Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (2884)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

 Due aerei, un Dornier 238 dell’Esercito italiano e un Atr 42 della Guardia Costiera, sono atterrati ieri sera all'aeroporto di Bari con carichi di dispositivi di protezione individuale (Dpi) inviati dalla Protezione civile per far fronte alle necessità dovute all'emergenza sanitaria legata al Covid-19. Ne dà notizia il dirigente della Protezione civile regionale, Antonio Lerario. Si tratta, in particolare, di 15.000 mascherine Fffp2, di 4.000 mascherine chirurgiche e di 20 colli di bende (non Dpi) tipo Montrasio. In una nota la Regione fa presente che il fabbisogno quotidiano in Puglia è di 33.500 mascherine del tipo Ffp2 e di 135mila mascherine del tipo chirurgico. Il materiale è stato trasportato fino ai depositi di transito con mezzi dell'Esercito per consentirne l'immediata distribuzione a cura della Protezione civile regionale. Nei giorni scorsi, il presidente della Regione, Michele Emiliano, aveva lamentato il mancato arrivo in Puglia dei dispositivi di protezione individuale di cui,…
 Ventiquattro tra ufficiali e sottufficiali della nuova Scuola allievi Carabinieri di Taranto effettueranno “intervento a supporto dei nuclei familiari in difficoltà nonché eventuali altri compiti di assistenza alle persone vulnerabili ed attività di protezione civile”. Lo annuncia la Prefettura dopo un vertice sulla emergenza Coronavirus con forze di polizia e istituzioni locali. I Carabinieri, tutti effettivi della nuova Scuola di Taranto, “avvalendosi anche della dotazione di tre furgoni Fiat Ducato, potranno occuparsi della distribuzione sul territorio provinciale di viveri, medicinali, attrezzature per ospedali e di altri beni alle comunità locali”. Inoltre “potranno essere di ausilio alle esigenze di persone anziane e fragili” specifica la Prefettura, precisando che i Carabinieri in forza alla Scuola allievi di Taranto opereranno con il coordinamento del centro di coordinamento istituito presso la stessa Prefettura. Circa gli aiuti alimentari alle famiglie in stato di bisogno e difficoltà, il prefetto di Taranto, Demetrio Martino, ha chiesto alle…
di Ingrid Iaci "I dati migliorano ma sarebbe un errore cadere in facili ottimismi. L'allarme non è cessato e per questo è importante mantenere fino al 13 aprile tutte le misure di limitazioni economiche e sociali e degli spostamenti individuali": questa, in sintesi, l’informativa al Senato del ministro della Salute Roberto Speranza sulla situazione dell'emergenza coronavirus, con la quale, di fatto, viene prolungata di altre due settimane la durata delle misure restrittive adottate dal governo per contenere la diffusione dell'epidemia. Nel contempo, con una circolare del 31 marzo 2020 il capo di gabinetto del Ministro dell’Interno ha chiarito che è consentito fare una passeggiata con i propri figli minorenni, un genitore alla volta, l’importante è restare nei pressi dell’abitazione. Lo stesso discorso è valido per chi accompagna anziani e disabili. Un po’ più difficoltoso, invece, per chi fa jogging, capire che senso ha farsi il giro dell’isolato, ma questo è,…
Nel giro di un giorno aumentano di 11 i pazienti positivi al coronavirus ricoverati nell’ospedale Moscati di Taranto, che è l’hub provinciale per il Covid 19. Lo comunica Asl Taranto affermando che oggi i pazienti ricoverati sono 68 mentre ieri erano 57. Gli incrementi di degenza non si sono però verificati nel reparto di Rianimazione dove si trovano i pazienti in condizioni più critiche. I. Rianimazione, infatti, secondo dati Asl Taranto, restano 7 in tutto. Gli altri ricoverati si trovano invece nel reparto di Pneumologia (26), 30 in quello Infettivi a cui si aggiungono 5 del reparto Medicina. Quasi tutti i degenti sono pazienti Covid, puntualizza Asl Taranto. Che specifica: alcuni di loro sono in attesa di primo tampone, altri, invece, in attesa del secondo tampone per la conferma.I pazienti - conclude Asl Taranto - sono seguiti secondo i protocolli operativi definiti dalle autorità nazionali e regionali “e i parenti…
 La situazione verificatasi in ordine al contagio da coronavirus in due strutture sanitarie private del Tarantino è stata evidenziata oggi dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, i cui rappresentanti si sono collegati in video conferenza col prefetto di Taranto, Demetrio Martino, e col direttore generale Asl Taranto, Stefano Rossi. Le strutture in questione sono Vialla Verde a Taranto e Villa Genusia a Ginosa. Per Villa Verde, i sindacati dicono che “il reparto riabilitazione è diventato un autentico focolaio. Sono stati riscontrati positivi: 1 operatore socio sanitario, 1 dipendente, 7 degenti di cui 1 asintomatico. Si attende l’esito di altri 7 tamponi”. I ricoverati, specificano i sindacati dopo la videoconferenza, “sono tuttora all’interno del reparto” ma “i positivi asintomatici saranno trasferiti presso l’ospedale di Mottola” e “i sintomatici all’ospedale Moscati” a Taranto. Quando il reparto sarà svuotato, si potrà procedere alla sanificazione degli ambienti della Villa Verde. E’ stato precisato oggi…
Secondo l’ultimo bollettino sono 19 i decessi da coronavirus registrati oggi in Puglia: 11 in provincia di Bari, 1 Brindisi, 2 Foggia, 5 Lecce. Il totale dei decessi dall'inizio dell'emergenza è di 129. Salgono a 57 i pazienti guariti. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 15.209 test, che hanno accertato l'esistenza di 1.946 così divisi: 655 nella provincia di Bari; 116 nella Bat; 191 Brindisi; 490 Foggia; 321 Lecce; 148 Taranto; 20 attribuiti a residenti fuori regione; 5 per i quali è in corso l'attribuzione della relativa provincia. Sono 143 i nuovi casi di contagio da coronavirus in Puglia, su 1.136 test per l'infezione effettuati. I casi sono così distribuiti: 39 nella provincia di Bari; 5 nella Bat; 27 Brindisi; 33 Foggia; 18 Lecce; 22 Taranto; 1 fuori regione. La somma dei dati per provincia è superiore di 2 casi perché include le schede non ancora attribuite per provincia e che…
Approvata oggi dalla Giunta Comunale la Delibera n. 79/2020, che vara formalmente a Taranto il servizio di erogazione dei buoni spesa per le famiglie in difficoltà a causa dei riflessi dell'emergenza sanitaria da Covid-19, sostegno che come noto opera a valere sulle risorse straordinarie stanziate dalla Ordinanza n. 658/2020 della Protezione Civile nazionale. Il modulo di richiesta adottato sarà disponibile da stasera sul sito "www.comune.taranto.it" e ricade sotto la gestione della Direzione Servizi Sociali del Civico Ente, che si occuperà della rendicontazione, dei controlli e degli altri aspetti tipicamente amministrativi. A partire dal 6 aprile 2020, il modulo debitamente compilato potrà essere inviato tramite email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , oppure consegnato a mano, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, negli uffici del Comando della Polizia Locale di via Acton, 77, dove sarà possibile anche ritirare i buoni spesa nei diversi tagli. Sempre da lunedì 6 aprile 2020, sarà anche visionabile…
“Purtroppo questa mattina abbiamo dovuto richiedere ai nostri operatori, che ringrazio, di andare a delimitare le aree giochi partendo da piazza Medaglie d’Oro dove, già questa mattina, qualche genitore aveva ben pensato di portare a giocare i propri figli. Mettendo a rischio la salute di tutti. Ora non è ancora il momento di andare a giocare nei parchi, nelle villette ed andare in giro per strada. È dura per tutti. Tutti vorremmo che i bambini possano finalmente uscire a giocare e godersi una bella giornata di sole. Ma non è ancora il momento. Ci sono alcune categorie più fragili che con apposito certificato medico possono lasciare l’abitazione per prendere un po’ d’aria, tutti gli altri no. Tutti gli altri devono fare questo sacrificio perché in gioco c’è la vita. Qualunque siano le indicazioni del governo, da assessore che dialoga quotidianamente con la Asl e anche da mamma molto affaticata dall’avere…
“Non sono idonee all’utilizzo sanitario le mascherine inviate ieri agli Ordini dei Medici dalla Protezione civile”. A confermarlo il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, Fnomceo, Filippo Anelli, che, ieri pomeriggio, ha diffuso una nota – a tutti presidenti d’Ordine dei Capoluoghi di Regione per invitarli a sospenderne immediatamente la distribuzione e l’utilizzo. I 620 mila dispositivi individuali di protezione, prima tranche di un milione di pezzi di mascherine FFP2 per uso sanitario – che, su richiesta della Fnomceo accolta con favore dal Ministro della Salute, sarebbero dovute andare a costituire una sorta di ‘riserva straordinaria’, in capo agli Ordini provinciali, per colmare eventuali carenze - erano arrivati in tarda mattinata, tramite corrieri, agli Ordini capoluogo di Regione. A seguito però di una prima verifica effettuata da alcuni presidenti d’Ordine, tra i quali lo stesso Anelli, erano sembrate non idonee all’uso sanitario. - “Abbiamo subito contattato la Protezione…
 "Ci aspettiamo che nei prossimi 2-3 giorni la situazione dei contagi da coronavirus in Puglia resti invariata e che la settimana prossima ci sia un calo della curva epidemica, dipenderà molto anche dal comportamento dei cittadini, che devono restare a casa per non vanificare gli sforzi fatti": lo ha detto il prof. Pierluigi Lopalco, epidemiologo della task force della Regione Puglia. Attualmente sono 1.803 le persone risultate positive al test, "frutto di un forte lavoro di identificazione sul territorio, sul quale sono stati effettuati 14mila tamponi - ha aggiunto Lopalco - Il numero dei tamponi corrisponde più o meno al numero dei soggetti, perché solo una quota residua di tamponi è stata effettuata agli stessi pazienti, per verificare per esempio le guarigioni". "Siamo confidenti che i numeri riscontrati siano molto vicini alla realtà" ha chiarito ancora l'epidemiologo, aggiungendo che il 18% delle persone risultate positive è asintomatico ma è stata…
Pagina 1 di 206