Scuola, Università & Formazione

Scuola, Università & Formazione (371)

Entra nel vivo la campagna vaccinale anti Covid dell’Asl Taranto in favore del personale scolastico. A Taranto la somministrazione dei vaccini è già partita e proseguirà nel PalaRicciardi, allestito come centro di vaccinazione unico, con postazioni attrezzate, percorsi differenziati di ingresso e uscita e aree di permanenza pre e post vaccino. Nei prossimi giorni, ed entro il 13 marzo, saranno vaccinati nel Tarantino quasi 13mila operatori scolastici hanno dato l’adesione tramite i referenti Covid dei propri istituti. La macchina organizzativa messa in atto dal Dipartimento di Prevenzione Asl, di concerto con le istituzioni locali, affronterà la necessità di vaccinare gli operatori scolastici entro la riapertura regolare delle scuole prevista per il 14 marzo. Per la campagna di immunizzazione del personale scolastico, saranno utilizzate le sedi già predisposte per la vaccinazione in corso dei cittadini over 80. Si tratta di strutture ampie e allestite nei punti strategici del territorio, individuate grazie…
La Commissione Pari Opportunità e la Consigliera di Parità della Provincia di Taranto, in rappresentanza delle famiglie ioniche, all'indomani dell'ordinanza regionale pugliese che ha disposto la didattica digitale integrata al 100% in tutte le scuole di ogni ordine e grado, ad eccezione di alcuni casi che, comunque, non devono superare il 50% delle presenze nelle classi, hanno inteso rivolgere al Presidente Emiliano un accorato appello: fermo restando l'emergenza sanitaria e la salute dei cittadini che rimangono la priorità assoluta nelle decisioni da adottare, chiedono una più puntuale e attenta programmazione a riguardo della chiusura delle scuole. “Arrivati a questo punto, non si può più sottovalutare il livello di stress accumulato dalle famiglie” - ha dichiarato la presidente della Commissione P.O., Sabrina Pontrelli - “di volta in volta, infatti, e in maniera sempre repentina e improvvisata, mamme e papà degli studenti sono costretti a inventarsi soluzioni plausibili per garantire ai propri…
Didattica integrata digitale al 100% in Puglia, dopo la nuova ordinanza del presidente Michele Emiliano, che entrerà in vigore lunedì 22 febbraio e avrà valore fino al 5 marzo. L'attività in presenza è riservata solo in relazione all'uso di laboratori o "per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata". L'ordinanza lascia alle istituzioni scolastiche la facoltà di ammettere in presenza gli alunni "che, per ragioni non diversamente affrontabili, non abbiano la possibilità di partecipare alla didattica digitale integrata, purché, complessivamente, non venga superato il limite del 50% della popolazione scolastica per ogni singola classe o sezione d’infanzia". “La variante inglese del coronavirus così come le altre varianti che man mano si stanno registrando in Italia, rappresentano un nuovo elemento di pericolosità per…
"Condivisione nei confronti delle misure adottate dalla Regione Puglia" è stata espressa dall'Anp (Associazione nazionale presidi), tramite il presidente Roberto Romito, al termine della riunione con il presidente della giunta regionale, Michele Emiliano, durata fino a tarda notte. L'ordinanza - che sarà pubblicata in mattinata, stando alle comunicazioni dell'Anp - prevederà la didattica digitale integrata per il 100% delle scuole e la frequenza, solo in casi eccezionali (e con un massimo del 50% della capienza) decisa dagli istituti scolastici. "Viene quindi a cadere la cosiddetta libertà di scelta sulla frequenza scolastica concessa impropriamente alle famiglie dalle precedenti ordinanze", ha spiegato Romito. Questo "costituiva il principale motivo del nostro dissenso in quanto rappresentava una vistosa anomalia della nostra scuola rispetto a quella del resto del Paese, oltre che ad essere in clamoroso contrasto con i principi costituzionali e gli assetti ordinamentali della scuola italiana. Questa novità, unita all’avvio della campagna di…
 La Scuola XX Luglio di Taranto è chiusa dal 17 febbraio scorso dopo che che indagini diagnostiche sui solai, eseguite dal tecnico hanno messo in risalto che in alcune zone, in particolare del terzo piano, c’è un fenomeno di sfondellamento del solaio con medio-alto rischio e conseguente potenziale pericolo di distacco degli elementi strutturali. I lavori sono in corso. L’ordinanza del preside parla di una ripresa delle lezioni in presenza a partire dal 26 febbraio. Nel corso del sopralluogo svolto dall’assessore comunale ai Lavori Pubblici Francesca Viggiano si è parlato della possibilità di anticipare il rientro. «In collaborazione con la dirigente scolastica Wilma Romano – ha spiegato l’assessore –, e alla presenza dei rappresentanti dei genitori, abbiamo impegnato ulteriori risorse per consentire che l’interruzione delle lezioni, necessaria per effettuare i lavori, sia breve. Contiamo di riportare gli alunni nelle aule già dal prossimo lunedì 22 febbraio, garantendo prioritariamente la loro…
Didattica digitale integrata per tutti gli studenti pugliesi che ne facciano richiesta e impossibilità di imporre la didattica in presenza: la nuova ordinanza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, proroga fino al 20 febbraio le disposizioni già in atto. Per le scuole dell'infanzia, primarie e Cpia è prevista la possibilità di frequentare in aula o di fare lezione da casa, scegliendo quale didattica si preferisce per una sola volta. Le scuole superiori, invece, devono organizzarsi in modo da svolgere l'attività in presenza al massimo con il 50% della popolazione scolastica ma comunque non possono imporla ai propri studenti. 
 I dirigenti scolastici della provincia di Taranto hanno comunicato al prefetto di Taranto, Demetrio Martino, che circa il 79% della popolazione scolastica opterà per la Ddi, Didattica Digitale Integrata, “con particolare incidenza sulla quota di studenti che utilizzano il trasporto pubblico extraurbano”. Tali dati sono stati confermati oggi dall'Ufficio scolastico provinciale che ha rilevato, su un numero totale di studenti pari a 24127, 19213 opzioni per la didattica a distanza e 4914 per le attività in presenza. Di questi ultimi, inoltre, solo 2679 studenti “risultano risiedere in comuni diversi da quello dove è ubicato l'edificio scolastico frequentato e pertanto possono ritenersi potenziali fruitori del servizio di trasporto pubblico”. Lo precisa la Prefettura di Taranto che ha riunito il Tavolo costituito ad hoc dopo l’ordinanza del presidente della Regione Puglia, n. 21 del 22.01.2021, con la quale si è stabilito, per il periodo dall’1 al 6 febbraio, la ripresa della didattica…
La giunta regionale pugliese ha approvato il Piano per la ripartenza della scuola in sicurezza che, a partire dal 1 febbraio, prevede tre linee di azione fondamentali: l’istituzione del team degli operatori sanitari nelle scuole, un programma di esecuzione sistematica di tamponi antigenici rapidi negli operatori scolastici e un piano strategico per la vaccinazione anticovid degli stessi operatori, in base a un criterio di età e presenza di fragilità. Lo ha comunicato l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, dopo l’approvazione, da parte della Giunta, degli “Indirizzi operativi per la riapertura in sicurezza delle scuole nella Regione Puglia”. Dodici punti fondamentali per un Piano di rientro a scuola in sicurezza. Dalla individuazione del referente per il Covid 19, sia in ambito scolastico che in ambito Asl, alla istituzione del team Toss (Team operatori sanitari scolastici) Covid 19 (indicato come elemento essenziale per garantire il rientro a scuola in sicurezza), dalla gestione…
Didattica digitale integrata al 100% nelle scuole di secondo grado e su richiesta delle famiglie per le scuole dell'infanzia e primarie dal 18 gennaio e fino al 23: è quanto dispone la nuova ordinanza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Nel provvedimento si precisa che la scelta per gli alunni afferenti al primo ciclo di istruzione può essere esercitata una sola volta e per l'intero periodo di vigenza della presente ordinanza, salvo deroga rimessa alle valutazioni del Dirigente scolastico. Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, nonché i Cpia, invece, "adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica,in modo che il 100 per cento delle attività sia svolta tramite il ricorso alla didattica digitale integrata. Resta sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali".…
Lunedì prossimo ci sará la riapertura a Taranto di asili nido e scuole dell’infanzia. Lo annuncia il Comune affermando che “non saranno prorogate le ordinanze sindacale 1 e 2 dello scorso 7 gennaio con le quali è stata disposta la sospensione delle attività degli asili nido e delle scuole dell’infanzia”. La sospensione valeva dal 7 al 15 gennaio. “Una ricognizione puntuale sull’andamento dei contagi e la disponibilità di Asl ad avviare martedì 19 gennaio un primo screening del personale docente e non docente e dei collaboratori esterni attivi negli asili nido, consentirà il riavvio del servizio”, precisa il Comune. “Grazie all’intesa con il direttore generale Asl, Stefano Rossi, e il direttore del dipartimento di prevenzione, Michele Conversano - dice il sindaco Rinaldo Melucci -, a partire da martedì prossimo saranno effettuati i test antigenici a tutto il personale pubblico e privato impegnato negli asili nido”. “È il primo passo -…
Pagina 1 di 27