Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Cronaca, Politica & Attualità
Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (5049)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

Con un auto rubata poche ore prima a Manduria, ed fucile risultato rubato 17 anni fa a Carovigno, due giovani, entrambi di 22 anni di Trepuzzi, hanno effettuato una rapina in un esercizio commerciale di Cellino San Marco e successivamente sono stati arrestati dai carabinieri di Lecce e della Compagnia di Campi. I due si sono fatti consegnare circa 3000 euro dal cassiere del supermercato sotto la minaccia del fucile e sono poi fuggiti a bordo dell'auto, nella quale sono stati trovati anche due passamontagna improvvisati. Analizzando gli elementi raccolti e incrociando una serie di dati, i carabinieri sono arrivati ai due giovani arrestandoli con l'accusa di rapina. Proseguono invece le ricerche di un terzo complice e anche le attivita' investigative finalizzate a capire se il gruppo sia responsabile di altre rapine commesse nella zona.
Arrestato e condotto in carcere con l'accusa di concussione un funzionario della Sovrintendenza di Taranto che avrebbe chiesto una tangente per agevolare una pratica relativa all'esecuzione di lavori di ristrutturazione di una villa in località 'Rosa Marina', a Ostuni (Brindisi), per i quali era indispensabile un 'nulla osta. La polizia lo ha arrestato in flagranza mentre in un'area di servizio riceveva una tangente di 300 euro dal geometra incaricato della esecuzione delle opere.
. La definizione , qualche anno fa, fu data da un gruppo di studiosi, intervenuti al convegno di studi sulla Magna Grecia, che ebbero modo di visitarlo. Questo importante ma praticamente sconosciuto sito, è stato il tema e la visita in loco dei rotariani del Club Taranto Magna Grecia. Il presidente Antonio Biella ha introdotto i lavori nell’aula magna della chiesa presentando il parroco, mons. Luigi Larizza, e i relatori, il prof. Vincenzo Aversa e il prof. Piero Massafra. Si è così appreso che quello che presumibilmente è un tempietto preellenico (successivamente riadattato a vari usi) fu scoperto nel 1971 a seguito degli scavi per la costruzione della chiesa del Sacro Cuore, iniziati l’anno prima. Prima furono rinvenute venti tombe, poi i resti ancora oggi conservati sotto la navata del nuovo edificio religioso. Da allora - ha ricordato Aversa – ci sono stati piccoli interventi della Sovrintendenza nel 1986 e…
Anche con queste parole l’Arcivescovo di Taranto, mons. Filippo Santoro, ha spiegato ai cavalieri del Santo Sepolcro l’enciclica “Lumen fidei”, scritta a quattro mani da Papa Benedetto e Papa Francesco. L’incontro, nel salone del Museo Diocesano, è stato voluto dal preside della Sezione dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, il cav. di Gr. Cr. Baldassarre Cimmarrusti, e si è svolto alla presenza di numerosi cavalieri e dame. Durante il saluto iniziale, il preside Cimmarrusti - che era accompagnato dal cappellano dell’Ordine, mons. Marco Gerardo - ha fatto dono all’Arcivescovo di una mitria con la Croce Potenziata simbolo del Santo Sepolcro. Il presule ha gradito il dono provandolo subito e suscitando – così - l’applauso dei presenti. “Lumen fidei”, luce della fede, è stata al centro di questa prima catechesi dell’anno sociale del Santo Sepolcro. Un tema impegnativo che mons. Santoro ha subito introdotto partendo dalla fatidica rivoluzione francese che,…
Nel particolare momento che sta attraversando il Paese Italia è stato pubblicato sui quotidiani nazionali un Appello ai Parlamentari da parte di Federmanager che ha inteso dare un proprio contributo perchè i sacrifici già fatti dagli Italiani non vadano perduti e altri gravissimi effetti si riversino sugli incolpevoli onesti. A darne notizia Michele Conte. della Federmanager Puglia Delegazione di Taranto,
Il PdCI di terra jonica intende sollecitare la partecipazione dei cittadini alla manifestazione nazionale del 12 ottobre a Roma per la difesa della Costituzione italiana Questo governo non è abilitato a riformare la carta costituzionale in quanto nato sotto il ricatto delle forze più conservatrici e retrive che la storia italiana abbia conosciuto,pertanto prima esaurisce la sua esistenza e prima il popolo italiano potrà tornare ad essere protagonista della propria identità. Per questi motivi il PdCI di Taranto effettuerà un volantinaggio a difesa della Costituzioe che si terrà DOMENICA 6 OTTOBRE dalle ore 9.00 alle 13.00 circa in Piazza della Vittoria/Via D'Aquino a Taranto. Il PdCI aderisce alla manifestazione e invita i cittadini alla mobilitazion12 OTTOBRE ROMA LA COSTITUZIONE E' LA VIA MAESTRA - Manifestazione nazionale delle forze politiche e delle associazioni in difesa della Costituzione Italiana Di fronte alle miserie, alle ambizioni personali e alle rivalità di gruppi spacciate…
Nell’ambito degli interventi funzionali alla riqualificazione delle aree urbane, il Sindaco di Taranto, dott. Ippazio Stefàno, nel ringraziare gli appartenenti alla Direzione Lavori Pubblici e il suo dirigente Ing. Moccia per il lavoro profuso, fa sapere che fra pochissimi giorni, esattamente il 7 ottobre, avranno inizio i lavori per la costruzione e l’ammodernamento dell’impianto di pubblica illuminazione del lato destro di Viale Liguria, nel senso di marcia Corso Italia/Viale Magna Grecia. “I lavori appaltati- spiega meglio i dettagli l’Assessore ai Lavori Pubblici, Lucio Lonoce- procederanno alla totale sostituzione del vecchio impianto di illuminazione, ormai insufficiente ed obsoleto, con un impianto completamente nuovo e più moderno dotato di luci a Led.” Nello specifico saranno installati n. 70 pali ornamentali alti circa m. 9,40 e complessivamente n. 132 corpi illuminanti a tecnologia Led. “Tenuto conto dell’intensa circolazione veicolare e pedonale che interessa Viale Liguria- aggiunge l’amministratore- siamo consapevoli che i lavori arrecheranno…
Militari della Tenenza di Manduria hanno eseguito una verifica fiscale nei confronti di un’azienda operante nel settore delle lavorazioni metalmeccaniche, riscontrando gravi violazioni alla normativa tributaria e sul lavoro. Il controllo delle Fiamme Gialle ha infatti consentito di accertare che l’impresa ha omesso di presentare le prescritte dichiarazioni tributarie, risultando pertanto “evasore totale”. Nel particolare, sono stati sottratti a tassazione ai fini delle II.DD. e non contabilizzati ricavi per complessivi 1 milione e 400 mila euro, constatati mancati versamenti di ritenute operate nei confronti dei lavoratori dipendenti per circa 22 mila euro ed un’evasione di I.V.A. per circa 310 mila euro. Nel corso dell’attività operativa i Finanzieri hanno scoperto che l’azienda metalmeccanica aveva anche emesso fatture false per circa 400 mila euro in favore di altre imprese operanti nelle province di Taranto, Brindisi e Cosenza. Per l’impiego di un lavoratore “in nero”, è scattato inoltre l’avvio delle procedure per l’irrogazione…
Da numerose voci raccolte su Facebook sembra che stanotte si sia verificato un nuovo sversamento in mare di combustibile pare anche con un intervento dell'Ecotaras, un azienda tarantina specializzata nel settore, per porre immediatamente rimedio a possibili danni causati dall'avvenimento. Nulla ancora si conosce su cosa possa aver causato lo sversamento, se si sia verificato all'ENI o altro. Da testimonianze raccolte sempre attraverso il social network pare che nella nottata sia stato avvertito un boato sordo e prolungato che sembra (il condizionale è d'obbligo considerato che ancora non si conoscono i dettagli del fatto), ha anticipato l'accensione delle due candele dell'ENI con fiammate alte molti metri. All' Eni sta bruciando l'ira di Dio - è stato ribadito - con l'aria che, sempre secondo testimonianze riportate su facebook, in città è diventata irrespirabile con la puzza avvertita fino a via Medaglie d'Oro.
Egregio Direttore di “Quarto Grado”, dr Gianluigi Nuzzi, ed illustre Comitato di Redazione e stimati autori. Sono il Dr Antonio Giangrande, scrittore e cultore di sociologia storica. In tema di Giustizia per conoscere gli effetti della sua disfunzione ho scritto dei saggi pubblicati su Amazon.it: “Giustiziopoli. Ingiustizia contro i singoli”; “Malagiustiziopoli”. Malagiustizia contro la Comunità”. Per conoscere bene coloro che la disfunzione la provocano ho scritto “Impunitopoli. Magistrati ed Avvocati, quello che non si osa dire”. Per giunta per conoscere come questi rivestono la loro funzione ho scritto “Concorsopoli. Magistrati ed avvocati col trucco”. Naturalmente per ogni città ho rendicontato le conseguenze di tutti gli errori giudiziari. Errore giudiziario non è quello conclamato, ritenuto che si considera scleroticamente solo quello provocato da dolo o colpa grave. E questo con l’addebito di infrazione da parte dell’Europa. Né può essere considerato errore quello scaturito solo da ingiusta detenzione. E’ errore giudiziario ogni…
Pagina 356 di 361