Lunedì, 24 Maggio 2021 13:59

CORONAVIRUS/ Nell’ultimo bollettino dell’ISS...spunta un errore In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’ultimo bollettino dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), pubblicato il 21 maggio 2021 con dati aggiornati al 19 maggio 2021 ore 12.00, presenta a pagina 13 una tabella (n. 4) che mostra la distribuzione dei casi (4.143.292) e dei decessi (122.539) segnalati per sesso e fasce di età decennali. L’informazione sul sesso ed età è nota per il 99,8% dei casi segnalati; 2.119.261 casi sono di sesso femminile (51,1%). Nelle fasce di età 0-9, 10-19, 20-29, 60-69 e 70-79 anni si osserva un numero maggiore di casi di sesso maschile. Inoltre, la tabella riporta il numero dei casi, dei decessi, la percentuale dei casi e dei deceduti per classe di età e la letalità per fascia di età e sesso.

8B2E270C-09EB-4628-B958-0268C1CE5526.png

Esaminiamo i casi totali e focalizziamo l’attenzione sull’ultima colonna a destra ossia il tasso di letalità.  

Qualcosa non quadra. Il tasso di letalità risulta dello 0% in quasi tutte le classi di età, al massimo raggiunge lo 0,3% nella fascia ≥ 90 anni. I calcoli sono sbagliati, basta semplicemente dividere il numero di decessi per il numero di casi totali di una determinata fascia di età. Prendiamo ad esempio la fascia 60-69 anni. Il calcolo da fare è il seguente: 12.345/459.067 ossia il 2,69%. Vediamolo graficamente:

355F494D-942F-43FC-9422-89ACFBD93114.png

Il tasso di letalità corretto è quello che potete leggere sul grafico sopra. Il tasso di letalità del Covid-19 in Italia è pari al 3%.

Dott. Luca Fusaro

Ultima modifica il Lunedì, 24 Maggio 2021 14:50