Martedì, 19 Luglio 2022 09:38

ATTO VANDALICO/ Danneggiato l’impianto di ventilazione della scuola Vico, vicina all’ex Ilva In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

È stato danneggiato da ignoti l’impianto di ventilazione meccanica della scuola Vico, nel quartiere Tamburi di Taranto. Lo dichiara il Comune di Taranto. Si tratta del dispositivo che azionando appunto la ventilazione meccanica e il ricircolo dell’aria negli ambienti scolastici, permette agli alunni di frequentare le lezioni anche nei giorni in cui il Wind Day (che Arpa Puglia provvede ad allertare) solleva le polveri minerali e siderurgiche dallo stabilimento ex Ilva e le trasporta nel vicinissimo rione Tamburi, che è attiguo all’acciaieria.  “Un impianto costato 3 milioni di euro alla comunità, che consente la frequenza scolastica anche nei cosiddetti wind day, è stato preso sistematicamente d’assalto con ripetute azioni violente che ne hanno compromesso la funzionalità” hanno dichiarato gli assessori comunali ai Lavori Pubblici, Mattia Giorno, e alla Polizia Locale, Cosimo Ciraci, che hanno effettuato un sopralluogo all’interno della struttura, per una prima valutazione dei danni e per decidere come intervenire. “Interpreto il sentimento dell’intera amministrazione Melucci – ha dichiarato Giorno - e ci vergogniamo per quanto accaduto. Ci vergogniamo perché questo impianto è un valore aggiunto per gli abitanti del quartiere ed è assurdo che, con tutta probabilità, proprio alcuni tra loro siano gli autori dei danneggiamenti. Non lo tollereremo più, perché ogni volta si tratta di spostare risorse preziose da altri capitoli per riparare i danni. Per questo aumenteremo la videosorveglianza, già presenteaffinché chi abbia brutte intenzioni ci pensi due volte” ha concluso Giorno. Per l’assessore Ciraci, “oltre ai controlli, aumenteremo la presenza degli agenti di Polizia Locale nei pressi delle scuole. Siamo sulle tracce dei responsabili, non sono semplici bravate. Ci auguriamo, tuttavia, che i cittadini sappiano essere nostri alleati contro chi non ama la propria città”. Nei giorni scorsi una delle scuole dei Tamburi dove sono stati installati questi impianti é stata anche visitata da una delegazione della commissione bicamerale Ecomafie nell’ambito di una verifica sullo stato delle bonifiche a Taranto.