Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Sanità, Sociale & Salute (medicina)
Sanità, Sociale & Salute (medicina)

Sanità, Sociale & Salute (medicina) (562)

Martedì 17 settembre al Dipartimento per le Dipendenze Patologiche della ASL TA, alle ore 11.00, conferenza stampa di presentazione del progetto "No doping", ideato e gestito dalla Azienda Sanitaria, in collaborazione con Regione Puglia, dove è prevista, salvo impedimenti istituzionali sopraggiunti, la presenza dell'Assessore Regionale alle Politiche Sociali e Sanitarie Elena Gentile e del Direttore Generale ASL TA, Vito Fabrizio Scattaglia. Una iniziativa che si articola in diverse fasi, tutte finalizzate alla sensibilizzazione, informazione e prevenzione all'uso di sostanze dopanti: il 20 settembre Concerto Musicale del gruppo " UT New Trolls" c/o Piazza della Vittoria, in Taranto, con inizio fissato per le ore 20.30. durante il quale saranno proiettati contributi multimediali attinenti alla problematica del doping; nella settimana successiva, prenderà avvio c/o i campi Bellevue, messi a disposizione dall'ASSI (Alleanza Sportiva Sociale Italiana) di Taranto, la seconda edizione del trofeo di calcio a otto, "Per non finire in rete", con…
Domani ritorna “Una mana per la scuola”, l’iniziativa benefica di Coop Estense che ha pensato di chiamare a raccolta soci e consumatori per sostenere le famiglie bisognose del territorio che devono mandare i figli a scuola. Domani, sabato 14, e domenica 15 settembre all’ingresso dell’Ipermercato Ipercoop di Taranto, al Quartiere Paolo VI sulla via per Montemesola, i consumatori troveranno volontari, facilmente riconoscibili e muniti di badge, che distribuiranno sportine dedicate a questa raccolta: potranno così acquistare quaderni, penne, matite, astucci, gomme, in pratica tutto ciò che compone il classico corredo scolastico. All’uscita riconsegneranno ai volontari le sportine con il materiale acquistato che sarà poi donato, sempre a cura delle associazioni di volontariato, alle famiglie più bisognose del territorio. Saranno, infatti, le stesse organizzazioni di volontariato a individuare i nuclei familiari ai quali distribuire quanto raccolto, garantendo così un diretto utilizzo di tutti i prodotti donati. In pratica è una iniziativa…
L’assessore alla Salute e welfare., Elena Gentile, aprirà i lavori della prima sessione del Convegno “ La Regione Puglia verso l’Anno Europeo del Pinguino. Una fotografia al femminile” che si svolgerà, a partire dalle ore 15.30 martedì 17 settembre, presso la Sala Convegno del Padiglione della Regione Puglia (n.152) presso a Fiera del Levante. Dopo i saluti del Sindaco di Bari, Michele Emiliano e di Stella Sansaverino, Consigliera di Parità della Provincia di Bari, seguiranno gli interventi di Francesca Zamparano ( “ L’orizzonte europeo nel quadro degli interventi per la conciliazione vita-lavoro”) ; Giovanna Indiretto (“Politiche di Genere nel welfare locale”); Serenella Molendini e Vincenzo Santandrea (“Rapporto sul personale femminile e maschile nelle aziende con oltre 100 dipendenti e l’indagine sulle imprese con 50-99 dipendenti”). Le conclusioni sono invece affidate a Elena Murtas (“ Il bilancio di genere della Regione Puglia:la prima sperimentazione”). Mercoledì 18,sempre presso il Padiglione 152 della…
“Un tempo c’era a Taranto un reparto di Otorinolaringoiatria d’avanguardia, peraltro anche l’unico della Provincia. Ecco cosa ne è stato nell’ultimo anno. Dal 1 Novembre 2012 l'ex primario, Procaccini, è andato in pensione e per noi sono iniziati i problemi. Inizialmente il primario ‘ad interim’ è stato il dott. Addabbo (primario del reparto Oculistica). Le sedute operatorie si sono ridotte e il reparto di Otorinolaringoiatria è stato unito al reparto di Oculistica al terzo piano dell'ospedale Moscati. La motivazione dell'accorpamento è stata la riduzione del personale infermieristico che doveva essere trasferito in altri reparti (quattro infermieri). Questo ha comportato una riduzione drastica dei posti letto che sono passati da circa 18 a solo 9 (per un'utenza di circa 620.000 persone). Il reparto del Moscati è l'unico di Otorinolaringoiatria di tutta l’ASL di Taranto. E' stato ridotto il numero delle sedute operatorie: da cinque settimanali, con possibilità di operare alcuni giorni…
“Prevenzione in allegria” è un concerto per lanciare dal palco un messaggio ai giovani: per prevenire le malattie sessualmente trasmissibili, come l’AIDS, ma non solo, basta usare un preservativo, un atto di amore e responsabilità verso sé stessi e verso il proprio partner. Sabato sera, 14 settembre, alle ore 21.00 in piazza Immacolata a Taranto si terrà “Prevenzione in allegria”, un pubblico evento che vedrà esibirsi sul palco il popolare cantante-attore tarantino Franco Cosa con la sua band “Gli sconcertati”. Tanta buona musica trascinante e le gag di un inesauribile Franco Cosa che sul palco “intervisterà” da par suo Barbara Gambillara, Consiglierà provinciale di parità, e Lucia Viafora, Assessore ai Servizi sociale del Comune di Taranto. A fare gli “onori di casa” ci sarà Miky Formisano, il presidente di NPS Puglia Onlus (Network Persone Siropositive), l’associazione di volontariato che ha ideato e organizzato la manifestazione resa possibile dal sostegno dell’Ufficio…
L'Assemblea della Sezione Sanità Privata di Confindustria Taranto, riunitasi lo scorso venerdì 6 settembre, ha rinnovato gli organi sociali per il biennio 2013-2015 confermando alla guida il Presidente uscente Alberto DIMITRI (D'Amore Hospital - GVM Care & Research). Resta sostanzialmente immutata la composizione del Consiglio Direttivo che accompagnerà il Presidente nel corso dei prossimi due anni di cui fanno parte imprenditori espressione dell'ospitalità privata e della specialistica ambulatoriale. I Consiglieri eletti sono Giovanni CALABRESE (Centro di Medicina Sociale e della Riabilitazione), Pietro CARRATTA (C.C.M. srl), Rita RACUGNO (Laboratorio Analisi "S.Luca" - Dr. Racugno srl), Michele SANGIRARDI (Laboratorio Analisi Cliniche Dott.ssa G.Cellamare srl). Farà parte del Comitato Piccola Industria Giovanni MAGRI’ (Patrizia e Giovanni Magrì srl). Vito SANTORO (Fondazione San Raffaele Cittadella della Carità) rappresenterà insieme al Presidente la Sezione nella Giunta di Confindustria Taranto. L’attuale situazione della sanità jonica e le aspettative per il prossimo futuro sono stati gli argomenti…
Il Capo Gruppo PdL alla Regione Ignazio Zullo interviene vicenda degli operatori sanitari stabilizzati in base a principi vendoliani esaltanti la stabilità del lavoro e recepiti nelle leggi di Vendola (L.R. 40/2007) e successivamente destabilizzati a seguito dell’intervento della decisione della Corte Costituzionale n° 42/2011, decisione che statuizioni dell’A.G. adita dagli operatori interessati non può essere applicata retroattivamente al rapporto di lavoro di natura privatistica consolidatosi in epoca antecedente ed in pendenza di consolidamento definitivo del rapporto contrattualizzato tra le parti. Vale a dire che quegli operatori avrebbero dovuto continuare a stare al loro posto nel rapporto di lavoro a tempo indeterminato ormai consolidatosi con le ASL. E, mentre l’ASL Bat molto egregiamente e antesignanamente ritrovava una via virtuosa di conciliazione e di ripristino della stabilità del lavoro dei propri operatori destabilizzati senza oneri per il SSR e quindi per la collettività, l’ASL Bari si inventava una procedura, francamente innovativa,…
Taranto da anni vive una emergenza sanitaria legata alle neoplasie. Pur non essendo medico e pur non disponendo di dati, codice 048 o altri, sono convinto di ciò perché, quando mi reco nell’ottimo Reparto di oncologia dell’Ospedale Nord, vedo i tanti malati in attesa che venga loro somministrata la chemioterapia, e perché ogni giorno vengo a conoscenza di amici ammalati di tumori. Per questo, in assoluta solitudine, da anni auspico, anche con interrogazioni scritte in Regione Puglia, che da subito si potenzino le capacità sanitarie in campo oncologico dell’Ospedale Moscati, con l’acquisto di una seconda PET-TAC e la realizzazione di nuovi Reparti quali la chirurgia toracica, la chirurgia estetico-ricostruttiva e la pneumologia. Non è vero, dunque, che tutta la politica non si sia preoccupata della attuale crescita dei tumori a Taranto, mentre è vero, purtroppo, che per anni molti politici tarantini a Bari hanno preferito non affrontare concretamente il problema…
“Considero in un momento di spending review abnormi le somme accantonate per le consulenze esterne aziendali, data anche l’attuale carenza di personale”. Lo afferma il Consigliere regionale Alfredo Cervellera (Sel) in un’interrogazione al Presidente del Consiglio Regionale, Onofrio Introna e all’Assessore regionale alla Sanità, Elena Gentile, in relazione alla deliberazione n. 416 dell’8/04/2013 della Direzione Generale dell’Asl di Taranto, relativa allo stanziamento di 400mila euro per convenzioni e consulenze per l’anno in corso. Nell’interrogazione Cervellera chiede di conoscere in particolare: - le spese sostenute per l’anno 2012 e in quelle in corso; - il tipo di consulenze esterne affidate; - se l’Asl interessata abbia esperito ogni utile azione per utilizzare proficuamente il personale interno; - quale efficacia abbia prodotto l’impiego di personale esterno nell’Asl.
“Da sempre impegnato sui temi della Sanità pugliese, continua la mia battaglia, a supporto delle criticità presenti nel Dipartimento di Medicina Trasfusionale di Taranto. In particolare problematiche afferenti al Centro trasfusionale (S.I.M.T.) P.O. SS. Annunziata, incaricato della validazione delle sacche di sangue provenienti da tutte le Strutture di raccolta della provincia, compreso il Centro di prelievo mobile con autoemoteca, nonché lavorazione di emocomponenti ed emoderivati del sangue stesso. Ciò oltre la normale attività di raccolta parimenti alle altre Strutture del Dipartimento. Gli stessi dirigenti manifestano da tempo doglianze sull’attività, svolta in condizioni di assoluta insufficienza operativa e di sicurezza, a fronte degli elevati carichi di lavoro. Ed inoltre, appare ragionevole e condivisibile, da parte della Struttura, chiedere all’Azienda ASL parte di quel 20% (proveniente dai rimborsi per cessione di sangue a Case di cura private), a copertura economica di quelle ore di lavoro eccedenti la capacità lavorativa, ma necessarie. Dopo…
Pagina 40 di 41