Giovedì, 04 Agosto 2022 19:30

ALTA TENSIONE/ La CISL contesta la riunione e Emiliano la annulla, domani nessun confronto sull’ex Ilva a Bari In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha disdetto la convocazione del vertice sull’ex Ilva, Acciaierie d’Italia, previsto per domani alle 11 nella sede della presidenza a Bari. L’incontro era stato convocato ieri sera, a poche ore dalla conclusione del vertice al Mise con l’azienda e i sindacati, presenti i ministri Giancarlo Giorgetti e Andrea Orlando. A portare il governatore Emiliano verso la disdetta dell’incontro è stata la presa di posizione della Fim Cisl nazionale che questa mattina aveva contestato l’iniziativa affermando che l’unico tavolo su cui si discute dell’ex Ilva è quello ministeriale nazionale. E oggi pomeriggio, nella lettera che Emiliano ha inviato all’azienda e ai sindacati, afferma che la presa di posizione di una sigla sindacale (Emiliano non cita la Cisl) “non prelude alla migliore discussione”. L’incontro, sostiene il governatore di Puglia, “mirava a chiarire le posizioni reciproche finora tenute dalla Regione Puglia e dal Comune di Taranto nel confronto col Governo sulla assoluta necessità di rendere concreto il processo di decarbonizzazione della fabbrica così  come proposto dall’azienda e dallo stesso Governo Draghi con l’impiego dei finanziamenti europei del JFT” (Just Fund Transition). Emiliano non fissa una nuova data ma manifesta “la disponibilità della Regione Puglia a riconvocare la riunione non appena sussisteranno le migliori condizioni per la migliore riuscita della stessa”.