Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Cultura, Spettacoli & Società
Cultura, Spettacoli & Società

Cultura, Spettacoli & Società (757)

Tony Hadley, “tutto esaurito” Una delle voci più amate del panorama internazionale, conferma il suo grande appeal. Tony Hadley, c’è il sold out. Quanto prevedibile, ora è confermato. Lo spettacolo che avrà per protagonista una delle voci più significative del panorama pop-rock internazionale e in programma questa sera lunedì 30 gennaio al teatro Orfeo di Taranto, ha fatto registrare il “tutto esaurito” con largo anticipo. Le attenzioni per quella che è stata la voce degli Spandau Ballet, una delle formazioni musicali più amate da generazioni, si erano già scatenate all’annuncio della Stagione Eventi musicali 2022-2023 a cura dell’Orchestra della Magna Grecia. Una rassegna che ha confermato l’interesse del pubblico per tutti gli spettacoli in programma, da Noa a Chiara Civello proseguendo con Serena Autieri, tutti eventi che hanno registrato successo di pubblico e critica.
L’artista olandese JDL, con il murales \\\" L\\\'amore è più forte della morte\\\" è in corsa sullo Street Art Cities come miglior murales. Per il quartiere Paolo VI, Jdl ha voluto raffigurare la dolcezza e la delicatezza di un abbraccio. La posa plastica della donna che viene stretta tra le braccia di una persona che non si vede alle sue spalle, come a voler simboleggiare la presenza di una persona cara che non c’è più. L’opera è stata dedicata al padre recentemente scomparso. Il murales può essere votato scaricando l\\\'app Street Art Cities entro il 31 gennaio. L\\\'opera dell\\\'artista olandese JDL è stata inserita nella lista dei più bei murales del mondo ed è finalista del prestigioso concorso organizzato dalla piattaforma “Street Art Cities” riconosciuta come la più importante a livello globale. Judith de Leeuw, JDL, ha portato a Taranto la sua prima parete italiana intitolata “L’amore è più forte…
L’assessore Marti: «Attraverso l’arte riusciamo a cogliere l’importanza della nostra libertà» Il ricordo che si fa riflessione sugli errori della storia. In occasione della Giornata della Memoria, la commemorazione di quel 27 gennaio del 1945 in cui le truppe sovietiche fecero il loro ingresso nel campo di concentramento di Auschwitz, il Teatro Fusco e l’amministrazione comunale, con il supporto del Teatro Pubblico Pugliese e con la collaborazione del CREST Taranto, hanno messo a punto quattro progetti culturali in cui coniugare l’arte al racconto della shoah e delle persecuzioni nazifasciste. Quattro declinazioni diverse dello stesso tema, con l’intenzione sia di coinvolgere chi ha vissuto la guerra e le sue conseguenze, sia di sensibilizzare le nuove generazioni al ricordo di quelle atrocità che non dovrebbero più aver posto tra i libri di storia. Il programma di queste attività è stato presentato stamattina nel foyer dell’arena tarantina di via Giovinazzi in una speciale…
L’assessore Marti: «Attraverso l’arte riusciamo a cogliere l’importanza della nostra libertà» Il ricordo che si fa riflessione sugli errori della storia. In occasione della Giornata della Memoria, la commemorazione di quel 27 gennaio del 1945 in cui le truppe sovietiche fecero il loro ingresso nel campo di concentramento di Auschwitz, il Teatro Fusco e l’amministrazione comunale, con il supporto del Teatro Pubblico Pugliese e con la collaborazione del CREST Taranto, hanno messo a punto quattro progetti culturali in cui coniugare l’arte al racconto della shoah e delle persecuzioni nazifasciste. Quattro declinazioni diverse dello stesso tema, con l’intenzione sia di coinvolgere chi ha vissuto la guerra e le sue conseguenze, sia di sensibilizzare le nuove generazioni al ricordo di quelle atrocità che non dovrebbero più aver posto tra i libri di storia. Il programma di queste attività è stato presentato stamattina nel foyer dell’arena tarantina di via Giovinazzi in una speciale…
“Taranto: una città al tempo delle leggi razziali” è il titolo dell’appuntamento che si svolgerà il 26 gennaio prossimo a partire dalle 18 a Palazzo Pantaleo, nella Città vecchia di Taranto. Le voci della città in quello che è stato uno dei tempi più bui per l’umanità risuoneranno nel reading di Tiziana Risolo e Alfredo Traversa con la regia di Alfredo Traversa dal libro ‘L’impossibile emulsione’ di Francesco Terzulli “L\\\'incontro del 26 - scrivono gli organizzatori- nelle disparate iniziative per la Giornata della Memoria rappresenta un unicum. Per la prima volta si ascolteranno i pensieri dei tarantini degli anni \\\'30 degli anni delle leggi razziali. Cosa pensavano gli intellettuali, i professori, i sacerdoti, i giornalisti degli ebrei? Taranto è il paradigma di tutte le città italiane di quell\\\'epoca. A Palazzo Pantaleo non si ricorderà lo sterminio, l\\\'olocausto degli ebrei ma si ascolteranno le voci di chi viveva in quegli anni…
Mercoledì 25 gennaio, alle ore 18.30 a Taranto, presso il Caffè Letterario “Cibo per la mente”, in Via Duomo 237, sarà presentata l’antologia “Cartoline dalla Puglia”, una raccolta di piccoli racconti, fresca di stampa, curata da Antonella De Biasi e Paola Mancinelli. Il progetto è ideato e pubblicato da L’Erudita, marchio di Giulio Perrone Editore. Brevissimi racconti che come vere e proprie cartoline provano a raccontarci un ricordo, un’emozione, una porzione di storia di vita quotidiana, scandagliando il terreno della memoria, degli affetti, del lavoro, della nostalgia di chi parte e si allontana, della gioia del ritorno. Voci di autori che nel contesto di una Puglia evocatrice di bellezza e di ferita lasciano trasparire, ad ogni pagina, il loro legame con la terra, la tradizione, la fedeltà di un’appartenenza.
Ci sarà la giornalista tarantina Monica Caradonna alla guida di Linea Verde Diecovery, in onda a partire da domani alle 12 su Raiuno. Un appuntamento che durerà quattro settimane alla scoperta delle meravigliose ricchezze del patrimonio agricolo e culturale dell’Italia. Un viaggio che porterà lo spettatore a scoprire quanto c’è di bello, prezioso, buono. Le quattro puntate si svolgeranno nel Lazio.Cicerone di questo viaggio eccezionale sarà Monica Caradonna che, nel corso delle quattro puntate, incontrerà i protagonisti delle produzioni d’eccellenza della campagna romana e ci porterà a conoscere la storia, il presente e l’avvenire che caratterizzano da millenni un racconto di qualità. Il vino dei Castelli Romani, l’olio extravergine d’Oliva della Sabina, e poi il racconto dei frutti della terra ed infine l’arte e l’amore del fare il pane. Una narrazione che porterà il pubblico a cogliere fino in fondo il valore di terroir unici, di intuizioni e della capacità…
Riprendono i TALKinCRAC, promossi e organizzati dal CRAC Puglia (Centro di Ricerca Arte Contemporanea) nel proprio spazio, ubicato nell\'ex Convento dei Padri Olivetani (XIII sec.), centro storico di Taranto (Corso Vittorio Emanuele II, n. 17). Venerdì 20 gennaio 2023, alle ore 18.30, presentazione del volume di Anna D\'Elia “Degas si confessa. Il segreto di Nanine” (Progedit, 2022). Con questo nuovo appuntamento il CRAC Puglia vuole proporre, ancora una volta, una serie di esperienze costruttive e di confronto con i linguaggi artistici della contemporaneità, dialoghi e scambi tra pubblico e noti addetti ai lavori. Il volume di Anna D\'Elia acconta la vicenda di Edgar Degas e di Nanine, Dal duro lavoro che entrambi affrontano per rinascere con nuove identità, ha origine il capolavoro: l’orfana affidatagli dal padre morente. In un gioco incrociato di sguardi, ribaltando le accuse mossegli dalla modella, il pittore si riconcilia con il suo demone dimostrando la potenza…
Andrà in scena il 27 gennaio prossimo al Teatro Fusco di Taranto “Dal filo spinato all’eternità, storie di donne al tempo dell’Olocausto“. Lo spettacolo, proposto dall’Associazione “Cè ttèatre” è già stato portato in scena negli anni passati con un notevole successo tanto da essere replicato più volte. La pandemia ha bloccato le repliche, ma già da quest’anno diversi teatri hanno chiesto di poterlo ospitare. Si tratta di una drammatizzazione liberamente tratta dal libro “Cenere e cielo” della scrittrice toscana Grazia Frisina. Una rappresentazione che “assolve” al dovere incessante di rinnovare la memoria di una delle pagine più nere della storia d’Europa. Il lavoro coinvolge nell\'interpretazione e nel contenuto la figura femminile attraversandone il dolore in ogni momento della vita, nella fattispecie all\'interno dell\'esperienza nel campo di concentramento ma, per il particolare punto di vista, si presta ad essere una testimonianza viva sulla donna e sul suo carico di sofferenza. Un…
L’eclettico attore-cantante interpreterà con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Piero Romano i grandi autori della musica italiana. Da Battiato a Rino Gaetano, da Renis a Fontana, proseguendo con Celentano, Jannacci, Capossela, Gaber, Tenco, Modugno e altri ancora. Verso il “tutto esaurito” Battiato e Rino Gaetano, Renis e Fontana, Celentano e Jannacci, Capossela e Gaber, Tenco e Modugno, tanto per fare dei nomi. Sono alcuni degli artisti ad essere interpretati nell’atteso “Le canzoni dell’amore – Claudio Santamaria in concerto”, titolo all’interno della Stagione Eventi musicali 2022-2023 e in programma giovedì 19 gennaio alle 21.00 al teatro Orfeo di Taranto. Come per altri eventi, anche “Le canzoni dell’amore” si avvia verso il “tutto esaurito”. Protagonista dello spettacolo eseguito con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Piero Romano, l’eclettico attore-cantante-doppiatore romano, cinquanta titoli cinematografici e dieci televisivi all’attivo con un David di Donatello vinto per la sua straordinaria interpretazione nel…
Pagina 1 di 55