Sabato, 18 Giugno 2022 20:19

AGENDA TARANTINA/ Incontri con Avvocati e Commercialisti per il sottosegretario alla Giustizia on.Macina In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Agenda tarantina fitta di appuntamenti per il sottosegretario alla Giustizia on.Anna Macina. In particolare ci sono stati incontri con gli ordini professionali di Commercialisti e Avvocati per affrontare temi come la crisi d’impresa e la riforma del

Diritto di famiglia. 

“Siamo onorati di averla qui, ci riteniamo dei privilegiati”. E’ iniziato così l’incontro dei Commercialisti di Taranto con l’on. Macina nella Sala Monfredi della Camera di Commercio venerdì 17 giugno 2022. Il presidente dott. Francesco Vizzarro, a nome di tutto il Consiglio, ha salutato l’on ed ha consegnato nelle sue  mani un documento che contiene osservazioni e proposte allo Schema di decreto legislativo sul Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza, che entrerà in vigore dal prossimo 15 luglio. All’incontro era presente il Commissario Straordinario dell’Ente camerale on. Gianfranco Chiarelli.  

Un documento con alcuni punti che i commercialisti ritengono fondamentali. “Partiamo da Taranto – ha esordito Vizzarro - siamo riusciti ad iscrivere nell’elenco degli Esperti alla Camera di Commercio di bari  solo due colleghi su 83 per tutta la Puglia, e sono state attivate solo 11 crisi di impresa. Sottoponiamo alla sua attenzione questi numeri perché chiediamo che si proceda ad una revisione dei requisiti di accesso. Gli iscritti all’Albo sono pochissimi, riteniamo che l’ingresso di tanti professionisti dovrebbe essere più accessibile. Anche le 55 ore di formazione obbligatoria per l’iscrizione nell’Elenco le riteniamo troppo onerose, considerato che siamo dei tecnici”.

Le altro osservazioni riguardano la necessità di prevedere una forma di transazione fiscale anche nell’ambito della composizione negoziata e di prevedere il versamento di un deposito cauzionale con l’importo minimo di 1.000,00 contestualmente al deposito dell’istanza per la nomina dell’esperto. Il legislatore vuole, con questo Decreto, coinvolgere il maggior numero di aziende  in situazione di squilibrio, ma il limite di incarichi contemporanei in capoa  ciascun professionista unito ai requisiti stringenti di accesso potrebbe invece vanificarne l’intento.

L’on. Macina ha ascoltato tutte le osservazioni dei commercialisti tarantini, evidenziando l’importanza del confronto e delll’ascolto. “Veniamo da due anni di pandemia – ha detto -  che ha lasciato sul campo una crisi economica che si fa sentire. A questo si è aggiunta anche una crisi dovuta al conflitto dell’Ucraina. Il Ministero per la Giustizia ha lavorato  per il Decreto scrivendolo a 4 mani con il Ministero per le Finanze. Questo primo schema è stato oggetto di un lavoro di approfondimento”.  Nel corso del confronto si è anche parlato del concorso dei magistrati tributari. Al  momento la legge prevede che possano concorrere solo i laureati in giurisprudenza, l’on. Macina si è presa l’impegno di far valutare la possibile partecipazione al concorso  dei laureati in scienze economiche.

Nel per fare il punto sulla Riforma del Diritto di Famiglia e, soprattutto, conoscere in dettaglio la situazione dell’iter dei suoi Decreti Attuativi, è stato possibile apprendere le ultime novità direttamente dalla voce dell’on.Macina.

Il sottosegretario è stata infatti l’ospite d’onore del convegno organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Taranto, dalla Scuola Forense di Taranto e dalla Camera Minorile di Taranto, con il patrocinio dell’Unione Nazionale Camere Minorili.

Sono stati in molti gli Avvocati del Foro di Taranto a sfidare il caldo del pomeriggio – venerdì 17 giugno – per cogliere questa importante occasione di formazione e aggiornamento professionale offerta dall’Ordine degli Avvocati e dalla Scuola Forense, su un tema particolarmente sentito.

I lavori sono stati aperti dai saluti dell’Avv. Antoniovito Altamura, Presidente Ordine Avvocati di Taranto, e dell’Avv. Paola Donvito, Presidente Scuola Forense di Taranto, che hanno sottolineato l’importanza che la formazione e l’aggiornamento rivestono per l’avvocato che deve disporre degli strumenti per cogliere le nuove sfide, nonché le opportunità professionali, che lo sviluppo della normativa offre loro.

È stata la Dott.ssa Stefania D'Errico, Presidente I Sezione Civile del Tribunale di Taranto, a portare al convegno il saluto e il contributo della Magistratura tarantina.

I lavori sono poi entrati nel vivo con gli interventi dell’Avv. Gabriella Barcariol, Presidente della Camera Minorile di Taranto, e dell’Avv. Stefania De Vincentis, Avvocato Cassazionista del Foro di Taranto.

Attesissimo l’intervento dell’On. Anna Macina che, tra l’altro, ha annunciato la conclusione del lavoro delle commissioni incaricate della scrittura dei Decreti Attuativi che ora sono al vaglio del Gabinetto del Ministro della Giustizia, Marta Cartabia, per sciogliere gli ultimi nodi e coordinare le norme tra loro, un passaggio che dovrebbe terminare entro l’estate, quando i Decreti Attuativi della Riforma del Diritto di Famiglia potranno essere così inviati alle Commissioni parlamentari.