Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (4423)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

Secondo misterioso attentato incendiario a Taranto, la notte scorsa, a breve distanza di quello verificatosi nella notte tra lunedì e martedì. In un cortile di un edificio di viale Virgilio, é stata data alle fiamme un’auto di grossa cilindrata, una Porsche, che sarebbe in uso a persone riconducibili alla società della concessionaria di auto che, appena due giorni prima, in via Picardi, è stata vittima di un attentato. In questo caso un incendio ha distrutto due auto della concessionaria e ne ha danneggiato una terza. I luoghi dove sono avvenuti i due attentati sono anche vicini. Ma oltre alla stretta sequenza temporale, c’é un altro, rilevante particolare al vaglio degli investigatori. Ed é che la concessionaria di auto è la stessa nella quale il 22 gennaio scorso si recò, chiedendo di effettuare un giro di prova con una Porsche, l’ex guardia giurata Pantaleo Varallo, di 42 anni, tarantino. Si tratta…
Scimmiottavano Gomorra alcuni degli arrestati nell’operazione antimafia messa a segno oggi dalla Polizia a Taranto col coordinamento della Dda di Lecce. Vi sono stati 38 arresti complessivi ed é stato scoperto un traffico di estorsioni che taglieggiava dalle attività commerciali alle piazze dello spaccio. Sgominati gli emissari del clan Pascali. Il riferimento a Gomorra è perchè su YouTube è stato postato un video, con sottofondo musicale neomeolodico napoletano, dove alcuni esponenti del clan Pascali riproducono i loro summit e le attività illecite, dalle estorsioni a commercianti al prelievo di armi e droga. Il filmato è girato a Taranto. Esiste, per il prefetto Francesco Messina, direttore centrale anticrimine della Polizia di Stato, intervenuto oggi a Taranto, un modello duale dell’organizzazione mafiosa: nessuna azione di forza verso le vittime ma, al tempo stesso, enfatizzazione delle storie di mala sui social e su You Tube. “Silenti nella imposizione estorsiva ma questa rappresentazione all’esterno…
 Misteriosa sparatoria nel primo pomeriggio di oggi nel rione Tamburi di Taranto in prossimità dell’imbocco della statale 172 che conduce a Martina Franca. Il conflitto a fuoco, secondo una prima ricostruzione, avrebbe coinvolto tre auto. A sparare sarebbe stato chi era a bordo. Un’auto, una Smart, è rimasta sul posto, una seconda auto è stata rivenuta a poca distanza. Le indagini sono state subito aperte dalla Squadra Mobile. Non risultano per ora feriti ma un uomo è stato già fermato. Qualche giorno fa proprio il rione Tamburi è stato al centro dell’operazione “Alto Impatto” interforze. Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza hanno effettuato posti di blocco, controlli e perquisizioni a caccia di armi clandestine e droga, prima risposta, questa, all’episodio del 22 gennaio scorso, quando un uomo ha sparato una decina di colpi con una pistola calibro 9 verso due agenti della Squadra Volante ferendo entrambi. Oggi la Questura ha…
Diciassette anni dopo aver smesso di lavorare nella ex Ilva di Taranto ha scoperto di aver contratto un mesotelioma pleurico. Per 26 anni l’uomo ha rivestito gli incarichi di addetto alla discarica scorie e operatore piattaforma nelle acciaierie 1 e 2. Adesso il giudice del lavoro del Tribunale di Taranto, Lorenzo De Napoli, gli ha riconosciuto con sentenza un risarcimento danni di 430mila euro. L’uomo, tarantino, é sposato ed ha due figli. L'Inail ha riconosciuto all’operaio una rendita vitalizia dovuta alla malattia. Nella sentenza il giudice scrive che il lavoratore “è rimasto continuativamente esposto ad amianto; in particolare, egli modellava e applicava un cordone di amianto affinché la colata non fuoriuscisse dallo stampo; tale attività determinava il distacco del coibente e la conseguente dispersione di polveri di amianto nell’ambiente di lavoro, che era chiuso; inoltre, l’azienda forniva solo mascherine senza filtro”. Il processo é durato un anno e mezzo ed…
Traffico in tilt questa mattina sul Ponte di Punta Penna a Taranto a causa di un incidente stradale. La circolazione è rimasta bloccata a lungo per consentire alle forze dell’ordine di svolgere gli interventi necessari per stabilire cause e modalità dell’incidente creando lunghe code all’ingresso della città.
Un incendio è stato appiccato la notte scorsa nel parcheggio dell’auto concessionaria Ventriglia, in via Picardi a Taranto. Le fiamme si sono estese rapidamente. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Sono in corso indagini per risalire a matrice e responsabili dell’episodio nessuna pista è esclusa. La concessionaria è la stessa presa di mira dall’uomo che dopo aver tentato di rubare una Porches sparò contro i poliziotti. (foto telenorbaonline)
Si è insediato questa mattina a Palazzo di Governo, alle ore 13 nel Salone degli Stemmi della Provincia di Taranto, il nuovo consiglio provinciale, eletto lo scorso 12 gennaio. Si è trattato di una elezione di secondo grado che non prevede, cioè, la partecipazione dei cittadini ma solo dei consiglieri e dei sindaci dei ventinove comuni della provincia di Taranto. In questa tornata elettorale sono mancati i voti del comune capoluogo e di Leporano in quanto amministrazioni commissariate. Erano presenti nella massima assise provinciale i dodici consiglieri che hanno ottenuto il maggior numero di voti ponderati ed appartenenti alle due uniche liste presentate: sei consiglieri per "Progetto comune per la Provincia di Taranto centrodestra" e sei consiglieri per "Terra Jonica 2050". I sei consiglieri della lista "Progetto comune per la Provincia di Taranto centrodestra" sono: • Marco Natale (7214 voti) consigliere di Palagianello; • Alfredo Longo (5847 voti) sindaco di…
Si sono tenute questa mattina, le elezioni per la nuova presidenza alla Lega Navale di Taranto. A prendere il timone della sezione tarantina della LNI è il dott. Flavio Musolino dopo la presidenza della prof.ssa Rosangela Martongelli. Musolino, nella vita consulente aziendale e responsabile amministrativo del 'GAL luoghi del mito', ha passato il turno con 124 voti (oltre a 42 schede bianche e 6 nulle). Flavio Musolino, a margine dello spoglio, ha dichiarato:"Provo una forte emozione. Sono contento del fatto che ci sia stata una enorme partecipazione se penso che sono venuti a votare circa 172 soci. Partiamo da zero in una struttura che è stata rinnovata durante la presidenza precedente. Voglio fare un ringraziamento a chi mi ha preceduto perché mi permette oggi di iniziare questa esperienza senza grossi problemi e con un movimento sportivo che è fortemente cresciuto. L'obiettivo, in questo triennio, è creare un ponte tra le…
Il Presidente accetta il bis: sarà Sergio Mattarella il successore di sé stesso. "Rispetto il Parlamento anche se avevo altri programmi..." ha detto alla delegazione delegazione dei partiti che reggono la maggioranza di Draghi al termine di giornate surreali durante le quali la politica non è riuscita a convergere su un nome condiviso, bruciandone molte e certificando spaccature presenti all’interno sia del centrosinistra che del centrodestra, senza escludere il M5S. “Tra breve potremo tornare al lavoro nelle nostre Regioni e quindi questa comune convergenza sul presidente Mattarella non è, come qualcuno immagina, la sconfitta della politica, anzi”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, all’uscita dall'aula di Montecitorio a Roma. Nel pomeriggio il governatore, tra i grandi elettori, è stato al Quirinale insieme a una delegazione di presidenti di Regione per incontrare il presidente Mattarella. “La sensazione è che ci siano personalità e storie che riescono a…
Trovato con una pistola in un supermercato. A Taranto la Polizia ha arrestato un 17enne. Il ragazzo è ai domiciliari. Nel supermercato, nel centro di Taranto, è stato segnalato un giovanissimo in possesso di una pistola che, a più riprese, aveva mostrato l’arma ad un’altra persona presente nel market. Una volta arrivati, i poliziotti hanno subito individuato il giovane dalla descrizione ricevuta ed hanno notato il suo insofferente atteggiamento per la presenza degli agenti. Il giovanissimo è stato quindi perquisito. Nella tasca destra del pantalone aveva una pistola a salve modificata, priva del tappo rosso calibro 8 e 45 proiettili a salve dello stesso calibro. Il 17enne ha già precedenti penali. Il iminore è stato arrestato per porto abusivo di arma a salve e alterata e clandestina. La pistola è stata sequestrata. 
Pagina 10 di 316