Venerdì, 31 Dicembre 2021 14:04

IL CASO/ Sottratti gioielli dall’icona della Madonna Salute di Taranto In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 “Sono stati sottratti dall’icona della Madonna della Salute dell’omonimo santuario, i gioielli che l’ornavano”. Lo annuncia oggi monsignor Emanuele Ferro, portavoce dell’arcivescovo di Taranto, Filippo Santoro. Sull’episodio indagano i carabinieri. Il Santuario, restaurato e inaugurato pochi anni fa dopo una chiusura durata molto tempo, è nella città vecchia ed è affidato allo stesso monsignor Ferro, che è anche parroco della Cattedrale San Cataldo. “La tela - prosegue il portavoce dell’arcivescovo - fortunatamente non è stata deturpata. Gli ex voto, copia fedele di quelli custoditi altrove, hanno un valore puramente devozionale, sono segno dell’affetto dei tarantini verso la Madre di Dio, testimonianze di fede, di gratitudine e di supplica per il dono della salute, per tale ragione la comunità cristiana rimane oltremodo ferita da questo furto sacrilego”. Ferro annuncia che “oggi 31 dicembre l’arcivescovo Filippo Santoro alle 17 si recherà nel santuario per rivolgere una preghiera alla Vergine Salus Infirmorum”. “Si spera nel pentimento di chi ha compiuto questo atto vergognoso e che, toccato in coscienza, trovi il modo di restituire gli oggetti sacri”, conclude il portavoce dell’arcivescovo di Taranto.