Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Cronaca, Politica & Attualità
Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (5045)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

Un ragazzo di 13 anni ha perso il pollice della mano sinistra e due dita della mano destra per l’esplosione di un petardo. È accaduto a Statte, comune alle porte del capoluogo. Il ragazzo prima è stato trasportato all’ospedale di Taranto, poi trasferito al Policlinico di Bari per la gravità delle lesioni dove è stato ricoverato nel reparto di Chirurgia plastica e ricostruttiva. I Carabinieri, con un’indagine lampo, sono riusciti a risalire alla donna che avrebbe venduto al ragazzo l’ordigno artigianale, mettendo a rischio la sua incolumità. A casa della donna sono stati trovati altri fuochi pirotecnici di fattura artigianale, illecitamente tenuti e che non avrebbero potuto essere venduti. Sempre i Carabinieri, ma a Castellaneta, con l’aiuto del Nucleo Cinofili di Modugno, in un locale commerciale hanno trovato e sequestrato oltre 7 chili di botti non vendibili senza licenza. Il titolare del negozio, un 28enne, è stato denunciato alla Procura…
Regalo di Natale per circa 400 famiglie di Taranto, residenti nel rione Tamburi, che negli anni hanno visto i loro immobili deprezzarsi e degradarsi a causa delle polveri e dei fumi del vicino stabilimento siderurgico Ilva. Un’attesa durata molti anni è quindi finita. L’amministrazione straordinaria di Ilva - proprietaria degli impianti dell’acciaieria - ha riconosciuto indennizzi per complessivi 3,5 milioni a valle di sentenze della Magistratura. Le domande lavorate sono state 416, tutte saldate all’infuori di una quindicina che hanno presentato problemi relativi all’Iban per la corresponsione. Gli immobili in questione sono invece circa 240 e la differenza tra numero degli immobili e numero delle domande dipende dal fatto che in caso di appartamenti intestati a marito e moglie sono state fatte due corresponsioni, ciascuno dei proprietari ha avuto il 50 per cento della somma. Gli indennizzi sono andati da un minimo di 5mila euro ad un massimo di 30mila,…
La Polizia di Taranto ha eseguito stamattina un’ordinanza di misura cautelare con arresti domiciliari, emessa dal gip di Taranto, nei confronti di due tifosi foggiani. Sono ritenuti presunti responsabili dell’incendio aggravato avvenuto lo scorso settembre a Taranto nell’area della curva sud dello stadio comunale Iacovone. I due arrestati sono accusati di aver commesso il fatto in occasione di una manifestazione sportiva ed in luogo aperto al pubblico. Durante il derby col Foggia, ci furono da parte della tifoseria ospite scontri con le forze di polizia e vennero lanciati dei fumogeni, alcuni dei quali - come ricostruito dalle indagini e dalla visione delle immagini della videosorveglianza - finirono nella parte sottostante della curva, provocando l’incendio del materiale che lí era stato accastato temporaneamente. Si trattava del rivestimento in gomma della pista di atletica vicina allo stadio, da allestire in vista dei Giochi del Mediterraneo, manifestazione internazionale in programma nell’estate del 2026…
Non si placano le tensioni a Palazzo di Città e dintorni. \"Continuiamo a non ritenere razionali, rispettose e nemmeno aderenti agli interessi della comunità ionica certe dichiarazioni e certe iniziative degli ultimi giorni, da parte di taluni esponenti dei partiti di centrosinistra. \" Scrive il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci in una nota stampa. \"Ciò non di meno, nell\'assenza di riscontri utili dopo l\'ottemperamento di tutte le loro richieste e il voto sul bilancio previsionale dell\'ente civico, il sindaco Rinaldo Melucci estende a tutti gli organismi di partito un ulteriore franco invito al confronto a Taranto, per la data del prossimo 28 dicembre, dalle ore 16. Seguirà convocazione in via formale alla riapertura degli uffici. L\'amministrazione comunale - augura a ciascuno un sereno Natale.\"
Quella della sicurezza sul lavoro continua a rappresentare un\'emergenza nazionale. Sono due gli incidenti verificatisi nelle ultime ore a Bari. In un caso per la persona coinvolta non c\'è stato nulla da fare, nell\'altro c\'è un ferito grave ora ricoverato in ospedale. I dati ci dicono che rischiare la vita sul posto di lavoro costituisce una realtà inaccettabile, che va fermata non solo con le parole ma con i fatti, diffondendo e praticando la cultura della sicurezza. Un operaio è sceso dal suo autoarticolato allo scalo ferroviario “Ferruccio” di Bari ma è stato investito ed è morto. È tutta da chiarire la dinamica dell’incidente avvenuto ieri mattina: l’uomo, di cui non sono ancora note le generalità, potrebbe essere stato accidentalmente investito da un collega. Per conoscere l\'esatta dinamica dell\'incidente è al lavoro la polizia locale, intervenuta sul posto. “Stiamo continuando a portare avanti la campagna ‘Zero morti sul lavoro’, ma…
Il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, resta in sella, il bilancio del 2024 viene approvato nel pomeriggio, ma la maggioranza di centrosinistra va in brandelli (la direttiva era quella di non votare il bilancio o di chiederne il rinvio) e alcune forze politiche, come Pd e Con, preparano già le espulsioni verso i consiglieri comunali che, dissentendo, hanno detto sì al bilancio. “Il voto del bilancio di oggi dimostra che il sindaco Melucci non ha più la maggioranza per governare la città. - commenta Anna Filippetti, segretario provinciale del Pd -. Anche se il bilancio è passato, i 17 voti necessari per governare non ci sono. In più, appare evidente che i tre transfughi del centrodestra sono stati fondamentali per l’approvazione. Come è evidente l’aiutino di 5 consiglieri di centrodestra che non hanno votato contro e sono usciti dall’aula. Il ribaltone politico si è compiuto. Il centrosinistra è all’opposizione, da…
Quattro consiglieri comunali su 6 lasciano il gruppo di Italia Viva in Consiglio comunale a Taranto e anche lo stesso sindaco Rinaldo Melucci, che era uscito di recente dal Pd, fa un passo indietro rispetto al partito di Matteo Renzi, autosospendendosi, dopo essere stato il 4 dicembre alla convention nazionale a Roma, all’Adriano, e aver aderito alla stessa IV dove avrebbe avuto un incarico nazionale. Nella stessa sede, Melucci aveva anche annunciato che IV era diventato il primo gruppo consiliare al Comune. Con l’azzeramento della giunta avvenuto sabato ed ora con l’uscita da IV sia di 4 consiglieri su 6 (che sono entrati a far parte di gruppi civici) e dello stesso sindaco, dovrebbe quindi ridefinirsi il perimetro della coalizione di centrosinistra che sostiene Melucci tornando all’assetto originario. Le forze del centrosinistra (Pd, M5S, Verdi e Con, quest’ultimo movimento vicino al governatore pugliese Michele Emiliano) avevano infatti contestato l’allargamento della…
Un sindacalista della Cisl è morto nelle scorse ore a causa di un incidente stradale nel Tarantino. Si tratta del 65enne Paolo Frascella, segretario reggente della Fai Cisl di Puglia (si tratta della federazione dell’agroalimentare). L\'auto sulla quale viaggiava, un’Audi, per cause in corso di accertamento, è finita contro un pilone del sottovia alle porte della città lungo la statale Appia (Taranto-Massafra-Bari). Frascella è morto poco dopo l’arrivo in ospedale a Taranto. Vani tutti i soccorsi. “La scomparsa improvvisa di Paolo Frascella, reggente Fai-Cisl Puglia, ci lascia sgomenti e profondamente addolorati: perdiamo tutti un grande amico, una persona leale, dallo spirito fraterno, un sindacalista competente e di lungo corso. In questo momento di grande dolore siamo vicini a tutta la sua famiglia ed esprimiamo le più sincere condoglianze”. Lo hanno dichiarato i segretari generali della Fai-Cisl nazionale, Onofrio Rota, e della Cisl Puglia, Antonio Castellucci. Frascella, comunicano, aveva maturato una…
Dopo l’azzeramento odierno della giunta, é scontro a Taranto tra il sindaco Rinaldo Melucci e la maggioranza di centrosinistra che sinora l’ha sostenuto e col Pd in particolare. L’apertura dell’alleanza a Italia Viva, che non era nella coalizione iniziale con Pd, M5S, Verdi, Psi e Con - quest’ultimo è il movimento politico vicino al governatore Michele Emiliano -, e il passaggio dello stesso sindaco al partito di Matteo Renzi dopo aver lasciato il Pd, hanno portato il centrosinistra ad uscire dalla maggioranza. Melucci, per evitare la crisi e la mancanza dei voti necessari ad approvare il bilancio (in aula il 19 dicembre), ieri ha azzerato la giunta, che aveva riformato appena due settimane fa, mentre i consiglieri di Italia Viva sono usciti dalla chat di maggioranza e lasciato i posti che avevano nei cda delle aziende comunali. In questo modo il sindaco ha voluto rispondere all’invito del centrosinistra a ripristinare…
A meno di due settimane dalla sua ricostituzione con l’uscita di alcuni assessori e il cambio di alcune deleghe, questa mattina il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, ha azzerato la giunta di centro sinistra. “Come da richiesta dei livelli regionali dei partiti di centrosinistra e nell\'attesa di conoscere sempre loro disponibilità al confronto, il sindaco Rinaldo Melucci ha provveduto questa mattina all\'azzeramento della giunta comunale”. Così spiega una nota dell’amministrazione che da alcuni giorni vede i partiti del Pd, M5S, Verdi e Psi molto critici verso il sindaco per l’allargamento della coalizione a Italia Viva. 
Pagina 5 di 361