Venerdì, 17 Ottobre 2014 17:01

LA POLEMICA - Chiovara (Fi): "Grottaglie tra gli 11 Comuni ionici con la Tasi al massimo" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
GROTTAGLIE - La sede dell'amministrazione comunale GROTTAGLIE - La sede dell'amministrazione comunale

"I fatti mi stanno dando ragione: ho fatto bene a votare contro le aliquote della Tasi e della Tari in Consiglio comunale, due tasse che stanno mettendo in ginocchio famiglie e imprese grottagliesi". A parlare così è il consigliere comunale Davide Chiovara il quale si fa forte dello studio del coordinamento provinciale di Forza Italia secondo il quale su 29 comuni di Taranto e provincia, solo undici hanno applicato sulla Tasi l’aliquota massima del 2,5%. "Grottaglie - sottolinea Chiovara - è ovviamente nella “lista nera” di questi undici comuni che hanno deciso di vessare al massimo i propri cittadini. Tutti i grottagliesi devono sapere che, senza andare troppo lontano, l’amministrazione di Monteparano ha applicato sulla Tasi una aliquota minima del 1%".

La scelta del sindaco Ciro Alabrese, e della sua giunta, di applicare l’aliquota massima sulla Tasi è, secondo Chiovara, "ancora più politicamente  deprecabile" se si tiene conto che il Comune di Grottaglie "è l’unico del territorio a ricevere ogni anno 1.600.000 di euro di royalties per la discarica, soldi che avrebbero permesso a Ciro Alabrese di ridurre le aliquote: come fanno gli altri sindaci che non ricevono royalties ad applicare aliquote inferiori sulla Tasi? Se lo chiedano i grottagliesi, soprattutto quelli che hanno creduto alle promesse elettorali di Ciro Alabrese".

E, "tra le tante promesse elettorali", puntualizza Chiovara, c’era pure quella "di migliorare la raccolta differenziata dei rifiuti: dopo anni e anni l’amministrazione di Ciro Alabrese non ha fatto nulla in tal senso, tanto che quest’anno Grottaglie dovrà versare 305.000 euro di Ecotassa regionale che, ovviamente, dovranno pagare i grottagliesi con la Tari. Per questo - conclude Chiovara - chiedo ai consiglieri comunali di maggioranza di avere senso di responsabilità, politica e sociale, e non appoggiare più le scelte amministrative del sindaco Ciro Alabrese che, proprio come con gli aumenti di Tasi e Tari, stanno mettendo in ginocchio Grottaglie. Abbandonando la difesa egoistica di interessi personali, mettiamo tutti insieme fine all’amministrazione di Ciro Alabrese e torniamo quanto prima alle urne dando la possibilità ai grottagliesi di eleggere un sindaco che sappia amministrare al meglio la città senza tartassare i cittadini con le tasse".

Letto 678 volte