Sport, Tempo libero & Viaggi

Sport, Tempo libero & Viaggi (430)

Adesso è crisi per i rossoblù che in classifica devono guardarsi le spalle Di Andrea Loiacono Una sonora sconfitta è quella che il Taranto rimedia nel derby pugliese contro la Fidelis Andria. Tre a zero in favore dell’Andria il risultato di un match iniziato con buoni propositi da parte della formazione ionica che non vince in campionato dal ventidue dicembre. Mister Laterza conferma il 4-3-3 visto all’opera con il Catanzaro schierando i mezzo al campo Labriola al posto di Civilleri. In avanti viste le defezioni di Barone e Manneh infortunati e di Saraniti squalificato il tecnico ex Fasano si affida al trio composto d Pacilli, Givinco e Santarpia che funge da terminale avanzato. Arbitro dell’incontro il Signor Acampora di Casstellammare di Stabia. Il Primo tentativo verso lo specchio della porta è dell’ex Taranto Angelo Bonavolontà che ci prova con una conclusione dalla distanza che termina alta. Dopo un solo tiro…
Mister Laterza: “Gol subito frutto di una disattenzione. Mi è piaciuto l'approccio alla gara, dobbiamo continuare a lavorare senza abbatterci.” di Andrea Loiacono Il Taranto incassa la prima sconfitta casalinga di questo campionato e lo fa ai danni del Catanzaro di mister Vivarini giunto allo Iacovone da seconda della classe. Mister Laterza conferma il 4-3-3 con Di Gennaro, Civilleri e Labriola a centrocampo che sostituisce Marsili. Il Catanzaro si schiera con il 3-5-2 con Biasci e Vasquez ad agire in attacco. Presenti sugli spalti circa tremila sostenitori ionici. Calcio d'inizio battuto dal Catanzaro in completo bianco e rosso. Al 10' Biasci si disimpegna con una bella giocata e serve Sounas che guadagna il primo calcio d'angolo. All'11' dagli sviluppi del corner c'è un colpo di testa ravicinato ma Chiorra è bravo a respingere di pungi. Al 17' viene ammonito De Santis nel Catanzaro. Al 21' si vede il Taranto per…
Mister Laterza: “Risultato giusto. Di Gennaro ci ha dato serenità, adesso testa alle prossime partite.” Di Gennaro: “Sono a disposizione del tecnico, Dobbiamo raggiungere quanto prima la salvezza.” di Andrea Loiacono Il Taranto ottiene un altro pareggio, l'ennesimo di questo scorcio di campionato, questa volta contro la Virtus Francavilla allo Iacovone davanti al pubblico amico. Mister Laterza conferma il 4-2-3-1 con Mastromonaco, Giovinco e Santarpia alle spalle di Saraniti unica punta. Risponde mister Taurino con un 3-4-2-1 con Maiorino e Mastropietro tarantini doc alle spalle di Patierno. Parte bene il Taranto che al 3' va vicino al gol con Mastromonaco che scende sulla destra e crossa al centro per l'accorrente Giovinco che calcia ma Nobile è bravo a bloccare in due tempi. Il Taranto è più reattivo e sfiora ancora la rete con Giovinco che raccoglie un corta respinta della difesa della Virtus e calcia di prima ma il tiro…
Mister Laterza:”Periodo sfortunato, non riusciamo a concretizzare. Abbiamo sofferto la loro struttura fisica. Riccardi: “ Dobbiamo voltare pagina, il lavoro è l'unica via di uscita.” di Andrea Loiacono Nel giorno del ricordo di Erasmo Iacovone il Taranto subisce la prima sconfitta del nuovo anno a Viterbo contro il Monterosi, in un match difficile con i rossoblu volenterosi ma imprecisi e distratti. Sugli spalti, nel settore ospiti, presenti un centinaio di tifosi fuorisede che fanno sentire la loro presenza nonostante il divieto di trasferta per gli ultras residenti a Taranto. Mister Laterza schiera il classico 4-2-3-1 con il ritorno di De Maria sul versante mancino e la novità Cannavaro che sostituisce Civilleri squalificato. In avanti Manneh, Giovinco e Falcone alle spalle dell'unica punta Saraniti. Parte bene il Taranto con Versienti che dopo una penetrazione conclude ma Artisitico devia provvidenzialmente. Risponde il Monterosi con Artistico che calcia da buona posizione ma Chiorra…
Domenica, 06 Febbraio 2022 14:52

MANCANZE/ La morte di Erasmo Iacovone, 44 anni fa

Scritto da
Il 6 febbraio del 1978, esattamente 44 anni fa, perdeva la vita in un tragico incidente stradale, sulla strada che da Taranto porta a San Giorgio, la grande bandiera rossoblù Erasmo Iacovone. E chi se lo dimentica? Iaco era il calcio, ma anche la speranza, i sogni di una città che in lui trovava la voglia di vincere. Sì, la morte improvvisa di Iaco spezzato sogno. Da allora lo stadio Tarantino, che si chiamava Salinella, è intitolato al grande Bomber che, forse, avrebbe portato il Taranto nella massima serie calcistica. Nato a Capracotta il 22 aprile del 1952, il Grande Bomber quest’anno avrebbe compiuto 70anni. Da allora lo stadio Tarantino, che si chiamava Salinella, è intitolato al grande Bomber Iacovone giocatore che, forse, avrebbe portato il Taranto nella massima serie calcistica. In quella stagione era infatti capocannoniere della Serie B con 9 goal ed era temuto da tutte le difese.…
 “Il 9 febbraio alle 11.30 allo stadio “Iacovone” arriverà la nazionale italiana di calcio under 19 che affronterà la nazionale pari età della Turchia. Ci ho lavorato nel mio ruolo di assessore allo Sport e sono felice di poter comunicare che ormai è tutto pronto”. Lo ha affermato stasera Fabiano Marti, vice sindaco e assessore allo Sport uscente della giunta comunale di Taranto. “Voglio ringraziare per il prezioso supporto il dottor Luca Labianca - tarantino che segue da anni le nazionali di calcio giovanili in qualità di medico - e mister Nunziata perché entrambi hanno fortemente voluto che l’under 19 venisse a Taranto”. 
Mister Laterza:”Dispiaciuto per i ragazzi, avremmo potuto avere una classifica diversa. Nella ripresa siamo calati atleticamente, mi assumo le mie responsabilità. Giovinco: Siamo rammaricati ma dobbiamo guardare avanti e lavorare.” di Andrea Loiacono Il Taranto pareggia in casa 1-1 col Campobasso nel recupero della seconda giornata di ritorno del girone C di lega Pro. Davanti a circa duemila spettatori Laterza schiera il Taranto con il classico 4-2-3-1, gli ionici scendono in campo con il completo rossoblu, Campobasso in maglia bianca. Pronti via e il Taranto passa in vantaggio; Santarpia lavora una bella palla sulla corsia sinistra e lancia in profondità Mastromonaco che evita che la palla esca sul fondo e serve Giovinco che dalla linea di fondo lascia partire un tiro forte e preciso che batte l'estremo difensore Zammarion per il vantaggio rossoblu. Il Campobasso prova a reagire con Fabriani che crossa per Emmausso che da pochi passi conclude tra…
Mister Laterza: “Disputata una gara su grandi ritmi, dispiace per non aver segnato ma ci prendiamo il punto.”Marsili: “ Ci è mancato solo il gol, abbiamo dimostrato di essere una squadra compatta” di Andrea Loiacono Il Taranto pareggia per 0-0 in quel di latina e conquista il terzo pareggio a reti inviolate della stagione. Davanti a oltre duecento tifosi rossoblu giunti da Taranto e da varie zone del centro Italia la squadra di Laterza disputa una prestazione gagliarda e sfiora in più circostanze la vittoria. L'impianto tattico è sempre lo stesso con l'unico cambio rappresentato da De Maria al posto di Ferrara. Il Latina si schiera con Jefferson e Sane come coppia d'attacco. Parte forte il Latina che al terzo minuto potrebbe segnare con una palla filtrante per l'accorrente Sanè che conclude da due passi ma Chiorra è bravissimo con i piedi a respingere la conclusione del brasiliano. Il Taranto…
Ala rete dagli undici metri di Saraniti risponde Firenze; decisivo un penalty sbagliato da Giovinco nella ripresa. Ionici salgono a trentuno punti e si confermano in zona play-off di Andrea Loiacono Un ritorno all'attività agrodolce per i tifosi del Taranto si è consumato quest'oggi allo Iacovone per i tifosi del Taranto, fermato sull'1-1 da una Paganese giunta allo Iacovone con necessità di punti per togliersi dalla zona olay-out. Mister Laterza conferma il 4-2-3-1 e in difesa recupera Ferrara sulla corsia mancina mentre in avanti il trio Mastromonaco, Giovinco, Falcone supporta l'unica punta Saraniti. Mister Grassadonia schiera la sua Paganese con Firenze e Castaldo in avanti. Match che si disputa davanti a poco più di duemila spettatori e sotto una pioggia insistente. Al 1' pronti via la Paganese si rende pericolosa con un'involata da parte di Guadagni sui cui piedi esce provvidenzialmente Chiorra. Al 3' il Taranto sfiora il vantaggio grazie…
“Con i Giochi del Mediterraneo possiamo far vedere una luce che identifichi Taranto in modo diverso da quello che la identifica da molto tempo, con riflessi importanti per economia, sociale, occupazione e cultura”. Lo ha detto oggi pomeriggio a Taranto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, partecipando ad una riunione a Palazzo di Città per i Giochi del Mediterraneo la cui ventesima edizione del 2026 è stata ufficialmente assegnata a Taranto. Citando l’arrivo di Davide Tizzano, campione sportivo, alla guida del comitato internazionale dei Giochi, Malagò ha detto che “ciascuno di noi ha ora un elemento di responsabilitá. Non si può fare brutta figura e non possiamo permetterci che questo avvenga”. Ricordando le precedenti edizioni dei Giochi del Mediterraneo che ha ospitato l’Italia in passato, Malagò ha detto che “senza i Giochi del Mediterraneo le città coinvolte non avrebbero avuto non dico il 10 o il 20 per cento, ma…
Pagina 4 di 31