Mercoledì, 23 Giugno 2021 15:28

LA SENTENZA- REAZIONI/ Il sindaco di Taranto “la mia ordinanza segna comunque un punto di non ritorno” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Poca sorpresa sulla sentenza del Consiglio di Stato, al netto di alcuni passaggi sui quali sarebbe opportuno riflettere. Di certo oggi nessuno può sentirsi banalmente assolto”. Lo dichiara il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, sulla sentenza del Consiglio di Stato. “Con la mia ordinanza - rileva il sindaco di Taranto - abbiamo chiamato lo Stato alle sue responsabilità sul futuro dell'ex Ilva e sulla salute dei tarantini. Ora la palla passa alla politica e al Governo, bisogna dimostrare che l'Italia è un Paese civile e coraggioso”.

    “Dal canto mio - rileva Melucci - ho la coscienza a posto, ho fatto tutto quello che era nei poteri del sindaco per provare a difendere la mia comunità. La battaglia continuerà finché non ci sarà un tavolo per l'accordo di programma che sancisca la chiusura dell'area a caldo dello stabilimento”.