Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - LA VISITA/ Acciaierie d’Italia manda i vigilanti a casa dei dipendenti “Natale al lavoro” per colata continua
Venerdì, 24 Dicembre 2021 10:34

LA VISITA/ Acciaierie d’Italia manda i vigilanti a casa dei dipendenti “Natale al lavoro” per colata continua In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Invitati a presentarsi nel siderurgico già da oggi, vigilia di Natale, per l’attivazione di una nuova linea di colata continua in acciaieria. L’invito è arrivato direttamente a casa, via lettera, consegnato nella serata di ieri dai vigilanti dell’azienda. È quanto accaduto ad alcuni dipendenti di Acciaierie d’Italia, ex Ilva. Lo rivela ad AGI la Uilm. “Un altro episodio da ricordare in quest’assurda, caotica gestione della fabbrica a Taranto che va avanti ormai da troppo tempo - dichiara Gennaro Oliva, coordinatore di fabbrica  Uilm -. Si potevano avvisare i lavoratori via telefono, oppure mandare loro un telegramma come si fa sempre, e invece l’ex Ilva ha mandato i vigilanti a casa degli interessati a poche ore dal Natale. Calcoliamo che per l’attivazione di una linea di colata continua sono interessate dalle 40 alle 50 persone”.

 

“L’azienda vuole incrementare la produzione in questi giorni di Natale - prosegue Oliva - ma va ricordato che per un anno e oltre questa stessa azienda ha fatto massicciamente ricorso alla cassa integrazione e tenuto la produzione al minimo, nonostante un mercato dell’acciaio positivo come non mai, con impianti non efficienti e manutenzioni ridimensionati”.

    “È la stessa azienda - aggiunge Oliva - che chiede ai dipendenti di consumare le ferie e poi in busta paga tramuta le ferie in cassa integrazione, per non parlare poi dei tanti licenziamenti annullati dalla Magistratura con obbligo di reintegro. Ci mancavano però i vigilanti a casa dei lavoratori. Questo è stato il 2021 in Acciaierie d’Italia - conclude l’esponente Uilm -, speriamo davvero che nel 2022 si cambi definitivamente”.

Ultima modifica il Venerdì, 24 Dicembre 2021 10:38