Giovedì, 21 Ottobre 2021 19:30

CALCIO/ Saraniti e Santarpia ribaltano l'Andria e riportano il Taranto al successo In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Mister Laterza: “Vittoria fortemente voluta, chi è subentrato ha permesso la svolta, Santarpia è stato determinante.” Santarpia: “ Felice che la squadra abbia vinto on un mio gol, questo risultato ci sblocca dopo un periodo non semplice.” Saraniti: “Questa è una vittoria che premia il nostro lavoro quotidiano e regala una gioia alla tifoseria.”

 

 

 

di Andrea Loiacono

 

 

 

Il Taranto torna al successo dopo un mese di astinenza e lo fa in uno scontro diretto fondamentale contro l'Andria, ultima in classifica e reduce dall'avvicendamento tra Panarelli e Ginestra. Davanti a più di tremila spettatori mister Laterza conferma il 4-3-3 con Pacilli, Giovinco e Saraniti e Giovinco in attacco. In difesa, complice la squalifica di Riccardi e l'indisponibilità di Benassai, esordio stagionale per il giovane Granata.

 

 

 

Le prime battute di gioco sono appannaggio del Taranto. Al 5' Civilleri spizza di testa un cross di Marsili con la sfera che non centra lo specchio della porta. Al 13' c'è una sponda di Saraniti per Bellocq che ci prova, alto. Al 17' l'arbitro interrompe il match per un calo di tensione dell'illuminazione dello “Iacovone”. Al 30' sugli sviluppi di un calcio d'angolo Saraniti tira al volo ma la conclusione è imprecisa. L'Andria gioca in maniera accorta e di ripartenze, in una di queste circostanze Tulli al 36' si trova davanti a Chiorra che è bravissimo a bloccare la sfera in presa bassa evitando il rigore. Al 41' Saraniti recupera palla sulla sinistra e serve Bellocq che assiste Pacilli che da posizione angolata prova un tiro a giro senza esito, termina così la prima frazione.

 

 

 

Il secondo tempo comincia con l'Andria che presidia meglio gli spazi e al 7' i federiciani passano in vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, l'ex Sergio Sabatino raccoglie una respinta corta della difesa ionica e da pochi metri batte Chiorra. Il Taranto accusa il colpo ma si riorganizza anche grazie alle mosse del suo tecnico. Nel Taranto entrano infatti Mastromonaco per Pacilli e Ghisleni per Tomassini. Al 64' nel Taranto viene ammonito Granata. Al 67' Santarpia scende sulla sinistra e serve in area Giovinco il quale viene atterrato, per l'arbitro è rigore. Dagli undici metri Saraniti è freddo e preciso e riporta la gara in parità. Il Taranto sotenuto dal pubblico di casa prende coraggio e al 74' passa in vantaggio con Santarpia che dopo una bella progressione palla al piede lascia partire un gran tiro imparabile per l'estremo difensore biancoblù. Per l'attaccante partenopeo prima rete in questo campionato che viene festeggiata sotto la curva. L'Andria si riversa in avanti alla ricerca del pari e per poco non lo trova con un gran tiro di Bonavolontà, ma Chiorra si distende bene in angolo. Nei cinque minuti di recupero l'Andria continua a fare la partita ma non trova il guizzo vincente. Il Taranto torna al successo e fa festa, domenica prossima altro derby molto impegnativo allo “Zaccheria” contro il Foggia.

 

 

 

Queste le parole di mister Laterza nell'immediato post gara: “Abbiamo ottenuto una vittoria sofferta, in una partita che sapevamo che sarebbe stata equilibrata; l'Andria è stata brava a passare in vantaggio sfruttando un nostro errato disimpegno, poi i miei ragazzi hanno reagito alla grande. Il vero fattore determinate è stato il pubblico che ci ha spinto al successo. Sono contento di aver regalato loro una vittoria perché ci sono vicini sin dall'inizio del campionato. Santarpia è un ragazzo che sta dimostrando un atteggiamento diverso, quello che ci vuole per giocare in Lega Pro. Oggi tutti i ragazzi che sono subentrati hanno dato il loro apporto per questa vittoria. Con il recupero di alcuni elementi sono certo di poter schierare anche il 4-2-3-1, modulo a noi caro sin dalla passata stagione.Nel primo tempo abbiamo avuto delle palle gol limpide che avremmo dovuto sfruttare per stare più tranquilli. Questa di oggi per noi è una vittoria ottenuta col cuore e allo stesso tempo importante perché ci consente di andare proseguire il nostro percorso con entusiasmo. Domenica abbiamo un'altra partita importante che dobbiamo affrontare nel modo giusto.”

 

 

 

Santarpia: “Sono molto contento non solo di aver trovato il gol ma soprattutto perché quest'ultimo ci ha concesso di sboccarci dal punto di vista realizzativo e portare a casa tre punti importanti. Sapevamo che l'Andria è una buona squadra, per fortuna con il nostro impegno e il sostegno dei tifosi siamo riusciti a ribaltare una partita che non si era messa bene. Nella circostanza del gol ho preso palla e percorso qualche metro, poi ho calciato senza pensarci troppo, per fortuna è andata bene. L'emozione di gioire sotto la curva è qualcosa di unico.”

 

 

 

Saraniti:“Questa vittoria è la risposta a noi stessi, ai sacrifici che facciamo ogni settimana e in più abbiamo dato un motivo di gioia a questo pubblico fantastico. Questa è stata la vittoria di tutto lo staff, la tifoseria, giornalisti compresi. Per quanto mi riguarda avevo tanta voglia di segnare sotto la nostra curva e quando l'arbitro ha concesso il rigore sono stato deciso a batterlo. Avevamo tanta voglia di vincere e giocando così sono certo otterremo successi importanti. Siamo una squadra giovane, giocare a Taranto è un grosso peso a livello professionale, sono contento di quello che stiamo facendo. Sono contento per la rete di Santarpia, è un ragazzo che va sostenuto, si sta ambientando bene in questo campionato.”

foto di Walter Nobile giornalerossoblu.it