“Diventa protagonistaDiventa il custode del tuo territorio”. È l’invito di questa ventunesima edizione di Puliamo il mondo,la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente. Un week-end green quello tra il 27 e il 29 settembre, che vedrà anche quest’anno tantissimi volontari impegnati per ripulire e recuperare aree degradate e rendere più belle e vivibili le città della Penisola.

Ognuno di noi, nel suo piccolo, può diventare il protagonista della bellezza del Paese e il custode di un territorio meraviglioso, troppo spesso sfregiato dall’incuria, dall’abbandono e nei casi più gravi dall’ecomafia.

 

 

Anche a Taranto domenica 29 alle 9.00 Legambiente chiama tutti i cittadini a partecipare a Puliamo il MondoSi svolgerà al quartiere Salinella nello slargo tra le vie Lago di Monticchio e Golfo di Taranto e nelle aree adiacenti. Hanno già dato la loro adesione l’associazione Venti del sud, costituita da cittadini residenti nella zona, il gruppo Scout della Parrocchia Santa Famiglia di Nazareth, l’associazione per la Protezione civile di Taranto coordinata da Raffaele Russo.

 

Quest’anno Puliamo il Mondo a Taranto sarà anche l’occasione per inaugurare l’area dove i volontari “faranno pulizia” e cioè lo slargo tra le vie Lago di Monticchio e Golfo di Taranto, sul quale Legambiente, in collaborazione con il CSV, il Comune di Taranto e alcuni sponsor, ha fatto un intervento che può a pieno titolo ritenersi un intervento di rigenerazione urbana.

Ripuliremo quell’area che stiamo trasformando in un bel giardino con giochi per i bambini, panchine e tanti alberi e la inaugureremo ufficialmente alle ore 11.00.

 

Ma puliremo anche le aree limitrofesporcate non solo da qualche cittadino incivile, ma soprattutto dai rifiuti abbandonati dagli operatori del mercato.

 

A tal proposito, chiediamo con forza un intervento del Comuneoccorre infatti vigilare affinché gli ambulanti conferiscano i loro rifiuti negli appositi cassonetti e non li abbandonino in strada e soprattutto occorre dotare l’area di contenitori per la raccolta differenziata affinché i rifiuti prodotti dal mercato e del vicino mercato ortofrutticolo coperto - prevalentemente umido, ma anche tanta plastica e carta – non vadano in discarica ma siano differenziati.

 

Taranto continua ad essere fanalino di coda tra i capoluoghi pugliesi per le percentuali di raccolta differenziata irrisorie: i mercati e i negozi sono luoghi dove è indispensabile la differenziazione dei rifiuti, ma occorre che finalmente questo servizio sia assicurato in tutta la città.

E’ di questi giorni l’annuncio dell’eliminazione dei cassonetti per i rifiuti indifferenziati a Talsano, Lama, San Vito. Quando partirà la raccolta porta a porta negli altri quartieri? E nell’attesa, possibile che non si riesca ad assicurare un’adeguata dotazione di cassonetti per la differenziata in città per consentire ai cittadini volenterosi di non dover fare chilometri per conferire i loro rifiuti differenziati?

 

Rimbocchiamoci le maniche dunque, muniamoci guanti e rastrelli  e incontriamoci tutti alle 9.00 al rione Salinella per la XXI edizione dell’azione di volontariato ambientale più partecipata al mondo e per riscoprire la bellezza del nostro paesaggio.

 

I volontari di Puliamo il Mondo non saranno soli, la loro azione sarà condivisa in tutto il mondo dato che Puliamo il Mondo è la versione italiana di Clean Up the World, la più importante campagna internazionale di volontariato ambientale nata a Sidney, in Australia, nel 1989 e portata poi in Italia nel 1993 da Legambiente.

.

 

 

 

 

 

 

 

L'Efsa, l'autorità europea per la sicurezza alimentare, ha reso noto il nome del nuovo direttore, che sarà Juliane Kleiner.

A seguito della notizia, Legambiente ha deciso di esprimere le sue perplessità attraverso una nota che riporta: La nomina della Kleiner, che in passato ha sostenuto posizioni favorevoli agli interessi delle multinazionali, come nel caso delle soglie di tolleranza per gli agenti cancerogeni genotossici o per le sostanze chimiche in ambito tossicologico,  a direttore scientifico dell’Authority per la sicurezza alimentare, ci sembra francamente inopportuna – ha dichiarato il presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza -. Continuiamo a pensare, infatti, che l’Efsa debba essere un organismo indipendente a tutela della sicurezza dei cittadini mentre, fino ad oggi, tutte le scelte di questo organismo sono state a favore delle multinazionali e mai realmente a favore degli interessi dei consumatori europei. Il nuovo direttore scientifico, dunque, avrebbe potuto rappresentare finalmente il cambio di passo in questo senso. Per questo sosteniamo la denuncia del Pesticide Action Network (PAN) Europe che chiede un ruolo dell’EFSA privo di conflitti di interessi a genuina tutela della salute pubblica”.

 

Buon compleanno Loop.

Dopo le chiusura estiva, il ciscolo Arci "Loop" di Taranto riapre i battenti, pronto ad ospitare vecchi affezionati e nuovi avventori in cerca di relax, divertimento, arte e buona compagnia.

Venerdì 6 Settembre, il Circolo Arci Loop, in via Pitagora n 51, a Taranto/ TA, presenta: "1° BDAY LOOP CIRCOLO ARCI"

"Siamo finalmente tornati, pronti a festeggiare con tutti voi questo splendido primo anno passato insieme e per iniziarne un altro". Dj della seratra Mr. Lello Santoro con la sua selezione ad orologeria. Soul, colonne sonore e ritmi in levare. Underground, Electronic music and more.

Start h 20.00
Free Entry!!!!
riservato ai soci arci!

Pagina 33 di 33