Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Sport, Tempo libero & Viaggi
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 170

Sport, Tempo libero & Viaggi

Sport, Tempo libero & Viaggi (455)

di Antonio Notarnicola Tra i 100 mila partecipanti alla 24^ edizione della maratona di Roma erano presenti atleti di molte comunità della nostra provincia ionica, tra queste la Società Atletica S.Giovanni Bosco - Palagianello con diversi suoi iscritti, la società Athletic team e ASD podistica entrambe di Palagiano. Diverse le discipline riservate agli iscritti, 10mila pero i partecipanti alla gara più importante, quella di 42km 142 metri. Dato questo che gli organizzatori oltre ad esprimere soddisfazione in termini numerici, parlano di vero e proprio record di iscritti alla competizione sportiva su strada. Per quel che riguarda i nostri rappresentanti in terra capitolina si evidenza la partecipazione alla gara competitiva della rappresentanza femminile, come Maria Colaninno (pettorale 2246), Vittoria Ariana Martucci (pett.2247), Antonia Caprioli (pett.2648) giunte al traguardo rispettivamente 144esima, 199esima e 207esima e di Pasquale Todaro, atleta più anziano (64 anni) della spedizione capitolina (pettorale 7790) giusto 309^ della categoria.…
di Andrea Loiacono Un Taranto volitivo e grintoso batte per 2-0 la Cavese davanti ai propri sostenitori e aggancia il Cerignola al quarto posto in classifica. Nell'immediata vigilia mister Cazzarò conferma i giovani Corbier e Cacciola sulle corsie esterne e Favetta nel ruolo di punta al posto di Diakitè. Dall'altra parte mister Bitetto preferisce bomber Martiniello all'ex di turno Girardi. La partita si dimostra da subito gradevole. Al 1' Marsili si rende protagonista di una conclusione da fuori area che si spegne sopra la traversa. Al 2' risponde la Cavese con Oggiano che conclude con una sventola e Pellegrino si rifugia in fallo laterale. Al 10' c'è la prima vera occasione da gol della partita con Dagostino che dopo un dribling serve Ancora il quale da posizione defilata conclude ma Bisogno respinge con i piedi. Al 12' cartellino giallo per Miale che stende Oggiano al limite dell'area di rigore. Al…
di Andrea Loiacono Il Taranto batte 2-1 il Gravina nella decima giornata del girone di ritorno grazie alle reti di Dagostino e Diakitè e ipoteca un posto nei play- off, proprio a scapito del Gravina che pure nella prima parte di gara è apparsa formazione ordinata con pressing alto ed era andata vicina al gol con l'ex Balzano. Al termine dell'incontro è il vice di mister Cazzaro, mister Murianni a commentare le fasi di gioco: " Ritengo che nella prima mezz'ora spazzavamo un pò troppo la palla concedendo al Gravina qualche ripartenza anche se non abbiamo sofferto molto e il nostro portiere non ha compiuto grossi miracoli. Dopo la rete di Dagostino invece la squadra mi è piaciuta perchè ha creato tanto sfiorando più volte la terza rete anche dopo il gol di Di Diakitè. La vittoria ritengo sia più che meritata e chi dice il contrario non ha visto…
di Andrea Loiacono In una giornata caratterizzata dal lutto su tutti i terreni di gioco a livello nazionale per la scomparsa del capitano della Fiorentina Davide Astori, il Taranto ottiene un pareggio per 1-1 sul campo del Nardò che per quasi tutto il secondo tempo ha giocato in superiorità numerica per l'ingiusta espulsione comminata al difensore ionico Francesco D'Angelo. C'è anche da dire che il vantaggio dei neretini è giunto su un calcio di rigore e che anche mister Cazzarò è stato espulso dal direttore di gara per proteste. Ma i rossoblù hanno saputo reagire, trovando il pari grazie a un'invenzione di Cristiano Ancora che dalla corsia mancina è sceso sul fondo e ha fatto partire un cross teso per la testa di Capua che ha insaccato alle spalle dell'ex Mirarco. In generale si è trattato di una partita a tratti spigolosa giocata più nel secondo tempo che nel primo.…
di Andrea loiacono Un Taranto poco divertente nel primo tempo ma cinico nella ripresa batte in casa il Francavilla in Sinni per 3 a 1 e grazie anche alla pari del Cerignola si porta a un solo punto dalla terza posizione di classifica. Davanti a circa tremila spettatori la formazione di mister Cazzarò scende in campo con un atteggiamento diverso soprattutto in alcuni uomini. Infatti il tecnico tarantino lascia in panchina Favetta lanciando dal primo minuto Diakitè. Restano inizialmente a guardare anche Miale, afflitto da un problema muscolore e Lorefice il cui posto viene preso da Portoghese. Dall'altra parte mister Lazic risponde con uno schieramento più prudente affidandosi alle ripartenze e le conclusioni dell'esperto bomber Volpicelli. Pronti via e il Taranto va subito in vantaggio con Galdean che scaraventa in rete dalla distanza un cross di Marsili proveniente da calcio d'Angolo. La gioia però dura solo pochi minuti perché Rosania…
Sabato 24 e domenica 25 presso il centro commerciale Mongolfiera si terrà il “Trofeo città di Taranto” di calcio Balilla. Ad organizzare l’evento la Lega italiana calcio balilla in collaborazione con A.S.D. Taranto calcio balilla. Dieci le squadre che si scontreranno, entrambe di 8 giocatori nella formula triplo KO con specialità volo, tradizionale e never four. Il torneo si svolgerà sui nuovi tavoli LICB 2018 “Top revolution”. Saranno premiate le prime tre squadre classificate. Alla prima classificata oltre al trofeo e alle medaglie, l’iscrizione e l’alloggio per le fasi finali dei campionati nazionali (dal valore di 500 euro). Alla seconda classificata l’iscrizione per le fasi finali dei campionati nazionali (comprensiva della divisa completa). “Siamo molto fieri di ospitare questo torneo regionali, segno che il nostro centro commerciale sta diventando sempre di più un punto di riferimento per la città. Il nostro obiettivo è proprio questo: al di là dell’aspetto commerciale,…
E’ oramai partita la macchina organizzativa della prima tappa del Trofeo Optisud, il prestigioso e spettacolare evento sportivo che avrà luogo a Taranto i prossimi 3 e 4 Marzo 2018. ll “Trofeo Optisud” (in passato conosciuto come Trofeo dei Tre Mari), è un evento nazionale di grande importanza: una regata velica dedicata ai giovanissimi velisti della classe Optimist, per la quale sono già previste ben 300 iscrizioni da tutta Italia. Come è noto il “Trofeo Optisud” prevede tre tappe (Taranto, Napoli e Formia): è un grande onore per la nostra città ospitare la prima tappa che viene organizzata dai Circoli Velici tarantini congiuntamente con il Comitato VIII Zona della FIV e la preziosa collaborazione della Sezione Velica della Marina Militare Italiana. La regata, caratterizzata da una grande partecipazione di oltre 300 timonieri, richiederà un importante sforzo organizzativo e collaborativo del Consorzio dei Circoli tarantini e della stessa città): basti pensare…
di Andrea Loiacono Si infrangono contro un buon Picerno le speranze del Taranto di portare a casa la vittoria da un campo ostico come il “Ciurlo”. Mister Cazzarò conferma il solito 4-2-3-1 confermando Cacciola al posto di Lorefice e recupera Rosania al centro della difesa. Il Picerno allenato dall'esperto mister Pasquale Arleo si posiziona con un 4-3-1-2 con l'ex Crucitti ad agire sulla trequarti. Si gioca sotto una leggera pioggia e davanti a circa duecento tifosi provenienti da Taranto. Rossoblù in campo con una tenuta completamente bianca. La partenza non è a ritmi alti. Al 5' il Picerno calcia il primo tiro dalla bandierina ma Pellegrino sventa con i pugni. Al 7' punizione per il Taranto calciata da Marsili in area ma Favetta non ci arriva per un soffio. All'8' Ancora ci prova con un tiro dalla distanza che termina alto. Al 18' il Picerno si rende pericoloso con Roberto…
di Andrea Loiacono Un Taranto poco bello ma cinico batte il Pomigliano nella sesta giornata di ritorno disputata allo Iacovone, grazie a una rete siglata di testa dagli sviluppi di calcio d'angolo da Miale. Con questa vittoria i rossoblù allungano a 7 la striscia di risultati utili consecutivi, rosicchiando qualche punto sulla seconda piazza occupata dalla Cavese, sconfitta in casa dal Cerignola. Passiamo alla cronaca. Mister Cazzarò conferma il 4-2-3-1 ma deve rinunciare allo squalificato Rosania in difesa, sostituito da D'Angelo, e all'esterno under Li Gotti, il cui posto viene preso da Cacciola. Il Taranto indossa la tradizionale casacca a strisce verticali rossoblù. All'8' Ancora entra in area e lascia partire un cross che attraversa tutto lo specchio della porta senza che Favetta riesca ad intervenire. Al 9' primo calcio d'angolo in favore del Pomigliano. Al 18' c'è il primo tiro della partita: lo scaglia Labriola con Pellegrino che blocca…
Di Andrea Loiacono Un Taranto apprezzabile nella manovra ma poco cinico si fa rimontare per due volte da un modesto San Severo e spreca l'opportunità di allungare la propria striscia di vittorie che si ferma a cinque. Non basta una doppietta di Ciro Favetta, sempre più bomber dei ragazzi allenati da mister Cazzarò. Cazzarò che schiera lo stesso undici di domenica scorsa che ha battuto in casa il Cerignola con il classico 4-2-3-1. Taranto in campo con una divisa completamente nera e bordi fluorescenti. Al 5' minuto Favetta servito sulla corsia di sinistra conclude a rete ma il tiro è debole e viene bloccato da Patania. All' 8' replica del San Severo con l'ex di turno Palumbo il quale effettua un tiro cross con con il pallone che attraversa tutta l'aria di rigore senza che nessuno intervenga. Al 13' il Taranto passa in vantaggio con Favetta abile a rubare palla…
Pagina 24 di 33