Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (4153)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

Oggi in Puglia, sono stati registrati 11.859 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e 248 casi positivi: 33 in provincia di Bari, 21 in provincia di Brindisi, 35 nella provincia BAT, 69 in provincia di Foggia, 70 in provincia di Lecce, 13 in provincia di Taranto, 12 casi di provincia di residenza non nota. 5 casi di residenti fuori regione sono stati riclassificati e attribuiti. Non sono stati registrati decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.885.860 test, 246.971 sono i pazienti guariti e 2159 sono i casi attualmente positivi. 
“La vostra vicinanza mi è preziosa, non sono indagata e non sono destinataria di alcun procedimento penale. Sono stata sospesa cautelarmente semplicemente per aver detto che si poteva esprimere vicinanza ad un soggetto in custodia cautelare scrivendo lettere e rassicurandoli che stavano bene, riuscirò a provare la mia estraneità, sono serena e continuerò a servire lo Stato con lealtà, correttezza e dedizione. Il percorso ora è in salita ma lassù continuerà a tenermi per mano, oggi più che mai. Grazie a tutti, di cuore. “ Queste le parole con le quali il direttore del carcere di Taranto Stefania Baldassari ha commentato il provvedimento di sospensione disposto nei suoi confronti dal capo del Dap, Bernardo Petralia, per “condotte irregolari” nell’interesse di un detenuto. La Baldassari ha usato il canale di fb per ringraziare quanti le stanno manifestando vicinanza e spiegare la sua posizione. E poi in un’intervista a Telenorba, ai microfoni…
 Il capo del Dap, Bernardo Petralia, con un provvedimento firmato ieri, ha sospeso dalle funzioni di direttrice del carcere di Taranto, Stefania Baldassari. Lo si apprende da fonti del Dap. Il provvedimento di sospensione è stato disposto sulla scorta di un'informativa della Dda di Lecce, in cui la direttrice figura coinvolta in condotte irregolari nell’interesse di un detenuto, presente nello stesso istituto penitenziario, indagato per associazione di stampo mafioso (articolo 416 bis cp). “Condotte irregolari” nell’interesse di un detenuto della casa di Taranto. Per questa motivazione, è stata sospesa dall’incarico la direttrice del carcere Stefania Baldassarri. Il provvedimento è stato adottato da Bernardo Petralia, direttore del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria del ministero di Grazia e Giustizia, sulla base di un rapporto della Dda di Lecce. Il detenuto in questione è accusato di reato connesso al 416 bis, associazione a delinquere di stampo mafioso. Sarebbe Michele Cicala, esponente di spicco della criminalità…
Acciaierie d’Italia, ex Ilva, ha perso la causa al Tribunale di Taranto, davanti al giudice del lavoro, per il licenziamento di Riccardo Cristello, il tecnico dipendente dello stabilimento siderurgico di Taranto licenziato ad aprile per aver condiviso un post su Facebook. Pronunciandosi sul caso, il giudice ha reintegrato Cristello in fabbrica. “Giustizia é fatta, Riccardo Cristello è stato reintegrato” scrive su un post Fb Franco Rizzo, coordinatore dell'Usb Taranto. Cristello, mesi addietro, era stato sospeso insieme ad un collega perché entrambi avevano condiviso un post che invitava a vedere la fiction di Canale 5, “Svegliati amore mio”, con Sabrina Ferilli. Questa fiction, pur senza alcun riferimento esplicito e diretto a Taranto e all’ex Ilva, narrava comunque di un’acciaierie vicina ad una città, delle sue emissioni inquinanti e della storia di una bambina che si ammalava per le stesse emissioni. La condivisione del post fu ritenuta dall’ex Ilva e dall’ex ArcelorMittal…
Allarme incendi anche a Taranto. Questa mattina le fiamme sono divampate nell’area circostante la casa circondariale di via Speziale lambendo anche la zona vicina al vicino Centro Commerciale Le porte dello Ionio. Paura sia tra i residenti della zona che tra quanti si trovano nel centro commerciale. Sul posto sono confluiti mezzi di soccorso, vigili del fuoco e polizia. Le strade di accesso all’area colpita sono state bloccate dalla polizia. Il traffico in entrata e in uscita dal centro commerciale deviato sulla via per San Giorgio.
Rispetto alla media dei giorni 19-22 luglio, il 23 luglio le prenotazioni per la vaccinazione anticovid in Puglia sono più che raddoppiate, con un aumento percentuale del 131,87%. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha reso noto di aver chiamato il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l'emergenza, per comunicargli questi dati e per dare atto al presidente Mario Draghi e al ministro Roberto Speranza "della risposta dei cittadini pugliesi al Green pass". 
Il Tar del Lazio ha parzialmente accolto il ricorso di Acciaierie d’Italia, ex Ilva, sulla batteria 12 della cokeria ed ha disposto che il ministero della Transizione ecologica concluda il riesame dell’istanza aziendale e l’obbligo per il gestore, cioè l’azienda, di proseguire la messa fuori produzione della batteria 12. Il ministro Roberto Cingolani aveva disposto lo stop dal 1° luglio della batteria perché Acciaierie d’Italia non ha ultimato i lavori di messa a norma entro il 30 giugno scorso. Il Tar Lazio si è espresso con una ordinanza. Udienza di merito il 24 novembre. “La domanda cautelare va respinta” perchè “non sussistono i presupposti per disporre il riesame del termine del 30 giugno 2021 per l’adempimento della prescrizione”. Così il Tar del Lazio, seconda sezione bis, si é espresso, con una ordinanza depositata oggi, sulla richiesta di Acciaierie d’Italia, ex Ilva, di sospendere il decreto col quale, a fine giugno,…
E' stato identificato ed è "in fase di fermo" l'autore della sparatoria di Taranto in cui sono rimaste ferite in modo lieve 9 persone, una in modo più grave ma non in pericolo di vita. Lo apprende l'AGI da fonti qualificate. All'origine dell'episodio, ci sarebbe un contrasto per futili motivi tra due gruppi coinvolti in una rissa sfociata nella sparatoria. I fatti sono avvenuti la notte scorsa nello Yachting Club, noto locale di San Vito, frazione sul mare di Taranto, intorno alle 2. Il bilancio é di 10 feriti. I feriti di età compresa tra i 19 e i 28 sono stati trasportati al Pronto Soccorso dell’ospedale SS.Annunziata. Lo afferma Asl Taranto. Dei feriti, aggiunge Asl, “8 sono stati dimessi dopo i necessari controlli e dopo aver ricevuto le dovute medicazioni. Degli altri 2, solo uno risulta in condizioni serie, ed è in prognosi riservata presso il reparto di Chirurgia…
 Dalle 7 di oggi è cominciato in tutto il gruppo Acciaierie d’Italia, uno sciopero di 24 ore indetto dalle sigle metalmeccaniche Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm per protestare contro la situazione in cui versano i vari stabilimenti, a cominciare da Taranto, e lanciare un segnale al Governo. Attraverso Invitalia, lo Stato è ora partner di Acciaierie d’Italia. A Taranto lo sciopero coinvolge anche i lavoratori delle aziende dell’indotto-appalto e multiservizi attraverso le rispettive organizzazioni sindacali. Presidio anche sotto la Prefettura dove i manifestanti stanno occupando ed una delegazione salirà poi per incontrare il prefetto, Demetrio Martino, e consegnargli un documento per il Governo. “Da tempo - dicono Fim, Fiom e Uilm -assistiamo a continui rinvii rispetto al futuro ambientale, occupazionale e industriale mentre migliaia di lavoratori vengono collocati in cassa integrazione". I sindacati parlano di “futuro incerto per i lavoratori di Acciaierie d’Italia, Ilva in amministrazione straordinaria e dell’appalto”.…
A quasi un mese dall’incidente sul lavoro avvenuto nella notte tra il 26 e 27 giugno nella città vecchia di Taranto, è morto oggi l’operaio Matteo Candidi, laziale, dipendente di una impresa appaltatrice dell’Enel: era rimasto folgorato mentre era al lavoro, impegnato al ripristino di un cavo di media tensione. L’operaio, poco più che 30enne, era stato colpito da una scarica elettrica ed era riuscito a salvarsi, grazie al massaggio cardiaco praticatogli da un poliziotto della squadra volante giunto sul posto assieme ai colleghi, dopo l’allarme lanciato dai compagni di lavoro della vittima. Gli agenti, allontanata la folla che si era avvicinata alla zona del cantiere, avevano prestato soccorso all'uomo, riverso sulla strada con evidenti ustioni su gran parte del corpo. Il lungo e continuo massaggio cardiaco praticato da uno dei poliziotti, aveva permesso di tenere in vita la vittima dell’incidente fino all’arrivo del team del 118, nel frattempo allertato.…
Pagina 1 di 297