Giovedì, 05 Maggio 2022 12:42

COMUNALI A TARANTO/ Filograna molla, sosterrà Melucci, sfida a 4 per la poltrona di sindaco In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Eugenio Filograna, già senatore di Forza Italia e ora a capo del movimento “Autonomi e partite Iva”, ha ritirato la sua candidatura a sindaco di Taranto per le comunali di giugno ed è confluito nell’alleanza di centrosinistra a sostegno del sindaco uscente, Rinaldo Melucci. Lo hanno reso noto, questa mattina, in una conferenza stampa, gli stessi Filograna e Melucci. “Non esistono più centro, destra e sinistra ma l’uomo in cui credere e noi siamo nati per cambiare le regole del gioco della politica - ha dichiarato Filograna -. Io ho avuto un bel confronto col candidato sindaco, che prima che non conoscevo, ho scoperto che è un autonomo è partita Iva, è uno dei nostri sostanzialmente, e quindi il mio significato é stato quello quali programmi ci potessero essere andando coesi sulle nostre iniziative”.

 

Filigrana ha annunciato una lista a supporto di Melucci “perchè il nostro obiettivo è il simbolo”. Per il sindaco uscente Melucci, del Pd, “abbiamo trovato grandi convergenze sul programma. Il nostro - ha affermato - è un piano che mira alla diversificazione produttiva e adesso dobbiamo dare la ricaduta massima di questa diversificazione verso autonomi, partite Iva e quel tessuto economico che sicuramente può costituire l’ossatura di un nuovo modello economico su Taranto”.

    “C’é grande interesse da parte del movimento del senatore Filograna anche per le attività che abbiamo lanciato sullo sportello unico per le imprese e su quelle svolte per startup, imprese giovani e femminili - ha aggiunto Melucci -. Insieme a loro, vogliamo costruire forse anche a partite sui futuri equilibri delle deleghe di giunta, anche un protagonismo particolare per questo settore”. “Noi cerchiamo di lavorare sulla forza dei contenuti e di quello che abbiamo fatto e dimostrato alla guida della città - ha concluso Melucci a proposito della nuova alleanza - . Quando scompare la confusione degli slogan urlati, chi ha una sensibilità e intelligenza per leggere la realtà ed è interessato ai fatti economici che stanno accadendo in questa città, alla fine ne trae le conclusioni”.