Mercoledì, 19 Gennaio 2022 14:55

CALCIO/ I Rossoblù si preparano alla ripresa del campionato. Allo Iacovone domenica arriva la Paganese di mister Grassadonia In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Le due squadre alle prese con alcuni tesserati positivi al Covid-19. Intanto la società smentisce le voci di mercato intorno ai calciatori più rappresentativi.

 

 

 

di Andrea Loiacono

 

 

 

Il duemilaventuno del Taranto si era concluso alla grande per la formazione di mister Laterza che aveva espugnato per 1-2 il campo della Turris rilanciando le ambizioni di alta classifica dei rossoblu. L'inizio del nuovo anno non è stato così magnanimo con i rossoblu e con il calcio di Lega Pro in generale che ha dovuto chiudere i battenti per una pausa forzata proprio a causa numerosi casi di Covid riscontrati tra le file delle società partecipanti in tutti i gironi. Il Taranto come detto ha dovuto fare i conti con circa undici positivi tra gruppo squadra e tesserati, quattro dei quali sono ancora in attesa di esito negativo ai tamponi ai quali viene periodicamente sottoposto l'intera rosa.

 

 

 

Intanto domenica si torna finalmente a giocare e dopo aver saltato le sfide con Campobasso e Palermo, il Taranto ripartirà dalla sfida interna della Paganese di mister Grassadonia che si trova a quota ventuno punti in piena zona play-out. Si tratta di una formazione esperta che può annoverare tra le sue fila giocatori esperti come Castaldo, Piovaccari e l'ex di turno Fernando Tissone che però salterà la sfida dello “Iacovone” per squalifica. Al'andata gli ionici furono sconfitti per 2-1 proprio allo scadere grazie a una prodezza di Piovaccari.

 

 

 

La società e la squadra sono concentrate sul delicato match di domenica prossima allo Iacovone ma allo stesso tempo è tempo di calcio mercato e i dirigenti ionici scandagliano con attenzione ogni proposta e situazione che possa rinforzare il roster allenato da mister Laterza. Si segnalano soprattutto tentativi da parte di alcune big del girone C di accaparrarsi le prestazioni di alcuni gioielli rossoblu come Giovinco al cui l'Avellino ha strizzato l'occhio, il Foggia interessato a Marco Civilleri e il Catanzaro alle prestazioni di Ferrara. Per quanto riguarda Giovinco, il suo agente ha ribadito la volontà del giocatore di restare a Taranto, mentre è stata la stessa società ionica nelle scorse ore a blindare Civilleri e Ferrara ai quali potrebbe essere sottoposto un prolungamento di contratto. Per quanto riguarda le entrate queste operazioni sono vincolate alle uscite, così come ribadito dal direttore sportivo Francesco Montervino, desideroso di rinforzare la squadra e non indebolirla anche perché bisogna fare i conti con gli slot disponibili nella lista dei giocatori ionici.

 

 

 

Ad arbitrare la sfida fra Taranto e Paganese è stato chiamato il Sig. Simone Galipò della sezione di Firenze. A proposito della sfida tra ionici e campani è partita la prevendita per assistere al match dello Iacovone che sarà attiva fino a pochi istanti prima del calcio d'inizio.