Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Sport, Tempo libero & Viaggi
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 170

Sport, Tempo libero & Viaggi

Sport, Tempo libero & Viaggi (455)

Domenica 30 aprile torna il canottaggio a Taranto. Infatti a partire dalle ore 9, si scende di nuovo in acqua nel secondo seno del mar piccolo. Un nuovo appuntamento con lo sport del mare, organizzato da Taranto canoa. A gareggiare per questa regata regionale di canottaggio sono le rappresentative del CUS Bari, LNI Barletta, CC Barion, Vigili del Fuoco Brindisi, Monopoli e Taranto Canoa. Oltre un centinaio gli atleti in acqua, in questo primo appuntamento tarantino con lo sport del remo che gareggeranno sulla distanza dei 1000 metri, nella splendida cornice della Scuola Volontari Truppe dell'Aereonautica Militare.La sicurezza in acqua sarà supportata anche della collaborazione della squadra italiana cani salvataggio - SICS Puglia - gli angeli del mare oltre che dalla Croce Rossa Italiana."Ancora un grande ed importante appuntamento sportivo e turistico per Taranto - commenta Pino Lessa, direttore ACI -. Il canottaggio e la canoa si stanno confermando due…
di Andrea Loiacono L'ennesima, confusionaria e deprimente partita del Taranto culminata con la sconfitta per 1-0 a Melfi che potrebbe aver messo il punto sulla stagione rossoblù. Gli ionici infatti steccano uno degli ultimi scontri diretti per poter sperare ancora nei play-out e vedono la penultima posizione distante cinque lunghezze. Mister Ciullo non cambia il 4-3-3 ma deve fare a meno di Nigro, Di Nicola, Pizzaleo e De Giorgi oltre ai tre soliti noti. Il Melfi è squadra in salute che proviene dalla vittoria contro il Messina e il primo tempo è combattuto. Il Taranto gioca discretamente e produce due occasioni nette da gol prima con Benedetti all'esordio con la maglia rossoblù che schiaccia a terra un crosso provenente da sinistra proveniente da sinistra. Poi è Emmausso a prodursi in un'azione personale ma la sua conclusione da ottima posizione termina alta. Il Melfi regge bene il campo e ci prova…
COMUNICATO STAMPA TAGLIO DEL NASTRO PER LA CANOA Domani la presentazione ufficiale del team tarantino. Il 25 la prima gara regionale Domenica 23 aprile alle ore 10 si terrà la presentazione della squadra della Taranto Canoa presso la scuola volontari truppa dell'Aeronautica Militare (ex SARAM). Nuove leve provenienti dal progetto scuola, sviluppato in collaborazione con la Federazione Italiana Canoa Kayak e la Federazione Italiana Canottaggio, cui hanno aderito diversi alunni di scuola elementare e media, sono dunque pronti all'esordio nell'attività agonistica. Soddisfatto Nicola Mancini, Presidente della Taranto Canoa, per questo nuovo incremento di atleti, che continua a crescere ogni giorno e per la nomina di Vice Presidente del Comitato Regionale Puglia della Federazione Italiana Canoa Kayak. "Le due Federazioni e altre istituzioni puntano su Taranto e sul nostro specchio d'acqua per lo sviluppo e la pratica degli sport del remo e della pagaia", ha dichiarato. In occasione della giornata di…
Di Andrea Loiacono Quella che poteva essere una chance per guadagnare qualche punto in classifica si è trasformato nell’ennesimo pomeriggio di sofferenza per tutti i tifosi del Taranto. Nel recupero della gara non disputata circa un mese fa per i fatti extracalcistici che hanno visto protagonisti alcuni calciatori rossoblù, il Taranto viene superato in casa con un netto 0-4 dalla Paganese e conferma il suo momento nero. Un punto nelle ultime sei gare per i rossoblù che partono forte e sfiorano il vantaggio con Paolucci disputando un discreto primo tempo che si chiude però con un doppio colpo a favore della Paganese che prima sblocca la gara con un tiro di Firenze dal limite dell’area e poi trova il raddoppio grazie ad un dubbio calcio di rigore concesso dal direttore di gare il quale espelle anche il rossoblù Di Nicola. A quel punto la gara cambia, non tanto per l’impegno…
di Andrea Loiacono Nella Domenica delle Palme che anticipa la Settimana di Passione il Taranto vive un altra tappa del suo personalissimo calvario sportivo, uscendo sconfitto nettamente dal " Via del Mare di Lecce" per 3-0 in quello che era un derby molto sentito e atteso da oltre vent'anni. La squadra allenata da mister Ciullo ha dovuto fare ancora una volta a meno di Stendardo, Maurantonio e Altobello e ha fatto i conti anche con le assenze di Som Guadalupi ed Emmausso squalificato. Il modulo ha subito qualhe variazione con il 4-3-3 che a volte si trasformava in 4-4-2 con Potenza preferito a Viola nel ruolo di spalla di Magnaghi. Primi venti minuti sostanzialmente equilibrati con un Taranto ben messo in campo a cospetto della seconda forza del torneo. Ma di lì a poco l'ennesimo calcio di rigore a sfavore per presunto fallo di mani in area di Nigro cambiava…
di Andrea Loiacono Una rete nel finale di Idda consente alla Virtus Francavilla di raggiungere il Taranto sul 2-2. Virtus e Taranto si dividono la posta in palio ma probabilmente sono gli ionici a recriminare maggiormente in virtù del fatto che i ragazzi di Ciullo si erano portati due volte in vantaggio, prima con un eurogol di Emmausso pareggiato da un gol dubbio di Triarco e poi nuovamente dal vantaggio del 1-2 realizzato da Magnaghi, pareggiato a pochi minuti dal termine dai calciatori di Calabro. Va detto che il Taranto ha giocato l'ultima mezz'ora in inferiorità numerica per espulsione di Emmausso per un fallo di reazione. Al termine dell'incontro il tecnico dei rossoblù Ciullo ha fatto i complimenti ai suoi calciatori: “ E' stata una partita disputata contro un avversario difficile che su questo campo ha messo in difficoltà chiunque. Prima della gara avevo chiesto ai miei ragazzi una prova…
di Andrea Loiacono Un fulmine a ciel sereno. Il Taranto, nello scontro diretto contro l'Akragas fallisce l'opportunità di compiere un altro passo verso la salvezza. Gli ionici vengono sconfitti per 2-0 dall'Akragas dopo una partita forse anche condizionata da alcune decisioni arbitrali come il calcio di rigore concesso ai siciliani. Nel complesso però, non è stato il solito Taranto compatto visto all'opera nelle precedenti quattro gare, con gli infortuni di Altobello e Pambianchi ad aggravare ulteriormente la situazione. A fine gara la delusione in sala stampa è palese, con mister Ciullo che prova a spiegare le motivazioni di questa debacle: “Avevo detto in settimana che giocare contro l'Akragas non sarebbe stato facile e così è stato. Noi abbiamo disputato una prova insufficiente mentre all'Akragas vanno riconosciuto i meriti per essere venuti a Taranto a giocarsi la partita. Mi assumo le responsabilità per questa sconfitta ma non dobbiamo scoraggiarci, ci servirà…
La Federazione Italiana Canoa Kayak e la Federazione Italiana Canottaggio scelgono Taranto per le regate 2017. Presentato ufficialmente questa mattina il calendario delle gare nazionali e regionali di canoa che dal 25 aprile al 2 Ottobre si svolgeranno nella città dei due mari. Ad aprire l’incontro Luciano Buonfiglio, vicepresidente nazionale CONI, che è voluto essere presente in diretta telefonica: “Abbiamo scommesso su Taranto e ci impegneremo a farlo anche per il prossimo quadriennio con il canoa giovani e un campionato italiano di maratona. Intanto il 20-21 maggio per la Gara Nazionale Centro Sud di Canoagiovani sarò nella vostra città e parteciperò con gioia a questo evento, in cui crediamo particolarmente”. Pino Lessa, dir. ACI Ta: “E’ una grande scommessa e siamo fieri che il CONI abbia voluto puntare sulla nostra città. Taranto ha due mari e gli sport legati ad esso sono per noi importanti. Più di ogni altra città…
di Andrea Loiacono Il Taranto, grazie ad una rete messa a segno da Simone Magnaghi al 12' del secondo tempo batte il Catanzaro, conquista la sua seconda vittoria consecutiva dopo quella con il Foggia e conferma i progressi fatti vedere nelle precedenti partite alimentando ancora di più le sue speranze di salvezza. Ora infatti i play-out distano quattro lunghezze. A fine gara Mister Ciullo esprime soddisfazione anche se non lesina qualche appunto alla sua squadra: “All'inizio siamo scesi in campo un po' contratti. Sapevamo di affrontare una buona squadra che non merita questa classifica. Abbiamo commesso l'errore di concedere a giocatori come Carcione e Cunzi di giocare il pallone centralmente. Non riuscivamo a trovare i giusti spazi anche se abbiamo avuto le nostre occasioni con Magnaghi e Viola. Nella ripresa le cose sono andate meglio, abbiamo allargato il gioco sulle fasce sfruttando i nostri punti forti in velocità.” Ciullo si…
di Andrea Loiacono Il Matera è la quarta semifinalista di Coppa Italia Lega Pro che affronterà il prossimo 1° Marzo l'Ancona. La squadra di mister Auteri parte forte e sblocca la gara già al 15' con una gran rete di Negro. Il Taranto, sceso in campo con un 3-4-3 pieno di seconde linee, paga la maggiore forza tecnica dei lucani. Il tecnico degli ionici Salvatore Ciullo spiega a fine gara: “Siamo scesi in campo contratti sbagliando qualcosa nella prima parte di gara. Dispiace per la sconfitta, ci tenevamo alla Coppa ma l'obiettivo principale resta la salvezza in campionato. Devo fare comunque i complimenti ai ragazzi per l'impegno profuso. Penso che con qualche decisione arbitrale diversa avremmo anche pareggiato l'incontro.” Mister Ciullo rende comunque onore agli avversari: “Abbiamo disputato una buona gara contro un avversario super che ha un organico più ampio del nostro. Questo ci fa capire che siamo sulla…
Pagina 27 di 33