Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Cultura, Spettacoli & Società
Cultura, Spettacoli & Società

Cultura, Spettacoli & Società (1036)

di Luisa Campatelli <Ha avuto coraggio Michele Riondino a mettere le mani su una realtà che nessuno vuole toccare> Giovanni mercoledì non ha voluto perdere l anteprima di Palazzina Laf, al Savoia Cityplex di Taranto. Lavorava all Ilva Giovanni, ne è uscito a 49 anni. Era giovanissimo quando entrò nella più grande acciaieria d Europa e quel fabbricato scorticato e con le erbacce davanti non se lo dimentica. <Io una volta li vidi quelli della Palazzina Laf, passando, ma non riuscivo a guardarli, stavano lì, seduti, con le mani in mano, dietro una scrivania vuota, spogliati di tutto, mi sentii male>. L opera prima di Michele Riondino è un film che ti commuove e che ti fa incazzare. A Taranto, dove è ambientato, dove risiede la ferita, ancora di più. Perché ci fa vedere come siamo, con quale mostruosità abbiamo a che fare, a chi abbiamo dato l anima, scambiando…
di Luisa Campatelli <Ha avuto coraggio Michele Riondino a mettere le mani su una realtà che nessuno vuole toccare> Giovanni faceva il sindacalista, mercoledì non ha voluto perdere l anteprima di Palazzina Laf, al Savoia Cityplex di Taranto. Lavorava all Ilva Giovanni, ne è uscito a 49 anni. Era giovanissimo quando entrò nella più grande acciaieria d Europa e quel fabbricato scorticato e con le erbacce davanti non se lo dimentica. <Io una volta li vidi quelli della Palazzina Laf, passando, ma non riuscivo a guardarli, stavano lì, seduti, con le mani in mano, dietro una scrivania vuota, spogliati di tutto, mi sentii male>. L opera prima di Michele Riondino è un film che commuove e che fa arrabbiare. A Taranto, dove è ambientato, dove risiede la ferita, ancora di più. Perché ci fa vedere come siamo, con quale mostruosità abbiamo a che fare, a chi abbiamo dato l anima,…
Dopo l’ottimo debutto dello scorso anno, è iniziato ieri per proseguire fino al 25 il Be Green Film Festival, la seconda edizione della manifestazione organizzata da Armamaxa e Comune di Crispiano, con il supporto di Regione Puglia, Apulia Film Commission e ARET PugliaPromozione e il sostegno della Fondazione Banco di Napoli e l’assessorato alla Cultura e Ambiente del Comune di Ceglie Messapica. La kermesse cinematografica, che intreccia la visione di film a incontri con personaggi illustri e workshop, quest’anno si è tenuta il primo giorno a Ceglie Messapica e gli altri due a Crispiano. Tutte le serate sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria sulla piattaforma Eventbrite (https://www.eventbrite.com/cc/be-green-film-festival-ediz-2023-2780709). Il festival ha uno sguardo privilegiato sulle giovani generazioni e vuole esplorare il ‘green’ in tutte le sue accezioni. Partendo dall’ambiente, tema cardine della prima edizione, Be Green ha lo scopo di abbracciare le tematiche legate alla sostenibilità, sociale ed economica, e…
Nella settimana che celebra la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, e che quest’anno più che mai sentiamo tutti in maniera particolare, a seguito dell’efferato delitto, che ha visto la scomparsa della giovanissima Giulia Cecchettin, in procinto di laurearsi, Venerdì 24 novembre 2023, dalle ore 9,30, alle ore 11,30, nella Conference Hall del Comprensivo Martellotta avrò luogo “Don’t touch …her”, con annesso contest teatrale “Il teatro ti salva”. Sull’attivismo contro la violenza di genere, i cosiddetti \'16 Days Campaign \', la campagna 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere che viene sostenuta da cittadini e organizzazioni in tutto il mondo per promuovere la prevenzione e l\'eliminazione della violenza contro le donne e le ragazze, la Martellotta ha orientato parte dei suoi programmi didattici. Un progetto, che per sua natura, è stato rivolto ai discenti della scuola media, in particolare delle classi terze, più vicini a quella…
Nasce una nuova manifestazione nel giorno di Santa Cecilia al quartiere Salinella: Pettole sotto i portici. Prima edizione organizzata dalla OdV ADVI Bruno Lodeserto e dal Comitato circoscrizionale di quartiere. La festa del rione inizierà alle ore 18 in via Lago D’Albano, 19 – alle spalle della chiesa Santa Famiglia con l’incontro culturale dello scrittore, operatore culturale e studioso della nostra città, Enzo Risolvo, incentrato sulle tradizioni del Natale tarantino. Inoltre sarà l’occasione per presentare il nuovo libro di Risolvo, uscito in questo mese, Memorie di religiosità popolare tarantine scritto insieme a Rosa Risolvo. L’incontro sarà introdotto dalla presidente dell’ADVI, Wanda Lodeserto, che opera nel quartiere da ventisette anni e dal presidente del Comitato Circoscrizionale, Nicola Raffo. «Abbiamo sempre creduto nelle potenzialità del quartiere Salinella – dichiarano Wanda Lodeserto e Nicola Raffo – che di certo ha vocazione sportiva con la presenza dello stadio Erasmo Iacovone, il campo scuola (a…
Prima di raccontare sul palco si racconteranno davanti al pubblico del Teatro Fusco. Lino Guanciale e Francesco Montanari incontreranno, nella platea dello storico teatro tarantino, spettatori e stampa mercoledì 22 novembre alle ore 18.30, poco prima della seconda replica de “L’uomo più crudele del mondo”. Un appuntamento d’eccezione in cui il pubblico e i giornalisti potranno conoscere più da vicino due tra gli attori italiani più poliedrici, e soprattutto fa il paio con la terza data dello spettacolo di cui sono protagonisti, l’ennesimo successo dellastagione di prosa messa a punto dal Teatro Fusco e dall’amministrazione comunale, con il supporto del Teatro Pubblico Pugliese. «C’è tanta soddisfazione – ha dichiarato l’assessore alloSpettacolo del Comune di Taranto, Fabiano Marti –, soprattutto perché, se attori del calibro di Lino Guanciale e Francesco Montanari scelgono la nostra città e il Teatro comunale Fusco, significa che stiamo operando bene. Questo incontro è un regalo a…
di Ingrid Iaci Si avvicina Santa Cecilia e a Taranto, come nei paesi della provincia, fervono i preparativi per il Santo Natale. In molte case già si provvede a recuperare addobbi, luci, alberi e statuine, allo stesso modo nei centri storici le amministrazioni locali in questi giorni si stanno prodigando per rendere sempre più attraenti, e soprattutto più attrattive, le vie e le piazze dei centri cittadini. Questi, alcuni degli scatti <rubati> nel centro storico di Pulsano dove l\'amministrazione locale, coadiuvata dalla Proloco e dall\'associazione Pulsano da Amare e con il prezioso contributo dei commercianti, si sta dando da fare per vestire a festa la piazza principale della città, piazza Castello e le vie adiacenti. Per la gioia dei più piccoli è previsto, anche quest\'anno, l\'allestimento della casa di Babbo Natale e per gli appassionati del Presepe, un imponente installazione presepiale con statuine originali del \'700 in una location altrettanto…
«Sonata per tubi», circo e musica con gli strepitosi Nando e Maila All’auditorium TaTà di Taranto uno spettacolo magico per tutti Musica inconsueta o circo inedito? La domanda sorge spontanea con «Sonata per tubi», spettacolo cantato e suonato dal vivo con gli attrezzi da circo in dotazione a Ferdinando D’Andria, Maila Sparapani e Marilù D’Andria della celebrata compagnia bolognese Nando e Maila, di scena domani domenica 19 novembre (ore 18) al TaTà di Taranto per un nuovo appuntamento di «Favole & Tamburi», la rassegna della compagnia Crest che propone il meglio del teatro per l’infanzia, destinato anche a un pubblico di adulti. E questa «Sonata per tubi» è per davvero un divertissement per un pubblico di tutte le età. Ci sono pezzi di tubo che, volando, vanno a comporre un contrabbasso e un violoncello. E mentre la musica avanza, tra Rossini e Bach, Pink Floyd e Rolling Stones, arriva una…
di Ingrid Iaci Uno spettacolo ruvido, potente, realistico e a tratti violento nel linguaggio come nella messa in scena, proprio come altrettanto brutale è la realtà rappresentata. Sul palco Giuseppe Marzio e Viviana Rago hanno dato vita, ieri sera a Pulsano, ad una performance che ha toccato tutte le sfumature della violenza di genere, e non solo quella sulle donne che spesso tragicamente culmina con la morte. Il messaggio dell\'autore arriva forte e chiaro, anzi gridato: <Ditelo ! Urlatelo! Fateve sentì!!> dice Giuseppe dal palco, ad una platea, ieri sera, straordinariamente ricca di uomini. L\'opera intitolata <Sogno di una morte>, è stata scritta da Giuseppe Marzio e interpretata dallo stesso autore con Viviana Rago, nella vita avvocatessa in un centro antiviolenza con la passione per il teatro. E sono state proprio le storie ascoltate ed affrontate nella vita professionale di Viviana ad aver ispirato Giuseppe, che nell\'opera cita anche <Lo…
Il 17.11 è oggi ed è la data di uscita del bellissimo brano di Diodato, La mia terra, composti dall\\\'artista tarantino per Palazzina Laf, l\\\'opera prima del regista Michele Riondino. Ed è proprio Riondino che dalla sua pagina fb da\\\' il benvenuto ad un pezzo che arriva dritto al centro di chi lo ascolta e che è prima di tutto e soprattutto un atto d\\\'amore. <La stima, l’amore e la passione che ci lega ormai è risaputa -scrive Riondino- e non fa più notizia. La vera notizia di oggi è che presto sarà per tutti disponibile una delle sue ultime creature: la mia terra. Questo brano - scrive Riondino- non è semplicemente stato donato al mio film palazzinalaf, questo brano è parte integrante della sceneggiatura. Questo inno alla nostra terra è il ponte tra noi che abitiamo i fatti di oggi e la storia che il film racconta, che è…
Pagina 8 di 74