Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Giornalista1
Come da noi annunciato nelle scorse settimane si è tenuta martedì 24 settembre, presso gli uffici della Direzione Lavori Pubblici una specifica Conferenza di Servizi, convocata dal Dirigente, Ing. Aniello Moccia, sul progetto preliminare per la realizzazione dell'intervento relativo alle opere di collettamento delle acque piovane a san Vito, nella zona meglio nota come " doppia curva". Lo svolgimento della conferenza dei servizi ha consentito di acquisire in un'unica soluzione tutti i pareri, i nulla osta e le prescrizioni da parte degli enti convocati alla conferenza stessa, così riducendo i tempi e conseguentemente consentendo all'ufficio di predisporre il progetto preliminare delle opere per l'approvazione in Giunta, sul quale sta già lavorando. E' una significativa tappa a testimonianza della volontà del Sindaco, Dott. Ippazio Stefàno, di affrontare e risolvere tutte le problematiche che ad oggi non hanno consentito di avviare o completare le opere di collettamento delle acque piovane. In questo senso va dato atto che l'Assessore ai Lavori Pubblici, Lucio Lonoce, si è adoperato con gli uffici competenti affinché si possano completare i lavori in questione in tempi brevi e definitivamente.
Sembrano concrete le voci che circolano già da un po' di tempo in città e negli ambienti sanitari che danno quasi per fatto l'accordo fra la Cittadella della carità e la D'Amore Hospital (la vecchia Clinica d'Amore) per creare un unico grande gruppo sanitario in provincia di Taranto. Si starebbero mettendo a punto gli ultimi dettagli dell'intesa soprattutto per quanto concerne le convenzioni da sottoscrivere con la Regione Puglia per proporre una offerta sanitaria all'avanguardia. Sembra che qualche problema da risolvere sia proprio con la Regione legato al fatto che il San Raffaele Cittadella della Carità è una Fondazione, eretta in Ente Morale con DPGR n.450 del 17/09/1984 ed iscritta al n. 100 del Registro delle Persone Giuridiche della Regione Puglia ed al n. 15 del registro delle Persone Giuridiche del Tribunale di Taranto. Oggi la Cittadella vede a capo un manager d'eccezione che porta il nome di Vito Santoro che ha saputo e voluto dare una nuova organizzazione e portare la struttura a fornire una offerta sanitaria molto elevata con medici e personale altamente qualificato. LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE "L'ULIVO" è accreditata con il Servizio Sanitario della Regione Puglia ed opera in regime di convenzione con l’ASL Taranto, erogando prestazioni sanitarie extraospedaliera, a persone ultrasessantacinquenni non autosufficienti o a grave rischio di diventare tali e che, pur non necessitando di ricovero ospedaliero, allo stesso tempo non possono essere recuperate, per ragioni multiple, al proprio domicilio. Ottanta i posti letto disposti su due piani. LA CASA DI CURA "ARCA" La "Casa di Cura ARCA”, accreditata con il Servizio Sanitario della Regione Puglia, opera in regime di convenzione con la ASL di Taranto per 54 posti letto, di cui: 8 di cardiologia, 10 di riabilitazione cardiologica e 36 di riabilitazione neuromotoria. Vi possono accedere tutti i soggetti dai 12 anni in su affetti da patologie cardiologiche in fase acuta (scompenso cardiaco, aritmie, crisi ipertensive, embolia polmonare, ipertensione polmonare, dolore toracico), reduci da eventi post-acuti dopo un ricovero in unità coronarica (infarto acuto, scompenso cardiaco, etc.) o dopo interventi di cardiochirurgia (sostituzioni valvolari, by-pass, etc.), o pazienti provenienti dal domicilio affetti da scompenso cardiaco di varia natura ipertensione arteriosa, fibrillazione atriale, valvulopatie etc..o reduci da eventi post-acuti a seguito di un ricovero per interventi chirurgici in unità di ortopedia o neurochirurgia o chirurgia vascolare in unità di urologia per eventi emorragici o ischemici e dal domicilio per patologie degenerative e croniche, neurologiche, reumatologiche e ortopediche. Nel 2011 è stata allestita una Sala Operatoria per l’Elettrofisiologia Cardiaca che dà la possibilità di impianti, sostituzioni, pace Maker e che fa prevedere la possibilità futura di interventi di ablazione dei fasci di Conduzione Cardiaca per la soluzione di aritmie perniciose resistenti alla terapia e l’utilizzo dell’angiografo per coronaropatie e uso chirurgico delle ischemie cardiache delle principali patologie vascolari. RESIDENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE "13 MAGGIO" L’attività della Fondazione San Raffaele Cittadella della Carità dal 2 aprile 2012 si è arricchita di un altro servizio destinato agli anziani: la R.S.S.A (Residenza Socio Assistenziale per Anziani) “13 Maggio”. Destinata ad anziani che, pur affetti da patologie croniche e spesso pluripatologie invalidanti, non necessitano di prestazioni sanitarie complesse, essendo i loro problemi clinici stabilizzati. IL POLIAMBULATORIO Il Poliambulatorio è accreditato con il Servizio Sanitario della Regione Puglia ed eroga visite specialistiche ed esami diagnostici sia in regime di convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, sia privatamente. Inoltre offre un servizio di diagnostica qualificato e di riabilitazione per i pazienti ricoverati presso i Padiglioni “Arca” e “L’Ulivo”. Queste le branche: radiologia tradizionale ed ecografie, cardiologia, oculistica, otorinolaringoiatria, fisiokinesiterapia, medicina generale e diabetologia, neurologia, pneumologia. Nel 2009 la Fondazione ha acquistato una Risonanza Magnetico Nucleare articolare con attrezzatura per eseguire risonanze magnetiche delle principali articolazioni (ginocchio, gomito, etc..) e del rachide (cervicale e lombosacrale). ATTIVITA' SCIENTIFICA E DIDATTICA La Fondazione, in virtù di convenzioni sottoscritte con prestigiose università, è l’unica nella città di Taranto che permette di conseguire titoli di specializzazione post-laurea nelle discipline mediche di geriatria (in collaborazione con l'Università Campus Bio-Medico di Roma), cardiologia e neurologia (in collaborazione con l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano), con lo scopo di formare e specializzare giovani medici che possano lavorare nel e per il territorio, nonché di fornire ai pazienti un’offerta sanitaria di assoluto livello. RADIO CITTADELLA Il 25 Giugno, nel giorno del suo onomastico, Mons.Motolese inugurò una radio che da subito si distinse per l'impegno culturale e sociale. Da quel momento lo staff si è impegnato per far diventare la radio una delle voci più ascoltate dell'etere della città di Taranto. Radio Cittadella è una radio comunitaria (affiliata al circuito INBLU), di cultura cattolica, ed è costola della Cittadella della Carità. CERTIFICAZIONE DI QUALITA' La Fondazione San Raffaele Cittadella della Carità ha conseguito la certificazione UNI EN ISO 9001:2000 (ISO 9001:2008), attraverso l'ente certificatore Det Norske Veritas (DNV), dal 29/06/2007. La D'Amore Hospital invece fa parte del network GVM Care & Research dal luglio 2008. Con oltre 40 anni di storia, la Struttura sanitaria rappresenta un importante punto di riferimento per la rete pugliese del Gruppo che annovera diverse strutture nelle province di Lecce, Bari e ora anche Taranto. D'Amore Hospital (situata in Viale Magna Grecia, 62 a Taranto), oggetto di recente di una importante opera di ristrutturazione, dispone di 50 posti letto distribuiti su quattro piani e svolge attività di ricovero in regime di accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale per la Chirurgia generale, la Ginecologia e le prestazioni di Ortopedia. D'amore Hospital è altresì accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale per prestazioni di Diagnostica per Immagini e Laboratorio analisi. Amministratore delegato della D'Amore Hospital è Alberto Dimitri che è anche il Presidente della Sezione Sanità della Confindustria Taranto. Nei prossimi giorni ne sapremo di più su questo clamoroso accordo che porterebbe alla creazione di un gruppo molto importante nel panorama locale e regionale della sanità.
Sembrano concrete le voci che circolano già da un po' di tempo in città e negli ambienti sanitari che danno quasi per fatto l'accordo fra la Cittadella della carità e la D'Amore Hospital (la vecchia Clinica d'Amore) per creare un unico grande gruppo sanitario in provincia di Taranto. Si starebbero mettendo a punto gli ultimi dettagli dell'intesa soprattutto per quanto concerne le convenzioni da sottoscrivere con la Regione Puglia per proporre una offerta sanitaria all'avanguardia. Sembra che qualche problema da risolvere sia proprio con la Regione legato al fatto che il San Raffaele Cittadella della Carità è una Fondazione, eretta in Ente Morale con DPGR n.450 del 17/09/1984 ed iscritta al n. 100 del Registro delle Persone Giuridiche della Regione Puglia ed al n. 15 del registro delle Persone Giuridiche del Tribunale di Taranto. Oggi la Cittadella vede a capo un manager d'eccezione che porta il nome di Vito Santoro che ha saputo e voluto dare una nuova organizzazione e portare la struttura a fornire una offerta sanitaria molto elevata con medici e personale altamente qualificato. LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE "L'ULIVO" è accreditata con il Servizio Sanitario della Regione Puglia ed opera in regime di convenzione con l’ASL Taranto, erogando prestazioni sanitarie extraospedaliera, a persone ultrasessantacinquenni non autosufficienti o a grave rischio di diventare tali e che, pur non necessitando di ricovero ospedaliero, allo stesso tempo non possono essere recuperate, per ragioni multiple, al proprio domicilio. Ottanta i posti letto disposti su due piani. LA CASA DI CURA "ARCA" La "Casa di Cura ARCA”, accreditata con il Servizio Sanitario della Regione Puglia, opera in regime di convenzione con la ASL di Taranto per 54 posti letto, di cui: 8 di cardiologia, 10 di riabilitazione cardiologica e 36 di riabilitazione neuromotoria. Vi possono accedere tutti i soggetti dai 12 anni in su affetti da patologie cardiologiche in fase acuta (scompenso cardiaco, aritmie, crisi ipertensive, embolia polmonare, ipertensione polmonare, dolore toracico), reduci da eventi post-acuti dopo un ricovero in unità coronarica (infarto acuto, scompenso cardiaco, etc.) o dopo interventi di cardiochirurgia (sostituzioni valvolari, by-pass, etc.), o pazienti provenienti dal domicilio affetti da scompenso cardiaco di varia natura ipertensione arteriosa, fibrillazione atriale, valvulopatie etc..o reduci da eventi post-acuti a seguito di un ricovero per interventi chirurgici in unità di ortopedia o neurochirurgia o chirurgia vascolare in unità di urologia per eventi emorragici o ischemici e dal domicilio per patologie degenerative e croniche, neurologiche, reumatologiche e ortopediche. Nel 2011 è stata allestita una Sala Operatoria per l’Elettrofisiologia Cardiaca che dà la possibilità di impianti, sostituzioni, pace Maker e che fa prevedere la possibilità futura di interventi di ablazione dei fasci di Conduzione Cardiaca per la soluzione di aritmie perniciose resistenti alla terapia e l’utilizzo dell’angiografo per coronaropatie e uso chirurgico delle ischemie cardiache delle principali patologie vascolari. RESIDENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE "13 MAGGIO" L’attività della Fondazione San Raffaele Cittadella della Carità dal 2 aprile 2012 si è arricchita di un altro servizio destinato agli anziani: la R.S.S.A (Residenza Socio Assistenziale per Anziani) “13 Maggio”. Destinata ad anziani che, pur affetti da patologie croniche e spesso pluripatologie invalidanti, non necessitano di prestazioni sanitarie complesse, essendo i loro problemi clinici stabilizzati. IL POLIAMBULATORIO Il Poliambulatorio è accreditato con il Servizio Sanitario della Regione Puglia ed eroga visite specialistiche ed esami diagnostici sia in regime di convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, sia privatamente. Inoltre offre un servizio di diagnostica qualificato e di riabilitazione per i pazienti ricoverati presso i Padiglioni “Arca” e “L’Ulivo”. Queste le branche: radiologia tradizionale ed ecografie, cardiologia, oculistica, otorinolaringoiatria, fisiokinesiterapia, medicina generale e diabetologia, neurologia, pneumologia. Nel 2009 la Fondazione ha acquistato una Risonanza Magnetico Nucleare articolare con attrezzatura per eseguire risonanze magnetiche delle principali articolazioni (ginocchio, gomito, etc..) e del rachide (cervicale e lombosacrale). ATTIVITA' SCIENTIFICA E DIDATTICA La Fondazione, in virtù di convenzioni sottoscritte con prestigiose università, è l’unica nella città di Taranto che permette di conseguire titoli di specializzazione post-laurea nelle discipline mediche di geriatria (in collaborazione con l'Università Campus Bio-Medico di Roma), cardiologia e neurologia (in collaborazione con l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano), con lo scopo di formare e specializzare giovani medici che possano lavorare nel e per il territorio, nonché di fornire ai pazienti un’offerta sanitaria di assoluto livello. RADIO CITTADELLA Il 25 Giugno, nel giorno del suo onomastico, Mons.Motolese inugurò una radio che da subito si distinse per l'impegno culturale e sociale. Da quel momento lo staff si è impegnato per far diventare la radio una delle voci più ascoltate dell'etere della città di Taranto. Radio Cittadella è una radio comunitaria (affiliata al circuito INBLU), di cultura cattolica, ed è costola della Cittadella della Carità. CERTIFICAZIONE DI QUALITA' La Fondazione San Raffaele Cittadella della Carità ha conseguito la certificazione UNI EN ISO 9001:2000 (ISO 9001:2008), attraverso l'ente certificatore Det Norske Veritas (DNV), dal 29/06/2007. La D'Amore Hospital invece fa parte del network GVM Care & Research dal luglio 2008. Con oltre 40 anni di storia, la Struttura sanitaria rappresenta un importante punto di riferimento per la rete pugliese del Gruppo che annovera diverse strutture nelle province di Lecce, Bari e ora anche Taranto. D'Amore Hospital (situata in Viale Magna Grecia, 62 a Taranto), oggetto di recente di una importante opera di ristrutturazione, dispone di 50 posti letto distribuiti su quattro piani e svolge attività di ricovero in regime di accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale per la Chirurgia generale, la Ginecologia e le prestazioni di Ortopedia. D'amore Hospital è altresì accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale per prestazioni di Diagnostica per Immagini e Laboratorio analisi. Amministratore delegato della D'Amore Hospital è Alberto Dimitri che è anche il Presidente della Sezione Sanità della Confindustria Taranto. Nei prossimi giorni ne sapremo di più su questo clamoroso accordo che porterebbe alla creazione di un gruppo molto importante nel panorama locale e regionale della sanità.
Il Partito Democratico locale con un comunicato stampa ha criticato le scelte operate dall’Amministrazione De Palma relative ai ticket per la mensa e per la ludoteca comunale. Spiace constatare che il PD non solo non ha compreso il contenuto delle Delibere di Giunta, ma ha anche diffuso malevolmente un messaggio errato nella popolazione. In riferimento al ticket mensa, l’Amministrazione comunale ha introdotto diverse fasce di reddito per consentire a chi è più bisognoso di potere usufruire del servizio mensa. Nel dettaglio e per comprendere meglio le cose è necessario entrare nel dettaglio. Per quanto riguarda il ticket mensa è stata introdotta una prima fascia suddivisa in due tipologia. La prima tipologia prevede una fascia di reddito che va da zero a 4000 euro, certificato con ISEE. Coloro che si trovano nei primi cento posti di tale fascia sono esonerati dal pagamento del ticket mensa. Ovviamente ciò che il PD locale non ha compreso è che tale esonero viene assegnato sulla scorta di un dato oggettivo che è quello del reddito più basso. In pratica l’esenzione, per chi si trova nella fascia da zero a 4000 euro, è assegnata ai primi cento che hanno il reddito più basso. Chiarito questo aspetto si può passare alla seconda tipologia sempre della prima fascia di reddito. In questo caso, sempre sulla scorta del reddito dichiarato tramite certificazione ISEE, chi si trova in base al proprio reddito dichiarato nella fascia da zero a 4000 euro dopo la posizione numero 100 si troverà a pagare un ticket pari ad euro 1,50 a pasto. Sono inoltre previste altre tre fasce di reddito e cioè da 4000,01 a 8000 euro di reddito un ticket di 2 euro a pasto, da 8000 a 10000 euro di reddito 2,75 euro a pasto, oltre 10000 euro di reddito 3,50 euro a pasto. Con il provvedimento che ha individuato le fasce di reddito è stato anche innalzato il numero delle esenzioni che rispetto allo scorso anno passa da 70 a 100 unità. Spiace che il PD locale non sia riuscito a comprendere i contenuti del provvedimento che tanto criticano. Ma oltre a questo il PD non si è accorto che l’Amministrazione comunale rispetto al passato ha introdotto elementi di novità nel servizio mensa che vanno incontro alle famiglie più deboli, chiedendo un maggiore contributo a chi si trova in una posizione economica migliore ed introducendo elementi di equità. Sino allo scorso anno le fasce di reddito erano solo due, la prima da zero a 4000 euro con 70 esenzioni per chi aveva il reddito più basso, la seconda fascia invece prevedeva per tutti il pagamento del ticket di 2,75 a pasto. L’introduzione delle fasce di reddito ha consentito di allargare il numero delle esenzioni, e di fare pagare molto meno tutti gli altri in base al loro reddito. In esempio, chi si trova nella seconda tipologia della prima fascia per questo anno scolastico pagherà 1,50 euro a pasto mentre lo scorso anno pagava 2,75 a pasto risparmiando così 1,25 euro a pasto. In pratica una riduzione di quasi il 50% rispetto allo scorso anno. Stessa cosa può essere detta, con un risparmio diverso effetto del reddito, per le famiglie che si trovano in seconda fascia, che risparmieranno 0,75 euro a pasto. Questa la lettura che andava fatta della Delibera della Giunta comunale che ha introdotto le fasce di reddito per il ticket mensa e che il PD probabilmente non è riuscito a fare, diffondendo notizie false e creando un ingiustificabile allarme nella popolazione. Stesse considerazioni devono farsi per il ticket per il Centro Ludico comunale per la prima infanzia. Il Centro Ludico comunale è un servizio realizzato fondi del Bilancio comunale. Il PD locale evidentemente ignora che i trasferimenti nazionali e regionali agli enti locali sono nel tempo diminuiti anche con riferimento alla spesa sociale. L’Amministrazione comunale ha assicurato anche per il nuovo anno di attività il servizio introducendo un ticket per sostenerne i costi e per consentire ai soggetti con una minore capacità economica di potere usufruire del servizio chiedendo a chi possiede un reddito maggiore di contribuire alle spese necessarie per il funzionamento del centro. In questo caso, giusta DGC n. 204 del 12.08.2013, premesso che il costo mensile unitario per minore è pari a 295 euro, alle famiglie, in base alle diverse fasce di reddito, viene chiesto di contribuire per chi ha un reddito fino a 4000 euro con una tariffa mensile di 29,50 euro, per chi ha un reddito fino ad 8000 euro con una tariffa mensile di 59 euro, per chi ha un reddito fino a 12000 euro una tariffa mensile di 88,50 euro, per chi ha un reddito oltre 12000,01 euro una tariffa mensile di 118 euro. Il Pd dovrebbe chiedersi piuttosto quali saranno gli effetti sulla popolazione, anziani, minori e disabili, dell’introduzione dei buoni di conciliazione operata dalla Regione Puglia e che prevedono complesse procedure telematiche per richiedere il contributo. L’auspicio è che il PD locale riesca a fare politica nell’interesse della popolazione e non solo facendosi guidare dall’odio verso il nemico politico. Al PD lasciamo le offese e le contumelie, l’Amministrazione De Palma continuerà ad operare nell’esclusivo interesse della popolazione.
Il 3 Ottobre Don Bosco è stata a Taranto.Dopo l’accoglienza entusiasta ricevuta in tutto il mondo, l’urna di don Bosco, dal 20 Settembre al 10 Ottobre, ha toccato tutte le Opere salesiane della Campania, Puglia, Basilicata e Calabria. La sua urna è stata accolta dalle autorità religiose, civili, dai giovani e da tutti coloro che negli ottanta anni di presenza salesiana a Taranto lo hanno conosciuto ed amato. Il dono provvidenziale della sua presenza ha aperto ad una visione di speranza per il nostro futuro, per il futuro del mondo del lavoro, delle famiglie, dei giovani, degli stessi Salesiani.
Il VI Trofeo Magna Grecia, la classica Regata velica organizzata dal Circolo Vela di Taranto si svolgerà nel Golfo di Taranto, nelle acque dello Ionio i prossimi 28 e 29 settembre 2013 La regata velica è valida come XIV prova del XX Giro di Puglia e VI prova del Campionato Vela Grande Altura VIII Zona FIV. ORGANIZZAZIONE ASD CIRCOLO DELLA VELA TARANTO (CVTA) Corso V.Emanuele II Molo Sant’Eligio 74123 Taranto tel. 3382968666, 3473786039, 3355612229 Sito: www.circolodellavelataranto.it @mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Con il supporto logistico di: MARINA MOLO SANT’ELIGIO Corso V. Emanuele II, 74123 Taranto tel. 0994609454 Fax 099 4717148 Sito: www.molosanteligio.it e_mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. CIRCOLO VELA ARGONAUTI (CVA) Porto degli Argonauti – Lido di Macchia - Pisticci (MT) tel 0835470218 @mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. sito: www.circolovelaargonauti.it La manifestazione si svolgerà secondo il seguente programma: • 27/09 - 18.00 briefing di regata e meteo c/o CVTA; • 28/09 - 13.00 partenza regata Taranto / Marina di Pisticci Porto degli Argonauti (mg 18 circa); • 29/09 - 10.00 partenza regata Marina di Pisticci Porto degli Argonauti / Taranto (mg. 33 circa). La regata si correrà applicando i seguenti regolamenti in vigore: • Regolamento di Regata I.S.A.F. con le prescrizioni integrative F.I.V.; • Regolamento di Stazza ORC e prescrizioni ORC per la vela d'Altura; • Le ISAF Offshore Special Regulation per le regate di 3ª categoria, con zattera idonea al numero di persone di equipaggio imbarcate; a apparato VHF con canali 16 e 72,; • Normativa Federale Vela d’Altura; • Regolamento XX Giro di Puglia; • Norme internazionali per Prevenire gli abbordi in Mare (NIPAM - COLREG) da 30 minuti prima del tramonto del sole. • Il Bando di Regata (BdR) e le Istruzioni di Regata (IdR) ed eventuali successive comunicazioni del CdR e/o C.O. anche a modifica del BdR e/o IdR, che saranno esposte all’albo ufficiale non meno di due ore prima della partenza. Ammesse a partecipare le imbarcazioni in possesso del certificato di stazza ORC CLUB o INTERNATIONAL, con LOA superiore a 8,50 metri. Tuttavia per la classifica delle prove del XX Giro di Puglia e VI prova del campionato Grande Altura sono state prese in considerazione le stesse con LOA da 9.00 mt o superiore (vds. apposito regolamento). Suddivise nei raggruppamenti CROCIERA/REGATA, e GRAN CROCIERA. Per appartenere alla categoria GRAN CROCIERA le imbarcazioni debbono osservare quanto richiesto dal regolamento del XX Giro di Puglia in vigore, in particolare è obbligatorio: il rollafiocco con unica vela armata - il salpancore + ancora + catena con lunghezza 3xLOA, Conferenza di presentazione giovedì 24 settembre al Molo SantìEligio Presenti il Presidente di Assonautica Vincezo Cesareo e il responsabile del Molo Sant'Eligio Antonio Melpignano. Invitati Comune di Taranto, Maridipart MM, Autorità portuale, Confindustria, Camera di Commercio, FIV, Uvai, Assonautica, Molo Sant'Eligio, Circolo Vela Argonauti, Assonat Associazione nazionale Approdi e Porti turistici, circoli velici, armatori,soci Assonautica.
Le *GIORNATE INTERNAZIONALI di VALORITALY* ORGANIZZATE DALL' Associazione Cultura e Dintorni* si terranno a Martina Franca con la collaborazione dell'albergo diffuso ROCOCO' ( http://www.albergodiffusorococo.it/). Per tale evento sono stati selezionati operatori economici internazionali, di elevato livello, per promuovere scambi commerciali con aziende del nostro territorio al fine di valorizzare e promuovere il made in Italy Le giornate vedranno le rappresentanze Italiane delle Camere di Commercio, molto attente e legate all'Italia, buyer, giornalisti e operatori economici. Il costo di partecipazione comprende:1. incontri istituzionali per conoscenza nuove strategie; 2. Organizzazione di incontri B2B in salette riservate; 3. Eventuale assistenza interpreti ove richiesto; 4. Materiale informativo. Escursioni ed educational tour guidate, serate a tema, coffe break e pranzi, il tutto presso il prestigioso albergo diffuso Rococò in Martina Franca (TA). Per chi volesse pernottare e godere al massimo dell=92ospitalit=E0, abbiamo stretto un accordo di convenienza al prezzo di =80 200 cena e pernottamento (per 3 notti dal 23 al 26). Questo il calendario dell'evento *GIORNATE INTERNAZIONALI di VALORITALY* *mercoledì 23 ottobre 2013:* Presentazione evento, rappresentanti istituzionali Regione PUGLIA e BASILICATA, camere di commercio, camere di commercio italiane all=92estero, esperti di internazionalizzazione Tavolo tecnico istituzionale e aziendale con presentazione delle aziende: *NETWORK PUGLIA - INTERNAZIONALIZZAZIONE: Strategie e iniziative per internazionalizzare* *giovedì 24 ottobre 2013:* Incontri con Russia e Australia *venerdì 25 ottobre 2013:* Incontri con Romania e Turchia *sabato 26 ottobre 2013:* Qatar, Oman Per ulteriori informazioni ing. Andrea MINGOLLA CEO e Founder Finanziamenti Puglia mobile: 340/9701477 skype: finanziamentipuglia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.finanziamenti.puglia.it
Nuovi corsi di formazione organizzati da Formare Puglia che propone una azione nel settore turistico-culturale ed una nel settore dell'informatica e dell'inglese di base. A giorni le selezioni con le seguenti attività formative, che dovrebbero partire nel mese di novembre: Manager Culturale 300 ore rivolto a occupati anche saltuari o occupati atipici Passpartout per il futuro: Ecdl Core e Inglese di Base 150 ore rivolto a chi ha più di 45 anni Segreteria ed Informazioni: Associazione Formare Puglia – Via Temenide 117 Taranto Tel. 099 6614690 – 099 6614691 – Fax 099 9940488 – Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. web site www.formarepuglia.com
L'art. 34 del D.Lgs. 81/2008, nonché Testo Unico sulla Sicurezza, impone al Datore di Lavoro che intenda svolgere direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi, di primo soccorso, nonché di prevenzione incendi e di evacuazione, l'obbligo di frequentare i corsi di formazione specifici, in relazione alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro ed alle attività lavorative svolte. Il Centro di Assistenza Tecnica di Confcommercio, attraverso l'utilizzo di fondi regionali di cui alla Delibera CIPE n. 100/98 e s.m.i., offre ai soci regolarmente iscritti all'Associazione provinciale Confcommercio Imprese per l'Italia, il privilegio di partecipare gratuitamente alle attività di seguito elencate, a scelta tra quelle più confacenti alle esigenze aziendali. I corsi cofinanziati con i fondi regionali sono rivolti, in via prioritaria, ai Datori di Lavoro. Nello specifico, l'offerta formativa consta dei seguenti corsi: - Corso Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione 16h - Corso Antincendio Rischio Basso 04h - Corso Antincendio Rischio Medio 08h - Corso Primo Soccorso 12h La suddetta formazione, è gratuita per tutti i soci Confcommercio ed è a numero chiuso. Pertanto, al fine di programmare l'organizzazione dei corsi, le iscrizioni dovranno pervenire entro il 30 Settembre 2013, mediante consegna a mano presso i nostri uffici di Taranto e provincia, ovvero a mezzo fax al n. 099.7796323, o per e-mail ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) Inoltre, si ricorda che, come stabilito dall'art. 29, comma 5, del D.Lgs. 81/2008, secondo le disposizioni del documento approvato dalla Commissione Consultiva per la sicurezza sul lavoro in data 16 Maggio 2012, dal 1° Giugno 2013 tutte le aziende che occupano fino a 10 dipendenti devono obbligatoriamente procedere alla valutazione dei rischi sulla base delle procedure standardizzate. Sulla materia, il CAT Confcommercio garantisce una adeguata assistenza potendo contare su un team di esperti altamente qualificati e professionali.
Si è tenuta nella giornata del 25 settembre la riunione di Giunta regionale che fra i primi punti esaminati posti all'ordine del giorno ha rilasciato l' Attestazione di Compatibilità Paesaggistica, con effetto di Autorizzazione Paesaggistica al Porto di Taranto per il Progetto definitivo di riqualificazione del Molo Polisettoriale-Ammodernamento della banchina di ormeggio. La Giunta regionale ha, quindi preso atto della richiesta del Comune di Cannole, nominando Commissario ad acta per l’approvazione definitiva del PUG, l’arch. Francesco Giovanni Merafina, funzionario del Servizio Urbanistica regionale, ed ha poi approvato la ripartizione dei fondi assegnati con delibera CIPE 87/12 e con la Delibera di G.R. 523/2013 per il “ Interventi necessari a fronteggiare i danni degli eventi sismici nel territorio della Provincia di Foggia” . Dieci milioni di euro, la somma complessiva ripartita, e le Linee guida per il Piano regionale di Screening 2007-2009. Approvato dalla Giunta regionale anxhe un ddl che modifica la recente legge regionale (n.17 del 25 giugno 2013) in materia di beni culturali. Si tratta, in realtà del recepimento di due osservazioni mosse dall’ufficio legislativo del Ministero che non riguardano il contenuto della norma, ma la prassi procedurale. La Giunta, condividendo le osservazioni, ha apportato le modifiche con l’introduzione di un unico articolo, ed a seguire lo schema di convenzione tra la stessa Regione ed il Teatro Pubblico Pugliese per la realizzazione del progetto strategico Alterenergy. “Obiettivo del Progetto- si legge nella convenzione- è la definizione di una strategia comune territoriale nel campo delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, che possa affrontare la sfida dei cambiamenti climatici ricercando un equilibrio tra gli obiettivi della salvaguardia ambientale, della competitività e della sicurezza dell’approvvigionamento energetico nell’area adriatica.” Il Progetto, che è dotato di un budget complessivo di € 12.499.600,00 , assegna alla Puglia, per le iniziative da porre in essere, la somma di € 3.742.500,00. Alterenergy nasce dalla necessità di dare continuità al precedente Programma Interreg Italia-Albania 2000-2006 che finanziava la cooperazione ed il partenariato tra la Regione Puglia e lo Stato albanese. “Data la valenza dell’attività e trattandosi- si legge ancora nella convenzione- del 1° Progetto Strategico nello spazio adriatico, la Regione Puglia e l’Albania hanno proposto di estendere le attività progettuali all’intera area adriatica coinvolgendo tutte le altre regioni adriatiche italiane:Friuli Venezia Giulia;Veneto;Emilia Romagna;Marche;Abruzzo; Molise; Paesi U.E.: Slovenia;Grecia, ed Extra U.E.:Croazia;Bosnia Erzgovina;Serbia;Montenegro.” Obiettivo del Progetto strategico sul territorio pugliese è lo sviluppo di iniziative volte all’applicazione e sperimentazione di modelli sostenibili di gestione e utilizzo delle risorse energetiche nelle piccole comunità regionali. ”Nell’ambito dell’Azione 2.4 del Progetto di Alterenergy, - si legge ancora- è prevista in capo alla Regione Puglia- Servizio Mediterraneo, la realizzazione di attività di Awareness raising sul tema delle energie rinnovabili che la Regione ha scelto di realizzare in quota parte attraverso lo strumento teatro”. Da qui a convenzione che la Giunta ha approvato oggi.
Pagina 758 di 785