Martedì, 22 Giugno 2021 16:31

FORMAZIONE/ Competitività ed eccellenza, parte progetto per la qualificazione dei lavoratori di 41 imprese In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Competitività ed eccellenza per qualificare le performance delle aziende pugliesi che in questo modo possono affermarsi all’interno di un panorama che, anche alla luce dell’emergenza pandemica, ha reso necessari processi di digitalizzazione, innovazione e sviluppo di nuove tecnologie.

E’ questo in sintesi l’obiettivo del piano “CHAN.C.E. : CHANce per la competitività e l’eccellenza”, finanziato da Fondimpresa, il fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.

Il progetto gestito in ats da Formare Puglia (ente capofila), Programma Sviluppo e Associazione Formazione è stato presentato questa mattina nella sala della biblioteca comunale Acclavio di Taranto.

Ad illustrare finalità e contenuti di un percorso formativo che vede coinvolte 41 imprese operanti in tutto il territorio pugliese per un totale di 245 dipendenti, sono stati il presidente di Formare Puglia Angelo Lorusso, il presidente di Programma Sviluppo Silvio Busico, la presidente di Associazione Formazione Paola Abre e Florinda Colella responsabile area gestione formazione aziendale di Programma Sviluppo.

Sono inoltre intervenuti in collegamento da remoto Amarildo Arzuffi, direttore area formazione di Fondimpresa e Francesco Leone consulente di marketing ed esperto di strategie di comunicazione.

Hanno portato il loro saluto esprimendo piena condivisione per un progetto che qualifica e alza il livello delle competenze delle imprese pugliesi l’assessore comunale agli Affari generali Annalisa Adamo e per la Cisl Taranto Brindisi il segretario territoriale Antonio Baldassarre e Pietro Berrettini.

“L’approvazione della nostra proposta progettuale frutto della sinergia di questo bellissimo gruppo di lavoro- ha sottolineato Angelo Lorusso - dimostra che abbiamo seminato bene nella consapevolezza che le imprese hanno recepito l’importanza della formazione che non viene più vista come un peso o un ostacolo ma come una occasione di crescita e di sviluppo”.

Nel suo intervento da remoto, Amarildo Arzufffi ha illustrato le nuove linee di finanziamento di Fondimpresa che riguarderanno principalmente economia circolare, innovazione tecnologica digitale e ambientale.