Venerdì, 26 Settembre 2014 15:05

No alla chiusura dei corsi di laurea a Taranto, anche i Fisioterapisti in campo In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

La sezione tarantina dell'Associazione Italiana Fisioterapisti – A.I.FI. prende posizione sulla paventata chiusura dei Corsi di Laurea tarantini. 

Alessandro Stasi, responsabile provinciale, denuncia la situazione, che potrebbe rivelarsi per la città di Taranto un ulteriore scippo alle tante occasioni di formazione e sviluppo del territorio. “E’ assolutamente inaccettabile – afferma Stasi– che il Corso di Laurea di Fisioterapia, che ha sede a Taranto da oltre trenta anni, rischi di emigrare altrove, con conseguenti danni per la formazione, l’economia e la crescita culturale della città. Come A.I.FI. chiediamo la risoluzione dei molti problemi che in questi giorni stanno caratterizzando gli incontri in essere. Gli studenti hanno effettuato regolare domanda di iscrizione, stanno pagando regolarmente le tasse, come accade negli altri Corsi di Laurea, chiediamo pertanto la stessa attenzione rivolta alle altre sedi universitarie”.

L’A.I.FI. regionale ed in particolare quella tarantina continuano a prendere posizione sulla questione Corsi di Laurea di Fisioterapia perché sostengono da sempre la qualità della formazione e ritengono che questa debba essere perseguita sempre ed ovunque. Pertanto l’Associazione  chiede garanzie sulla qualità dei corsi, sulla didattica, sui docenti e sulla stessa sede, che  è tutt’ora provvisoria.

Lo sviluppo alternativo di Taranto  non può avere futuro senza Università – conclude Stasi-    Taranto deve rimanere sede  dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie, di Fisioterapia,  Infermieristica e dei Tecnici della Prevenzione Ambientale, per un totale di oltre 600 studenti iscritti”.

 

Letto 888 volte