Domenica, 26 Settembre 2021 21:28

CALCIO/ Allo Iacovone i rossoblù tornano al successo battendo 2-0 il Latina In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Match deciso nella ripresa dalle reti di Pacilli e Giovinco.” Mister Laterza: ”Volevamo riscattarci dopo la sconfitta di Pagani, Civilleri autore di una gran prova; ho grande fiducia in lui e in questo gruppo.” Mario Pacili: “Il Taranto è una squadra che ha un'anima, continuando così raggiungeremo i nostri obiettivi.”

 

 

 

di Andrea Loiacono

 

 

 

Il Taranto con una prestazione tutta cuore e tattica batte allo Iacovone nel quinto turno del girone C di lega Pro batte due a zero il Latina, diretta concorrente per la salvezza alla vigilia del campionato, e trova il riscatto dopo cocente sconfitta giunta domenica scorsa nei minuti di recupero in quel di Pagani. Mister Laterza per l'occorrenza deve rinunciare a Diaby e Versienti infortunati e lascia inalterato il 4-3-3 di base con Tomassini che torna ad occupare l'out di destra difensivo e Riccardi posizionato accanto a Benassai, a sinistra Ferrara. A centrocampo Marsili, Civilleri e Bellocq. Trio offensivo composto da Pacilli all'esordio in maglia rossoblu, Saraniti e Giovinco. Taranto in completo blu con richiami rossi, Latina in maglia biancoblu si schiera con il 4-4-2. La squadra pontina è reduce dalla vittoria del girone F della serie D nella scorsa stagione. Arbitro dell'incontro è il Sig. Kumara della sezione di Verona. Al 2' c'è un angolo per la formazione ospite che si proietta subito in avanti. Il Taranto risponde al 6' con una bella iniziativa di Ferrara che crossa dalla sinistra trovando Saraniti che si avvita di testa e la sfera finisce alta. Il Taranto ci prova ancora con Mario Pacilli, l'ex giocatore del Lecce che ci prova con un tiro a giro impreciso. Il Latina prende il comando delle operazioni a centrocampo e al 18' Di Livio percorre trenta metri palla al piede e calcia ma la traiettoria non impensierisce Niccolò Chiorra. I rossoblu non stanno a guardare e al 22' si sviluppa una bell'azione da sinistra a destra con Pacilli che crossa per l'accorrente Saraniti che sceglie bene il tempo ma spedisce alto. Ma l'occasione più ghiotta il Taranto la costruisce sempre su iniziativa del solito Ferrara che serve in profondità Giuseppe Giovinco che si avvita bene e conclude di sinistro ma trova l'ottima opposizione dell'estremo difensore Cardinali. Tra il 30' e il 40' il Latina prova a rintuzzare in avanti e guadagna una lunga serie di calci d'angolo. Ma è il Taranto che sul finire della prima frazione ha un'altra ghiotta chance per trovare il gol; tutto parte dai piedi di Bellocq che cadendo serve l'accorrente Giovinco il quale dall'altezza del dischetto calcia a botta sicura ma il suo tiro è centrale e Cardinali si supera ancora.

 

 

 

Il secondo tempo comincia senza cambi con la palla a due che è affidata al Latina. I laziali partono con maggiore decisione e ci prova Morreti con un tiro dalla distanza. Al 55' c'è il giallo per Benassai per fallo su Di Livio. In un momento di stanca della partita il Taranto affonda e lascia il segno. Al 60' infatti Civilleri serve Giovinco il quale da sinistra serve dal lato opposto l'accorrente Pacilli che con un tocco preciso insacca sotto la curva nord per l'esultanza sua e dello Iacovone. Gol all'esordio in rossoblù per l'ex Viterbese. Il tecnico del Latina prova a correre ai ripari inserendo Mascia e Rossi per Rossetti e Di Livio. Al 72' anche mister Laterza effettua il suo primo cambio inserendo Mastromonaco al posto di uno stremato Pacilli. Al 67' il Taranto mette in cassaforte la partita grazie a una grande azione di Civilleri che si produce in un grande scatto sulla sinistra, il traversone è lungo ma Saraniti è abile a rimettere la sfera nel mucchio per l'accorrente Giovinco che scaraventa in rete, festeggiando con il gol il suo compleanno. Il Latina accusa il colpo ma non ci sta e Ferrara deve compiere gli straordinari per fermare un'avanzata della formazione pontina. A 10' dalla fine c'è un doppio cambio nel Taranto con Giovinco che lascia il posto a Italeng e Civilleri il cui posto è preso dal giovane Labriola. All'84' Vincent De Maria prende il posto di Saraniti, anche lui autore di una prova generosissima. Il Latina effettua il primo tiro in porta al 89' al termine di un contropiede con Rossi che calcia sul legno a Chiorra battuto. Le squadre si allungano e al secondo dei sei minuti di recupero il Taranto potrebbe replicare in velocità ma Labriola viene bloccato al momento del tiro da un difensore. Nei restanti quattro minuti di recupero non accade più nulla da segnalare e al triplice fischio il Taranto può festeggiare una vittoria che proietta i rossoblu a quota dieci in classifica a quota 10 punti, una sola distanza dal Bari capolista. Mercoledì prossimo si torna in campo, nuovamente allo Iacovone alle 17.30 quando gli ionici affronteranno il Monterosi Tuscia.

 

 

 

Queste le dichiarazioni nel post gara del tecnico rossoblu Giuseppe Laterza: ”Oggi era una partita dura perché avevamo di fronte una squadra forte e brava nella circolazione della palla. Noi siamo stati bravi a scendere in campo senza allentare mai la tensione conquistando così tre punti meritati e importanti. Oggi siamo contenti per quanto abbiamo fatto ma da domani dovremo pensare alla prossima sfida che si presenta altrettanto complessa. In settimana ci eravamo prefissi l'obiettivo di riscattare l'immeritata sconfitta contro la Paganese. All'inizio abbiamo pressato poco sbagliando anche qualche uscita. Negli spogliatoi, però, ci siamo ricompattati e la voglia di vincere è emersa poi nel secondo tempo. Chiaramente nell'arco di una partita si possono incontrare momenti di difficoltà ma la nostra mentalità deve essere sempre la stessa, sempre decisa. Rispetto tutti i ragazzi soprattutto quando danno il massimo nel corso della settimana. La dimostrazione di questo è l'impiego odierno di Mastromonaco. Un altro aspetto su cui dobbiamo crescere è la personalità e la gestione dei minuti finali a maggior ragione quando siamo in vantaggio. Biosgna portare palla nella metà campo avversaria cercando di essere lucidi il più possibili senza spazzare frettolosamente. Oggi i miei complimenti sono per Civilleri che ha fatto benissimo. Ha la fiducia mia e di tutto lo staff societario. Tutti insieme possiamo costruire qualcosa di importante. La linea difensiva si è comportata bene a parte un paio di occasione, ma bisogna considerare che loro attaccavano a quattro e i miei difensori sono stati bravissimi nell'uni contro uno. Pacilli l'ho rischiato perché non è ancora in condizioni ottimali ma insieme abbiamo pensato che giocare fosse il modo migliore per trovare la forma migliore.”

 

 

 

Mario Pacilli:”Per quel concerne il gol ho cercato di prendere in controtempo il portiere che usciva, sono felice di aver contribuito alla vittoria. In questo momento non ho nelle gambe tutti i 90' per cui ho cercato in un certo senso di gestirmi e sono riuscito ad arrivare al 70'. In questo girone e in generale non ci sono partite facili; anche oggi il Latina ha fatto un'ottima gara ma noi siamo stati sempre concentrati. Per quanto riguarda la mia posizione in campo penso che questo modulo, il 4-3-3, sia il più congeniale alle mie caratteristiche anche perché mi trovo bene nel calciare a piede invertito. Nello spogliatoio c'è positività, continueremo a lavorare con dedizione. Questo Taranto ha un'anima, affronteremo il Monterosi con la solita concentrazioni, consapevoli di quanto il campionato sia ancora lungo.”