È dedicata alla città di Taranto l’ottava edizione del progetto “Clessidra”, ideato e diretto da Erika Grillo e a cura del Teatro delle Forche, che si svolgerà venerdì 6 e sabato 7 agosto nella “Città dei due mari”.

L’edizione 2021 della rassegna di teatro dei luoghi comprende gli eventi teatrali PRIMA DELLA FUGA e NESSUN DESTINO È PER SEMPRE e l’iniziativa IPOTESI - Raccontare la città, due momenti di incontro e discussione, aperti alla cittadinanza, sulle possibilità dell'arte e della cultura di pensare e agire politicamente, raccontando la città, attorno a "Gli anni dello Straniero" di Alessandro Leogrande (Edizioni dell'asino, 2020), a cura di Lorenzo Donati in collaborazione con La Factory e Spazioporto, con giornalisti, studiosi e artisti, tra i quali Christian Raimo, Rodolfo Sacchettini, Massimo Marino, Francesco Brusa e Gianluigi Gherzi.

L’accesso agli eventi è consentito agli spettatori muniti di Green Pass (certificazione verde Covid-19 che attesti vaccinazione anti Covid-19 o tampone negativo nelle ultime 48 ore o guarigione dal Covid negli ultimi 6 mesi) e documento d’identità.

Per gli spettacoli posti limitati e acquisto biglietti esclusivamente online sul sito www.vivaticket.com. Costo biglietto per ciascun evento: 10 euro.

La partecipazione agli incontri è gratuita inviando una mail all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

 

________________________________________________________________________________

 

IL PROGRAMMA nel dettaglio:

 

venerdì 6 agosto, il debutto di PRIMA DELLA FUGA, passeggiata teatrale itinerante nel quartiere Tamburi, alle ore 18.30, con partenza da Piazza Gesù Divin Lavoratore e arrivo in Piazzale Democrate. Produzione Teatro delle Forche, con gli attori-autori Giorgio Consoli, Andrea Dellai, Erika Grillo, Ermelinda Nasuto, Chiara Petillo e Fabio Zullino, e con i cittadini che hanno preso parte al laboratorio “Prima della fuga - Cantiere Taranto”, con il coordinamento artistico di Gianluigi Gherzi e Erika Grillo. Disegno luci, scenografie e allestimenti Walter Pulpito. Sonorizzazioni e allestimenti tecnici Vincenzo Dipierro.

 

Diamoci un appuntamento, incontriamoci, percorriamo luoghi inconsueti in orari insoliti.

Allarghiamo il processo di creazione artistica alla comunità che quei luoghi li abita. Co-progettiamo e co-creiamo l’opera teatrale ibridando i linguaggi, mischiando le voci, condividendo i passi.

Camminare insieme prima della fuga è un atto poetico e politico: dalle case rosse all’immensità blu del mare." (Erika Grillo)

 

Al termine della passeggiata teatrale, alle ore 22.00, in Piazzale Democrate, si terrà l’incontro: “Raccontare la città #1: Il teatro, le arti, il giornalismo, la politica oggi”, con Christian Raimo (giornalista, scrittore, insegnante) e Rodolfo Sacchettini (critico e studioso, Gli Asini e Lo Straniero);

 

sabato 7 agosto, lo spettacolo NESSUN DESTINO È PER SEMPRE, in prima regionale, nella Masseria Carmine, alle ore 21.00.

Regia di Gianluigi Gherzi ed Erika Grillo. Drammaturgia Gianluigi Gherzi. Con gli attori-autori Giorgio Consoli, Andrea Dellai, Erika Grillo, Ermelinda Nasuto, Chiara Petillo, Fabio Zullino. Editing digitale e sonorizzazioni Vincenzo Di Pierro. Disegno luci e allestimenti Walter Pulpito. Riprese e montaggio video Valerio Cappelluti. Con i testimoni Vincenzo Fornaro, Raffaele Cataldi, Ignazio De Giorgio, Vincenzo Martini, Cataldo Ranieri, Marco Tomasicchio, Cosimo Bisignano, Walter Pulpito, Carmelo Fanizza, Amedeo Zaccaria.

Lo spettacolo è ideato e co-prodotto dal Teatro delle Forche, nell’ambito di Atlante degli Immaginari, progetto di innovazione culturale tra i territori italiani promosso da Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, nato dall’incontro tra le città di Genova, Napoli, Taranto e Milano, con il sostegno di Fondazione Cariplo.

 

Un viaggio nella città di Taranto realizzato attraverso una serie di interviste sul campo e la produzione di nuovi materiali da parte degli attori-autori in rapporto al tema del lavoro.

Dalla fabbrica al mare, dai mestieri del passato a quelli del futuro, una domanda regge lo spettacolo sin dall’inizio: come e quando il lavoro si lega al destino personale e al destino di un’intera città? Destino-condanna o destino-invenzione?

Destino come scommessa aperta rispetto all’identità delle persone e della città del presente e del futuro: protagonismo, attivazione, scelta, re-invenzione. Nessun destino è per sempre.

 

Lo spettacolo sarà preceduto, con inizio alle ore 19.30, dall’incontro “Raccontare la città #2: il reportage, la non-fiction, il teatro documentario”, con Massimo Marino (giornalista e studioso, Doppiozero.com), Francesco Brusa (giornalista e studioso, Dinamopress e Altre Velocità), e Gianluigi Gherzi (regista e attore).

 

________________________________________________________________________________

 

L’VIII edizione del progetto Clessidra - Teatro dei luoghi rientra in “Passi Sospesi”, progetto artistico del Teatro delle Forche, sostenuto dal fondo regionale “FSC 14-20: Patto Per La Puglia. Interventi Per la Tutela e Valorizzazione dei Beni Culturali e per la Promozione del Patrimonio Immateriale. Custodiamo la Cultura in Puglia 2021 - Misure di sviluppo per lo spettacolo e le attività culturali” e dal Comune di Massafra.

 

Direzione Artistica Teatro delle Forche Giancarlo Luce

Direzione Organizzativa Francesca Piccolo e Giancarlo Luce

Segreteria amministrativa e di produzione Claudia Fuggiano, Lilia Carucci e Francesca Greco

Progetto grafico Passi Sospesi Ivan Abbattista

 

Per la collaborazione alla produzione di NESSUN DESTINO È PER SEMPRE, grazie a: Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, AFO 6 - SpazioPorto, Jonian Dolphin Conservation, Ristorante “A Casa Vostra”, Cooperativa Mitilicoltori “Stella Maris”, “Masseria Carmine”.

 

A Crispiano l’ultimo appuntamento del cartellone di stand-up comedy realizzato da Volta la carta, Why Fai e The Comedy Club. Venerdì sera tocca ai tre noti comici. Biglietti soltanto in prevendita

 

 

Venerdì 6 agosto a Crispiano va in scena l’ultimo atto della rassegna di stand-up comedy Please Stand Up. E sarà un gran finale, visto che sul palco della masseria Quis ut Deus saliranno ben tre comici: Luca RavennaStefano Rapone e Daniele Tinti. Si tratta di tre nomi di punta della nuova comicità italiana, molto amati dal pubblico, che questa estate vanno in giro per l’Italia con il loro “SummerTrip”, un singolare show in cui i tre si esibiscono in successione ognuno con un proprio monologo.

I ticket sono esclusivamente in prevendita al seguente link: https://bit.ly/SummerTrip21. I posti sono limitati nel rispetto delle normative anti Covid-19. L’apertura porte è alle 19, l’inizio dello spettacolo è previsto per le 20.30. I partecipanti alla serata dovranno esibire all’ingresso il Green Pass Covid-19, come da Decreto Legge in vigore proprio dal 6 agosto. La rassegna è organizzata da The Comedy Club, in collaborazione con le associazioni del territorio Volta la carta e Why Fai.

 

Luca Ravenna

Milanese, classe 1987. Nel 2006 si trasferisce a Roma, dove si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia. Ha collaborato con il collettivo romano The Pills. Autore della webserie “Non c’è Problema” su Repubblica.it, è stato anche autore di “Quelli che il Calcio” su Rai2. Ha partecipato a “Natural Born Comedians” e “Stand up Comedy” su Comedy Central. Con Edoardo Ferrario crea e conduce il podcast “Cachemire”, ogni settimana su YouTube e al primo posto su Spotify Italia. Ha pubblicato tre spettacoli comici: "In The Ghetto" (2018), "Luca Ravenna Live@" (2020) e il suo ultimo show "Improv Special vol.1" (2021) disponibile in esclusiva su TheComedyClub.it. Nel 2021 ha partecipato al comedy show “LOL - Chi ride è fuori” su Prime Video.

 

Stefano Rapone

Stefano Bin Laden Von Hitler, in arte "Rapone" per motivi commerciali, nasce a Roma nel 1986, uscendo dal corpo di un altro essere umano. Collabora come autore con il Trio Medusa. Ha partecipato ai programmi TV "Battute?" su Rai 2, "Mai Dire Talk" con la Gialappa's Band su Italia 1, "Natural Born Comedians", "Stand Up Comedy" e "CCN - Comedy Central News" su Comedy Central e "Una Pezza di Lundini" su Rai 2. Si distingue per una comicità monotono che si scontra invece con la violenza delle critiche che il comico rivolge verso se stesso e verso il mondo. Scrive e disegna fumetti quali "Marco Travaglio Zombi" e "Natale a Gotham", coi quali fa i soldi e fugge all’estero per realizzare il suo sogno: vivere come vivono i ricchi. Muore battendo la testa in una vasca piena di monetine, senza averne mai spesa neanche una.

 

Daniele Tinti

Nasce a Roma nel 1990 ma si trasferisce prestissimo a l’Aquila, dove rimane per 18 anni, per poi tornare nella capitale. Partecipa a diversi programmi comici come "Natural Born Comedians" e "Stand Up Comedy" su Comedy Central e "Battute?" su Rai 2. Il suo podcast "Tintoria" su Youtube e Twitch è tra i più seguiti dagli appassionati di Stand Up: insieme a Stefano Rapone, intervista i nomi più interessanti della scena comica e musicale italiana. Nel 2020 partecipa al tour estivo "Let's Comedy SummerTrip" esibendosi con Luca Ravenna e Stefano Rapone in varie città d'Italia. Nel 2021 il suo special viene distribuito da Amazon Prime Video all'interno della serie "Italian Stand Up".

 

Si inaugura oggi la mostra personale dell'artista tarantina Rita Protopapa intitolata “Aldilà del mare “, nelle prestigiose sale del palazzo Ducale di Martina Franca costruito nel 1668 ad opera del Duca di Martina Petracone v Caracciolo.

Si svolgerà dal 4 al 10 agosto.

Questo pomeriggio vernissage a partire dalle 18.30.

Interverranno varie autorità, l'assessore alla cultura di Martina Franca Antonio Scialpi, il professor Piero Marinò , il presidente dell'Auser Luigi Chiarelli e infine la moderatrice della serata la poetessa Rina Bello.

 Orari apertura:  

mattina 10.00/13.00

pomeriggio 15:30 /19.30

“Abbiamo vinto e ne siamo felici” annuncia così il giovane regista e autore tarantino Davide Caracciolo il bellissimo risultato raggiunto dal corto Pescado che nella serata conclusiva della XIV edizione dello storico "Corto e Cultura Film Festival nelle mura di Manfredonia" che si è svolta presso la Lega Navale, ottiene due importanti premi: Miglior Cortometraggio "Storie di Mare" e Miglior Fotografia a Blanco Giordani.

Il film è stato realizzato nel 2020 su una spiaggia di Marina di Lizzano.

L’attore protagonista è Axel Caponio, la sceneggiatura è di Caracciolo che è anche regista e Cosimo Argentina, la fotografia di Blanco Giordani.

Dieci minuti che affrontano i temi del tempo, della solitudine, del rapporto con la morte. 

Un uomo, su una spiaggia desolata, si accorge che il tempo è un elemento relativo e che una linea irrazionale spingerà la sua coscienza ad accettare l'inevitabile.

 

Ambiente, memoria, rispetto dell’altro, storia, biodiversità, rapporto con il territorio.

Sono gli ingredienti principali dello spettacolo “Peppino e il tesoro dei briganti”della compagnia Carticù, in programma venerdì 30 luglio 2021, a Massafra, in Piazza Scarano, per "La Scena dei Ragazzi" – L’albero delle storie, rassegna di teatro famiglia realizzata dal Comune di Massafra in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e il Teatro delle Forche.

Lo spettacolo, di e con Giuseppe Ciciriello, è vincitore del Premio EarThinkFestival 2016. 

Musiche in scena di Piero Santoro.

Ingresso ore 20.30. Inizio ore 21.00. Posti limitati e prenotazione obbligatoria al numero 0998801932 o inviando una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Ticket 3 euro. Età consigliata: dai 6 anni. 

“Peppino e il tesoro dei briganti” è uno spettacolo teatrale di narrazione, che utilizza il linguaggio proprio della “narrazione epica”, un linguaggio fatto di voce, gesti e musica, che non mostra ma evoca, lasciando allo spettatore la possibilità di creare mondi e allenare l’immaginazione.

In un'epoca in cui le immagini ci sono imposte e ci sommergono, nella sua semplicità, crea i presupposti per “immaginare” un mondo, quello narrato, e farlo proprio, per imparare così a riappropriarsi del senso profondo delle storie e rielaborarne i contenuti mitici.

Peppino il narratore (Giuseppe Ciciriello), accompagnato dalla musica fisarmonica di Zi’ Pietro (Piero Santoro), racconta di tanto tempo fa quando era piccolo e non più alto del bastone che suo nonno usava per raccogliere la frutta, “quando il tempo era un altro tempo e non aveva bisogno di tempo, perché aveva tutto il tempo di cui aveva bisogno, con ogni cosa al suo tempo”; racconta di quando d’estate andava a vivere dai suoi nonni, in campagna fra la menta e il rosmarino, e le giornate incedevano a passi lenti e scalzi a contatto con la terra rossa, accompagnate dalla voce di latte e miele della nonna Filomena, che risuonava tra le lenzuola stese gonfiate come nuvole leggere dal vento di tramontana; e i racconti di nonno Peppe ascoltati, tra il ronzio delle api nei gelsomini, al fresco della pergola d’uva davanti al piazzale.

È uno spettacolo che racconta dell’amore per la terra, una terra che sta scomparendo per far posto al cemento che avanza con le sue ruspe e betoniere; racconta un amore, tramandato di generazione, in generazione, attraverso la pratica dell’ “aver cura” e il piacere di raccontare storie: storie di boschi, di banditi, di lupi, di re, di regine, di battaglie; storie di terra, alberi, boschi, amore e tesori.

In “Peppino e il tesoro dei Briganti”, le rocambolesche avventure del brigante Capatosta e del suo tesoro, si intrecciano con quelle del narratore, quelle di Peppino e di suo nonno; sono le storie della terra dove sono cresciuti, terra di ulivi e ginestre, tra masserie, tratturi e muri di pietra a secco; sono le storie di un bosco, quello vicino alla casa dei suoi nonni dove da piccolo Peppino trascorreva le estati, perdendosi, andando a caccia di lucertole e tesori ... senza sapere che il tesoro più grande era tutto intorno a lui ovunque camminasse ...

L’evento sarà realizzato nel rispetto della normativa anti-Covid.

Giunge alla quarta settimana la programmazione all’aperto “Bagni Venere” di Mercato Nuovo a Porta Napoli, con l’ultimo importante appuntamento del giovedì con la rassegna teatrale OFF e i concerti delle band Tropea e Inude più ospiti prima e dopo i live di venerdì e sabato

 

E96DB4F7-F50C-435A-AEF3-9E85CECCDA2C.png

La stagione estiva “Bagni Venere” di Mercato Nuovo continua a proporsi lungo il mese di luglio e fino al 7 agosto 2021 come la spiaggia urbana di Porta Napoli, così chiamata in omaggio a uno tra i primi stabilimenti balneari cittadini che sorgeva a 100 metri da via Mercato Nuovo.

 

Per la quarta settimana torna la formula teatro, musica live e djset nelle sere dal giovedì al sabato, sul palco all’aperto di Via Mercato Nuovo chiusa al traffico.

 

Si annuncia giovedì 29 il quarto spettacolo che chiude, last but not least, la rassegna OFF PORTA NAPOLIcartellone teatrale realizzato da REC - Recitazione E Cinema con la Direzione Artistica di Debora Boccuni, che porta in scena a Porta Napoli l’offerta più innovativa del teatro comico italiano. Appuntamento alle 21.30 con “Stand Up Comedy Show” di Carmine Del Grosso, pluripremiato comico, autore e speaker radiofonico napoletano, protagonista di diversi programmi televisivi come “Battute?” e “Quelli che il Calcio” su Rai 2, “StandUp comedy” e “CCN” su Comedy Central.

 

L’edizione estate 2021 di OFF Porta Napoli saluta il pubblico per riprendere a Mercato Nuovo in autunno.

Venerdì 30 luglio si prosegue alla grande con i concerti del SUMMER ON AN UNORDINARY BEACH, calendario musicale di Bagni Venere che gioca con le parole di Battiato “Summer on a Solitary Beach”: suonano musica rilassata e allo stesso tempo intensa i Tropea, pop band nata a Milano nel 2017 con influenze che spaziano dalla synthwave dei 2000, ai ritmi post-punk e al beat anni ’60, portando a Taranto anche il loro brano “Technicolor”, dal terzo EP “Might Delete Later” 2020, Song of The Day su KEXP FM di Seattle.

Apre il concerto Gabriele, il Guapo, che in gruppo con i Think About It di stampo Neo-Soul / Hip Hop, ha partecipato a Festival come il Farm 2016 e il Locus 2017, e da solista, già passato dall’esperienza con il nome di Elerbagì, presenta il suo disco “Skincare” appena uscito.

A seguire, dopo i live, DADO a.k.a. DJ-DAIS dj set ad ingresso gratuito.

 

Sabato 31 il palco sarà degli attesi Inude, trio elettronico dal respiro internazionale nato in Puglia nel 2014 e composto da Giacomo Greco (voce, synths e batteria elettronica), Flavio Paglialunga (chitarra, synths, voce e programming) e Francesco Bove (tecnico del suono e dubmaster). Con l’uscita del loro primo EP “Love is in the eyes of the animals” nel 2016 il gruppo si è lanciato in un tour di più di 80 date in giro per l’Italia e l’Europa condividendo i palchi tra gli acon artisti quali Apparat e Radiohead. Tornano dopo il loro live in acustico sold out nel 2020 a Mercato Nuovo.

 

A chiudere il weekend, Roomet dj set, sempre ad ingresso gratuito a fine concerto.

 

I biglietti per gli eventi di Carmine Del Grosso, Tropea + Gabriele, il Guapo e Inude sono disponibili su DICE.fm | Info +3394869954 e dettagli sui Canali Ufficiali di Mercato Nuovo Taranto

 

---

 

DATE E PROGRAMMA PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

5 agosto DJ Gruff

 

6 agosto Hu

 

7 agosto Soviet Soviet + guest

 

---

 

 

CONTATTI

 

Biglietti in prevendita su DICE.fm

 

Info +3394869954 e dettagli sui Canali Ufficiali

Sito mercatonuovo.club

Facebook facebook.com/mercatonuovotaranto

Instagram instagram.com/mercatonuovotaranto

 

Mercato Nuovo, gestito dall’Associazione Culturale Musicasetta, è hub culturale, luogo d’incontro dove condividere cultura e rinnovate forme di socialità in una zona periferica della città che si estende tra l’area industriale e i Due Mari: partendo dalla riqualificazione di un ex magazzino per il deposito merci, lo spazio oggi accoglie un grande palcoscenico e un’area living con una proposta che si lega alla musica contemporanea, alle arti visive e performative.

 

Bagni Venere è organizzato da Mercato Nuovo

Associazione Musicasetta | Via Mercato Nuovo, 30 Taranto

 

Con il patrocinio del Comune di Taranto

 

 

 

Sponsor

FORMARE PUGLIA a.p.s. | www.formarepuglia.com 

Dal 2010 Formazione Professionale attraverso corsi e attività di orientamento e accompagnamento al lavoro.

 

Fra gli sponsor oltre al Comune di Taranto anche Formare Puglia. Prossimo appuntamento: il concerto all’alba con Joe Barbieri

 

Con il concerto di Stefano Bollani, che sul palco di una gremita piazza Marinai d’Italia ha portato in scena il suo progetto che rilegge la celebre colonna sonora di ‘Jesus Christ Superstar’ si è conclusa la seconda edizione del Taranto Jazz Festival. Dopo Paolo Fresu e il progetto Heroes, l’omaggio dell’artista a David Bowie, e dopo la romantica performance di Fabio Concato con il Paolo Di Sabatino Trio, ieri sera tra gli applausi si sono spenti i riflettori sulla seconda riuscitissima edizione del Taranto Jazz Festival.

Nato come esperimento musicale, oggi il Festival diretto da Antonio Oliveti, si è posizionato come riferimento qualificato nel panorama musicale nazionale.

Tre serate che hanno registrato il tutto esaurito, una collaborazione tra enti, come ha ricordato il vice sindaco Fabiano Marti dell'Amministrazione Comunale guidata da Rinaldo Melucci,  ringraziando chi ha collaborato per la completa organizzazione dell’evento compreso il tessuto imprenditoriale che ha investito e accompagnato le scelte del Festival.

Insomma, una Città che ha risposto al richiamo delle scelte misurate e qualificate e un’Amministrazione che ha deciso di sposare progetti che da subito si sono dimostrati come richiamo di appassionati anche da fuori città. «Abbiamo venduto biglietti fuori provincia – racconta soddisfatto Antonio Oliveti - da Roma a Perugia, da Livorno alla provincia di Bari». Un segnale evidente che la musica può invertire il destino di una Città.

«Il Taranto Jazz Festival con gli altri sedici festival che l’amministrazione Melucci ha programmato per questa estate 2021 – commenta l’assessore alla Cultura Fabiano Marti – è la dimostrazione di una nuova visione del futuro per la Città. Con i grandi eventi stiamo dimostrando che si crea interesse, appeal e in-coming».

Fra gli sponsor della manifestazione oltre al Comune di Taranto anche l'Ente formativo Formare Puglia, definito dagli organizzatori "Partner storico".

L'altra sera dal palco del Taranto Jazz Festival è stata comunicata la prossima data con la musica d’autore. Torna il concerto all’alba nel bellissimo affaccio sul Mar Piccolo e per l’edizione 2021 sarà Joe Barbieri l’8 agosto prossimo ad emozionare il pubblico tarantino.  

Tutte le informazioni sono sui canali del Taranto Jazz Festival. U.L.

Prosegue con grandi proposte la programmazione di Mercato Nuovo a Porta Napoli, nella veste estiva “Bagni Venere” con palco e spettacoli all’aperto su via Mercato Nuovo. Appuntamenti di questa terza settimana gli aftershow delle tre serate del Taranto Jazz Festival, lo spettacolo di Ludovica Bei per la rassegna teatrale OFF e l’attesa esibizione del cantautore Paolo Benvegnù.

 

07CA1192-B6FC-4437-95D2-1EE745A1734B.png

La stagione estiva “Bagni Venere” di Mercato Nuovo si propone come la spiaggia urbana di Porta Napoli, così chiamata in omaggio a uno tra i primi stabilimenti balneari cittadini che sorgeva a 100 metri da via Mercato Nuovo.

 

Partita l’8 luglio, la programmazione della terza settimana vede il palco di Mercato Nuovo partner del Taranto Jazz Festival, accogliendo inoltre lo spettacolo dell’attrice e autrice Ludovica Bei e il live del cantautore milanese Paolo Benvegnù.

 

Mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 luglio nelle tre serate del Taranto Jazz Festival, al termine dei concerti di Paolo Fresu, Fabio Concato e Stefano Bollani sulla Rotonda Marinai d'Italia, la musica continua ogni sera a Bagni Venere con il resident trio Francesco Lomagistro - Daniele Gorgone - Giampaolo Laurentaci e jam session aperte ai musicisti. I tre appuntamenti sono a fruizione gratuita, a partire dalle ore 23 circa.

 

Giovedì 22 doppio appuntamento: a precedere l’aftershow del Taranto Jazz Festival, alle 21.30 il terzo spettacolo di OFF PORTA NAPOLIcartellone teatrale realizzato da REC - Recitazione E Cinema con la Direzione Artistica di Debora Boccuni, che porta in scena a Porta Napoli l’offerta più innovativa del teatro comico italiano.

Dopo la prima tappa in Puglia del Favoloso Vivo Tour di Guido Catalano e il debutto nazionale del monologo comico "Io qua sto!" di Carla Recupero, è la volta di Ludovica Bei con “Ssshhh non lo dire a nessuno: fiaba distorta di una principessa moderna ancora in costruzione”. Monologo finalista al Roma Fringe Festival 2017, è la storia di Principessa (nome della protagonista) che sostiene di essere stata buttata in una fiaba sbagliata, contrariamente agli accordi presi con l'autore a cui chiede spiegazioni. Un "dialogo" a senso unico, surreale e ironico, che vuole riflettere, in maniera critica e sarcastica, sull'attuale stato delle cose, attraverso il confronto tra “quelli degli anni 90” e la generazione dei “giovani sessantenni”. Lo firma la stessa attrice romana, formata al Cantiere Teatrale di Paola Tiziana Cruciani e alla Scuola Holden di Torino.

 

Sabato 24 si annuncia uno dei concerti più attesi del SUMMER ON AN UNORDINARY BEACH, calendario musicale di Bagni Venere che gioca con le parole di Battiato “Summer on a Solitary Beach”: Paolo Benvegnù nella sua tappa tarantina del “Ventinove Tour”, esegue un live intimo e poetico in cui scorreranno, in chiave acustica, i brani che hanno segnato la sua carriera, da “Cerchi nell’acqua” al recente “Pietre”.

Figura storica della musica indipendente italiana, Benvegnù ha un passato negli Scisma (imprescindibile gruppo alternative-rock italiano di cui è stato il fondatore) e un presente fatto di rock d’autore, un outsider della nostra musica che passa dalle collaborazioni con gli Afterhours e Stefano Bollani  alla scrittura di brani come “Io e te”, che Mina ha voluto reinterpretare e inserire in  uno dei suoi dischi. I suoi brani sono stati cantati anche da Irene Grandi (È solo un sogno), Giusy Ferreri, Marina Rei (Il mare verticale). Chitarrista e cantautore tra i più apprezzati dalla critica, ha debuttato da solista nel 2004 con l'album “Piccoli fragilissimi film”, a cui sono seguiti nell’arco di tre lustri altri cinque lavori, l’ultimo dei quali, “Dell’odio dell’innocenza”, è uscito nel 2020 in piena pandemia, seguito nel febbraio 2021 da un nuovo progetto discografico in acustico "Delle inutili premonizioni Vol.1" .  

 

Aprono il concerto i Doris, nota band post-rock tarantina, che torna a Mercato Nuovo a presentare nuovi brani cantati in italiano.

 

La prevendita dei biglietti per gli eventi di Ludovica Bei e Paolo Benvegnù è disponibile su DICE.fm

Info +3394869954 e dettagli sui Canali Ufficiali di Mercato Nuovo Taranto

 

---

 

MERCATO NUOVO: BAGNI VENERE è un mese di eventi serali fino al 7 agosto 2021, dalla rassegna teatrale OFF PORTA NAPOLI e dal calendario musicaleSUMMER ON AN UNORDINARY BEACH, con nomi autorevoli e nuove proposte del panorama artistico italiano.

 

 

DATE E PROGRAMMA PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

 

29 luglio Carmine Del Grosso 

[OFF PORTA NAPOLI]

 

30 luglio Gabriele, il Guapo + Tropea

 

31 luglio Inude + guest

 

5 agosto DJ Gruff

 

6 agosto Hu

 

7 agosto Soviet Soviet + guest

 

 

CONTATTI

Biglietti in prevendita su DICE.fm

 

Info +3394869954 e dettagli sui Canali Ufficiali

Sito mercatonuovo.club

Facebook facebook.com/mercatonuovotaranto

Instagram instagram.com/mercatonuovotaranto

 

Mercato Nuovo, gestito dall’Associazione Culturale Musicasetta, è hub culturale, luogo d’incontro dove condividere cultura e rinnovate forme di socialità in una zona periferica della città che si estende tra l’area industriale e i Due Mari: partendo dalla riqualificazione di un ex magazzino per il deposito merci, lo spazio oggi accoglie un grande palcoscenico e un’area living con una proposta che si lega alla musica contemporanea, alle arti visive e performative.

 

Bagni Venere è organizzato da Mercato Nuovo

Associazione Musicasetta | Via Mercato Nuovo, 30 Taranto

 Con il patrocinio del Comune di Taranto

 Sponsor

FORMARE PUGLIA a.p.s. | www.formarepuglia.com 

Dal 2010 Formazione Professionale attraverso corsi e attività di orientamento e accompagnamento al lavoro. 

Per i nostri corsi di formazione richiedi maggiori info 

Si comincia questa sera con gli appuntamenti in sette locali che diventeranno l’apripista per la seconda edizione del Taranto jazz Festival. A partire dalle 20,30 stasera la musica diventerà protagonista della Città di Taranto. Queste le location e le band coinvolte: MOLEQUE via Massari 13, con Marcello Nisi Quartet; BARBIN via principe Amedeo 1/a, con Valentina Martucci Quintet; SIDDARTHA via Massari 3, con Anet Duo; MEXICO 70 via P. Amedeo 6, con Antonello Parisi Trio; SONORA via Principe Amedeo 1/3, con Livio Bartolo Duo; MUSICAVOUR via Cavour, con Euroband - La Murgia's Street Band; LOKA Jazz Club viale Ionio 355/a, con Francesco Lomagistro Trio.

Domani, mercoledì 21 luglio, si entra nel vivo del Festival. Primo appuntamento con la storia della musica, quella del Duca Bianco, David Bowie che dalle 19,30 alle 20,15 sarà raccontato da Marcello Nitti che intervista Cesare Veronico da Cibo per la Mente - Caffè Letterario (info-point ufficiale del #TAJF). Si discuterà di Old Wave, New Wave e, ovviamente, di 

Pagina 1 di 35