Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (4423)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

Tante donne, nessuna donna. Tante liste, nessuna lista. Perché, com’è per ogni cosa, non è la quantità quello che conta, anzi, quasi sempre il troppo rappresenta un elemento che impoverisce e mina la sostanza, la ponderazione. Una considerazione questa che a due mesi e una manciata di giorni dalle elezioni comunali a Taranto, si vota il 12 giugno, ci aiuta a descrivere il clima offrendoci diversi spunti di riflessione. Qui è tutto troppo, sovrabbondante e quindi spesso indigeribile o indigesto: troppe liste, troppi candidati (finora ne abbiamo contati piu’ di 1300 e non è ancora finita), troppe trasmigrazioni da un’area politica all’altra, troppi insulti, troppa confusione, troppe risse, troppi riciclati, troppo di tutto. Con le questioni serie oscurate dall’ammuina o liquidate con un paio di slogan buoni per tutte le stagioni. In questi giorni si va alla composizione delle liste tra vecchi volponi, facce immacolate e impresentabili. E massima attenzione…
Il caro gasolio sta mettendo in ginocchio le imprese del settore ittico di tutte le marinerie italiane. Stamane Taranto è scesa in mare con i suoi pescherecci per dare nuovamente 'voce' alla protesta. Il Presidente della categoria 'Mitilicoltura e prodotti ittici' di Confcommercio, Luciano Carriero, nell'esprimere piena solidarietà ai colleghi della marineria del capoluogo jonico, sottolinea come il caro energia danneggi di fatto l'intera filiera del settore ittico, commercio al dettaglio compreso, determinando rincari che vanno ad incidere anche sul settore della ristorazione. Occorre che il Governo metta in campo misure di sostegno al settore più decisive.
Un furto di 240 chili di rame è stato sventato la notte scorsa dalla vigilanza di Acciaierie d’Italia, ex Ilva, all’interno dello stabilimento siderurgico di Taranto. Grazie a una pianificazione di pattugliamenti in zone sensibili dello stabilimento, spiegano fonti vicine all’azienda, il materiale è stato intercettato dalla security aziendale nella zona Sidercomit mentre veniva trasferito all’esterno. L’intervento ha comportato l’arresto di una persona da parte della Polizia di Stato, allertata dall’azienda. Dal dicembre 2021 a oggi - precisano l fonti vicine alla società - la security interna di Acciaierie d’Italia ha sventato una decina di tentativi di furto presso lo stabilimento siderurgico di Taranto. Gli interventi hanno permesso di recuperare ingenti quantitativi di materiale metallico di valore particolarmente elevato come rame, nichel e niobio, oltre ad aver contribuito ad assicurare alla giustizia diversi colpevoli, tutti esterni allo stabilimento tarantino. Negli ultimi due anni, si rileva infine, Acciaierie d’Italia ha incrementato…
Un uomo quarantenne, di nazionalità straniera, é stato travolto e ucciso stasera da un treno regionale all’altezza di Massafra nel Tarantino. L’uomo, di cui non si conoscono ancora le generalità, é morto sul colpo. Indagano i carabinieri. L'impatto sarebbe avvenuto in un varco in via Ferrara, Interrotta la circolazione ferroviaria per effettuare i rilievi del caso. I passeggeri del treno regionale che viaggiavano verso Taranto non si sono accorti di nulla. Il treno si è fermato e sono stati portati a Taranto da una serie di navette messe a disposizione delle ferrovie. 
Dare un lavoro ed una possibilità di formazione ai percettori del reddito di cittadinanza ma anche potenziare i servizi di igiene urbana. Amiu-Kyma Ambiente, l’azienda del Comune di Taranto, ha avviato da oggi quest’iniziativa, destinatarie 25 persone che hanno firmato l’atto d’intesa e sono stati forniti di kit e materiale necessario alle loro attività. Il presidente di Amiu Taranto, Giampiero Mancarelli, spiega che gli interessati “prima diessere impiegati, verranno preparati e istruiti su tutte le tematiche legate alla raccolta differenziata. La formazione sarà a cura del personale di Kyma Ambiente, che è tra le poche aziende partecipate in tutta Italia ad adottare una misura di questo tipo”. Il programma si è concretizzato grazie all’avviso pubblico emanato dal Comune di Taranto nel 2020 con cui si raccoglievano manifestazioni di interesse da parte di enti e privati a presentare i cosiddetti PUC: Progetti Utili alla Collettività. “In tal senso - evidenzia Mancarelli…
“Premessa la astratta compatibilità con i principi costituzionali di una compressione del diritto alla salute entro limiti ragionevoli in favore di un rilevante interesse economico, ha ritenuto il collegio, e ritengo personalmente tuttora, che nel caso di specie tale ragionevole limite di compressione del diritto alla salute sia stato macroscopicamente superato”. A dirlo, riferendosi all’ex Ilva, ora Acciaierie d’Italia, lo ha detto oggi, nella relazione per l’inaugurazione dell’anno giudiziario del Tar di Lecce, il presidente Antonio Pasca. A febbraio 2021 il tribunale amministrativo leccese ha infatti respinto il ricorso dell’ex Ilva che chiedeva di invalidare l’ordinanza con cui, a febbraio 2020, il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, aveva ordinato all’azienda la chiusura dell’area a caldo della fabbrica per gravi motivi ambientali. In quell’occasione, il Tar confermò invece l’ordinanza del sindaco e a tale specifico aspetto il presidente si è riferito oggi nella relazione con la quale ha fatto un bilancio…
Sette persone sono state iscritte nel registro degli indagati per l'operaio morto folgorato nel leccese. L'incidente si è verificato lunedì mattina in un campo fotovoltaico di San Donato. La vittima è un 28enne di Crispiano, in provincia di Taranto. Il ragazzo è rimasto folgorato perché il braccio del mezzo su cui si trovava ha urtato i cavi dell'alta tensione. Accusati di omicidio colposo i responsabili della sicurezza sul cantiere ed altre persone i cui nomi compaiono nel fascicolo del sostituto procuratore Alessandro Prontera. Giovedì sarà eseguita l'autopsia sulla salma del ragazzo. L’accusa di omicidio colposo viene contestata ai responsabili della sicurezza del cantiere oltre ad una serie di figure professionali. La loro iscrizione nel registro degli indagati da parte del pm di turno, il sostituto procuratore Alessandro Prontera, viene spiegato, si deve ritenere un atto del tutto dovuto in vista dell’autopsia che sarà conferita nella giornata di giovedì. 
Ancora un morto sul lavoro in Puglia, il terzo in una settimana. Il 22 marzo, nel porto di Taranto, vittima di un tragico infortunio è stato Massimo De Vita, ex dipendente della società Taranto Container Terminal, di circa 40 anni, schiacciato da un telaio. Ieri a perdere la vita è stato un giovane operaio rimasto folgorato mentre lavorava in un campo fotovoltaico. Antony Turnone, di 28 anni, originario di Martina Franca (TA), viveva a Crispiano (TA). Nella mattinata aveva iniziato a lavorare di buon'ora all'interno del parco situato alla periferia di San Donato di Lecce, i Carabinieri e gli ispettori dello Spesal sono al lavoro per stabilire con esattezza cosa sia accaduto. Sono stati altri operai sul posto a lanciare l'allarme. Immediato l'intervento dei sanitari del 118 e il trasporto in codice rosso all'ospedale Vito Fazzi di Lecce dov'è morto. Oggi un operaio di 70 anni di Cerignola è morto…
“Ho accettato l’invito del segretario Enrico Letta ad assumere l’incarico di commissario per l’espletamento delle procedure congressuali in Puglia per il 2022".Così Francesco Boccia, deputato PD e responsabile regioni e enti locali della segreteria nazionale. "È una fase politica importante per le scadenze elettorali che abbiamo di fronte e delicata al tempo stesso, perché coincide con passaggi cruciali della vita sociale ed economica in Puglia e nel resto del Paese - ha spiegato Boccia -. Dalla fase di uscita dalla pandemia agli effetti della crisi internazionale, le istituzioni locali guidate dal centrosinistra, così come la stessa Regione Puglia, necessitano di un Partito democratico unito, coeso e aperto ad una fase di piena rigenerazione, così come disposto dal nuovo regolamento nazionale e dalle attività di partecipazione alla vita politica in corso, anche attraverso le Agorà democratiche". Inoltre, il commissario ha comunicato di aver costituito un comitato di indirizzo per le attività…
 Marito e moglie litigano in auto mentre percorrono il ponte Punta Penna Pizzone, arteria di grande scorrimento a Taranto, lui la picchia e finiscono contro guard rail: è accaduto questa mattina nel capoluogo pugliese. Nell’impatto contro il guard rail, la donna ha riportato politraumi ed è attualmente ricoverata in ospedale. Dopo lo schianto, la donna è uscita dalla vettura e portandosi verso la carreggiata ha chiesto aiuto agli automobilisti in transito. Il marito, nuovamente, l’ha aggredita e minacciato gli automobilisti che si stavano fermando davanti alla richiesta di soccorso della donna. È quindi intervenuta la Polizia che ha fermato l’uomo. L’uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale e trasferito in carcere. La donna è ricoverata con prognosi riservata nell’ospedale di Taranto. Ha riportato diverse fratture tra cui una al bacino. Ma non corre pericolo di vita. 
Pagina 5 di 316