Martedì, 23 Novembre 2021 16:40

ULTIM’ORA/ Terremoto al Comune di Taranto, ripercussioni sulla Provincia, il presidente Gugliotti rinvia le elezioni del Consiglio In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il terremoto al Comune di Taranto con le dimissioni irrevocabili di 17 consiglieri ha immediate ripercussioni sull’Amministrazione provinciale con il presidente che vista la mancanza del decreto di scioglimento del Consiglio Comunale di Taranto, città capoluogo della Provincia, e della nomina del Commissario Prefettizio si è visto costretto a rinviare al 12 gennaio i comizi elettorali per le Elezioni del Consiglio provinciale di Taranto che erano previste per il prossimo 8 dicembre. 

“Questa situazione- scrive Giovanni Gugliotti nel decreto appena firmato- ha determinato uno stato di incertezza circa la consistenza del corpo elettorale attivo e passivo e del relativo voto ponderato; tale ultima circostanza può pregiudicare il diritto di elettorato passivo e di quello attivo, nonché di inficiare le dinamiche di composizione delle liste di candidati alla carica di Consigliere Provinciale e le procedure necessarie per la loro presentazione”.

Tutto rinviato a gennaio quindi, quando si procederà senza i 33 voti (32 consiglieri più il sindaco) del Consiglio comunale di Taranto, voti che hanno un peso la cui assenza inciderà in maniera sostanziale sulla composizione del prossimo Consiglio provinciale. Alla luce di questo rinvio le liste dovranno essere presentate il 22 (dalle 8 alle 20) e il 23 dicembre prossimi Antonio CirielloPhotoEos.