Lunedì, 11 Ottobre 2021 16:52

ATLETI/ Grande prestazione dei tarantini ai Nazionali di OCR, Viviana Zito seconda, Roberto Campatelli quarto! Entrambi ammessi agli Europei 2022 In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Grande prestazione per il team tarantino all’Inferno Run, l’ultima tappa del Campionato Italiano 2021 OCR Obstacle Course Race 2021 valevole anche per la qualificazione ai prossimi Campionati Europei e Mondiali.

Gli atleti ionici hanno dato il massimo in una gara avvincente che si è sviluppata, ostacolo dopo ostacolo, al Norcenni Girasole Village nella magnifica cornice della campagna toscana, tra le colline del Chianti a due passi da Firenze.

 

 

L’atleta Viviana Zito, docente di Scienze Motorie presso il Liceo Aristosseno di Taranto, si è classificata 2° nella categoria 45-49 e 15° Assoluta tra le donne di tutta Italia!

 

Roberto Campatelli, istruttore presso la palestra Akropolis e Personale Trainer, si è classificato 4° della Categoria 56-59!

Entrambi gli atleti tarantini si sono guadagnati l’accesso agli Europei 2022.

 

Tra gli atleti, come Fabio Cammarrota e Andrea Porceddu della squadra tarantina, si è distinto l’atleta Andrea La Gioia, categoria 45-49, che è riuscito più volte a concludere le gare con successo facendo registrare un netto miglioramento rispetto agli anni passati.

 

Le Obstacle Course Race o Mud Run (letteralmente corsa nel fango) sono una tipologia di gara non tradizionale, che prevede una corsa in ambiente naturale (come boschi e campagne) che si aggira intorno ai 12km con superamento di ostacoli, naturali e artificiali.

Gli ostacoli dovranno essere obbligatoriamente e correttamente superati da ogni atleta con il massimo di 2 penalità oltre la quale c’è l’eliminazione.

 

Ogni gara dovrà avere degli ostacoli in sospensione come multirig (strutture da oltrepassare unicamente in sospensione, quindi senza la possibilità di toccare terra, sfruttando diverse tipologie di appigli: tubi, corde, pomelli, pannelli), monkeys, fly: voli da un appiglio ad un altro, free climbing orizzontali, diversi tipi di muri alti da scavalcare, delle funi orizzontali o verticali su cui traslocare, degli ostacoli di equilibrio, di trasporto e/o trascinamento (trasporto tronchi, sacchi, secchi, etc), tratti di nuoto per attraversamento laghi o mare, oggetti da lanciare con degli ostacoli da colpire, tratti di percorso in acqua come piccoli laghi o l’attraversamento di fosse di acqua, etc.

 

Il primo degli ostacoli che i nostri atleti hanno dovuto superare è stato sicuramente il viaggio visto che le 7 tappe del Campionato Italiano OCR Obstacle Course Race 2021 sono state quasi tutte al nord:

 

 

Sea Nature Race (Villasimius – CA) 06.06.2021.

Force Run River (Verona – VR) 12.06.2021.

Inferno Alp (Prato Nevoso – CN) 20.06.2021.

Farm Run (Noceto – PR) 03.07.2021.

Warrior Race (Val di Susa – TO) 18.07.2021.

Was (Sabaudia- RM) 26.09.2021.

Inferno Mud (Figline V. – FI) 10.10.2021.

 

 

Questi tipi di corse sono un po’ come la vita, che ti spinge ad affrontare difficoltà e superare limiti rispetto ai quali non penseresti mai di uscire vincitore. Oltre che corse sono sfide con se stessi, in grado di regalarti un’energia pazzesca, e i sorrisi al traguardo, nonostante i lividi post gara, ne sono la prova tangibile.

Il risultato raggiunto premia l’impegno degli atleti tarantini che non ha conosciuto soste. Anche nel periodo della pandemia, grazie a Roberto Campatelli che durante la chiusura  trasformato la sua auto in una palestra ambulante, montando e smontando tutto il necessario e creando così aree attrezzate all’aperto che hanno permesso al team di non interrompere gli allenamenti.