Martedì, 17 Aprile 2018 17:14

SCUOLA/ ADESSO TOCCA A TE: alla Colombo l’apprendimento di tutti nel rispetto delle esigenze di ciascuno. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

La scuola Colombo ha dato avvio ad una serie di moduli relativi al PON “Adesso tocca a te” per favorire l’inclusione scolastica ed il successo formativo di ciascun alunno. Partecipano ai diversi moduli gli alunni di tutte le classi, che come fascia d'età appartengono alla generazione dei “nativi digitali”, i quali

utilizzano quotidianamente le tecnologie digitali. Superando la didattica tradizionale, diventata poco stimolante per ciascun allievo, si cerca di usare la tecnologia per recuperare la motivazione e potenziare gli apprendimenti di ciascuno.

L’inclusione e la lotta al disagio è il tema portante di ciascun progetto, star bene a scuola e mettersi in relazione con gli altri aiuta l’alunno a recuperare la propria autostima e a far crescere la sua curiosità. Questo sarà un modo per fare una scuola diversa più vicina alle esigenze di tutti e calata sulla realtà del territorio.

Gli alunni della Colombo ancora una volta stanno dimostrando entusiasmo ed interesse per i diversi percorsi proposti, sempre pronti a rispondere agli interventi degli esperti e a collaborare con i relativi tutor.  L’esperienza così come si prospetta porterà al recupero delle abilità di base ma ciò che più conta sarà una dimostrazione di come una scuola può migliorare la dispersione, invogliando i propri alunni a fare della scuola stessa un ambiente il più vicino possibile alle proprie esigenze educative e culturali.

L’apprendimento non è mai stato un processo solitario ma è profondamente influenzato dalle relazioni, dagli stimoli e dai contesti tra pari, per questo la  scuola Colombo ha voluto valorizzare, attraverso i diversi moduli, le differenze individuali, adattando i propri stili di comunicazione, le forme di lezione e gli spazi di apprendimento alle esigenze di tutti, in uno spirito veramente inclusivo.

 

 

                                                                                     Prof.ssa Greco Maria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Letto 279 volte