Lunedì, 12 Luglio 2021 13:34

ESTATE TARANTINA/ Torna da questa sera il Festival chitarristico internazionale Città dello Jonio In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Torna il Festival Chitarristico Internazionale “Città dello Jonio” che, giunto alla quinta edizione, anche quest’anno propone una serie di concerti gratuiti dedicati alla chitarra classica, portando a Taranto artisti di fama internazionale.

Il cartellone, infatti, comprende otto concerti presso la Biblioteca Civica “Pietro Acclavio” e il Chiostro della Chiesa “Regina Pacis” a Lama, tutti con ingresso libero, una Summer school, una Master Class e una conferenza pubblica (info e prenotazione al 347.1790060 o sul sito www.associazioneguitarartium.com).

Aprendo la conferenza stampa di presentazione, presso la Biblioteca comunale “P. Acclavio”, Fabiano Marti, Vicesindaco e assessore alla Cultura, ha esordito spiegando che «con questa manifestazione si arricchisce ulteriormente il circuito di “Taranto Capitale dei Festival” dell’Amministrazione Melucci, il cartellone di manifestazioni estive che si terranno in città offrendo a tutti, nel pieno rispetto della normativa anti-Covid, momenti di intrattenimento e crescita culturale, tante occasioni per gli operatori del settore per riprendere finalmente le attività dal vivo con il pubblico».

Il cartellone è stato presentato dal M° Maria Ivana Oliva, Presidente dell’Associazione musicale “Guitar Artium” e ideatrice e direttore artistico del Festival “Città dello Jonio”: «dal 12 al 21 luglio prossimi concertisti di diverse nazionalità si esibiranno in concerti variegati e programmi che spaziano tra le opere più significative della letteratura chitarristica. Si inizia lunedì 12 luglio (ore 21.00) con il concerto del Trio chitarristico “Le Tredici” presso la Biblioteca “Acclavio”»

Martedì 13 luglio, alle 20.00 presso il Chiostro della Chiesa “Regina Pacis”, la serata prevede prima le performance degli allievi di chitarra Giovani Talenti e poi il concerto del chitarrista pugliese Fabio Corbuzzi.

Alle ore 21.00 nella Biblioteca “Acclavio” il 14 luglio si terrà il concerto del celebre chitarrista spagnolo Carles Pons con un programma iberico, mentre il 16 luglio si esibirà il famoso solista francese Laurent Boutros.

Presso il Chiostro “Regina Pacis” il 17 luglio in mattinata (ore 10.00) ci sarà l’incontro con Laurent Boutros “Il Musicista racconta”, seguito dall’esibizione del duo clarinetto e chitarra Cosimo Spinelli e Maria Ivana Oliva, mentre il 18 luglio(ore 21.00) si esibirà il solista portoghese Quito De Sousa.

Il 20 luglio in Biblioteca “Acclavio” alle ore 19.00 ci sarà la conferenza pubblica “Daniel Fortea: eredità di Fracisco Tarreca e tradizione spagnola” con relatori gli spagnoli David Eres Brun, Fernando David Lopez e José Maria Lopez, e il musicologo Luigi Ferro, cui seguirà il concerto del chitarrista Davi Eres Brun.

Il Festival si conclude il 21 luglio (ore 21) presso il Chiostro della Chiesa “Regina Pacis” con il concerto conclusivo della Summer School “La chitarra in ensemble” in cui si esibirà la giovane orchestra “Andrés Segovia” diretta dal M° Maria Ivana Oliva che eseguirà un repertorio dal titolo “Non solo classica”. Ormai da cinque anni, infatti, l’Associazione Guitar Artium pone particolare attenzione ai giovani con varie attività di sensibilizzazione e formazione mirate a fare musica d’insieme. 

«Siamo lieti di ospitare, accogliendo l’invito degli amici della cooperativa Museion, alcuni dei concerti del Festival nella nostra rinnovata sede – ha commentato Pierluigi Pignatelli, direttore Biblioteca comunale “P. Acclavio” – che vuole essere sempre più un contenitore a disposizione dei fermenti culturali e artistici della città».

Cosimo Borracino, Consigliere del Presidente della Regione Puglia, ha affermato che «abbiamo patrocinato moralmente questa manifestazione perché, oltre a meravigliosi concerti, prevede una Summer school che permette a chiunque voglia intraprendere lo studio di uno strumento, anche a chi non ha competenze pregresse, di avere un primo approccio alla chitarra attraverso una specifica didattica e, soprattutto, con l’ausilio della dimensione d’insieme del ensamble».

Il Festival è patrocinato dal Comune di Taranto e rientra del circuito di “Taranto Capitale dei Festival”; la manifestazione è sostenuta moralmente da diversi Enti che ne riconoscono la valenza culturale ed esclusiva sul territorio: Regione Puglia (Giunta regionale, Assessorato alla Cultura, Consiglio Regionale) e Centro di Servizi di Volontariato di Taranto.