Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Giornalista1

Un percorso di fattiva collaborazione in vista del lavoro per la Riforma della Giustizia. E' quanto ha auspicato il ministro della Giustizia Andrea Orlando nel colloquio telefonico avuto con MIRELLA CASIELLO, 46 ANNI, DEL FORO DI TARANTO, ELETTA NUOVO PRESIDENTE DELL'OUA, LA RAPPRESENTANZA POLITICA DEGLI AVVOCATI ITALIANI 

 

CON LEI  sono stati RINNOVATI I VERTICI DELL'ORGANISMO UNITARIO DELL’AVVOCATURA: VICE PRESIDENTI, VINCENZO IMPROTA E PIETRO FARANDA; SEGRETARIO, STEFANO RADICIONI; TESORIERE, PAOLO PONZIO

 

Queste le dichiarazioni rilasciate da MIRELLA CASIELLO subito dopo la nomina: "PROSEGUIRE SULLA STRADA DELLE RIFORME, CON DECISIONE E CONVINZIONE. C'È MOLTO DA FARE PER MODERNIZZARE LA GIUSTIZIA ITALIANA. L'AVVOCATURA È PRONTA A DARE IL SUO CONTRIBUTO PER IL RILANCIO DEL PAESE. INFINE, GRANDE ATTENZIONE A UNA CATEGORIA IMPOVERITA E IMPEGNO PER TUTELARE I SETTORI PIÙ IN DIFFICOLTA’, TRA QUESTI I GIOVANI E LE DONNE"

 

Mirella Casiello è stata eletta a grande maggioranza. L'Assemblea riunita a Roma ha scelto nell'avvocato del Foro di Taranto, la nuova portavoce della rappresentanza politica degli avvocati italiani. 

Eletti come vice presidenti Pietro Faranda (Foro di Milano) e Vincenzo Improta (Foro di Napoli); il segretario Stefano Radicioni (Foro di Roma); il tesoriere Paolo Ponzio (Foro di Acqui Terme), la Giunta si completa con Carola Barbieri (Foro di Isernia); Maurizio Condipodero (Foro di Reggio Calabria); Patrizia Graziani (Foro di Forlì/Cesena); Salvatore Morreale (Foro di Caltanissetta). Infine: Coordinatore dell'Assemblea, Dario Greco (Foro di Palermo) e vice coordinatore dell'Assemblea, Marco Pilia (Foro di Lanusei).

 

«Voltiamo pagina, si apre una fase nuova di rilancio dell'Avvocatura, forti delle mozioni approvate nel recente Congresso Forense di Venezia - ha dichiarato Casiello a conclusione delle operazioni di voto -. Superata la fase elettorale, messa alle spalle la competizione, tutti assieme dobbiamo lavorare per rafforzare l'unità della categoria. Con alcune priorità: dialogo franco e costruttivo con il Governo nei tavoli di confronto sulla Giustizia (civile e penale), per continuare sulla strada delle riforme. Modificando e correggendo, quando necessario, i provvedimenti che sono in campo e quelli in itinere, ma senza far venir meno l'apporto della categoria per la modernizzazione della giurisdizione. In questa ottica, rimane ferma la nostra richiesta di far entrare gli avvocati nell'ufficio legislativo del Ministero di via Arenula».

«Imprescindibile - ha continuato il neo presidente – mantenere, quindi, un costante dialogo con tutte le componenti dell'Avvocatura, istituzionali (Cnf, Cassa e Ordini) e associative, ma soprattutto con la base, con chi lavora tutti i giorni in quella “trincea” che sono i tribunali e gli uffici dei giudici di pace. L'obiettivo è restituire fiducia a una categoria sempre più impoverita, precaria e preoccupata, puntando sulla partecipazione, anche prevedendo una serie di assemblee Oua itineranti sul territorio». 

 

«Credo sia altresì necessario - ha proseguito Casiello - aprire un confronto sul penale e, per fare solo un esempio, sul tema della prescrizione, ma anche per discutere di questioni di grande impatto sociale come il nodo della sicurezza e l’emergenza-carceri».

«Sul piano più propriamente professionale - ha aggiunto la presidente Oua - rimangono da sciogliere diversi nodi per quanto riguarda i regolamenti ministeriali per le società interdisciplinari tra professionisti, per le specializzazioni, per la scuola dei cassazionisti».

 

«Infine - ha concluso Casiello - l'Oua lavorerà per favorire politiche attive di sostegno a favore della categoria e, in particolare, dei giovani avvocati, e si spenderà per aumentare le tutele ora negate ai professionisti, come, per esempio, il diritto alla maternità».  Come abbiamo scritto, a congratularsi per la prestigiosa nomina è stato, tra gli altri,  il ministro della Giustizia Andrea

Orlando che ha telefonato  alla nuova presidente

dell'Organismo Unitario dell'Avvocatura.

Nel corso del colloquio telefonico - informa una nota - il

guardasigilli e la neo presidente hanno auspicato "percorsi di

fattiva e fruttuosa collaborazione reciproca in vista del lavoro

dei prossimi mesi sulla riforma della Giustizia". 

 

 

 

 

GALLIPOLI-TARANTO 1-1

 

GALLIPOLI: Costantino, Stranieri, Rotunno Negro M 36' St)  Puglia, Cornacchia, Casalino, Mariano, Presicce, Negro, Volpicelli, Tedesco. All. Volturo

In panchina: Passaseo, Alessandri', Solidoro, Legari, Gigante, Riezzo, Levanto, Sportillo.

 

TARANTO: Mirarco, Colantoni (Conti 35 st) Porcino, Marsili, Pambianchi, Ibojo, Russo (Carbone 21' st) Ciarcia', Genchi (Gabrielloni 42 pt) Mignogna, Pia'. all. Favo

In panchina: Pizzaleo, Tarallo, Prosperi, Fonzino, Oretti, Cimino

 

Arbitro: Provesi di Treviglio (Lombardi-Spinello)

Marcatori: Gabrielloni (Ta) 11' st - Stranieri (Ga) 41' St

Spettatori: 2500 circa 

Ammoniti: Tedesco (Ga) Conti (Ta) Ibojo (Ta) Marsili (Ta) Casalino Ga)

Angoli: 7-3 per il Taranto

di ANGELO DI LEO

 

 

 

 

Il Gallipoli subisce il Taranto per 85 minuti. Strappa il pareggio ed esce tra gli applausi. 

Basta questo per dare la cifra di una gara che il Taranto ha gettato al vento dopo aver dominato il campo. Ma un gol non è stato sufficiente. I rossoblu dominano gli spazi ma producono poco in area di rigore.

Occasione persa a Gallipoli.

Primo tempo.

Gara combattuta a centrocampo ma è il Taranto a dettare i tempi. Favo trasferisce Russo a destra e chiede a Pia' di giocare a due con Porcino, sulla sinistra, con Mignogna mezzala e Genchi in avanti. I risultati non sono gli stessi visti in casa col Pomigliano. Il Taranto in mezz'ora costruisce una sola triangolazione (Mignogna-Porcino) e con un tiro del numero dieci da' soltanto l'impressione del gol (29esimo).

Gallipoli guardingo nel proprio stadio, in verità più rossoblu che giallorosso.

Pia' al 33esimo scheggia la traversa con una rovesciata spettacolare dal limite.

Il Taranto ci prova. Il Gallipoli contiene e controlla senza affanno.

Genchi si stira. Cambio, entra Gabrielloni e il Taranto schiera il quinto under.

 Un minuto dopo, Pambianchi ci prova da tenta metri: bravo il portiere di casa che devia in angolo. 

Secondo tempo.

Assetti invariati così come l'atteggiamento delle squadre.

Al 7' il Taranto in forcing col Gallipoli che respinge come può. Pia', servito da Gabrielloni, tira di esterno ma il portiere ripiega ancora una volta in angolo.

I padroni di casa non affondano sperando in una ripartenza.

Il Taranto ci crede e guadagna terreno.

All'undicesimo minuto il vantaggio.

 Ciarcia' raccoglie un disimpegno dal limite, tira di controbalzo. Sembrava facile per Costantno eppure la palla gli sfugge. Gabrielloni e' la' e sulla linea il gol nasce spontaneo.

Vantaggio meritato mentre Favo chiama il secondo cambio: Carbone per Russo al 21esimo.

Cinque minuti di possesso e Gabrielloni sfiora il raddoppio di testa su cross di Colantoni. 

Il Taranto attacca, Gallipoli in panne. Sembra facile portare a casa i tre punti. 

Ma i giallorossi si svegliano e giocano per un paio di minuti e dal 40' guadagnano due angoli. Un sussulto d'orgoglio mentre la curva contesta? 

Probabile... Ma genera il gol. 

Dal secondo anglo, infatti,  nasce il cross per la testata vincente di Stranieri. 

Pareggio a sorpresa. 

Finisce cosi. Il Taranto perde due punti. Gallipoli applaude. I rossoblu si mordono le mani.

 

Un CORSO di  FORMAZIONE, nell'ambito PO PUGLIA FSE 2007-2013 - ASSE II OCCUPABILITA' AVVISO 5/2012 REGIONE PUGLIA, della  durata di 1.000 ore, di cui 450 ore di  stage in strutture socio-sanitarie,  per il conseguimento della qualifica di Operatore Socio Sanitario (O.S.S.) è STATO ASSEGNATO alla  ATS FORMARE PUGLIA/CNIPA PUGLIA (capofila). VEDERE MANIFESTO ALLEGATO.

Potranno iscriversi lavoratori inoccupati e disoccupati (linea 1). La sede di svolgimento del percorso sarà quella di via Temenide 115 (Cnipa Puglia) e via Temenide 117 (Formare Puglia) a Taranto. Il corso è riservato a 18 utenti che saranno selezionati nei prossimi giorni. Le attività formative prenderanno avvio entro il 25 novembre 2014 e si concuderanno dopo nove mesi. Tutti i destinatari dell’intervento dovranno essere in possesso di diploma di scuola dell’obbligo e aver compiuto il 17° anno di età alla data di iscrizione al corso. Gli allievi stranieri devono essere in possesso di una buona conoscenza della lingua italiana. La domanda di partecipazione dovrà pervenire entro le ore 12.00 del giorno 12 NOVEMBRE 2014 a mezzo raccomandata a mano, debitamente compilata e completa della seguente documentazione (non sono ammesse Autocertificazioni): Copia del Documento di riconoscimento, in corso di validità - Copia del Codice Fiscale / Tessera Sanitaria - Copia del titolo di studio posseduto - Certificato di stato occupazionale rilasciato dal CpI  (aggiornato e in originale) - Copia del Modello ISEE (relativo all’anno fiscale 2013) - Copia del permesso di soggiorno (se cittadini stranieri) - Dichiarazione di Valore del titolo di studio o copia della Traduzione Giurata del  titolo di studio (se cittadini stranieri). Qualora il numero di iscrizioni superi il numero dei posti disponibili pari a n. 18, si procederà con la selezione la cui data è ancora da definire. Tutte le comunicazioni relative al corso saranno esclusivamente pubblicate sui siti web degli Organismi di formazione C.N.I.P.A. Puglia www.cnipapuglia.com (sede di Taranto), e Formare Puglia www.formarepuglia.com , nonché affisse nelle bacheche presso dei due Enti in via Temenide 115 e via Temenide 117 a Taranto ed avranno valore di notifica a tutti gli effetti di legge. 

Circa 50 tappe attraverseranno tutta la regione, da Foggia a Lecce, passando per Brindisi, Taranto, BAT e Bari.
 

A partire da questo weekend 1 e 2 novembre e per tutto il mese, due FIAT 500 brandizzate
Garanzia Giovani – Regione Puglia e guidate dai promoter Luca e Sonia, raggiungeranno i
capoluoghi di provincia e le principali città pugliesi per incontrare ragazze e ragazzi presso i
luoghi di aggregazione giovanile: piazze, università, bar e locali di tendenza.
Obiettivo del car tour è fornire una primissima informazione sul programma Garanzia Giovani,
incontrando i potenziali beneficiari direttamente presso i “loro” luoghi.
 Per tutto il weekend le 500 Garanzia Giovani saranno a Bari, dal 6 al 9
novembre sarà la volta di Lecce, dal 13 al 16 toccherà a Brindisi, dal 20 al 28 Foggia e BAT, per
concludere l’ultimo weekend di novembre a Taranto.
Di seguito il programma dettagliato:
BARI
LUOGO INDIRIZZO DATA e ORARIO
Università di Bari Aldo Moro –
Facoltà di Giurisprudenza
Piazza Umberto I Venerdì 24/10/14 ore 9.30
Facoltà di Lingue Via Michele Garruba 6 Venerdì 24/10/14 ore 14.00
Piazza Ferrarese e Piazza
Mercantile
Piazza Ferrarese e Piazza
Mercantile
Venerdì 24/10/14 ore 18.00-21.00
Piazza Ferrarese Piazza Ferrarese Sabato 25/10/14 ore 18.00
Momo e Corso Vittorio Emanuele Corso Vittorio Emanuele 79 Sabato 25/10/14 ore 21.00–24.00
Bar degli Amici Viale Luigi Einaudi 33 Domenica 26/10/14 ore 17.30
Frizz Cafè Viale Luigi Einaudi 81 Domenica 26/10/14 ore 19.00
Piazza Ferrarese e Piazza
Mercantile
Piazza Ferrarese e Piazza
Mercantile
Domenica 26/10/14 ore 21.00-24.00
Facoltà di Economia via Rosalba Camillo 53 Lunedì 27/10/14 ore 10.00
Policlinico di Bari – Facoltà di
Medicina
Piazza Giulio Cesare, 11 Lunedì 27/10/14 ore 14.00
Università di Bari Aldo Moro –
Facoltà di Giurisprudenza
Piazza Umberto I Giovedì 30/10/14 ore 9.30
Facoltà di Lingue Via Michele Garruba 6 Giovedì 30/10/14 ore 14.00 – 18.00
Facoltà di Economia via Rosalba Camillo 53 Venerdì 31/10/14 ore 9.30
Momo e Corso Vittorio Emanuele Corso Vittorio Emanuele 79 Venerdì 31/10/14 ore 19.00Demodè Disco Club – Halloween
Nigt
Zona Industriale - Contrada
La Marchesa
Venerdì 31/10/14 ore 21.30 – 24.00
Palaflorio – concerto dei Dear
Jack
Palaflorio - Viale Archimede Sabato 01/11/14 ore 19.00 – 21.30
TRANI
LUOGO INDIRIZZO DATA e ORARIO
Lungomare e Porto di Trani da Via Statuti Marittimi a
Via Banchina al Porto
Domenica 02/11/14 ore 18.00 –
22.00
LECCE
LUOGO INDIRIZZO DATA e ORARIO
Università del Salento – Campus
Universitario Ecotekne
(economia, giurisprudenza,
ingegneria)
Campus Ecotekne
Zona Monte Lecce – girare
l’intero campus, facoltà per
facoltà
Giovedì 06/11/14 ore 10.00
Road 66 Via dei Perroni/Porta San
Biagio
Giovedì 06/11/14 ore 19.00 – 22.00
Facoltà di Lettere e Filosofia Via Carluccio Venerdì 07/11/14 ore 9.00 – 17.30
Urban Cafè Piazza Santa Chiara/ Piazza
Vittorio Emanuele
Venerdì 07/11/14 ore 18.00 – 21.30
Caffe' Letterario Via Guglielmo Paladini 46 Venerdì 07/11/14 ore 21.30 – 22.30
Coffee & Sigarettes Via Guglielmo Paladini 23 Venerdì 07/11/14 ore 22.30 – 24.00
Facoltà di Lettere e Filosofia Via Carluccio Sabato 08/11/14 ore 9.00 – 17.30
Urban Cafè Piazza Santa Chiara/ Piazza
Vittorio Emanuele
Sabato 08/11/14 ore 18.00 – 21.30
Caffe' Letterario Via Guglielmo Paladini 46 Sabato 08/11/14 ore 21.30 – 22.30
Coffee & Sigarettes Via Guglielmo Paladini 23 Sabato 08/11/14 ore 22.30 – 24.00
Sette di Sette Galleria Piazza Mazzini ang.
Via Oberdan 13
Domenica 09/11/14 ore 18.30 – 21.00
Urban Cafè Piazza Santa Chiara/ Piazza
Vittorio Emanuele
Domenica 09/11/14 ore 21.30 – 24.00
BRINDISI
LUOGO INDIRIZZO DATA e ORARIO
Cittadella della Ricerca – Strada Statale n.7, Km 7+300 Giovedì 13/11/14 ore 9.30 – 18.00Università del Salento per Mesagne
Università di Bari Piazza Summa Venerdì 14/11/14 ore 9.30 – 14.00
Piazza della Vittoria Piazza della Vittoria Venerdì 14/11/14 ore 18.30 – 21.30
Piazza Cairoli Piazza Cairoli Venerdì 14/11/14 ore 21.30 – 24.00
Piazza Cairoli Piazza Cairoli Sabato 15/11/14 ore 18.30 – 21.30
Piazza della Vittoria Piazza della Vittoria Sabato 15/11/14 ore 21.30 – 24.00
Lungomare Lungomare Domenica 16/11/14 ore 18.00/22.00
FOGGIA e provincia
LUOGO INDIRIZZO DATA e ORARIO
Università di Foggia – Facoltà di
Economia e Giurisprudenza
Largo Giovanni Paolo II Giovedì 20/11/14 ore 9.00
Università di Foggia –
Dipartimento di Agraria
Via Napoli Giovedì 20/11/14 ore 14.00
Università di Foggia –
Dipartimento Dipartimento di
Studi Umanistici. Lettere, Beni
Culturali, Scienze della
Formazione
Via Arpi 176 Venerdì 21/11/14 ore 9.00
Wasabi caffè Via Antonio Gramsci, 85 Venerdì 21/11/14 ore 18.00
Piazza Mercato, Via Campanile,
Via Arpi, Piazza Umberto
Giordano, Corso Cairoli.
Piazza Mercato, Via
Campanile, Via Arpi, Piazza
Umberto Giordano, Corso
Cairoli.
Venerdì 21/11/14 ore 21.30
TARANTO + BAT + VARIE
LUOGO INDIRIZZO DATA e ORARIO
Molfetta – centro storico Molfetta – centro storico Sabato 22/11/14 ore 18.00 – 24.00
Bisceglie – centro storico Bisceglie – centro storico Domenica 23/11/14 ore 18.00 – 24.00
Centro Storico – Andria (Piazza
Duomo e vie affini)
Centro Storico – Andria
(Piazza Duomo e vie affini)
Giovedì 27/11/14 ore 18.00 – 24.00
Centro Storico – Barletta (dal
“Gigante di Barletta” al Castello)
Centro Storico – Barletta (dal
“Gigante di Barletta” al
Castello)
Venerdì 28/11/14 ore 18.00 – 24.00
Taranto Da definire Sabato 29/11/14 ore 18.00 - 24.00
Taranto Da definire Domenica 30/11/14 ore 10.00 - 24.00

La Cisl Scuola Taranto Brindisi intende affidare ad uno Studio legale un ricorso da parte di quanti, pur essendo in possesso di abilitazione all’insegnamento, oppure di Diploma Magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, non figurano nelle graduatorie provinciali ad esaurimento.

In caso di esito positivo gli interessati, che dovranno sottoscrivere il mandato legale entro il 30 novembre prossimo.,  potranno essere inseriti nelle  graduatorie ad esaurimento o di Taranto o di Brindisi e giovarsi  di quanto enunciato nel progettodi riforma La Buona Scuola”che prevede il graduale inserimento lavorativo nei ruoli dell’Amministrazione scolastica.

“Pensiamo di percorrere questa strada offrendo un’opportunità di occupazione a questi potenziali colleghi che, auspichiamo, siano tantissimi così da contenere i costi legali pro capite”dichiara Cosima Vozza, Segretario generale della Cisl Scuola Taranto Brindisi“fiduciosi che effettivamente il Governo possa dare consequenzialità alle promesse  ribadite anche di recente, ovvero creare occupazione aggiuntiva nella Scuola attingendo in maniera definitiva a quelle graduatorie e, dunque, azzerandole.”  

Chiunque voglia ottenere ulteriori chiarimenti potrà rivolgersi  alla Segreteria territoriale della Cisl Scuola in via Regina Elena, n. 126 a Taranto (tel. 099 4590534) i pomeriggi non festivi di lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 17.00 alle ore 19.30 oppure, negli stessi orari, presso la Sede Cisl Scuola in via Togliatti, n. 78 a Brindisi (0831 587530) i pomeriggi non festivi di lunedì e di giovedì.

 

I due fratelli hanno ricevuto il plauso del neoeletto consigliere provinciale Arturo Decataldo

 

 

Dalla tradizione al futuro: obiettivo ambizioso nel mirino di due fratelli savesi Marco ed Alessio Zanzarella, selezionati per partecipare in questi giorni ad un’importante vetrina internazionale. Il 30 e 31 ottobre Roma ospita la manifestazione “Roma Design Lab” che in questa edizione si apre all’insegna di Young Talents + Creative Cities: due giorni di mostre, itinerari e tavole rotonde con l’obiettivo di puntare i riflettori sulle eccellenze italiane nel campo del Design, della Creatività, dell’Architettura e della Città sostenibile. In particolare i due fratelli, rispettivamente architetto (Alessio) e designer (Marco), sono stati selezionati tra tanti progetti provenienti da tutto il mondo nel Contest “Design Factory- Progettare il futuro - Vetrina Internazionale del Design Ecosostenibile”.

I due giovani tarantini presentano dunque il loro progetto che porta il nome USU una linea di oggetti dedicati alla "tavola", intesa come luogo fisico di benessere, convivialità ed eleganza. Gli oggetti così creati sono oggetti UNICI  perché rifiniti a mano uno ad uno da mani esperte di artigiani eccellenti, SEMPLICI, perché morfologicamente minimali e ripuliti da decorazioni ampollose e UTILI, perché funzionali e adatti ad un uso concreto. USU è anche però un termine dialettale savese che significa "usanza", "consuetudine", "tradizione", proprio a rimarcare la volontà di valorizzare quel patrimonio culturale di abitudini e "segreti" antichi.

La linea USU ha una caratteristica predominante: tutti gli oggetti sono ideati e progettati da Alessio e Marco e realizzati da un network di artigiani che si estende da Grottaglie, città riconosciuta in tutto il mondo per qualità nella lavorazione della ceramica "d'uso", a Manduria, distretto produttivo del famoso vino Primitivo, in un "percorso" produttivo che raccoglie acciaisti, ebanisti e officine di grande pregio destinati a clienti nazionali ed internazionali. 

A sostenere questi giovani figli di terra ionica, l’amministrazione provinciale di Taranto attraverso il neo eletto consigliere provinciale Arturo De Cataldo e il settore “Attività produttive e Marketing” diretto dal dott. Luigi Romandini.

Sono molto contento di poter sostenere iniziative di questo genere che portano alla ribalta giovani del nostro territorio che possono offrire idee e progetti nuovi per contribuire alla crescita culturale ed economica della nostra Provincia – ha dichiarato il consigliere savese Decataldo- in particolare mi ha affascinato l’idea di unire la nostra tradizione con attività artigianali di altissimo livello che sono sicuro riscuoterà grande apprezzamento tra tutti coloro che avranno modo di toccare con mano i frutti del lavoro svolto dai due fratelli Zanzarella e da tutti gli artigiani coinvolti nel progetto”.       

Taranto- Buy Puglia, il più importante evento business turistico della regione, ha aperto i battenti.

Un evenrto importante, un'occasione unica che però può rivelarsi un boomerang se l'offerta non è all'altezza delle aspettative benchè si parli, come nel caso di Taranto, di luoghi di straordinaria bellezza. Ecco, a questo proposito, la nota di Confcommercio che parte dai commenti raccolti da un albercatori.

 

 

 

220 buyer, 135 operatori turistici pugliesi, tra i quali i rappresentanti di alcune importanti strutture ricettive  del capoluogo e della provincia. Intanto già nei giorni scorsi Taranto è stata visitata da un gruppo di importanti  buyer stranieri, addirittura provenienti dagli USA.

<< La nostra città piace e i commenti sono addirittura al di sopra delle nostre stesse aspettative  – ha commentato un albergatore  che ha ricevuto la visita della delegazione, una ventina di tour operator- anche se come sempre ai complimenti per la bellezza della città e dei suoi tesori (Castello Aragonese, Museo Martà, ipogei ), seguono le critiche per la trascuratezza degli spazi urbani, ed in particolare del Centro storico antico. I tour operator ci fanno osservare come sia difficile  proporre una struttura alberghiera inserita in un contesto potenzialmente bello e ricco di fascino, ma molto degradato. >>

Contestazioni che vanno a colpire l’orgoglio cittadino, ma che soprattutto mettono in discussione la convinzione diffusa che Taranto abbia le carte in regola per proporsi sul mercato delle vacanze. E non si sta parlando di macro problemi (inquinamento industriale, collegamenti ferroviari, aeroporto), perché stranamente non sono queste le carenze rilevate dai tour operator, ma di problematiche minori che potrebbero con un intelligente  governo del territorio essere in buona parte risolte. La raccolta dei rifiuti, la cura e igiene degli spazi urbani, l’illuminazione pubblica, la segnaletica turistica, l’occupazione abusiva delle aree cittadine: problemi segnalati, dalla stessa Confcommercio, decine di volte. 

E’ persino imbarazzante dover convocare una riunione  dei vertici dell’Amiu solo per chiedere che i cassonetti porta rifiuti del centro storico antico  vengano svuotati con cadenza giornaliera e dover constare che a qualche giorno dall’incontro il problema torni a ripresentarsi,  o che malgrado le tante segnalazioni Città Vecchia venga esclusa dal servizio di lavaggio strade.

Su questi temi, infinite volte posti all’attenzione dell’Amministrazione e dell’AMIU, Confcommercio nei giorni scorsi ha chiesto un nuovo tavolo di confronto con la dirigenza della azienda di igiene urbana.

 

 

E' l'avv.Mimmo Lardiello, tarantino doc, il nuovo Vice Presidente della Direzione Nazionale di Forza Italia Giovani. La prestigiosa nomina gli è stata comunicata dal coordinatore nazionale on.Annagrazia Calabria. Ecco cosa scrive l'avv.Lardiello subito dopo aver ricevuto la notizia.

Letteralmente senza parole, non posso che ringraziare per la fiducia che mi è stata concessa. Cresciuto con l'amore per la nostra bandiera, non pensavo che un giorno sarebbe potuto toccare a me rivestire un ruolo di questo tipo.

Un momento di riconoscimento del nostro impegno che condivido con l'On. Gianfranco Chiarelli, nuovo punto di riferimento dell’area forzista in provincia di Taranto.

Condivisione che ovviamente si estende a tutta la splendida squadra del movimento giovanile di Taranto, Luca Picciarelli, Filippo Pavone, Gabriele Buonocunto, Flavia Pastore, Laura Di Palma e a tutti i ragazzi, dal primo all'ultimo, che contribuiscono a fare grandi le nostre battaglie.

Sarà per me solo uno strumento per lavorare di più. Cercherò di trasferire a Roma tutta la positività e la voglia di crescere che possiede la nostra generazione a Taranto, la voglia di fare impresa, di riorganizzarsi, di cercare il riscatto ed il rispetto dei diritti che ci sono stati negati.

Porterò con me tutto l’entusiasmo, le idee, i progetti e le speranze di chi, nonostante tutto, combatte, non si arrende e crede in un futuro diverso. Insieme a me, principalmente, porterò l’amore sconfinato che ho per la nostra città.

 

 Avv. Mimmo Lardiello

Vice Presidente Nazionale

Direzione Forza Italia Giovani

 

IL GIUDIZIO DI CGIL-CISL-UIL.

 

Nella riunione odierna alla Presidenza del Consiglio, presieduta dal Sottosegretario Delrio, abbiamo apprezzato le affermazioni del Governo circa l'importanza strategica del Porto di Taranto per il Paese e più in generale del nuovo modello di sviluppo che proprio a Taranto può consolidarsi. Questo per noi Organizzazioni Sindacaliè assolutamente essenziale per comprendere quale sia il tipo di intervento che il Governo può mettere in campo per lo sviluppo del territorio.

La nostra dichiarata necessità è stata quella di focalizzare l'attenzione di tutti i soggetti firmatari dell'accordo 2012 per comprendere come la disponibilità manifestata dal Governo possa trovare esigibilità. A tal proposito il sottosegretario Delrio, recependo anche le nostre richieste, ha dichiarato la necessità urgente di aggiornare un accordo che contenga gli impegni che ogni soggetto firmatario deve assumere per far sìche gli investimenti possano realizzarsi in tempi rapidi e nel rispetto del nuovo cronoprogramma.

Tali impegni sono necessari inoltre per rasserenare gli animi, particolarmente esasperati dei lavoratori, in cassa integrazione da 29 mesi, per i quali abbiamo ribadito la necessità di garanzia dei livelli occupazionali e di individuazione degli strumenti di ammortizzazione sociale per la gestione della fase di realizzazione dei lavori.

Condividiamo infine l'invito alla corresponsabilità e alla coesione da parte di tutti soggetti per fare in modo che gli investimenti possano realmente concretizzarsi a beneficio dello sviluppo del territorio e dell'intera comunità ionica.


La Cia Confederazione Italiana Agricoltori, la Coldiretti e la Confagricoltura di Taranto hanno organizzato un assemblea pubblica alle ore 17,30 presso l’aula consiliare del Comune di Avetranaper giovedì 30 ottobre 2014.

Nel corso dell’assemblea sarà affrontato il tema della crisi dell’intero comparto agricolo della provincia di Taranto. Alla iniziativa parteciperà l’assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni, i presidenti provinciali di Cia Confederazione Italiana Agricoltori, Coldiretti e Confagricoltura, Francesco Passeri, Alfonso Cavallo e Luca Lazzaro.

La Cia Confederazione Italiana Agricoltori, la Coldiretti e la Confagricoltura di Taranto, dopo un’attenta analisi della situazione di mercato delle colture tipiche della provincia, uva da vino, uva da tavola, olio e ortaggi, segnalano la situazione di estremo disagio economico in cui si è venuto a trovarsi l’intero comparto.

In particolare, si segnalano il calo della produzione di uva da vino di oltre il 40% a causa dell’attacco di peronospora legata alle piogge alluvionali persistenti che hanno interessato l’intera provincia nei mesi primaverili ed estivi. Detta situazione si è riverberata sugli impianti di primitivo, che è la coltura a vigneto principale della nostra provincia, portando le aziende, che attendevano un’annata buona dal punto di vista quanti-qualitativo, ad una situazione di collasso economico, con le spese sostenute per intero per arrivare alla raccolta del prodotto (anche maggiori), ma con un calo drastico delle entrate che non ha consentito nemmeno di far fronte al 20% delle stesse. Analoga situazione si è verificata per l’uva da tavola, dove si è registrato un calo di produzione intorno al 40%-50%.

Successivamente è intervenuta la campagna olivicola iniziata da poco più di una settimana che ha fatto registrare, qualora ve ne fosse bisogno, una situazione ancor più drammatica rispetto al settore viti-vinicolo. Si registra infatti un crollo delle produzione tra il 70%-80% legato anche qui alle piogge persistenti, le nebbie, le bonacce primaverili di fine aprile, nonché agli sbalzi termicichehanno irrimediabilmente pregiudicato la fioritura che si presentava alquanto rigogliosa. Il prodotto residuato ha subito anche l’attacco della mosca e della lebbra e pertanto, quasi l’intera produzione di quest’anno è pregiudicata. Per dirla in breve l’annata olivicola, prima ancora di iniziare, è già finita.

Si è perciò determinata una situazione drammatica che non ha precedenti, con migliaia di aziende agricole della provincia, che nella gran parte dei casi hanno le proprie aziende multi colturali, portate ad una situazione di totale asfissia economica che non consentirà alle stesse di poter far fronte a tutte le incombenze burocratiche, fiscali e tributarie.

Pagina 769 di 902