Lunedì, 19 Luglio 2021 18:19

GRANDI EVENTI/ Studio certifica che Sail Gp ha portato a Taranto ricaduta di 6,8 mln di dollari In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ha generato una ricaduta complessiva di 6,8 milioni di dollari la manifestazione sportiva SailGP che il Mar Grande di Taranto ha ospitato lo scorso 5 e 6 giugno. Il dato è presente nello studio condotto da Deloitte e YouGovSport presentato oggi in una conferenza stampa a Palazzo di Città. Nei 6,8 mln di dollari sono compresi alberghi, servizi vari di cui l’organizzazione si è approvvigionata sul territorio, pernottamenti alberghieri, ristorazione e tanto altro ancora. Inoltre, gli spettatori in presenza nei due giorni sono stati 28mila, il 35 per cento di questi dal testo di Italia e dall’estero.

 

 Oltre allo spettacolo sul mare, Taranto ha offerto il 5 giugno anche uno spettacolo nel cielo con i passaggi delle Frecce Tricolori che hanno richiamato moltissimo pubblico. In dettaglio, per SailGP ci sono stati 466 ore di passaggi in tv, 70 milioni di contatti, denominati tv audience, e 8 milioni di visualizzazioni  sui social. Gli sponsor recuperati da SaiGP sono pari a 3,1 milioni di dollari. Deloitte e YouGovSport hanno inoltre stimato che senza i limiti del Covid, la ricaduta sarebbe stata intorno ai 12 milioni di dollari. SailGP é un evento riservato ai catamarani veloci F50, chiamati la Formula 1 del mare. Partito nella scorsa primavera dalle Bermuda, SailGP, con 8 equipaggi partecipanti corrispondenti ad altrettanti Paesi, ha visto Taranto come unica tappa italiana e prima europea. 

 

  A Taranto ha vinto la gara il team del Giappone, dove peraltro c’è l’unico italiano di tutta la competizione, Checco Bruni, già velista di Luna Rossa in Coppa America. Nell’ultimo fine settimana, SaiGP ha fatto tappa a Playmouth in Inghilterra mentre la conclusione dell’evento sarà l’anno prossimo negli Usa. Il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci sottolinea: “Sapevamo già che in era pre Covid questo investimento ritornava 3-4 volte sul territorio. Non ci aspettavamo, però, che la città, nonostante il Covid, avrebbe triplicato l’investimento. Abbiamo avuto numeri davvero importanti. Segno che la città ha lavorato molto bene ed è stata attrattiva”. “Stiamo ora lavorando per ripeterlo insieme ad altri eventi che costelleranno la strada da qui al 2026, anno in cui a Taranto ospiteremo la ventesima edizione dei Giochi del Mediterraneo- aggiunge - è un buon momento per Taranto, la città può finalmente scrollarsi un po’ di polvere dalle spalle e guardare avanti con ottimismo. Ci dobbiamo credere, il modello di economia buona e alternativa può essere vincente, e bene abbiamo fatto, insieme al Consiglio comunale, a puntare su una manifestazione come SailGP”. Il chief operating officer di SailGp, Julien di Biase, che era collegato in video con Taranto, ha detto che “SailGP ha portato a Taranto circa 300 persone come team. L’accoglienza è stata ottima e noi ancora oggi, con l’evento che si è spostato all’estero, parliamo ancora della bella esperienza vissuta a Taranto”.