Lunedì, 30 Agosto 2021 15:32

CALCIO/ Lega Pro: Taranto e Turris si dividono la posta in palio In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

 Il Taranto recrimina per una traversa di Benassai, la Turris per un paio di conclusioni pericolose di Bordo. Al triplice fischio i ragazzi di mister Laterza escono fra gli applausi del caloroso pubblico dello Iacovone. Mister Laterza: “ Inizialmente eravamo contratti, poi i ragazzi sono stati encomiabili. Dobbiamo migliorare la fase di possesso, sono certo che con una condizione atletica in crescendo faremo sempre meglio.” Benassai: “Si tratta di un punto importante per il morale ottenuto contro una buona Turris. Atleticamente stiamo bene, peccato per la mia traversa, la prossima volta spero di trovare la rete.”

 

 

 

di Andrea Loiacono

 

 

 

Esordio con un pareggio a reti inviolate per il Taranto nella prima giornata del girone C di Lega Pro, match che ha fatto segnare il debutto della compagine rossoblu nella terza serie nazionale dopo quattro anni. Avversario di turno la Turris mister Bruno Caneo al suo secondo anno di professionismo. Mister Laterza conferma il 4-3-3 provato nel corso del precampionato preferendo Chiorra a protezione della porta, da destra a sinistra il giovane prodotto del vivaio della Roma Tomassini, Zullo, Benassai e Ferrara a completare il pacchetto arretrato. A centrocampo capitan Marsili funge da play con Diaby e l'ex Licata Civilleri ai suoi lati. Le novità sono avanti dove rispetto alla gara di Coppa Italia contro la Virtus Francavilla il tecnico rossoblù posiziona sugli esterni Longo e Versienti a sostegno del puntero avanzato Andrea Saraniti. La Turris risponde con un 3-4-3 che vede in Tascone a centrocampo e nel trio avanzato composto da Leonetti, Giannone e la punta Santaniello gli uomini di maggiore esperienza e pericolosità. Buona la risposta della tifoseria rossoblu che assiepa gli spalti con circa quattromila tagliandi venduti. Taranto in tradizionale divisa rossoblu, Turris in maglia biancorossa.

 

 

 

Parte bene il Taranto con Saraniti che dopo due giri di lancette si avventa su un corner calciato da Marsili ma il suo colpo di testa è sporco e non centra la porta difesa da Perina. La Turris non sta a guardare e al 5' Bordo impensierisce Chiorra con una conclusione forte da destra che il giovane portiere scuola Fiorentina è bravo a respingere col petto. La Turris nella prima porizione di gara si affaccia con insistenza nella metà campo ionica, ci prova dunque Marsili al 15' ad alleggerire la pressione con un tiro dalla distanza forte ma molto impreciso. Al 16' sempre la formazione Corallina riparte bene in contropiede con una bella triangolazione che per poco non pesca Giannone a due passi da Chiorra; nella circostanza è provvidenziale l'anticipo di Antonio Ferrara. Al 17' ancora Giannone ci prova dalla distanza con una gran botta ma Chiorra è attento e devia in angolo. Il Taranto sino al 25' fatica a trovare le linee di passaggio e gli sbocchi sulle corsie esterne per servire Saraniti che appare un po' isolato. Ci pensano dunque Marsili e Diaby, tra i migliori in campo a recuperare palle preziose a centrocampo rialzando il baricentro della squadra Lo stesso Diaby calcia dalla distanza trovando una deviazione e quindi il calcio d'angolo. Da questo ne scaturisce un bel cross di Marsili sul quale Benassai sceglie bene il tempo e colpisce di testa ma il suo colpo di testa scheggia la traversa. La Turris conclude il primo tempo con un'azione di Nunziante che calcia a giro di molto fuori.

 

 

 

Il secondo tempo inizia senza cambi da ambo le parti, da segnalare al 53' un piccolo infortunio alla spalla per Diaby. Che rientra in campo dopo le cure del massaggiatore. Al 57' sugli sviluppi di un calcio d'angolo Ferrara è ancora una volta provvidenziale a togliere la sfera dalla disponibilità di Esempio. Al 58' c'è un colpo di testa di Ghislandi per la Turris che colpisce la sfera facendola terminare di poco alta sulla traversa. Al 62' è ancora la formazione campana a sfiorare il vantaggio con un gran tiro di Bordo che lascia partire un gran tiro che Chiorra devia in angolo. Al 68' Marsili ci prova con una punizione delle sue, il tiro passa tra le gambe dei difensori e l'estremo difensore Perina blocca con qualche difficoltà. Comincia dunque la classica serie di cambi da una parte e dall'altra con mister Laterza che manda in campo Giovinco per Versienti e Bellocq per Civilleri. Al 73' tocca anche al giovane Italeng prodotto del vivaio atalantino fare il suo ingresso in campo al posto di Longo. Nella Turris lascia il campo Santaniello per Pavone. All'82' il Taranto potrebbe passare in vantaggio con Italeng che entra in area dalla destra e lascia partire un fendente che lambisce il palo. Al 90' nel Taranto avviene l'ultimo cambio con Diaby che lascia il posto a Labriola. Dopo quattro minuti di recupero l'arbitro fischia la fine del match con la formazione rossoblù che esce tra gli applausi dei propri sostenitori. La seconda giornata di campionato vedrà gli ionici impegnati al “Romagnoli” di Campobasso.

 

 

 

Mister Laterza: “Quella di stasera è stata una partita difficile e lo sapevamo, in più la prima gara nasconde sempre delle insidie. Di fronte avevamo una squadra collaudata e puntellata in avanti. Inizialmente ci ha bloccato un pizzico di emozione per l'esordio, poi i ragazzi sono stati eccezionali disputando una buona gara. Per quanto riguarda le scelte, ho schierato Versienti e Longo perché loro alzavano molto i quarti; i ragazzi hanno fatto una gara di sacrificio, bisogna fare un po' meglio in fase di possesso, ma per quanto rigaurda questo aspetto, con la condizione migliorerà anche la convinzione. Saraniti ha fatto una grande partita di sacrificio, è chiaro che bisogna essere più tranquilli e servirlo meglio. In questi giorni rimanenti completeremo la rosa, qualcosa serve anche in avanti. Ritengo che il risultato sia giusto, abbiamo avuto due occasioni con Benassai e un'altra con Italeng, sbagliando anche alcune ripartenze. Antonino e Giovinco hanno cominciato dalla panchina perché gli altri stavano bene e perché ho ritenuto opportuno scegliere chi sin dal ritiro mi segue quotidianamente. Purtroppo lo scorso anno non ci siamo potuti godere il pubblico, oggi siamo contenti di averli potuti riabbracciare. Sono rammaricato per non aver vinto questa prima partita ma sono certo che le cose andranno sempre meglio.”

 

 

 

Francesco Benassai: “Siamo partiti bene, poi la Turris ha preso un po' campo, abbiamo fatto una grande partita e credo che questo punto significhi tanto per il morale, anche perché la Turris è una buonissima squadra. Dopo i primi venticinque minuti abbiamo trovato il ritmo giusto. Per quanto riguarda la traversa colpita da me, non ho colpito benissimo la palla che ha scheggiato la traversa, spero che alla prossima occasione la palla possa entrare. Oggi abbiamo dato tutto, c'erano in campo anche tanti ragazzi all'esordio in lega Pro, ringraziamo i tifosi per il loro calore, oggi sono stati davvero encomiabili.”

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 30 Agosto 2021 15:36