Altre notizie da Taranto, Provincia e Puglia

Altre notizie da Taranto, Provincia e Puglia (156)

Antonio NotarnicolaTantissimi sorrisi di compiacimento, tanti baci e abbracci, diverse pacche sulle spalle e pure qualche lacrima. Si è aperta così e allo stesso modo si è chiusa, la giornata dedicata ad una piacevole rimpatriata di settantenni. La storia dei settantenni, qui come in tutto il sud, inizia con la fine della seconda Guerra Mondiale che ebbe inizio il 1º settembre del 1939 e terminò, in Europa l'8 maggio 1945 con la resa tedesca, nel resto del mondo invece il 2 settembre 1945 con la resa dell’esercito giapponese. Alla fine del conflitto tantissimi palagianellesi non fecero più ritorno ai propri affetti, come pure tanti, più fortunati, poterono riabbracciare i propri cari. Miseria, desolazione e tanta disperazione era quello che si poteva cogliere dai discorsi della gente. In ognuno però era forte il desiderio di girare pagina e di dare un senso alla vita tale da meritare di viverla al meglio.…
Oltre l’Italia partecipano alla manifestazione altri 27 Paesi europei nella realizzazione di un vasto ed importante palinsesto culturale, volto ad approfondire la storia e la cultura ebraica in ogni territorio in cui gli Ebrei abbiano lasciato traccia di sé. Manduria può vantare nella sua storia la presenza di una fiorente comunità ebraica, di cui rimangono tracce nel quartiere ebraico, dove secondo la vulgata popolare vi sarebbe l’antica sinagoga, e nelle fonti indirette che riportano di nomi e famiglie ebree vissute nella città. Non lontana da Oria, che nel corso dell’Alto Medioevo rappresentò un punto di riferimento per gli Ebrei d’Italia e di Europa, Manduria si inseriva a pieno titolo in un’area segnatamente caratterizzata dalla presenza ebraica (si pensi a Taranto, Brindisi, Lecce). Alla luce di ciò, l’Associazione Città Più, di concerto con il Lions Club di Manduria e l’Associazione Popularia Onlus, ha fortemente voluto che Manduria potesse porsi su un…
Giunge a compimento il progetto perseguito con costanza e assiduità dal Forum delle famiglie di Puglia. La prima Conferenza regionale della famiglia si terrà in Puglia, a Bari, i prossimi 22 e 23 novembre prossimi. Iniziativa fortemente voluta dalla sua presidente del Forum Lodovica Carli, come ha riconosciuto nel suo intervento introduttivo l’assessore regionale al Welfare Salvatore Ruggeri. Una spinta significativa è stata data lo scorso luglio dalla mozione approvata all’unanimità dal Consiglio regionale, che ha ufficialmente impegnato l’Ente a indire la Conferenza. «Ci aspettiamo fatti concreti, perché i problemi sono tanti e riguardano soprattutto il lavoro - ha detto il consigliere Nino Marmo, primo firmatario del documento -. Dobbiamo ricostruire il futuro. Curare la famiglia in tutti i suoi aspetti».«Perché la famiglia è come una casa. Tutti la vorremmo bella, solida, grande e accogliente - questo è il calzante paragone con cui ha iniziato la sua relazione il professor…
Relatori di assoluto livello si soffermeranno sugli adempimenti per Consulenti del Lavoro e aziende alla luce del Regolamento Europeo 679/2016 sulla privacy. Il 25 maggio scorso è entrato in vigore il Regolamento Europeo 2016/679 in materia di privacy, che, come tutte le nuove norme, ha creato diversi problemi di interpretazione, in particolare rispetto ai ruoli assegnati ai Consulenti del Lavoro in relazione all’esecuzione del loro mandato professionale. Nel luglio scorso, infatti, con una circolare è dovuto intervenire sull’argomento il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, proprio a seguito delle numerose richieste di precisazioni sui compiti del Consulente del Lavoro nell’ambito della nuova disciplina sul trattamento dei dati personali. Parte della clientela, in particolare, pretendeva di nominare il professionista quale “Responsabile Esterno del trattamento” ai sensi dell’art. 28 del suddetto Regolamento europeo. Dei ruoli che la nuova norma europea assegna al Consulente del Lavoro e, più in generale, degli adempimenti…
Che non è che per forza la politica deve essere fatta di pesci in faccia, insulti, con opposizioni che agiscono in maniera distruttiva e maggioranze che se ne fregano...Esistono ancora per fortuna oasi in cui sono contemplate le buone maniere e dove l’interesse della comunità prevale sulla sterile contrapposizione. Un esempio in questo senso arriva da Massafra dove l’amministrazione comunale, guidata da Fabrizio Quarto, è in mano a una colazione formata da Liste civiche (Quarto Sindaco, Strada Maggiore, Ambiente e Progresso) più Unione di Centro. Bene, dai banchi dell’opposizione, in particolare dal PD arrivano un paio di strigliate ( richiesta urgente della pulizia del piazzale della Madonna della Scala e di disinfestazione) cui l’Amministrazione risponde .... assecondando la richiesta! Insomma, siamo di fronte a una bella lezione di buona politica come sottolinea lo stesso Partito Democratico massafrese nella nota che segue. “Noi del Partito Democratico e dei Giovani Democratici, in…
“CON QUESTE MODALITA’ DICONO - NON PARTECIPEREMO” Con un documento firmato da ALFONSO PISICCHIO (INIZIATIVA DEMOCRATICA) ANITA MAURODINOIA (SUD AL CENTRO) e SALVATORE CAMPANELLI (EMILIANO SINDACO DI PUGLIA) le Liste civiche declinano l'invito a partecipare ad un Tavolo convocato per il 12 settembre delle forze di centrosinistra in vista delle elezioni amministrative in programma nel 2019 per il prossimo 12 settembre. I sopraricordati Consiglieri comunali giudicano la convocazione alquanto irrituale sia per la forma che per la sostanza. Prima di aprire qualsivoglia tipo di tavolo e di farne parte, - dicono - occorre preventivamente conoscere il recinto della futura coalizione e il programma di governo che essa intende presentare all’elettorato per le Amministrative 2019 del Comune di Bari. Al tempo stesso appare irrealistica e scarsamente condivisibile la modalità di convocazione. Ci saremmo infatti aspettati una proposta di incontro non dal segretario cittadino del Partito Democratico, ma da chi vuole realmente…
La decisione di non dare seguito alla proposta della Amministrazione Comunale è arrivata dalla Sezione Demanio e Patrimonio della Regione Puglia durante la conferenza di sevizi sul progetto dell' approdo turistico a Marina di Pulsano. La conferenza appositamente convocata in via Gentile a Bari, ha infatti espresso parere negativo negativo per la realizzazione del progetto che è stato di fatto bocciato da tutti gli enti presenti alla riunione. Soddisfazione per questa decisione è stata espressa dal consigliere comunale pulsanese Angelo Di Lena, il quale ha detto che “in tutti questi anni ho lottato, da solo contro tutti, per la salvaguardia del territorio, in particolare del litorale di Marina di Pulsano, contro la realizzazione del porto turistico".
Si terrà giovedì 19 e venerdì 20 luglio nel Must, il Museo Storico nel cuore del centro storico della città di Lecce la terza tappa di “Incontrocorrente”, l’iniziativa sperimentale voluta dall’Assessorato alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia, in collaborazione con l’Agenzia Regionale per la tecnologia e l’innovazione(Arti), finalizzata a costruire percorsi, modelli, metodologie, condividere idee e progettualità per far crescere le persone, sviluppare competenze e professionalità ed incentivare l’occupabilità nei settori strategici per la Puglia. Ciò attraverso cantieri tematici di confronto tra stakeholders, mondo dell’impresa, esperti nazionali ed internazionali, agenzie formative. InControCorrente è un’iniziativa itinerante pensata per connettere sollecitazioni e nuove tendenze provenienti dai sistemi dell’istruzione e della formazione con i fabbisogni del tessuto economico- produttivo ed i trend del mercato del lavoro e della società, allo scopo di promuovere opportunità per lo sviluppo condiviso del territorio e la crescita dell’occupabilità del capitale umano pugliese. La tappa leccese,…
IL CODACONS LANCIA ANCHE IN REGIONE AZIONE COLLETTIVA PER CAMICI BIANCHI DOPO LA RECENTE SENTENZA DELLA CORTE UE CON LA QUALE’ 700 MEDICI PUGLIESI HANNO OTTENUTO 21 MILIONI DI EURO DI INDENNIZZO. Si apre anche per i medici specializzati della Puglia più “anziani” la possibilità di ottenere un risarcimento per le retribuzioni non corrisposte dallo Stato Italiano durante gli anni di specializzazione. La Corte di Giustizia Europea nei giorni scorsi si è espressa sulla questione, stabilendo che “Qualsiasi formazione a tempo pieno o tempo ridotto come medico specialista iniziata nel corso dell’anno 1982 e proseguita fino al 1990 deve essere oggetto di una remunerazione adeguata”. In base a tale principio affermato dalla Corte, deve ritenersi che anche i medici più “anziani”, ossia iscritti alla Scuole di Specializzazione in anni precedenti al 1982, abbiano diritto a vedersi riconosciuto il risarcimento del danno patito per la mancata remunerazione da parte dello Stato…
Raffaele Carrabba (nella foto): “il confronto è necessario a trovare ogni soluzione possibile a una situazione divenuta insostenibile”. La CIA Agricoltori Italiani di Puglia ha chiesto all’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia, la convocazione urgente di un tavolo di confronto sulla grave crisi del comparto orticolo della Puglia. Lo ha fatto attraverso una comunicazione ufficiale del presidente regionale CIA Puglia, Raffaele Carrabba. “Gli imprenditori agricoli del comparto orticolo, nella migliore delle ipotesi, stanno incassando il solo costo della manodopera”, ha spiegato Carrabba, “il confronto è necessario a trovare ogni soluzione possibile a una situazione divenuta insostenibile”. Di seguito, il contenuto della missiva. Preg.mo dott. LEONARDO DI GIOIA Assessore Risorse Agroalimentari REGIONE PUGLIA OGGETTO: CRISI COMPARTO ORTICOLO REGIONE PUGLIA. Gentile Assessore, da qualche settimana il comparto orticolo pugliese sta vivendo un profondo stato di crisi dovuto alla mancata vendita della stragrande maggioranza delle produzioni orticole locali (sedano,…
Pagina 1 di 12