Mercoledì, 14 Luglio 2021 15:24

ALLARME/ Ex Ilva, tre operai dell’appalto inalano gas, uno è ricoverato In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Tre dipendenti dell’impresa appaltatrice Lucale hanno inalato del gas mentre erano al lavoro all’interno del siderurgico ex Ilva, ora Acciaierie d’Italia. L’episodio è avvenuto nel reparto OG2. Lo dicono all'AGI fonti Fim Cisl. I tre operai avrebbero respirato gas di altoforno a seguito, pare, di una dispersione. Hanno accusato malori e sono stati trasportati nell’infermeria dello stabilimento. Qui due lavoratori sono stati dimessi dopo le prime cure mentre per un terzo è stato necessario il ricovero in ospedale. Quest’ultimo non corre rischio di vita. Sono in corso accertamenti per capire l’origine del fenomeno Il rappresentante sindacale della sicurezza, Francesco Demito, ha inoltrato una lettera sia ad Acciaierie d’Italia che all’impresa Lucale. 

 

“Apprendiamo da fondi aziendali Acciaierie d’Italia - è scritto nella lettera - di un evento che ha visto coinvolti alcuni lavoratori dell’azienda Lucale srl. Chiediamo un celere incontro atto a verificare le cause che hanno scaturito tale situazione e le contromisure adottate per far sì che non si verifichino nuovamente eventi di tale importanza”. “Chiediamo di visionare il coordinamento tra le parti AdI e Lucale” chiede inoltre il sindacato che si riserva si ricorrere agli organi esterni competenti in materia di vigilanza e sicurezza sul lavoro qualora dalle due società non dovesse arrivare “un riscontro per la tutela e la salvaguardia di tutti i lavoratori”.