Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (4520)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

La Giunta Comunale di Taranto, ha stabilito lo slittamento della scadenza della prima rata del saldo TARSU dopo aver verificato i problemi riscontrati rispetto al ritardo postale con cui sono stati consegnati i modelli di pagamento ed alle difficoltà di molti istituti di credito ed uffici postali nell’adeguare i propri sistemi informatici ai nuovi codici di pagamento. Il termine del 24 gennaio è stato deciso dopo una prima fissazione del termine al 31.12.2013 ed un ulteriore rinvio alla data del 16.01.2014. Si specifica, quindi, che il pagamento entro il termine del 24.01.2014, per tutti quei contribuenti che hanno già ricevuto i modelli di pagamento, non comporterà alcuna applicazione di sanzioni ed interessi. Per coloro che non hanno ancora ricevuto i modelli di pagamento, il Servizio Tributi, al fine di agevolare il conteggio per i contribuenti, ha predisposto un servizio di ristampa di copia del modello F24 precompilato, allo Sportello Tarsu…
A Taranto, dopo l'abbattimento di animali contaminati da diossina, l'adozione da parte di alcuni Sindaci di specifiche ordinanze in campo alimentare, lo spostamento in Mar Grande degli impianti di allevamento dei mitili e, da ultimo, la presenza di diossina in quantità superiore ai limiti di legge nel latte prodotto da un allevamento a Massafra, c'è – in una parte dei cittadini – una sempre maggiore attenzione ai cibi che mangiamo. Per rispondere, anche in concreto, ad una esigenza di maggiore sicurezza e naturalità nella nostra alimentazione, Legambiente ha promosso a Taranto la costituzione di un G.A.S. , un Gruppo d'Acquisto Solidale di cibi biologici, che proprio in questi giorni festeggia il terzo anno di attività. Olio, farina, pasta, legumi, agrumi tutto l'anno e altra frutta nei mesi di maggio e giugno, uva, verdure, ortaggi, conserve, sottolii, formaggio pecorino ed altri latticini: questi i prodotti che – ovviamente secondo stagionalità e…
“Giovedì 16 gennaio 2014 presso il Salone Monfort –ha esordito il Sindaco di Ginosa Vito De Palma- numerosi cittadini si sono riuniti per discutere di diverse problematiche che stanno interessando non solo la popolazione ginosina e marinese, ma tutti i cittadini in generale: TARES, IMU, sicurezza, funzionamento del servizio di raccolta dei rifiuti differenziati ed altro ancora. Ritengo che tale iniziativa debba essere tenuta nella massima considerazione da parte mia personale, nella mia qualità di Primo cittadino, e di tutta l’Amministrazione comunale. Come sempre ho fatto e come continuerò a fare, sono pronto ad incontrare immediatamente tutti coloro che vorranno formulare le loro proposte dirette alla soluzione di tutte le problematiche che interessano i cittadini e la nostra amata comunità, al fine di poterle trasformare in validi, efficaci e legittimi provvedimenti amministrativi.” “La partecipazione popolare alla gestione della cosa pubblica –ha concluso il Sindaco De Palma- è indice di grande…
Le OO.SS. di categoria hanno proclamato una prima iniziativa di sciopero dei lavoratori della TRA.DE.CO srl di Altamura, esercente il servizio di raccolta, spazzamento e smaltimento dei rifiuti per conto del comune di Martina Franca, in regime di proroga da oramai più di 20 anni. Da più tempo i lavoratori denunciano per il tramite delle rappresentanze sindacali le precarie condizioni di igiene e sicurezza dei mezzi impegnati nello svolgimento dei servizi di igiene urbana e solo grazie alla loro buona volontà e senso di responsabilità la cittadinanza non ha ancora sofferto disservizi a causa di questa situazione. Purtroppo alle oggettive difficoltà quotidiane nel fornire un adeguato servizio alla comunità, negli ultimi giorni vanno sommate le incertezze sul futuro oltre che sulla erogazione delle competenze retributive del mese di dicembre a tutt'oggi non ricevute, rendendo la situazione davvero di complicata gestione. Nonostante i tentativi delle OO.SS. di esperire ogni tentativo di…
I Finanzieri della Tenenza di Casarano, nei giorni scorsi, hanno apposto i sigilli a due attività commerciali che resteranno chiuse per sei giorni per aver ripetutamente omesso il rilascio dello scontrino fiscale. Il provvedimento ha riguardato un negozio di abbigliamento di Ugento gestito da una cittadina di nazionalità cinese e un ambulante di Casarano, entrambi ripetutamente recidivi. Proprio a tale circostanza deve ricondursi la particolare durata della chiusura disposta. Tali provvedimenti fanno riferimento alla sanzione accessoria prevista dalla normativa in vigore, oltre quella nella misura del cento per cento dell’imposta corrispondente all’importo non documentato (comunque non inferiore di 516 euro) specifica per le mancate emissioni di scontrini e ricevute. Infatti, in caso di scoperta, in giorni diversi, di 4 scontrini non battuti o ricevute non emesse nel corso di 5 anni, l’Agenzia delle Entrate – su proposta della Guardia di Finanza – dispone la chiusura dell’esercizio. Per alcuni casi di…
Come già rilevato in una mia precedente comunicazione, di pari oggetto, Le faccio rilevare che moltissimi degli 85.000 contribuenti della città di Taranto, su quasi tutto il territorio comunale, non hanno ricevuto, o lo hanno ricevuto in questi giorni, l'avviso di pagamento della Tarsu (Tassa Rifiuti), a saldo del 2013. Come già scritto gli avvisi riportano la prima scadenza al 31 dicembre 2013, poi prorogata con semplice comunicato stampa al 16/1/2014. Rilevo che lo sconcerto ed il disorientamento dei contribuenti =E8 notevole, a causa dell'evidente disservizio creato dall'amministrazione comunale.Il tutto in evidente spregio delle norme sulla conoscenza degli atti e semplificazione proprie delle norme tributarie ed in particolar modo dello Statuto del Contribuente (LEGGE 27 luglio 2000, n. 212). Pertanto chiedo, nuovamente, che l'amministrazione disponga una proroga dei pagamenti almeno al 31 gennaio 2014, per scongiurare qualsivoglia rischio di sanzione o interesse a carico dei contribuenti, e consentirgli un pagamento…
IL DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE HA EMESSO UN AVVISO DI AVVERSE CONDIZIONI METEOROLOGICHE CHE PREVEDE PER LA PUGLIA DAL MATTINO DI OGGI, MARTEDÌ 14 GENNAIO 2014 E PER LE SUCCESSIVE 18-24 ORE, VENTI FORTI SUD-ORIENTALI CON RINFORZI DI BURRASCA E MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE E DAL POMERIGGIO DI OGGI, MARTEDI 14 GENNAIO 2014, E PER LE SUCCESSIVE 36 ORE, PRECIPITAZIONI ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE SULLA PUGLIA, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AL SETTORE MERIDIONALE. SULLA PUGLIA SETTENTRIONALE, PER LA GIORNATA DI OGGI MARTEDÌ 14 GENNAIO, SI PREVEDONO PRECIPITAZIONI SPARSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE, CON QUANTITATIVI CUMULATI DA DEBOLI A PUNTUALMENTE MODERATI; IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE: •non sostare in locali seminterrati; •prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi; • prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di…
Una tranquilla giornata di pesca trasformatasi in una vera e propria operazione di servizio. E’ quanto accaduto a due militari della Guardia di Finanza, i quali, approfittando delle favorevoli condizioni meteorologiche del fine settimana, hanno pensato bene di recarsi al mare per una battuta di pesca. I Finanzieri, liberi dal servizio, erano intenti a pescare nelle acque di Campomarino di Maruggio – località Piri Piri –, quando hanno notato, abbandonati sulla spiaggia, diversi involucri di cellophane colorati, intuendo che gli stessi potevano contenere sostanze stupefacenti. Immediatamente intervenuti, i militari hanno potuto così constatare all’interno dei cellopohane la presenza di sostanza stupefacente del tipo marijuana, quantificata successivamente in circa 35 Kg.. Avvertita tempestivamente la Sala Operativa del Comando Provinciale, la quale ha inviato sul luogo del ritrovamento una pattuglia di “Baschi Verdi” che ha provveduto a sottoporre a sequestro lo stupefacente.
Nei giorni scorsi i genitori di una bimba di 19 mesi colpita da febbre altissima dopo aver portato la piccola all'Ospedale di Taranto preoccupatissimi per la temperatura di 41°, avrebbero deciso, dopo il no al ricovero dei Medici di via Bruno, di trasportarla a Bari dove tutt'ora è in terapia. La piccola, che ora sta bene, aveva fatto temere il peggio al padre ed alla madre tanto da indurli ad una corsa nel nosocomio tarantino per prestarli le prime cure. Ma, stando a quanto si è appreso, avrebbero ottenuto un no da parte dei dottori in quanto non avrebbero riscontrato particolari problemi tali da richiedere un ricovero. A questo punto i due preoccupati delle condizioni della loro figlioletta hanno deciso, nonostante l'ora tarda, di caricarla in macchina ed andare a Bari dove è stata regolarmente ricoverata ed alla quale sarebbero state portate le prime cure per far scendere la febbre.…
Presso il Tribunale di Taranto domani, venerdì 10 gennaio, prosegue, con l’ascolto dei testimoni delle parti civili e l’avvio degli esami degli imputati, il processo a carico di 29 ex dirigenti del Siderurgico di Taranto accusati di disastro colposo, omissione di cautele contro gli infortuni sul lavoro e altri reati in relazione alla morte di operai che lavoravano a contatto con l'amianto e altri cancerogeni, deceduti per malattie professionali. Ne dà notizia l’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi sul Lavoro) di Taranto che, assistita dall’avvocato Maria Luigia Tritto, si è costituita parte civile; nelle udienze precedenti - il calendario fissato dal giudice Simone Orazio è particolarmente serrato - tra l’altro hanno già deposto i consulenti del PM, i professori baresi Cassano e Molini, sulla significativa presenza di amianto nello stabilimento siderurgico tarantino evidenziandone i nessi con la morte degli lavoratori deceduti per mesotelioma pleurico, malattia professionale correlata all'esposizione…
Pagina 311 di 323