Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (2928)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

 Un carico di dispositivi per la protezione individuale è in arrivo in Puglia su un volo cargo proveniente dalla città di Guangzhou in Cina. Si tratta di un carico per un peso complessivo di 55,7 tonnellate, un volume di 544 metri cubi, suddivisi in 6.228 colli. Nei prossimi giorni sono in programma altri voli della tipologia ‘wide body’ con materiale acquistato dalla Regione Puglia. Il volo, Boeing 777 Freighter arriverà all'aeroporto di Bari dalla Cina alle ore 16.30 circa. Secondo il manifesto di carico, ci sono a bordo: tute di protezione, occhiali protettivi, mascherine DPI, pompe per infusione, pompe per iniezione, attrezzature per barelle per biocontenimento, sterilizzatrici. Il materiale, dopo l’inventario, sarà immediatamente reso disponibile al sistema sanitario e di protezione civile regionale.
 I sindacati dei trasporti di Cgil, Cisl, Uil e Cisal hanno scritto al prefetto di Taranto, Demetrio Martino, per segnalare che “operatori di esercizio (autisti) sono costretti a trasportare, anche a piccoli gruppi, viaggiatori 'pendolari' che si muovono dentro la città e da e per Taranto con facilità estrema. Rappresentiamo la forte preoccupazione - scrivono le sigle sindacali al prefetto - che invade la vita dei lavoratori e soprattutto delle loro famiglie ogni qualvolta si recano al lavoro responsabilmente, con spirito di abnegazione e rispetto verso chi utilizza il mezzo pubblico per necessità”. In particolare, Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Faisa-Cisal chiedono al prefetto “di predisporre controlli mirati e capillari su tutto il territorio della provincia di Taranto per salvaguardare la salute dei lavoratori e dell’utenza costretta ad utilizzare il trasporto pubblico locale per evidenti e inderogabili esigenze previste dal Dpcm”. 
 I ricarichi applicati dalle tre aziende baresi indagate per manovre speculative sulle merci, in relazione alla commercializzazione di dispositivi di protezione individuale alle aziende sanitarie pugliesi, non erano inferiori al 100% e potevano raggiungere anche il 4.100%. Lo ha ricostruito il gruppo tutela spesa pubblica del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza, che ha condotto le indagini su disposizione del procuratore aggiunto di Bari Roberto Rossi. Stamattina i finanzieri hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo nelle aziende 3MC, Penta e Aesse Hospital. Gli investigatori hanno ricostruito i vari passaggi, scoprendo che la 3MC acquistò nell’ottobre 2019 da un fornitore cinese (estraneo alle indagini) oltre 127.000 mascherine filtranti FFP3 al costo di 0,36 euro. Nello scorso mese di marzo le stesse mascherine sono state rivendute alla Penta, al prezzo 6 euro ciascuna e rivendute alla Aesse Hospital a 12 euro. Secondo quanto appurato dagli investigatori, quest’ultima società avrebbe…
Le restrizioni del coronavirus impongono a Taranto di rinunciare a giorni attesi tutto un anno: quelli della Settimana Santa. Con le storiche processioni dell’Addolorata e dei Misteri e con i “perdoni” nelle strade della città, confratelli del Carmine che, scalzi e incappucciati, si recano a pregare agli altari della Reposizione (i Sepolcri) nella serata del Giovedì Santo. Solo negli anni ‘40, durante la seconda guerra mondiale, Taranto ha dovuto rinunciare ai suoi riti che richiamano per alcuni aspetti quelli di Siviglia. Ed eccetto la parentesi della guerra, mai i riti della Settimana Santa sono stati fermati a Taranto. Anche in caso di maltempo - ed è accaduto più volte - è capitato che gli orari di avvio venissero posticipati, anche di qualche ora, ma mai le processioni sono state annullate. Col Coronavirus, però, non si poteva fare diversamente e le confraternite dell’Addolorata e del Carmine ne hanno preso atto già…
di Ingrid Iaci Il presente ci ha colto di sorpresa e il futuro ci sembra un’incognita. Tanti di noi stanno aspettando la fine del lockdown, quasi un interruttore che non si vede l’ora di spegnere per lasciarsi alle spalle questo brutto momento; ma temo che il futuro che ci aspetta non somiglierà neanche lontanamente al passato che abbiamo appena interrotto. I più sognano viaggi, cene nei ristoranti o una semplice colazione al bar; per non parlare dei professori e degli studenti che non vedono l’ora di tornare nelle loro aule. In questo contesto, guardare l’Oriente che ci anticipa di un mese e mezzo, significa guardare al nostro futuro. Stando a quanto riportato dai corrispondenti esteri delle tv nazionali, il dopo non sarà un ritorno alla vita di prima, le mascherine, tanto per fare un esempio, diventeranno un’abitudine, come indossare un foulard o una sciarpa. Cina, Hong Kong, Shangai, Singapore e…
Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi lunedì 6 aprile, in Puglia, sono stati registrati 1.979 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 127 casi, così suddivisi: 17 nella Provincia di Bari; 39 nella Provincia Bat; 11 nella Provincia di Brindisi; 41 nella Provincia di Foggia; 10 nella Provincia di Lecce; 8 nella Provincia di Taranto; 1 fuori regione Sono stati registrati oggi 13 decessi: 6 in provincia di Bari, 4 in provincia di Foggia, 2 nella provincia Bat, 1 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 22.059 test. Sono 134 i pazienti guariti. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 2.444 così divisi: 807 nella Provincia di Bari; 177 nella Provincia di Bat; 257 nella Provincia di Brindisi; 605 nella Provincia di Foggia; 378 nella…
Circa seicento persone si sono recate al comando della Polizia locale a Taranto questa mattina per presentare la domanda di accesso ai buoni spesa predisposti dallo stesso Comune di Taranto per alleviare il disagio sociale delle famiglie a causa del coronavirus. “La fila è stata ordinata, c’è stata molta pazienza da parte degli utenti, abbiamo avuto la disponibilità della Polizia di Stato e della Polizia locale nel gestire gli ingressi e ci sono stati 5 ragazzi del segretariato sociale che hanno smistato le domande - ha dichiarato l’assessore comunale ai Servizi sociali, Gabriella Ficocelli. "A partire da domani - prosegue - cominceremo a chiamare per gli appuntamenti per la consegna dei buoni spesi. Ci saranno anche altri punti sia per la consegna della domanda che per il ritiro dei buoni spesi”. Si tratta, in questo caso, di altre sedi comunali in alcuni quartieri di Taranto. Oggi era infatti il primo…
Dichiarano per lo più di essere usciti di casa per comprare le sigarette, ma anche per recarsi da parenti anziani e per le più svariate e fantasiose ragioni non veritiere, i tanti cittadini che, nel Salento, continuano a violare le norme di distanziamento sociale varate per contenere l'epidemia da Covid-19. Malgrado gli appelli a restare a casa, continuano, infatti, ad essere numerose le violazioni riscontrate dalle forze dell'ordine. Nelle ultime ore i poliziotti della questura di Lecce hanno sanzionato due uomini sorpresi a passeggiare uno accanto all'altro e senza alcun dispositivo di protezione, in via don Luigi Sturzo. Uno dei due, un 62enne, ha anche reagito male ed è stato anche denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale. Dieci cittadini leccesi e due persone originarie dello Sri Lanka, sono state sanzionate in quanto, senza validi motivi, si erano allontanate di parecchio dalle proprie abitazioni, passeggiando lungo le vie del centro abitato.…
di Luisa Campatelli “Quanto siamo disposti a spendere e a perdere nella lotta al virus? Quanti soldi, quanti posti di lavoro, quante aziende, quanto futuro, quante prospettive per le prossime generazioni, per i bambini che stiamo tenendo chiusi in casa? Quanto saremo capaci di mettere sempre la vita umana — la vita di qualunque essere umano, di qualunque età e di qualunque condizione fisica — prima di ogni considerazione che oggi ci appare cinica, ma prima o poi può sembrarci invece realistica?” Sono domande che disturbano quelle poste da L’Economist, domande che pongono questioni con le quali da queste parti, a Taranto, sede del più grande stabilimento siderurgico d’Europa, abbiamo iniziato da parecchio a fare i conti... L’Economist in sostanza ci domanda quale sia il valore della vita umana e quanto siamo disposti a spendere per salvare ogni singola persona. Ecco, provate a chiederlo a un bambino dei Tamburi che…
La direzione Patrimonio e sicurezza sui luoghi di lavoro ha proceduto, sin dall’inizio della emergenza sanitaria da coronavirus, a rifornire tutte le direzioni del Comune di Taranto di dispositivi di protezione individuale affinché i dipendenti, non impiegati nello Smart-working, ma ancora attivi negli uffici al fine di assicurare i servizi essenziali alla cittadinanza, potessero continuare ad operare in condizioni di sicurezza. «A tal fine - fa sapere l’Assessore Viggiano - su indicazione del Sindaco Melucci, abbiamo proceduto all’acquisto di un totale di 2200 mascherine, delle quali 500 riutilizzabili in quanto igienizzabili anche a casa mediante bollitura, oltre 1000 coppie di guanti monouso in nitrile, 1000 gel igienizzanti e 30 erogatori a muro di amuchina, installati nelle varie direzioni. Mi preme ringraziare i dipendenti della direzione che giornalmente si premurano di rifornire gli uffici attivi sul territorio, come nel caso degli assistenti sociali impegnati nella distribuzione dei buoni spesa, gli uffici…
Pagina 1 di 210