Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Curiosità, Fatti (misfatti) & Varie
Curiosità, Fatti (misfatti) & Varie

Curiosità, Fatti (misfatti) & Varie (43)

Il cucciolo di elefante che interrompe un giornalista televisivo è la parte migliore di oggi": sono già milioni ad aver visto e condiviso in tutto il mondo il video dello tenero scambio tra il baby elefante e Alvin Kaunda, reporter per la tv keniota Ktv. Kaunda stava descrivendo in dettaglio gli effetti delle azioni umane sul mondo naturale quando la punta di una proboscide marrone apparve proprio dietro il suo orecchio sinistro. È uno dei giovani residenti di un orfanotrofio per elefanti di Nairobi dove Kaunda si era recato per raccontare gli effetti della devastante siccità che ha colpito il Kenya e la sua fauna selvatica.

 

l cucciolo di elefante che interrompe un giornalista televisivo è la parte migliore di oggi": sono già milioni ad aver visto e condiviso in tutto il mondo il video dello tenero scambio tra il baby elefante e Alvin Kaunda, reporter per la tv keniota Ktv. Kaunda stava descrivendo in dettaglio gli effetti delle azioni umane sul mondo naturale quando la punta di una proboscide marrone apparve proprio dietro il suo orecchio sinistro. È uno dei giovani residenti di un orfanotrofio per elefanti di Nairobi dove Kaunda si era recato per raccontare gli effetti della devastante siccità che ha colpito il Kenya e la sua fauna selvatica.

 

https://www.today.it/storie/elefante-interrompe-tv.html

Nello stesso giorno Benedetta Santoro è diventata dottoressa e mamma. La storia della 24enne di Pieve Santo Stefano, cittadina in provincia di Arezzo, è davvero particolare. Martedì 15 novembre la studentessa si è recata all’Università di Perugia per discutere la tesi di laurea, accompagnata dal compagno Davide Ceccherini. Una volta lì sono iniziate le contrazioni. Grazie ad una pronta modifica della scaletta ad opera della commissione di laurea che capita la situazione ha dato la precedenza alla quasi mamma, Benedetta ha potuto discutere la tesi in Servizi Sociali. Subito dopo la proclamazione a dottoressa, Benedetta è stata accompagnata in auto all'ospedale di Città di Castello dove, poco dopo, ha dato alla luce una bellissima bambina, Vittoria.

"La mia cognata è differente, sei una forza della natura e hai dato alla luce una meraviglia", così la cognata su Facebook.

 

https://www.today.it/storie/benedetta-santoro-dottoressa-mamma-stesso-giorno.html

 I sogni si avverano, ne è testimone Christel impiegata che ha vinto una casa alla lotteria aziendale. La società in questione è la BMV, che in occasione del suo 120° anniversario ha raccolto i desideri di tutti i suoi 1.100 dipendenti delle 21 sedi francesi, decidendo di realizzarne uno. I valoratori dell’azienda di trasporti sono stati invitati a scrivere un desiderio su un pezzettino di carta per poi imbucarlo nella "scatola dei sogni". Tra questi è stato estratto quello della dipendente Christel, 58 anni, del sito Saint-Marcel in Saône-et-Loire, il cui sogno era una casa. "Non ne ho mai posseduta una. Avere una casa per me e per i miei due figli è sempre stato un sogno troppo lontano, ma mi sono detta: seguiamo fino in fondo nostri sogni". La vittoria le è stata comunicata direttamente dall'amministratore delegato, che le ha chiesto: "Quando dovrò comprare la sua casa?".

 

https://www.today.it/storie/francia-lotteria-aziendale-vince-casa.html

Oltre cento pecore che da quasi due settimane (12 giorni per la precisione) girano in circolo senza una motivazione chiara. Un mistero ripreso in una fattoria situata nella regione della Mongolia interna, in Cina: il comportamento degli animali è apparentemente inspiegabile, anche per gli esperti, che stanno cercando di capire cosa spinga a questo "moto" continuo e circolare.

 

Il video pubblicato su Twitter dal People's Daily documenta il movimento continuo del gregge: le pecore si muovono in senso orario, senza sosta, giorno e notte. La 'maratona' come spiegato nel tweet che accompagna le immagini, va avanti dallo scorso 6 novembre. Tra le ipotesi, quella legata ad una malattia - la listeriosi - che potrebbe essere provocata dalla qualità scadente del foraggio. Eppure, secondo i media locali, gli animali godono tutti di ottima salute.

 

https://www.today.it/storie/mistero-pecore-cerchio.html

A Porto Cesareo, nel Salento, si vende aria di mare in…barattolo. La trovata è di uno studente universitario che, ripercorrendo le orme dei partenopei di Spaccanapoli qualche anno fa e lavorando di immagine e packaging, ha pensato bene di creare un souvenir piccolo, differente, economico e originale. “L'idea - racconta all’AGI Antonio D’Elia, l’ideatore - è nata prendendo spunto da un business americano che qualche anno fa confezionava aria delle grandi città americane in barattoli di metallo. Loro ci mettevano davvero l'aria descrivendone la derivazione. Allo stesso modo l'idea l'ho reinterpretata in versione ovviamente ironica, da souvenir e territoriale. Volevo realizzare un piccolo souvenir diverso dal solito e che potesse strappare un sorriso”.

    Una trovata che già a Spaccanapoli aveva riscosso un successo, tra curiosità, motteggi e opinioni spaccate per davvero, con l’aria di Napoli in bottiglia. Stavolta, però, la questione si arricchisce di particolarità ulteriori. Intanto il dialetto e poi la limited edition. Tre sono infatti le tipologie di…aria in vendita a pochi euro. Quelle che corrispondono ad altrettante località simbolo della costa di Porto Cesareo (Le): “Nanzi la turre (ovvero “di fronte alla torre”, punto paesaggistico della torre di San Tommaso di Torre Lapillo), “La sapunara” (nome dell’insenatura storica di Torre Lapillo), "ientu ti tramuntana" (vento di tramontana, quello che rende lo Jonio calmo e cristallino).I barattoli pieni di fantasia ed estro sono in vendita in alcuni bar della località balneare a pochi euro. I turisti li acquistano divertiti considerata la cifra modica, e anziché la vecchia cara cartolina portano a casa dalle vacanze un po’n di fantasia.Ma cosa c’è davvero all’interno? Non si vede nulla oltre il vetro e ci vuole davvero fantasia. Antonio sbotta in una risata: “Ogni barattolino, dopo essere stato confezionato, riceve la sua particolarità di profumo, metodo lasciato top secret come le grandi aziende”. 

Il Tropiquarium di Servion, in Svizzera, ha annunciato un evento straordinario: la nascita del primo esemplare albino al mondo di tartaruga gigante delle Galapagos. La lieta notizia è stata comunicata dal Tropiquarium lo scorso 2 giugno, sia sul sito che sulle pagine social, dove le prime immagini della tartaruga albina, ovviamente ancora tutt'altro che gigante, hanno già spopolato tra gli utenti.

 

"Siamo stati sorpresi di scoprire un piccolo albino tra i nostri cuccioli di tartaruga gigante delle Galapagos: questo fenomeno non era mai stato osservato prima né negli zoo né in natura - spiegano i responsabili della struttura - delle due tartarughe nate, una è nera, come i suoi genitori, e l'altra è bianca, è albina.  Queste tartarughe, che sono in via di estinzione, sono nate nell'ambito di un programma di conservazione delle specie. Si tratta di nascite rare ed eccezionali, soprattutto per quella albina". 

 

L'albinismo è raro nelle tartarughe con circa un caso su 100.000 individui rispetto a circa un caso ogni 20.000 individui negli esseri umani, ma in questo caso siamo di fronte alla prima volta al mondo in cui una tartaruga albina delle Galapagos nasce e viene tenuta in cattività.

 

https://www.today.it/animali/tartaruga-gigante-albina.html

Perde il controllo dell'auto, finisce contro altre vetture parcheggiate a bordo strada e, quando viene soccorso dal personale sanitario, rivolge delle avances, piuttosto spinte, alle infermiere 118. È successo a Moncalieri, protagonista un pensionato di 76 anni.

 

Gli agenti della polizia municipale, chiamati da alcuni residenti che hanno visto la scena, hanno subito capito come ci fosse qualcosa di strano non appena si sono avvicinati all'uomo per constatarne le sue condizioni di salute: era palesemente alticcio. E, come se non bastasse, sul posto passeggero era presente una bottiglia di grappa, per metà vuota.

s.php.gif

Quando è stato caricato in ambulanza, ecco arrivare gli apprezzamenti fuori dalle righe - probabilmente proprio a causa dei fumi dell'alcol - alle infermiere. Alla fine, per lui, inevitabile è arrivato il ritiro della patente. https://www.today.it/citta/incidente-moncallieri-avances-infermiere.html

Inglese, tedesco, francese, spagnolo, portoghese e anche lussemburghese. Le doti da poliglotta di Philip Crowther hanno trasformato il reporter in una nuova star dei social. A spopolare in Rete sono le sue performance in ben sei lingue differenti: infatti, a dare le notizie in diretta da Kiev sulla crisi tra Russia e Ucraina è sempre Crowther.

 

Quando in Ucraina si sono alzati i venti di guerra, si è ovviamente iniziato a mobilitare anche il fronte mediatico, quello dei corrispondenti e dei collegamenti dalle zone calde per le emittenti di tutto il mondo. Ma in questi giorni da Kiev spesso è uno stesso giornalista, Philip Crowther, a collegarsi con le news di mezzo mondo, passando con disinvoltura dall'inglese, al tedesco, al francese, a spagnolo, portoghese e lussemburghese per raccontare gli ultimi sviluppi della crisi ucraina.

 

I video in cui sono montati gli stand up di Crowther nelle sei differenti lingue e per le differenti testate giornaliste, con alle spalle l'immancabile sfondo della Maidan di Kiev, stanno diventando virali sui social, provocando grandi apprezzamenti anche dai colleghi.

s.php.gif

"Fantastico, supermeraviglioso, grandissimo l'inviato poliglotta di Ap in Ucraina", scrive su Twitter la giornalista Jeanne Perego del 42enne giornalista dell'Associated Press a Kiev e delle sue corrispondenze poliglotte. Nato in Lussemburgo da padre britannico e madre tedesca, Crowther è stato corrispondente dalla Casa Bianca per France24. Lo spagnolo e il portoghese li ha imparati all'università, al King's College di Londra, dove si è laureato in Studi Ispanici. 

(https://www.today.it/storie/philip-crowther.html

Il giorno di Natale circa 75mila persone si sono svegliate con un regalo a dir poco inaspettato sul proprio conto corrente: un bonus accreditato dalla banca Santander ai suoi clienti in Gran Bretagna. Peccato che il denaro erogato, pari a circa 130 milioni di sterline, sia stato inviato per errore, causando un danno non da poco all'istituto bancario.

Come raccontano i media britannici, adesso lo staff della banca sta cercando di recuperare il denaro, un compito non certo semplice, visto che alcuni accrediti sono stati inviati a conti correnti di banche rivali. L'errore ''fatale'' sarebbe avvenuto nel momento dei pagamenti su circa 2mila account aziendali che sono stati effettuati due volte.

s.php.gif

I contatti con le altre banche sono iniziati, ma non è chiaro cosa succederà alle persone che hanno già speso il denaro arrivato per errore o non intendono restituirlo. È probabile che sia la stessa banca Santender a dover contattare i singoli clienti, tra privati e aziende, per cercare di riavere indietro il denaro.

 

https://www.today.it/mondo/banca-errore-soldi-conti.html

Quando un figlio è in arrivo, il nome è (quasi) la prima cosa a cui pensano i genitori, e conoscerlo in anteprima diventa la missione preferita di parenti e amici. D'altronde dare il nome giusto è una grande responsabilità: ai genitori non deve ricordare persone negative, e possibilmente non dev'essere un nome che renda i bambini bersaglio di critiche e prese in giro. 

 

Eppure, mentre alcune persone scelgono nomi tradizionali, altre si sbizzarriscono anche in maniera poco opportuna, come ha fatto notare un'iscritta a Mumsnet, portale dedicato alla genitorialità. La donna in questione, che sostiene di lavorare in un ufficio anagrafe, ha riportato alcuni dei peggiori nomi di bambini con cui ha avuto a che fare quest'anno. Ad esempio, una bambina di nome Florence-Jolly ma soprattutto il fratellino di nome Lionheart (tradotto: cuor di leone).

Gli utenti si sono scatenati e, con più di 800 commenti, hanno scritto le loro esperienze "traumatiche": "Ho avuto a che fare con due sorelle chiamate Sweety e Softy! Ho saputo che Softy poi si è fatta cambiare nome, non posso biasimarla". Un altro ha scritto: "Qui da me l'altro giorno un bambino è stato chiamato Dino, che era il nome dell'animale domestico dei Flinstones".

s.php.gif

Ma al peggio non c'è fine, e dunque: "Una mia amica ha convinto sua suocera che se avrà una bambina la chiamerà Beyonanna, un misto tra Beyonce e Rihanna" e ancora "Mio padre voleva chiamare mia sorella Lettice, che è davvero troppo simile a 'lettuce' (lattuga, ndr)".

 

https://www.today.it/storie/peggiori-nomi-neonati-2021.html

Pagina 1 di 4