Mercoledì, 17 Giugno 2020 21:43

L’OSPITE / L’ad di ArcelorMittal Morselli a Porta a Porta “l’Ilva si salverà, l’Ilva è già salva! Il Governo sapeva degli esuberi” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

 "Il clima era buono". Commenta così, intervistata a Porta a Porta, Lucia Morselli, amministratore delegato di ArcelorMittal, il confronto avuto oggi con Francesco Caio, consulente del Governo per il dossier, e Domenico Arcuri, amministratore delegato della società pubblica Invitalia. 

 

 "Ci tengo a ribadire che anche per noi gli accordi di marzo sono vincolanti e intendiamo rispettarli". ha detto la Morselli, che "abbiamo accettato che nel capitale di ArcelorMittal entri un investitore istituzionale, quindi sicuramente è compatibile un lavoro insieme". Per quanto riguarda la posizione di ArcelorMittal nell'assetto socetario, Morselli ha spiegato che "è ancora da valutare e da decidere e non è stata ancora definita". 

 

 "Io credo che dobbiamo essere tutti orgogliosi di questi impianti, sono i più belli di Europa. Sono i più moderni e i più potenti tutti. Ce li invidiano e credo che sia un privilegio essere a lavorare lì". ha sottolineato l’ad di ArcelorMittal e alla domanda di Bruno Vespa, se fosse "innamorata dell'acciaieria" Morselli ha ribadito che "è molto vicino alla realtà".

Negli accordi di marzo siccome il governo ha preferito non coinvolgere il sindacato, i numeri  non sono stati esplicitati ma è stato invece esplicitato molto chiaramente il concetto che l'azienda doveva essere in equilibrio economico. Questo avrebbe implicato poi una negoziazione con il sindacato sulle misure di contenimento del costo del lavoro. Nella negoziazione che ha portato all'accordo c'è stata una posizione estremamente rispettosa del ruolo del sindacato". ha detto ancora la Morselli, spiegando così che il governo era al corrente del piano degli esuberi già a marzo. 

"Considerato che per la legge ambientale l'acciaieria non può deve rimanere ferma ai 6 mln di tonnellate è evidente che fino a quando non si possa arrivare agli 8 mln di tonnellate il personale presente risulti leggermente in eccesso, questo è un dato di fatto". 

Io penso che il piano ambientale porterà risultati straordinari ma già li sta portando adesso perché perché produciamo la metà". ha aggiunto sottolineando che "stiamo strettamente rispettando questo piano ambientale che ripeto è una legge quindi è doveroso seguirla, e lo stiamo facendo". 

“Ilva si salverà di sicuro, l'Ilva è già salva". Lo ha anche detto l’ad di ArcelorMittal Italia.

La risposta alle dichiarazioni della Morselli non si è fatta attendere.

“La dottoressa Morselli dichiara che il Governo saprebbe da marzo di eventuali esuberi all’Ilva, ma in quell’accordo non era previsto alcun esubero. Il governo vuole portare avanti l’intesa del 4 marzo senza arretrare sul fronte della tutela dell’occupazione". Lo scrive su Twitter il viceministro dell'Economia, Antonio Misiani rispondendo all'ad di ArcelorMittal Italia Lucia Morselli.