Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Cronaca, Politica & Attualità
Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (5134)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

Si è spento all\'età di 68 anni Franco Di Mare è morto, all\'età di 68 anni. Grande professionista, volto amico del giornalismo, aveva svolto il suo lavoro in ambiti diversi, sempre con successo. Ad annunciarlo è stata la famiglia: \"Abbracciato dall\'amore della moglie, della figlia, delle sorelle e del fratello e dall\'affetto degli amici più cari si è spento a Roma il giornalista Franco Di Mare\". Il giornalista, a lungo inviato in teatri di guerra nella ex Jugoslavia, aveva annunciato di avere \"un mesotelioma, un tumore molto cattivo\". Era stato lui a parlarne, senza filtri, con sincerità. “Non bisogna buttarsi giù, lo dico per gli altri ammalati: sono qui a festeggiare l’idea che ci sia una soluzione che per questo tumore ancora non si è scoperta, ma che probabilmente un giorno ci sarà”. Aveva detto di recente ospite di Che tempo che fa. E ancora \"Io ho avuto una vita…
Il presidente della Corte d’Assise d’Appello di Taranto, Antonio Del Coco, oggi, con un’ordinanza, ha sospeso l’esecutività delle provvisionali nei confronti di tutte le parti civili costituite nel maxi processo sul disastro ambientale di Taranto riferito alla gestione dell’ex Ilva da parte del gruppo industriale Riva, che sino ai primi del 2013 è stato proprietario e gestore degli impianti siderurgici. Le provvisionali sono un anticipo del risarcimento. Oggi a Taranto è in corso la seconda udienza del processo di appello “Ambiente Svenduto” che riguarda ex proprietari e gestori della fabbrica, tra cui i fratelli Claudio e Nicola Riva, ex dirigenti ed ex amministratori pubblici tra i quali l’ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e l’ex presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido. Le provvisionali furono decise in conclusione del processo di primo grado in Assise avvenuto a fine maggio 2021 (26 condanne nella sentenza). Adesso la sospensione riguarda gli…
Nelle giornate del 17 e 18 maggio si terrà il Convegno organizzato dalla Camera dei Giuslavoristi di Taranto \"avv. Vincenzo Pollicoro\" insieme al Dipartimento Jonicodell\'Università degli studi di Bari con il Patrocinio dell\'Ordine degli Avvocati di Taranto, della Fondazione Scuola Forense e dei Comuni di Taranto e Massafra, con la collaborazione di A.N.F. ed altre associazioni forensi. Il Convegno, dal titolo \"La discriminazione di genere, un lungo cammino verso la parità dei diritti\" si svolgerà nella giornata del 17 maggio presso la Sala degli specchi di Palazzo di Città Taranto e, nella seconda giornata, presso l\'Aula Magna del dipartimento Jonico dell\'Università di Taranto ed accoglierà autorevoli interventi da parte di magistrati, docenti universitari ed avvocati del libero foro avvalendosi anche del prezioso contributo di esponenti di associazioni attive nella lotta alla discriminazione di genere. Nella prima giornata saranno affrontati i profili giuridici e sociali relativi alla prevenzione e contrasto alla…
\"Sto inaugurando cantieri e sto progettando e finanziando cantieri, ho bisogno di acciaio, e vorrei che fosse acciaio italiano. Mi dispiacerebbe fare ponti con acciaio che arriva da altre parti”. Lo detto oggi a Taranto, sull’ex Ilva ora Acciaierie d’Italia in amministrazione straordinaria, il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Matteo Salvini, a margine dell’inaugurazione del primo cantiere delle linee bus elettriche veloci. Siamo di fronte al primo tassello di un’opera infrastrutturale di portata enorme, un’opera che come Amministrazione abbiamo fortemente voluto ed ottenuto a suggello di un duro lavoro. La BRT cambierà radicalmente il concetto di mobilità andando ad incidere in maniera massiva sia sullo sviluppo socio-economico del nostro territorio sia sulla trasformazione eco-sostenibile del comparto trasportistico.” Sono le parole con cui il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, ha salutato l’inaugurazione del cantiere del Deposito mezzi rotabili elettrici destinati alla rete Bus Rapid Transit che, sviluppandosi su due direttrici per…
Oggi è il giorno della processione a mare di San Cataldo, patrono di Taranto, momento che unisce i tarantini. In tanti hanno seguito il passaggio della statua sia dal lungomare che a bordo di imbarcazioni. Per l\'occasione il castello Aragonese si è presentato di rosso e di blu, i colori della città. Lu.Lo.
Incidente stradale questo pomeriggio all incrocio tra via Di Palma e via Regina Elena. Due le auto coinvolte una delle quali è finita sul marciapiede col rischio di travolgere eventuali passanti. Il bilancio dello scontro, avvenuto nel cuore del centro cittadino, è di quattro persone ferite per fortuna non in modo grave. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale e i mezzi di soccorso. Lu.Lo. 
Sequestrato questa mattina il Lobster Beach club, ristorante e bar di viale del Tramonto, molto noto a Taranto. I sigilli sono scattati al termine di verifiche svolte congiuntamente da Capitaneria di porto, vigili urbani, e guardia di Finanza. Al titolare del locale sono state contestate violazioni di natura amministrativa in materia di abusivismo demaniale marittimo, urbanistica edilizia e somministrazione di bevande e alimenti. La struttura come si evince dalle immagini è stata smantellata e l\'area è presidiata da vigili e tecnici per gli adempimenti di rito. 
 Incidente con due morti nel pomeriggio di oggi nel Tarantino sulla statale 106 all’altezza dello svincolo di Castellaneta. Hanno perso la vita due persone che erano a bordo di un’auto. Secondo una prima ricostruzione, un tir che trasportava albicocche sarebbe uscito fuori strada, avrebbe anche sfondato il guard raid e finito su un’auto con due persone a bordo. Per queste ultime nn c’è stato nulla da fare. Le vittime dell’incidente nel Tarantino sono un uomo e una donna: Domenica Semeraro nata a Mottola (Taranto) nel 1979 e Vanni Gentile nato a Noci (Bari) nel 1978. La coppia era a bordo di una mini cooper mentre viaggiava sulla statale 106 in direzione Reggio Calabria. La vettura dopo lo schianto è finita in una scarpata. L impatto con il mezzo che trasportava frutta è avvenuto nel territorio di Castellaneta. Il conducente del mezzo pesante, di Monopoli (Bari), è rimasto ferito. 
Non si ferma la scia di sangue e dolore nei luoghi di lavoro. In Puglia due incidenti, di cui uno mortale, certificano in emergenza che sembra avere mai fine. Un operaio di 46 anni ha perso la vita nella notte in un incidente sul lavoro nello zuccherificio di Brindisi. Il lavoratore, dipendente di una ditta esterna che stava effettuando lavori di manutenzione al nastro dell\'impianto, era di Latiano, nel Brindisino. L\'incidente, nel quale l\'operaio ha subito l\'amputazione di un arto, è avvenuto dopo la mezzanotte, ma ancora non è chiara la dinamica, su cui indagano le forze dell\'ordine. L\'uomo è morto poco dopo l\'arrivo dei soccorritori del 118. A Gallipoli un operaio di 27 anni colpito da un cornicione è ricoverato in codice rosso.
Un 27enne è rimasto ferito gravemente a causa di un incidente sul lavoro, avvenuto a Gallipoli (Le). Secondo una prima ricostruzione, l\'uomo stava lavorando su una impalcatura all\'interno di un residence, sul lungomare Marconi, quando sarebbe stato colpito accidentalmente da un pezzo di cornicione che si è staccato da un palazzo. Il 27enne, benché indossasse il casco, è rimasto ferito alla testa: il personale sanitario lo ha trasportato in codice rosso al Vito Fazzi di Lecce. Sul posto gli ispettori dello Spesal si occuperanno di ricostruire l\'esatta dinamica dell\'accaduto.
Pagina 3 di 367