Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (4470)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

Nel pieno della stagione turistica e con un movimento che in queste settimane sta gratificando Taranto, il MarTa, il Museo archeologico nazionale, resterà chiuso per l’intera giornata del 2 luglio. Il Museo di Taranto è uno dei più importanti riferimenti internazionali per la storia e la civiltà della Magna Grecia, epoca di cui Taranto fu capitale nell’antichità e da tempo è interessato da un importante flusso di visitatori. La chiusura domenicale del MarTa è dovuta alla protesta del personale circa la forte carenza di organico. Gia in passato il Museo è stato chiuso ma limitatamente per fasce orario. È la prima volta, invece, che accade per un’intera giornata. “Il Museo il 2 luglio rimarrà chiuso ma certo non per colpa dei lavoratori - dichiara all’AGI Franco Villani, sindacalista Uil e dipendente del Museo -. Siamo sotto organico del 50 per cento come assistenti al pubblico, ci sono diversi colleghi che…
Con voto unanime il Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Taranto, nel corso della riunione d’insediamento per la consiliatura 2022/2026, ad una settimana esatta dalla fine della sessione di voto, ha eletto il prof. ing. Gigi De Filippis alla carica di presidente, l’ing. Nicola Rochira alla carica di Segretario e l’ing. Gianni Laterza alla carica di Tesoriere dell’Ordine. “Ringrazio gli iscritti per la fiducia rinnovata al Consiglio uscente. Infatti, quattordici consiglieri su quindici sono stati rieletti” ricorda il presidente Gigi De Filippis evidenziando inoltre come “il neo eletto ing. Antonio Pisto nella scorsa consiliatura non ha mai fatto mancare il proprio supporto alle attività svolte dal Consiglio uscente”. “Dunque - afferma De Filippis, che ieri ha ottenuto la fiducia totale del Consiglio rieletto, dopo averlo traghettato al voto dalla scorsa primavera a seguito delle dimissioni dell’ex presidente - l’azione riprende in perfetta continuità, rinnovando entusiasmo e voglia di impegnarsi…
Abbandonate le asce di guerra, si è svolta oggi la cerimonia di avvicendamento dell'ormai ex sindaco di Castellaneta Giovanni Gugliotti con il neo eletto primo cittadino Gianni Di Pippa nell'aula consiliare della casa comunale. In un clima di perfetto fair-play, particolarmente apprezzato dagli esponenti dello schieramento che ha vinto questa tornata elettorale, Giovanni Gugliotti ha non solo aiutato il suo collega sindaco ad indossare correttamente la fascia tricolore, ma ha anche apertamente dichiarato la propria disponibilità a collaborare con la nuova amministrazione per il bene di Castellaneta. Decaduta la carica di sindaco, per Giovanni Gugliotti termina anche il mandato da Presidente della Provincia, attualmente affidato al vicepresidente Alfredo Longo, sindaco di Maruggio fino alle prossime elezioni che si terranno tra la fine di settembre e i primi di ottobre.
Incidente sul lavoro la notte scorsa in una colata continua dell’ex Ilva di Taranto. Non ci sono stati feriti. “Le funi del carro ponte bramme 2 hanno subito un cedimento improvviso determinando la perdita del carico”, scrivono in una comunicazione all’azienda i sindacati Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm e Usb che parlano di evento “estremamente grave”. Le sigle sindacali chiedono ad Acciaierie d’Italia un incontro per discutere dell’incidente e “delle tipologie di controlli che vengono effettuati alle funi dei carri ponte al fine del mantenimento delle caratteristiche di sicurezza delle stesse ovvero della loro eventuale sostituzione”. Fim, Fiom, Uilm e Usb chiedono anche una verifica sullo stato del carroponte oggetto dell’incidente. “Mentre il gruista sollevava una bramma caricandola sul carroponte, improvvisamente si sono rotte le funi ed è precipitato il bozzello, di considerevole peso, da un’altezza di circa 15 metri”: così il sindacato Usb, in una nota, descrive l’incidente nell’ex…
Polizia, Guardia Costiera ed Asl Taranto hanno sequestrato 2 tonnellate di cozze non idonee dal punto di vista sanitario perché inquinate. L’intende quantitativo di mitili era a bordo di un furgone che è stato fermato nei pressi dei cantieri navali di Taranto. All’interno del mezzo, si trovavano le cozze provenienti dal primo seno del Mar Piccolo di Taranto. Area, quest’ultima, nella quale vige il divieto assoluto di raccolta dei mitili a causa dell'elevata presenza di diossina e Pcb, entrambe sostanze cancerogene, cosi come disposto dall'ordinanza n. 323/2021 della Regione Puglia. Il prodotto era destinato al mercato ittico di Bisceglie (Bari). È stato identificato il titolare della ditta. Polizia e Guardia Costiera hanno poi sequestrato e distrutto le cozze. Il mezzo che le trasportava è stato preso in custodia dalla Guardia Costiera ed il titolare della ditta è stato deferito alla Procura della Repubblica di Taranto per la presunto reato di…
 Puglia in stato di allerta per la giornata più calda dell'estate annunciata per oggi. L'allerta meteo passa da 2 a 3 con l'avanzata dell'anticiclone africano Caronte che oggi porterà la colonnina di mercurio oltre i 40 gradi nelle zone interne a sud della regione, con particolare riguardo alla provincia di Lecce dove, nell'ultima settimana, si sono registrati 5 decessi per malori dovuti al gran caldo. Un uomo è stato rinvenuto privo di vita a Maglie, due bagnanti sono stati stroncati rispettivamente a Torre dell'Orso e Otranto; un'altra vittima si è registrata sulla tangenziale di Lecce ed una nelle campagne alla periferia di Squinzano. Le temperature nelle ore serali supereranno i 30 gradi, lo scirocco invece porterà alla percezione di temperature maggiori e ad un innalzamento del livello di umidità fuori dalle medie stagionali. 
È venuto a mancare l’imprenditore tarantino Antonio Caramia. Era da un po’ di tempo lontano dai riflettori, lui che quel genere di luce la conosceva bene, in particolare quella dei riflettori televisivi di cui era appassionato tanto da essere stato un precursore, a Taranto, con il progetto di CANALE UNO, storica emittente tv. La sua attività imprenditoriale è stata legata ad attività come Italcave e si è sviluppata in vari ambiti, editoriale, portuale, turistico, insieme ai fratelli. Antonio Caramia è stato presidente di Confindustria Taranto e vicepresidente di Confindustria Puglia, ma anche presidente dell'Autorità Portuale e della Cassa Edile di Taranto, sempre al centro delle controverse questioni economico-politiche della Taranto degli anni di grande sviluppo industriale. Negli ultimi anni aveva assunto una posizione molto critica nei confronti della grande industria. 
Martedì, 28 Giugno 2022 07:23

BLACK OUT/ Al buio numerose zone di Taranto

Scritto da
Intere zone della città al buio. Probabilmente messe sotto pressione dal massicco ricorso ai condizionatori viste le insopportabili temperature le centraline sono saltate ed è stato black out in diverse zone della città. A rimanere senza luce le zone di Lama, San Vito, Tramontone, Talsano, ma anche Borgo, via Zara, Salinella, nell’area circostante la chiesa di Santa Rita da dove sono partite segnalazioni a raffica per segnalare il disagio durato tutta la notte e oltre. Sembra infatti che non ovunque la situazione sia tornata normale. 
I ballottaggi nei tre Comuni della provincia ionica interessati da questo secondo round si sono conclusi con due riconferme e una new entry. La novità, anche di un certo peso per le implicazioni che questo risultato inevitabilmente avrà su equilibri più generali, riguarda Castellaneta dove con il 52,05 % ha vinto Giambattista Di Pippa, sostenuto da Europa Verde, Pd, Attivisti per Castellaneta, Con Castellaneta. Di Pippa ha battuto Alfredo Oscar Cellamare, il candidato sponsorizzato dal sindaco uscente e presidente della Provincia, che si è fermato al 47,95 % . Cellamare era appoggiato da Prima l’Italia, Castellaneta Popolare, Castellaneta X Bene, Castellaneta al Centro, Fratelli d’Italia, Patto X Castellaneta. Per Gugliotti questo è il secondo tonfo. Non gli è andata bene neanche alle Comunali di Taranto con Walter Musillo, candidato del centro destra, a capo della colazione Patto per Taranto, che è stato doppiato dall’ uscente Rinaldo Melucci. Sono stati invece…
“Questa mattina nel siderurgico Acciaierie d’Italia (ex Ilva) di Taranto, nell’area Agglomerato, mentre lavoratori di una ditta dell'appalto stavano svolgendo operazioni di lavaggio del filtro Meep D 81, dall'alto (circa sei metri) sono cadute parti di piastre pesanti e taglienti”. Lo denuncia il sindacato Usb. “Un dipendente - afferma il sindacato - ha riportato una ferita sul collo. È stato necessario ricorrere alle cure degli operatori sanitari che hanno suturato la ferita con otto punti. Nessuna conseguenza per l'altro lavoratore, raggiunto dai frammenti sul casco”. Per l'Usb, “la sicurezza all'interno della fabbrica, soprattutto per le ditte dell'appalto, continua ad essere di assoluta attualità. Il problema è ancora più serio - rileva il sindacato - perché le aziende, al collasso per gravi ritardi nei pagamenti, acquisiscono commesse al ribasso e rischiano di riversare il tutto sui lavoratori”. Secondo l'Usb, “l'impianto di agglomerazione continua ad andare verso l'implosione dal punto di vista…
Pagina 1 di 320