meetup Taranto Pentastellata, del meetup Martina a 5 Stelle e i Tarantini 5 Stelle Indipendenti avevamo inviato un esposto al Comune di Martina Franca, all’Arpa Puglia, alla Regione Puglia, alla Provincia di Taranto, alla ASL, al Gruppo Carabinieri Forestali e al Direttore della Riserva del Parco delle Pianelle, per segnalare il degrado a cui si assisteva nel percorrere le strade ed i sentieri che delimitano la vecchia strada dell’Orimini Inferiore (precisamente la strada Taranto Zona F), in cui sono presenti cumuli di rifiuti di ogni genere, dai sacchetti di immondizia ai materassi abbandonati da tempo e pneumatici per autocarri. Nei mesi precedenti molte testate giornalistiche locali avevano evidenziato, su segnalazione dei martinesi, come fosse possibile che una zona di pregio naturalistico fosse ridotta in tale stato di abbandono. Con l’esposto citato avevamo evidenziato le responsabilità ed avevamo informato anche le altre istituzioni locali e regionali e gli organi di controllo territoriali affinché ci fosse più sollecitudine negli interventi. Ma le nostre speranze sono state disattese dal completo silenzio delle istituzioni interessate che non hanno nemmeno avuto il tempo di rispondere al nostro appello oltre al fatto che la zona segnalata non è stata interessata da alcun intervento di bonifica e rimozione di rifiuti; anzi, da allora, i rifiuti sono aumentati, rifiuti che a spregio della comunità locale, sono stati riposti anche nei luoghi dove sono posizionati i cartelli che segnalano la presenza di percorsi naturalistici. Noi del meetup Taranto Pentastellata, del meetup Martina a 5 Stelle e i Tarantini 5 Stelle Indipendenti esprimiamo le nostre perplessità in ordine alla gestione della problematica sia da parte dell’amministrazione comunale, la quale non ha provveduto ad un controllo del territorio e alla bonifica del sito, sia per l’assenza degli organi di controllo ma al contempo ci chiediamo se il direttore della riserva “Le Pianelle”, già interessato dall’esposto anzidetto, abbia a cuore il futuro della riserva. Siamo preoccupati perché nella stagione trascorsa, vista la presenza dei rifiuti e dell'erba secca cresciuta selvaggiamente lungo i tratti di strada, molti cittadini, a causa delle temperature elevate, hanno avvertito un concreto pericolo per l’innesco di incendi che avrebbero danneggiato il patrimonio arboreo del parco delle Pianelle. Dopo due anni di inerzia non possiamo sperare di nuovo nella buona sorte anche per la prossima stagione estiva e considerato che i rifiuti non spariscono da soli miracolosamente ma, anzi, aumentano per le mancanze predette, confidiamo, questa volta, anche nell’intervento degli organi superiori (Ministero dell’Ambiente e il Comando Carabinieri Legione Puglia), affinché sensibilizzino con più convinzione l’amministrazione comunale e gli organi di vigilanza e controllo del territorio interessato. Il meetup Taranto Pentastellata, il meetup Martina a 5 Stelle e i Tarantini 5 Stelle Indipendenti sollecitano il Comune di Martina Franca, all’Arpa Puglia, alla Regione Puglia, alla Provincia di Taranto, alla ASL, al Gruppo Carabinieri Forestali e al Direttore della Riserva del Parco delle Pianelle di intervenire nel più breve tempo possibile per bonificare l’intera area boschiva espletando indagini di polizia che assicurino alla giustizia coloro che hanno deciso, in tutto questo tempo, di trasformare la Riserva Naturale in una discarica a cielo aperto, oltreché al ricorso di sanzioni e prescrizioni che risolvano definitivamente la questione.

Letto 73 volte